La neonata uccisa Trapiantato il fegato a una coetanea

Donerà una nuova speranza di vita la bimba di 6 mesi morta mercoledì al Gemelli per le gravi ferite riportate cadendo da un balcone dal quale era stata gettata dalla mamma. La famiglia, originaria di Passo Corese, aveva dato l’assenso per la donazione degli organi e ora un’altra bimba potrà avere la speranza di tornare a sorridere. L’équipe della chirurgia epato-biliare dell’ospedale del Bambino Gesù ha infatti eseguito, mercoledì notte, il trapianto del fegato a una bimba cinese affetta da malformazione. La piccola a cui è stato trapiantato l’organo ha 6 mesi, proprio come la bimba che viveva nel reatino, e vive a Matera. È affetta da una malformazione alle vie biliari congenita che aveva compromesso in maniera irreversibile la funzionalità epatica. Il prelievo è avvenuto attorno alle 2 di mercoledì notte, l’intervento è durato fino alle 13 di ieri ed è stato eseguito dall’equipe diretta dal professor Jean de Ville de Goyet. Intanto il sindaco di Fara Sabina Vincenzo Mazzeo ha annunciato il lutto cittadino il giorno dei funerali della bimba.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti