Gloria, i balli e la festa: ecco il backstge del discorso di Trump

Prima dell'assalto al Campidoglio e del discorso di Donald Trump, dietro le quinte il suo staff ballava e si divertiva sulle note di Gloria

Gloria, i balli e la festa: ecco il backstge del discorso di Trump

Le immagini della rivolta a Capitol Hill del 6 gennaio saranno ricordate a lungo. L'assalto al Campidoglio da parte dei sostenitori di Donald Trump durante la ratifica dei voti per confermare la vittoria di Joe Biden sono una pagina di storia americana che va ad aggiungersi ai libri di storia per raccontare l'America degli anni Duemila. Alla fine si conteranno 4 morti, di cui una donna uccisa dalla polizia con un colpo di arma da fuoco. Nelle ultime ore è circolato un video che sta destando molto clamore in America e che vedrebbe protagonista una parte della famiglia Trump intenta a ballare sulla versione inglese di Gloria, successo internazionale di Umberto Tozzi.

Va precisato che quello che sembrerebbe un party non si svolgeva durante l'assalto a Capitol Hill ma nei minuti precedenti, prima che il Presidente uscente salisse sul palco per pronunciare il discorso che ha poi portato i manifestanti a occupare Campidoglio. Il video sarebbe stato girato da Donald Trump Jr e nella brevissima clip si vedono anche il presidente uscente e i suo staff, nonché la fidanzata di Donald Trump jr. La versione di Gloria che si sente in sottofondo è quella di Laura Branigan, morta nel 2004. Dopo che è stato diffuso il video, il manager della cantante si è scagliato contro la scelta della famiglia Trump di utilizzare quella canzone: "È assolutamente spaventoso sentire suonare “Gloria” sullo sfondo di un video a larga diffusione del presidente Trump di ieri, visti i tragici, inquietanti e vergognosi avvenimenti accaduti al Campidoglio degli Stati Uniti". Il manager ha poi aggiunto che "né Laura, né la sua musica, meritano ricadute ingiustificate dovute alle azioni degli altri".

Il video è stato girato dietro le quinte, prima del discorso del Presidente uscente. Una precisazione importante, visto che negli Stati Uniti è stato affermato da più parti che lo staff di Donald Trump e la sua famiglia si divertivano sulle note di Gloria come se fosse un inno di gioia per festeggiare l'assalto di Capitol Hill. Nel video si sente la fidanzata di Donald Trump jr che incita i sostenitori del suocero: "Fate la cosa giusta, lottate!". Una frase che non è passata inosservata e che sta destando molto clamore al pari di quella del figlio del tycoon, che definisce i manifestanti come "patrioti stanchi delle bugie".

In tanti si sono chiesti cosa n pensasse Umberto Tozzi, che ha parlato nel tardo pomeriggio di oggi: "Ho sempre preferito l'amore alla violenza, il dialogo alla forza. Nelle mie canzoni canto la bellezza della vita. Per questo mi dissocio e sono pronto in qualità di autore a difendere le origini e i principi di questa canzone"