Allerta nei porti italiani: possibili attacchi via mare

Il Viminale si accorge che la minaccia jihadista arriva anche dai Balcani. Nel mirino i porti di Ancona, Bari e Brindisi: l'Italia rischia attacchi militari

Il Viminale si accorge che la minaccia jihadista arriva anche dai Balcani. Tra gli obiettivi sensibili, aggiornati dopo la recente spirale di attacchi in Francia, Tunisia e Kuwait, sono finiti i porti del Mare Adriatico, in particolar modo quelli di Ancona, Bari e Brindisi. È qui che i terroristi dell'Isis o di altre sigle del terrore approdano per infiltrarsi in Italia e colpire le principali città europee. Ora il ministero dell'Interno si aspetta attacchi via mare proprio come facevano negli anni Settanta e Ottanta i commando palestinesi contro Israele.

Da mesi i porti dell'Adriatico sono il punto di partenza dei foreign fighter europei per raggiungere la Siria e l'Iraq e combattere tra i miliziani dello Stato islamico. Adesso, però, si temono i rientri. Tanto che, come segnalato nei giorni scorsi dai servizi di intelligence britannici, gli stessi porti di Puglia e Marche rischiano di diventare il punto di ritorno per colpire l'Italia. Perché, mentre giustamente si teneva d'accordo l'avanzata dell'Isis in Libia, nessuno guardava ai Balcani dove da mesi sono apparse le prime bandiere del Califfato e dove sono attivi numerosi campi di addestramento per jihadisti. "La regione balcanica - spiega una fonte del Viminale al Messaggero - è nodale per il radicalismo di matrice islamica, soprattutto per l'attivismo incessante di soggetti e di gruppi estremisti di orientamento salafita, sempre più coinvolti nel reclutamento e nel trasferimento di jihadisti in territorio siriano e iracheno". Particolarmente attivi sono quelli presenti in Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro e Serbia che ruotano attorno a leader per gran parte bosniaci e di etnia albanese. "Specie in Kosovo - continua il Viminale - al di là dell'approccio radicale predicato da taluni imam, l'idea del jihad sembra prendere piede soprattutto piede soprattutto in alcune aree meridionali del Paese, dove il diffuso disagio socio-economico accentua la permeabilità, specie tra i più giovani, all'azione di proselitismo di impronta salafita".

Già dopo il brutale attacco al museo del Bardo, la Difesa aveva rafforzato le misure di sicurezza nel Mar Mediterraneo armando "unità navali, team di protezione marittima, aerei, elicotteri e velivoli a pilotaggio remoto e da ricognizione elettrinica" per proteggere "le linee di comunicazione dei natanti commerciali e delle piattaforme off shore nazionali" e "sorvegliare le formazioni jihadiste". Dopo le stragi alla fabbrica di Saint-Quentin-Fallavier e sulla spiaggia di Sousse, il Viminale ha ulteriormente alzato il livello di allerta individuando ottantacinque possibili jihadisti, mettendo sotto controllo una decina di centro di preghiera radicalizzati e autorizzando un giro di vite sulle espulsioni. "Chi non ha diritto a stare in Italia, va rimpatriato - ha dichiarato ieri il ministro dell'Interno Angelino Alfano - accogliamo i profughi e facciamo tornare a casa chi non ne ha diritto".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

marinoizma

Dom, 28/06/2015 - 13:23

ma segati

marinoizma

Dom, 28/06/2015 - 13:23

e anche se fosse ... aiutiamo allora assad

agosvac

Dom, 28/06/2015 - 13:30

Chi conosce un poco di storia dovrebbe sapere benissimo che l'Italia ha sempre subito gli attacchi dell'Islam. Nei secoli passati non erano ancora terroristi, erano solo pirati e schiavisti che facevano sortite brevi rubacchiando e prendendo prede ambite, le nostre ragazze, specie se bionde, erano molto richieste nei mercati di donne dell'Islam. Oggi le cose sono diverse. Un manipolo di terroristi potrebbe facilmente sbarcare poche persone armate di mitra e fare una strage nelle nostre spiagge. Non c'è né difesa né prevenzione. Questo sarebbe bene che lo si sappia, anche se nessuno del Governo riuscirebbe ad ammetterlo. Senza considerare il fatto che gli attacchi potrebbero anche essere interni: i terroristi, ormai, li facciamo sbarcare insieme agli immigrati clandestini. Chi ci dice che tra i vari venditori di cianfrusaglie non ci siano terroristi armati di mitra???????

alby118

Dom, 28/06/2015 - 13:47

Da Est mai arrivato nulla di buono, solo feccia !!!!

sdicesare

Dom, 28/06/2015 - 13:49

"individuando ottantacinque possibili jiadisti".E che fanno, li sorvegliano? Da cacciarli subito, anche al solo sospetto, con famiglie, nipoti e suocere. E se anche solo in una moschea si sente volare una mosca al di fuori del coro e delle loro preghiere, chiuderla subito e cacciare immediatamente tutti quelli che ci vanno e la frequentano. Forse non e' chiaro che bisogna finirla con il buonismo, questa e' una guerra, la tolleranza non e' piu' permessa, e va combattuta con strumenti di guerra.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 28/06/2015 - 13:53

Ma se il nostro governo ed il vaticano li ha invogliati a venire nel nostro paese,anzi li vanno a prendere addirittura sul lungomare libico,ora diciamo di stare all'erta ???? Se abbiamo detto fino a ieri che non respingiamo nessuno,credete che basti dire che arrivano da un'altra parte???? Certo che vengono anche da altre parti,e allora quale soluzione prendiamo,governo di incapaci.Vorrei sentire anche francesco,al momento tace ma se dovesse parlare sicuramente saranno frasi di circostanza senza dire niente.

terzino

Dom, 28/06/2015 - 13:55

saranno difesi dalla guardia costiera disarmata

Anonimo (non verificato)

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 28/06/2015 - 14:02

Ed ecco il "bel frutto" della nostra difesa militare del Kosovo, fatta a suo tempo da D'Alema attaccando i serbi cristiani che ci stavano facendo un favore. Adesso avremo attacchi militari alle nostre coste dell'Adriatico dal Kosovo degli islamici. L'idiozia di quelli di sinistra non finisce mai di stupire. Adeso in Itaslia difendono gli islamici e gli danno moschee, mentre un nostro Ministro parla di "accordarsi" con gli islamici moderati che stanno da noi. Non c'è bosgno di nessun accordo con chi rispetta dove si trova, il che vuol dire che la definizione "moderati" è altrettanto falsa. NON ESISTONO ISLAMICI MODERATI, l'islam E' UNO SOLO. Mettetevelo bene nel cranio sinistroidi e utili idioti di buonisti. Non aspettatevi nessuna riconoscenza da costoro. Lo dimostra il Kosovo, aiutato da noi ma da cui adesso ci attaccano,lo dimostra il decapitato frncese di Lione, decapitato dall'islamico a cui aveva dato lavoro.

Ettore41

Dom, 28/06/2015 - 14:08

@agosvac.... Lo scenario da lei tracciato non e' inverosimile, anzi direi abbastanza possibile, basta trovare un paio di idioti che vogliono diventare martiri e circondarsi di 7 vergini fanciulle. Ma se cio' dovesse accadere lei pensa che il governo si assumerebbe le proprie responsabilita'? Io credo di no. Troveranno qualche Comandante di una Capitaneria di Porto a cui addebitare tutte le colpe

zucca100

Dom, 28/06/2015 - 14:17

Agosvac, cosa proponi x fronteggiare i terroristi? Non andare in spiaggia?

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Dom, 28/06/2015 - 14:23

Che ci fosse un giornalista che spiegasse a noi comuni mortali dove comprano le armi quelli dell'Isis. Forse sono di provenienza di Allah?

epesce098

Dom, 28/06/2015 - 14:24

E noi siamo qui ad aspettarli e intanto ci grattiamo le palle!

mariolino50

Dom, 28/06/2015 - 14:25

Da veri furbacchioni qualche anno fà siamo andati a bombardare i serbi, e consegnare il Kossovo agli usurpatori musulmani, veramente una mossa geniale.

franco-a-trier-D

Dom, 28/06/2015 - 14:43

e quelli che sono già dentro l'Italia ve lo dirà Alfano?

claudio faleri

Dom, 28/06/2015 - 14:45

italiani sentitevi al sicuro ci protegge tutta la sinistra, specialmente rifondazione che è come la mamma, dormite sogni tranquilli è impossibile che ci facciano qualcosa, li ospitiamo dagli anni 70 il pc li faceva entrare, e facevano quello che volevano, nessun controllo ai fratelli islamici

roberto.morici

Dom, 28/06/2015 - 14:46

Viminale...Ministero degli Interni...Alfano. Siamo in una botte di ferro: l'aquilotto Alfano vigila sulla nostra sicurezza...

Ritratto di BRACCOstufo

BRACCOstufo

Dom, 28/06/2015 - 15:06

anche Angelino ha scoperto l'acqua calda!!! BUONGIORNO ANGELINO?? la informo sign. ministro, che da una decina di anni, io comune mortale, sono a conoscenza di bande islamiste KOSOVARE che trafficano droga e armi. cos' come lo sanno tutti i kosovari, bosniaci, serbi, e soprattutto lo sa UMPROFOR che li protegge, non fa nulla per proteggere, invece, i pochi SERBI che ancora sono rimasti a subire angherie della peggior specie. la sa vero cosa è l'UMPROFOR? Perché CI DOVREBBE ESSERE ANCHE QUALCOSA DU SUO DA QUELLE PARTI, OLTRE A GEMANIA, FRANCIA ED ALTRI. lei sa che in Kosovo c'è una base AMERICANA che da sola distruggerebbe l'ISIS in 15 minuti. Sa spiegarmi perché non viene fatto assolutamente niente, anzi... e lo sa che ci ha rotto i cxxxxxxi con le cxxxxxe che spara ogni giorno???

Ritratto di giubra63

giubra63

Dom, 28/06/2015 - 15:16

Cosa aspetta il governo imbelle di Renzi a chiudere le frontiere di mare e di terra, e respingere tutti i barconi carichi di islamici?

Raoul Pontalti

Dom, 28/06/2015 - 15:28

...Bufale! Navi di provenienza extra Schengen : nessuno sbarca senza previo controllo di polizia effettuato a bordo, poi tutti i veicoli subiscono ispezione doganale a terra (così si racimola qualche soldino per le irregolarità che sempre si riscontrano a carico dei soliti furbi); navi di provenienza UE/Schengen: appena salpata la nave dall'ultimo porto toccato prima dell'arrivo al porto italiano si effettua rigoroso controllo di polizia e allo sbarco passeggeri e veicoli sospetti sono avviati a controlli certosini. Un po' di lavoro serio da parte degli stipendiati a carico del debito pubblico (gli paghiamo anche i corsi per la lettura dei documenti di identità, passaporti, patenti, carte di circolazione, etc stranieri, arabi in particolare) e il rischio terrorismo è ridimensionato. Poi ci resterà da consolare i malavitosi per la stroncatura del contrabbando...

cgf

Dom, 28/06/2015 - 15:31

avrebbe molta più eco un attacco alle spiagge romagnole..

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 28/06/2015 - 15:42

CARO ZUCCA Rispondo per AGOSVAC. Meglio venire a vivere in Nicaragua!!!Qui i mussulmani dell'ISIS NON ARRIVANO e Loro (i Nicaraguensi)non mandano le loro navi a raccoglierli fino sulle spiagge Libiche!!!lol lol Saludos dal Leghista Monzese

Ritratto di anto74

anto74

Dom, 28/06/2015 - 15:47

Basta col buonismo dell'accoglienza. Nei barconi ci sono anche potenziali terroristi. Governo sveglia, il popolo nutre insicurezza.

Italianoinpanama

Dom, 28/06/2015 - 15:54

siamo in guerra e in guerra si combatte si uccide non si porge l altra guancia come dice l imam bergoglio

Leonard83

Dom, 28/06/2015 - 15:58

Egregio signor. BRACCOstufo@ , La Germania si scrive "Ger...ecc" non Gemania .... , concordo pienamente di ciò che afferma , però anche se anche il centrodestra nel 2011 in Libia non fece di meglio al centro sinistra nel 1999 nei balcani .che sia ben chiaro , però alle volte si fanno le cose credendo di migliorare non di peggiorare ....!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 28/06/2015 - 16:12

Gran brutt'affare demandare la nostra sicurezza ad un branco d'idioti.

claudio faleri

Dom, 28/06/2015 - 17:13

non chiamateli terroristi offensivo, sono amici del pc e in particolare di rifondazione, un settore comunista che odia in particolar modo l'italia, tutti tranquilli, lo dice anche il maestro pontalti è solo propaganda, al massimo bombardano il vaticano ma a noi cosa ci interessa

anna.53

Dom, 28/06/2015 - 17:22

Sarebbero l'allerta e in alto la guardia di Alfano &C? Una barzelletta purtroppo che in tempi così gravi non ci dovremmo permettere così come non ci possiamo permettere -se conoscessimo un minimo di storia e le attuali strategie trrroristiche -l'uso dell accoglienza in modo così colpevolmente disinvolto: lasciando scappare chi vuole!...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 28/06/2015 - 17:26

Come lo controllano dopo i tagli alla difesa? Con la fionda?

Lucas1963

Dom, 28/06/2015 - 17:44

Con la Minitrella della difesa che ci troviamo possiamo dirci al sicuro inoltre non è escluso che, sotto l'ombrellone in qualche spiaggia esotica, non sappia nulla di tutto ciò.

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Dom, 28/06/2015 - 17:56

Improbabile che attacchino la loro autostrada per l'europa.Comunque TUTTI AL MARE lo lasciamo alla vecchia canzone, e mi spiace per i gran lavoratori dell'Adriatico che non se lo meritano. Vedremo se la presidenta andra' nella SUA tenuta.GRAZIE MILLE

aitanhouse

Dom, 28/06/2015 - 18:17

cerchiamo di ragionare e rispondiamo a qualche domanda: è più pericoloso un profugo o un clandestino? un clandestino nella maggior parte dei casi cerca un lavoro oppure una qualche fonte di guadagni che gli permetta di sopravvivere e se ne frega della politica nel suo paese, un profugo al contrario è un soggetto che in qualche modo odia le istituzioni del suo paese, non lo ama, si è messo contro un regime , è scappato invece di combattere per la sua idea e non è certo immune dal subire influenze estremiste che possono sembrare una compensazione alla sua situazione sbandata e senza futuro.

FrancescaRomana...

Dom, 28/06/2015 - 18:30

Autostrada per l'Europa? mm ci sono altre strade purtroppo Aldolibero. La cosa che mi sconcerta è che sanno dove potrebbero attaccare e non fanno nulla per difendere questi luoghi. In altri paesi avrebbero messo file di soldati (soprattutto dopo gli ultimi gravi attentati) con fucile spianato o avrebbero vietato alla gente di andare in spiaggia. No, per questi è tutto tranquillo, noi vi diamo i prossimi appuntamenti se volete fare da bersaglio se no statevi a casa...libero arbitrio, della serie: a noi (governo) che ci frega!

Raoul Pontalti

Dom, 28/06/2015 - 20:21

#stenos: scommetto che tu mandi all'asilo nido ad operare come puericultrici i ferrovieri e le puericultrici le mandi ad allevare suini. I controlli di polizia li fanno gli organi di polizia, non le puericultrici o i soldati, che il loro mestiere è fare la guerra come ci ricorda il Manzoni con un superbo anacoluto. In realtà noi non abbiamo bisogno di incrementare le nostre pletoriche forze dell'ordine, bastando farle lavorare. La Germania ha meno poliziotti di noi pur avendo più popolazione e più stranieri ed avendo lunghe frontiere terrestri tutte Schengen (ossia senza alcun controllo), ciononostante è più ordinata dell'Italia e i terroristi sono inibiti. I nostri soldati posaono restare a farsi le seghe in caserma, contro i terroristi non servono a un tubo (voi bananas li accusate anzi nella versione marinara di portare qua i profughi che per voi sono tutti clandestini e terroristi...).

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 28/06/2015 - 20:32

"Possibili attacchi via mare" ..... ..... ..... se il viminale non dice ca....e in merito, DEVE FARE UNA COSA SOLA, DISPORRE TUTTA LA NOSTRA MARINA A TUTELA DELLE NOSTRE COSTE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

franco-a-trier-D

Lun, 29/06/2015 - 09:08

attacchi via mare? Ma se andate a raccoglierli con la marina militare, o aspettate di vedere delle portaerei dell'ISIS? Agosvac e quello che hanno fatto gli italiani e l'Occidente intero nei paesi musulmani non lo sai? Ma sei stato a scuola tu o no.Tu conosci solamente la TUA storia non quella reale..

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 29/06/2015 - 09:36

Se sono riusciti a far saltare Falcone con tutta la sua scorta e la sua sicurezza figuriamoci se non saranno capaci a farci saltare sulle strade senza che nessuno controlli. Un supermercato o centro commerciale con i posti auto sotto ad essi.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 29/06/2015 - 10:45

Toh!...Non lo immaginavo!!!

moichiodi

Lun, 29/06/2015 - 10:51

Il Viminale si accorge adesso. Li dormono, mentre qui al giornale tutti in campana. Quando la smetterete di prendere in giro i lettori. E poi perché solo in Italia non sarebbe possibile fare un attentato? Il terrorismo purtroppo se vuole, colpisce.

linoalo1

Lun, 29/06/2015 - 10:54

Bisognerebbe,finalmente,smettere di continuare gridare:Al Lupo!!

Rossana Rossi

Lun, 29/06/2015 - 11:04

Chi ci deve difendere con i miliardi che diamo a questo non-governo? La pinotti? Ah Ah! alf-ano? Ah ah! Il pifferaio? Ah Ah!........Caro Sdicesare fai attenzione che puoi essere tacciato di bieco razzismo.........

franco-a-trier-D

Lun, 29/06/2015 - 11:25

do-ut, ma i compagni del PD questo non vogliono pensarlo fin che possono per ora guadagnare soldi poi si vedrà.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 29/06/2015 - 11:35

Abbiamo 1 milione di possibili attacchi e sono già tutti in Italia.Integrati,come direbbe la sinistra italiana.