Gloria, i balli e la festa: ecco il backstge del discorso di Trump

Prima dell'assalto al Campidoglio e del discorso di Donald Trump, dietro le quinte il suo staff ballava e si divertiva sulle note di Gloria

Le immagini della rivolta a Capitol Hill del 6 gennaio saranno ricordate a lungo. L'assalto al Campidoglio da parte dei sostenitori di Donald Trump durante la ratifica dei voti per confermare la vittoria di Joe Biden sono una pagina di storia americana che va ad aggiungersi ai libri di storia per raccontare l'America degli anni Duemila. Alla fine si conteranno 4 morti, di cui una donna uccisa dalla polizia con un colpo di arma da fuoco. Nelle ultime ore è circolato un video che sta destando molto clamore in America e che vedrebbe protagonista una parte della famiglia Trump intenta a ballare sulla versione inglese di Gloria, successo internazionale di Umberto Tozzi.

Va precisato che quello che sembrerebbe un party non si svolgeva durante l'assalto a Capitol Hill ma nei minuti precedenti, prima che il Presidente uscente salisse sul palco per pronunciare il discorso che ha poi portato i manifestanti a occupare Campidoglio. Il video sarebbe stato girato da Donald Trump Jr e nella brevissima clip si vedono anche il presidente uscente e i suo staff, nonché la fidanzata di Donald Trump jr. La versione di Gloria che si sente in sottofondo è quella di Laura Branigan, morta nel 2004. Dopo che è stato diffuso il video, il manager della cantante si è scagliato contro la scelta della famiglia Trump di utilizzare quella canzone: "È assolutamente spaventoso sentire suonare “Gloria” sullo sfondo di un video a larga diffusione del presidente Trump di ieri, visti i tragici, inquietanti e vergognosi avvenimenti accaduti al Campidoglio degli Stati Uniti". Il manager ha poi aggiunto che "né Laura, né la sua musica, meritano ricadute ingiustificate dovute alle azioni degli altri".

Il video è stato girato dietro le quinte, prima del discorso del Presidente uscente. Una precisazione importante, visto che negli Stati Uniti è stato affermato da più parti che lo staff di Donald Trump e la sua famiglia si divertivano sulle note di Gloria come se fosse un inno di gioia per festeggiare l'assalto di Capitol Hill. Nel video si sente la fidanzata di Donald Trump jr che incita i sostenitori del suocero: "Fate la cosa giusta, lottate!". Una frase che non è passata inosservata e che sta destando molto clamore al pari di quella del figlio del tycoon, che definisce i manifestanti come "patrioti stanchi delle bugie".

In tanti si sono chiesti cosa n pensasse Umberto Tozzi, che ha parlato nel tardo pomeriggio di oggi: "Ho sempre preferito l'amore alla violenza, il dialogo alla forza. Nelle mie canzoni canto la bellezza della vita. Per questo mi dissocio e sono pronto in qualità di autore a difendere le origini e i principi di questa canzone"

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

edode

Sab, 09/01/2021 - 12:43

bella famigliola! a festeggiare il caos che hanno seminato, a esultare intanto che i loro devastatori assaltavano, picchiavano e saccheggiavano, come se fossero una qualsiasi famiglia casamonica. spettacolo vomitevole. questo e' il punto in cui sono sprofondati gli usa grazie al signor trump.

RightViktoria

Sab, 09/01/2021 - 13:19

@edode: lei si scandalizza di ciò che è avvenuto in casa d'altri, peraltro l'evento si è verificato prima dell'assalto a Capitol Hill, e già questo è sufficiente a placare lo scandalo. Io mi scandalizzo invece di ciò che è avvenuto in casa nostra, quel fastoso party a Cortina, di quella prestigiosa famiglia veneta, il giorno dopo il crollo del ponte Morandi. E mi scandalizzo anche della foto di alcuni volti noti delle Sardine con un membro di tale famiglia. Ma basta che sia destra e tutta la sinistra si infiamma come i tori.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 09/01/2021 - 13:31

Non so se Trump sarà tenuto a rispondere da un punto di vista giudiziario della sua condotta, resta tuttavia innegabile la sua responsabilità morale nella morte di cinque persone. Il fatto poi che lui abbia mandato allo sbaraglio quattro di esse secondo il più ipocrita degli slogan "armiamoci e partite", mentre lui ballava Gloria insieme al suo staff, ebbene questo rende il personaggio ancora più squallido.

Ritratto di faman

faman

Sab, 09/01/2021 - 15:00

RightViktoria-Sab, 09/01/2021 - 13:19: è vergognoso giustificare un vergognoso atto folle del politico più importante dela terra, con un altrettanto vergognoso episodio, che comunque per i famigliari delle vittime è più importante. Due episodi che non devono essere confrontati.

Ritratto di faman

faman

Sab, 09/01/2021 - 15:31

trovo però non democratico oscurare il profili di Trump sui social, se non incita alla violenza ha tutto il diritto di esprimere le sue opinioni.

Ritratto di neizmjernelopteligaša

neizmjernelopte...

Sab, 09/01/2021 - 16:06

RightViktoria Mi dica che il suo post era ironico...

Happy1937

Sab, 09/01/2021 - 17:09

A me non piace Trump, ma nemmeno lo "Sciamano" in compagnia del Genero di Nancy Pelosi.Capitro l'antifona

scurzone

Dom, 10/01/2021 - 10:15

Rightviktoria: Una persona può detestare entrambe gli episodi, non ti sembra, cosa conta la destra o la sinistra?

Ritratto di duliano

duliano

Dom, 10/01/2021 - 10:51

Anche Tozzi che chiede scusa perché qualcuno che a lui non piace (tanto per rimanere allineato al pensiero di regime) ascolta e canta la sua canzone! Quindi, gente, adesso, prima di comprare un disco o ascoltare una canzone, mi raccomando chiediamo all'artista se condivide le nostre idee e se gli siamo simpatici, altrimenti dovremo rinunciare

Jon

Dom, 10/01/2021 - 10:59

@faman..lei e' un traditore dell'Italia e si schiera con l'oppressore europeo..Pertanto sta con Biden, ma non conosce le sue repressioni in America Latina..e le bravate del figlio in Ukraina.. Ora con la Poliziotta Kamala rendera' uno Stato di Polizia un Paese mai stato Democratico, dove i Brogli elettorali sono consuetudine. In alcuni States gli elettori per il 60% non presentano neppure i documenti, e possono votare piu' volte. In Pennsylvania su 1,8 mil di elettori, sono giunte 2,5 mil. di schede..!! Se Trump era un cancro, ora hanno la Peste..!! Che Bello!! Non capite NULLA..!! Parlate senza mai aver vissuto laggiu'..e guardate le Tivvu'!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 10/01/2021 - 11:04

@faman ore 15:31 - la tua frase ti rende onore e molto. Nessun altro sinistro la pensa come te sull'argomento.

scurzone

Dom, 10/01/2021 - 11:10

Jon come solito spari cifre a casaccio, la Pennsylvania ha piu' di 12 milioni di abitanti, per cui mi sembra che gli elettori siano un po' di piu' di 1.800.000! Lasciamo stare i brogli elettorali, per favore, che esistono solo nel cervello dei disonesti!

Jon

Dom, 10/01/2021 - 11:17

C'e' chi si siede subito dalla parte giusta, quella spacciata dai media, mentre scorrono sullo schermo le magliette degli insort, del tycoon irriducibile, appagati dal sostegno morale dato a Biden che rappresenta solo un veterano della repressione e incallito nostalgico dell’imperialismo più muscolare e tracotante oltre che evidentemente bollito.. Cosi'la stampa concorde, guarda a lui, che presentando la sua squadra proclama: “l’America è tornata, pronta a guidare il mondo”! Come ora, il solito bullo, Bamba di Rignano esorcizza dichiarandosi pronto a "guidare l'Italia" !! Daltronde e' la Costituzione Americana che ha sancito il modus elettorale: Tra Banchieri, Schiavisti, Strozzini io scegliero' quelli che Voi POTRETE VOTARE : WE THE PEOPLE!! Questa si che e' Democrazia..!!

Ritratto di Loudness

Loudness

Dom, 10/01/2021 - 11:21

Se edode conoscesse (e soprattutto capisse) il secondo emendamento della Costituzione USA, se edode conoscesse ciò che c'è scritto nella Dichiarazione d'Indipendenza e per quali motivi chi ha la possibilità di agire ha il dovere/diritto di farlo, beh forse non avrebbe scritto il post sopra. Gli USA non sono l'Italia... chi fa il furbo in politica se la deve vedere con le "milizie" del popolo armate ed autorizzate. Ed i brogli (solo chi è ignorante o in malafede non li vede) elettorali sono motivo valido per agire.

Jon

Dom, 10/01/2021 - 11:40

@scurzone..lo so, ho abitato ad Harrisburg!! io parlavo di voti postali..E' li che ci sono stati i brogli..Lei creda a cio' che vuole, ma MAI le daro' del disonesto..!!

Rcorvaglia230

Dom, 10/01/2021 - 11:46

x loudness 11,21-- Ed i brogli (solo chi è ignorante o in malafede non li vede) elettorali sono motivo valido per agire. Guardi che dare dell'ignorante o dell'essere in malafede a dei giudici americani, se vivesse in America potrebbe costarle caro. Comunque in Italia anche il sig. Berlusconi a suo tempo evocò pesanti brogli elettorali talmente inesistenti, che persino il suo ministro degli interni, dissociandosi, si è dimesso.

Ritratto di faman

faman

Dom, 10/01/2021 - 12:01

Leonida55-Dom, 10/01/2021 - 11:04: una volta tanto siamo d'accordo. Ti faccio anche presente che i miei post, anche se appartengo alla parte avversa (ma non a questa maggioranza di governo) non sono mai farciti di estremismo.

Ritratto di faman

faman

Dom, 10/01/2021 - 12:13

Jon-Dom, 10/01/2021 - 10:59: il suo è un commento in buona parte delirante, nel senso che poteva esprimersi diversamente. L'America è sempre stato uno stato di polizia se guardiamo al comportamento della polizia indipendentemente da chi è al governo centrale o dei singoli stati. L'imperialismo americano non è un'invezione di Biden, è sufficiente voltarsi indietro. Se i brogli ci sono sempre stati e sono così facili perchè accanirsi solo ora contro Biden? Anche Trump che ha vinto con meno voti della Clinton ha fatto ricorso ai brogli? Poi lei non mi dia del traditore dell'Italia, io sono europeista convinto, ma anche convinto del fatto che questa Europa va cambiata, non certo distrutta, sarebbe un suicidio. Chi vuole distruggere l'UE non ama certo l'Italia.

scurzone

Dom, 10/01/2021 - 12:14

Quindi Jon il voto in America è un trucco, ognuno può votare piu' di una volta (non penso però che valga solo per i democratici, magari vale pure per i repubblicani), la cosa mi sconvolge. Quindi l'elezione di Bush fu truccata, perchè Gore, persona valida ed intelligente, non potesse diventare Presidente.

scurzone

Dom, 10/01/2021 - 12:22

Ma se è così truccabile, perchè l'altra volta hanno lasciato vincere Trump? (Fra l'altro con la minoranza dei voti validi).

Jon

Dom, 10/01/2021 - 12:35

L'area dei votanti di Trump racchiude 8 mil. di kmq. poco urbanizzata col 46% della popolazione tot., una realta' rurale, trascurata, mentre quella dei votanti di Clinton sono solo il 15% del territorio, ma densamente popolato; le metropoli, i cuori finanziari la gente che sta bene.. I media sono pagati da questi ultimi e pertanto nessuno difende i portatori della deindustrializzazione, i disoccupati e gli homeless, che sono milioni..frutto del dopo Reagan..Ma l'America non e' quella di New York, e' fatta di tanta povera, ma brava gente, quelli che hanno perso i figli nelle guerre criminali, che ora hanno manifestoto pacificamente, senza scandali come con i Clinton...

Ritratto di faman

faman

Dom, 10/01/2021 - 14:32

Jon-Dom, 10/01/2021 - 12:35: lei disegna un'America (in parte) disastrata, (io concordo, i media ci mostrano spesso solo le luci e non le ombre, o almeno danno risalto maggiormente alle prime) che però è frutto di TUTTE le amministrazioni. Se lei avesse ragione sui brogli, sarebbe un disastro, i presidenti USA sarebbero tutti fasulli? fifty fifty.

edode

Lun, 11/01/2021 - 11:28

@RightViktoria, pure le scene da Lei descritte hanno provocato il mio disgusto. e con questo? i generali dell'argentina allora giustificano il governo di maduro in venezuela? poi i benetton e le sardine non occupano ruoli istituzionali nel governo, le sardine poi chi sono all'interno del governo?

edode

Lun, 11/01/2021 - 15:13

se @LOUDNESS riuscisse a notare come NESSUNO degli uomini scelti dal signor trump (e sto parlando di capo dell FBI, capo delle poste,vicepresidente, corte suprema,...) ha trovato o portato prove a conferma delle sciocchezze dei brogli, ma tutto si basa su video pieni di errori sulle macchine scrutatrici dominion, su testimonianze fatte alle telecamere e non in una aula di tribunale, se LOUDNESS notasse che le elezioni precedenti, con a capo dem o rep, funzionassero senza polemiche, forse capirebbe che la colpa e' di trump. per aver sollevato polemiche inutili o per non aver garantito elezioni corrette. se loudness lo capisse, forse smetterebbe di scrivere commenti.