Il testamento della Fallaci: l'integrazione una balla

Nel 2005 la scrittrice avvisava sui rischi del politicamente corretto e di certe sentenze

Denunciare la «fandonia dell'Islam moderato» è stata l'ultima crociata della combattente Oriana Fallaci. La scrittrice aveva cercato in tutti i modi di costringere l'Occidente a spalancare gli occhi e stracciare il velo dell'ipocrisia per riconoscere quella che per la Fallaci è una verità innegabile.

«Continua anche la panzana che l'Islam è una religione di pace, che il Corano predica la misericordia e l'amore e la pietà. Come se Maometto fosse venuto al mondo con un ramoscello d'ulivo in bocca e fosse morto crocifisso insieme a Gesù. Come se non fosse stato anche lui un tagliateste e anziché orde di soldati con le scimitarre ci avesse lasciato san Matteo e san Marco e san Luca e san Giovanni intenti a scrivere gli Evangeli».

È uno stralcio del suo ultimo articolo pubblicato dal Corriere della Sera il 16 luglio 2005. Si intitolava «Il nemico che trattiamo da amico». Profetica? La Fallaci non amava l'idea di fare la Cassandra ma a leggere le sue parole è difficile negare che la sua prospettiva sul futuro dell'Europa e dell'Occidente fagocitati dall'Islam fosse molto lucida.

La scrittrice fiorentina cercava di scuotere un Occidente che appariva cieco di fronte al pericolo. La sua crociata aveva preso il via dopo gli attentati dell'11 settembre 2001 in Usa ed è proseguita fino alla sua morte nel 2006. Nel mirino della Fallaci prima di tutto proprio l'Europa che, scriveva, «non è più Europa ma Eurabia e che con la sua mollezza, la sua inerzia, la sua cecità, il suo asservimento al nemico si sta scavando la propria tomba».

Critica proprio nei confronti del via libera alla costruzione delle moschee sulla base della «bugia dell'integrazione, la farsa del pluriculturalismo». Durissima pure con il sistema giudiziario con i «magistrati sempre pronti a mandare in galera me e intanto ad assolvere i figli di Allah. A vietarne l'espulsione, ad annullarne le condanne pesanti, nonché a tormentare i carabinieri o i poliziotti che li arrestano».

Il mito da sfatare per la scrittrice è quello dell'esistenza di un «Islam Moderato». La Fallaci vuole smascherare «il tentativo di farci credere che il nemico è costituito da un'esigua minoranza e che quella esigua minoranza vive in paesi lontani. Bé, il nemico non è affatto un'esigua minoranza. E ce l'abbiamo in casa. Ce l'abbiamo in casa da oltre trent'anni». Il rischio più grande è che questo nemico non viene riconosciuto come tale, avverte la Fallaci. «È un nemico che a colpo d'occhio non sembra un nemico. Senza la barba, vestito all'occidentale, e secondo i suoi complici in buona o in malafede perfettamente inserito nel nostro sistema-sociale: col permesso di soggiorno, con l'automobile. Con la famiglia». Per questo scioccamente non lo temiamo più e lo «trattiamo da amico» ma intanto quel nemico in realtà «ci odia e ci disprezza con intensità».

Dunque questo nemico trasforma le moschee «in caserme, in campi di addestramento, in centri di reclutamento per i terroristi, e obbedisce ciecamente all'imam, però guai se arresti l'imam». Per la Fallaci non ci sono mai stati dubbi o perplessità perchè «l'Islam è il Corano e il Corano è incompatibile con la Libertà, è incompatibile con la Democrazia, è incompatibile con i Diritti Umani. E' incompatibile col concetto di civiltà».

Un buona parte della responsabilità della perdita di orientamento dell'Occidente la Fallaci la attribuisce all'indulgenza «che la Chiesa Cattolica professa nei riguardi dell'Islam», continuando a sottolineare il «comune patrimonio spirituale fornitoci dalle tre grandi religioni monoteistiche». Quella cristiana, quella ebraica, quella islamica.

Perla scrittrice non esiste alcun «patrimonio in comune» perché: «Allah non ha nulla in comune col Dio del Cristianesimo. Col Dio padre, il Dio buono, il Dio affettuoso che predica l'amore e il perdono. Il Dio che negli uomini vede i suoi figli. Allah è un Dio padrone, un Dio tiranno. Un Dio che negli uomini vede i suoi sudditi anzi i suoi schiavi. Un Dio che invece dell'amore insegna l'odio, che attraverso il Corano chiama cani-infedeli coloro che credono in un altro Dio e ordina di punirli. Di soggiogarli, di ammazzarli».

Impossibile dunque «mettere sullo stesso piano il cristianesimo e l'islamismo». Inaccettabile «onorare in egual modo Gesù e Maometto».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

VittorioMar

Ven, 06/12/2019 - 08:42

..in Toscana: PARLATECI DELLA "ORIANA" !!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 06/12/2019 - 08:53

fosse venuta in Germania a vedere se la integrazione è una balla.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 06/12/2019 - 08:54

l'Islam è una religione quindi una creatura umana, non è una legge fisica immutabile, cammina sulle gambe degli uomini e delle DONNE e in TANTE e in tanti (islamiche/islamici) si stanno allontanando almeno dagli aspetti più retrivi di essa...il frequentarci gli aiuta a farlo...anche Fiamma a Nirestein in un suo articolo su questo giornale pubblicato lo diceva anni fa.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 06/12/2019 - 09:03

Grande ORIANA avevi ragione allora e molta più ragione adesso.!!

Mefisto

Ven, 06/12/2019 - 09:03

Cara Oriana, parole al vento, purtroppo.

andy15

Ven, 06/12/2019 - 09:04

Poveretta: se fosse in grado di vedere tutto quel che e' successo dopo la sua morte si rivolterebbe nella tomba.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Ven, 06/12/2019 - 09:16

Come darle torto. Ci stiamo suicidando

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 06/12/2019 - 09:20

Oriana Fallaci ha sempre detto la verità in modo semplice ,senza inutili ipocrisie e quello che dice su Maometto è semplicemente storia. Le profezie di Oriana si stanno lentamente avverando : L'Europa si sta Islamizzando con diverse strategie , mentre il Cristianesimo si indebolisce mese dopo mese.

Korgek

Ven, 06/12/2019 - 09:25

Ritengo che quanto scritto dalla Fallaci è palese sotto gli occhi di tutti, compresi gli esponenti delle sinistre. Con la differenza che quest'ultime hanno visto nell'islam un potenziale serbatoio di consensi, consapevoli che ormai i popoli "autoctoni" non li sostengono più. Ma non si sono accorti che più passa il tempo e più si danno la zappa sui piedi.

Savoiardo

Ven, 06/12/2019 - 09:26

"Nulla di buono e' ma venuto dall'islam" : e' il medioevo.

Ritratto di illuso

illuso

Ven, 06/12/2019 - 09:26

Oriana...santa subito.

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 06/12/2019 - 09:28

Vorrei regalare il libro all' Ecc.mo Sig. Sindaco di Milano perchè ne porga poi copia agli Ill.mi Componenti del Consiglio Superiore della Magistratura.

giovanni951

Ven, 06/12/2019 - 09:54

@franco trier: ci vuoi parlare del muro anti immigranti tirato su a Perlach ( München) ed alto 4 metri per separare gli ariani dal centro immigrati?

giovanni951

Ven, 06/12/2019 - 09:57

grande Oriana....aveva gia capito tutto 20 anni fa. Purtroppo gli eurabici non capiscono o tradiscono la civiltá europea.

giovanni951

Ven, 06/12/2019 - 09:59

l’islam andrebbe vietato ed il divieto messo in costituzione. Mai e poi mai un islamico si integrerá. Sono qui per colonizzarci e con i vigliacchi sinistroidi che comandano ci riusciranno.

timoty martin

Ven, 06/12/2019 - 10:03

Fallacci, intelligente, colta, lungimirante, grande professionista. Lei le cose le sapeva, le aveva vissute, purtroppo nessuno l'ha creduta.

Manlio

Ven, 06/12/2019 - 10:05

Il problema della Fallaci è di aver esternato il suo pensiero in modo diretto e senza fronzoli. Così facendo può apparire una esagitata da prendere con le molle. Di questo si servono i suoi oppositori. Lei era invece solo spaventata e preoccupata per noi.Occorrerebbe un interprete più diplomatico che diffondesse diversamente le sue ragiuoni.

laval

Ven, 06/12/2019 - 10:12

Come mai i musulmani vengono in europa quando gli stati arabi sono molto più ricchi di noi? Perché non accettano l'integrazione e prolificano le moschee? Per il credente musulmano in nome di Dio si può uccidere e gli infedeli devono essere convertiti o terminati. In nome di Cristo si porge l'altra guancia. La dottrina religiosa è quella e non può essere un'altra. Chi cambia religione esce da quella dottrina per entrare in un'altra diversa, oppure diventando agnostico (se non vedo non credo) o ateo.

venco

Ven, 06/12/2019 - 10:14

Secondo i nostri sinistri siamo noi che dobbiamo integarci a loro immigrati clandestini perlopiù musulmani antidemocratici.

al59ma63

Ven, 06/12/2019 - 10:16

"...il Corano chiama cani-infedeli coloro che credono in un altro Dio e ordina di punirli. Di soggiogarli, di ammazzarli»..." Nulla di piu' vero, e la spiegazione e' semplicissima, nel mondo occidentale cristiano la religione occupa nel nostro stile di esistere un posto marginale e di frequentazione saltuaria, viene dopo la famiglia, il lavoro, il divertimento, le vacanze, la moda, la casa, i figli... l' islam viene invece al primo posto per gli islamici ...e condiziona tutto quello che esiste dopo, anche con la morte, RICORDIAMOCI che per loro noi siamo INFEDELI, e percio' soggetti da indottrinare, NON DIMENTICHIAMOCELO, e' storia di oggi ormai.

jacaree1

Ven, 06/12/2019 - 10:18

La frase evangelica "Date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio" esprime un concetto diametralmetne opposto a quello che vuole l'assoluta identificazione tra religione e stato che è proprio dell'islam. In realtà basta questa semplice considerazione per capire che non potrà mai esserci alcuna integrazione tra le due culture figlie di queste due religioni. Oriana non aveva solo ragione: di più e sarà inevitabile che una delle due culture prima o poi cerchi di schiacciare ed infine eliminare l'altra ciò a meno ceh ognuno se en stia a casa sua ma al mometno mi paiono molti di più gli islamici che vengono in occidente che gli occidentali che vanno da quelle parti

cicocichetti

Ven, 06/12/2019 - 10:23

@franco a trier ci vuoi parlare degli stupri degli immigrati ?

gpetricich

Ven, 06/12/2019 - 10:25

Questo è esattamente quello che pensano tutte le persone con un poì di cervello, soprattutto quelle persone che sono state a casa loro e li hanno visti nella vita di tutti i giorni.

paolo1944

Ven, 06/12/2019 - 10:35

C'è una congiuntura sfavorevole incredibile: il papa traditore, unico papa odiato da milioni di cristiani; la morte lentissima del comunismo, con i suoi colpi di coda micidiali per affossare la società libera; un ecologismo d'accatto a sfondo politico, che fa breccia facile nei giovanissimi. L'onda d'urto è tremenda, e chi cerca di resistervi viene messo nel mirino mediatico (Trump, Orban, Salvini ecc.ecc.). E chi detiene il mirino mediatico è qualcuno di terribilmente pericoloso e contro la nostra civiltà, lavora per affossarla.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 06/12/2019 - 10:46

DA un‘ARTICOLO DI FIAMMA NIRENSTEIN L'integralismo nasconde la voglia di Occidente Crollano nozze e nascite del 12 Febbraio 2013 Svolta culturale nei Paesi a maggioranza islamica. In Iran il tasso di natalità giù del 70% in trent'anni... i dati di 49 Paesi a maggioranza musulmana ci dicono che dagli anni 80 ai primi dieci anni del 2000, la natalità è calata del 41 per cento... L'Iran è sceso del 70 per cento, «uno dei declini più rapidi e pronunciati che si sia mai visto nella storia»....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 06/12/2019 - 11:02

..purtroppo le sue parole,che ho sempre condiviso,sono state inascoltate dalla stragrande maggioranza degli "europei",che da decenni hanno votato "partiti accoglienti"(un buon 25% addirittura non vota,perchè da buoni "chissenefrega",si adegua all'andazzo...)...E' una conclusione ormai scontata!Fra le nazioni dell'"europa occidentale",l'Italia di OGGI(post elezioni "sbornia-accoglienti" del Marzo 2018),sostanzialmente,è l'UNICO Paese,dove ci sia un "discreto" cambiamento(se ci lasceranno votare,siamo più o meno al 50% di contrari),ma il danno è fatto,...poi TUTTO lo "stato profondo" è infarcito di "filo accoglienti",...ci vorranno 10-20-30 anni per "ripulirlo",...e nel frattempo....Un epocale "harakiri" etnico-culturale-socio-economico-ambientale,voluto,votato a stragrande maggioranza!!!

Ritratto di bimbo

bimbo

Ven, 06/12/2019 - 11:05

E come al solito tutti scoprono che il passato non mente mai, e che meglio non ascoltare mai le fandonie che raccontano i venditori di fumo. Bisogna avere fede in se stessi, mai negli altri!

duca di sciabbica

Ven, 06/12/2019 - 11:13

Come il cardinale Biffi, capiva le cose vent'anni prima, quindi era insultata da chi le capisce vent'anni dopo.

Una-mattina-mi-...

Ven, 06/12/2019 - 11:20

UNA VISIONARIA, UN VERO PROFETA: PERSONA LUCIDA, SINCERA E PROFONDAMENTE ONESTA

zadina

Ven, 06/12/2019 - 11:21

La grande scrittrice Oriana Fallaci aveva capito perfettamente l'indole reale fondamentale del corano, è una religione fondata sull'odio contro chiunque non è islamico lo dimostrano tutti gli attentati fatti nel mondo contro persone che non professano coltivano l'islamismo e sempre invocando (Alla è grande) e questo papa coi sui porporati e preti accoglienti stanno collaborando per la diffusione dell'islam e per la distruzione della religione cattolica cristiana complice anche l'Europa che col tempo sarà islamizzata (chi vivrà vedrà)

Una-mattina-mi-...

Ven, 06/12/2019 - 11:22

franco-a-trier_DE Ven, 06/12/2019 - 08:53 - Si riferisce ai controllatissimi quartieroni, quartieracci, ad esempio di Francoforte, da decenni destinati agli stranieri, in modo che stiano nei loro recinti e non rompano troppo?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 06/12/2019 - 11:32

#DemetraAtenaAngerona- 08:54 Le tue discettazioni sull'Islam sono estremamente indicative di una verità inconfutabile. L'occidente, quel del politically correct, non potrà "andare a pentirsi a Roma. Detta da un agnostico.

FEMINE

Ven, 06/12/2019 - 11:45

Da un'intervista di G.B.Guerri a IDA MAGLI L’Italia è perduta. L’Europa, con tutta la sua storia, la sua cultura, il suo pensiero, i suoi poeti, i suoi scrittori, la sua arte, la sua musica, i suoi figli, è perduta. Sono perdute perché questa era la meta che si erano prefissi coloro che hanno progettato l’Unione europea. Distruggere l’Occidente affinché si realizzasse sulla nostra terra lo scontro e la vittoria (vittoria sicurissima) dell’Oriente musulmano contro l’America”. Ma l’antropologa,era inquietata non solo dalla questione islam-Europa, e da quella “intrinseca necessità di conquista che sottende il musulmanesimo”; il rapporto Italia-Unione Europa era, forse, ancor più grave.

45WO708

Ven, 06/12/2019 - 11:46

Purtroppo per gli islamici non esistono i moderati, non esistono correnti più o meno qualcosa... O sei credente o sei un infedele e DEVI essere ucciso! Vale fra di loro, figuriamoci con noi! Chiunque si illuda di poter integrare l'islam con il resto del mondo è un ignorante, e a questo punto anche uno stupido, visto che ormai gli esempi non si contano più!

Ritratto di adl

adl

Ven, 06/12/2019 - 12:11

Che Oriana Fallaci abbia previsto quello che ora è diventata storia, è fuori discussione. L'integrazione però non è una "balla" è quella cosa che non essendo riuscita all'Europa, ora OTAN UE di comune accordo con ANTI ITALIANI d'Italia e d'Europa, Sardine, Pesci Palla, Trafficanti di Uomini, ed allegra combriccola ittica e no, VUOLE "DEMOCRATICAMENTE" IMPORRE A PANTALONE ITALIANO CON I SOLDI DEI SOVRANISTI.

HappyFuture

Ven, 06/12/2019 - 12:36

Articolo BLASFEMO! La scrittrice si dovrebbe VERGOGNARE. Continuate ad alimentare lo scontro. Non solo questo articolo, ma avete sposato una IGNOBILE CAUSA. Continuate a diffondere le idee MALSANE di una poveretta arrabbiata per il suo DESTINO. Se l'integrazione fosse una balla, allora gli USA sono un SOGNO. NON ci sono parole per il vostro NONSENSE.

Ritratto di fergo01

fergo01

Ven, 06/12/2019 - 13:09

FRANCOATRIER ho molti amici in germania e non solamente italiani e che abitano in città diverse anche molto distanti tra loro. tutti indistintamente mi riferiscono che se parli male del governo, delle integrazioni o dei musulmani, ti trovi la polizia in casa. mentre è 0ermesso ai musulmani fare praticamente ciò che vogliono. l'integrazione in germania è dovuta a quel 15% di popolazione turca che sta li esclusivamente per motivi di business, essendo la turchia noto paese terzista per tantissime case europee. credimi che nel momento in cui la loro libertà, ripeto superiore alla nostra, venisse intaccata, la germania, e non solo, passerebbe dei momenti molto bui. togliti lo schinken dagli occhi e guarda la realtà da una prospettiva diversa

stefi84

Ven, 06/12/2019 - 13:10

I nemici dei munsulmani sono gli "infedeli", cioè noi e gli "apostati", in quanto gli sciti odiano i sunniti e viceversa ancor più di quanto odino noi.

Ritratto di fergo01

fergo01

Ven, 06/12/2019 - 13:25

HAPPYFUTURE hai sbagliato forum, qui abbiamo gli occhi aperti ed il cervello acceso. forse volevi scrivere su qualche giornaletto di centro sociale ma hai digitato male il link. abbi fede che se il giornale scrive qualcosa che non va, riceve per prime le nostre critiche, senza aspettare commenti troll dall'esterno

Treg

Ven, 06/12/2019 - 13:28

Happy Future, solo un sinistrorso come te può ignorare che negli USA gli immigrati DEVONO integrarsi con i costumi e le leggi locali (e ciò perché anche loro lo vogliono). Multietnicità si, multiculturalismo no. Chiaro ?

Ritratto di Arminius

Arminius

Ven, 06/12/2019 - 13:35

Oriana ha avuto il coraggio di tenere gli occhi aperti e di non negare l'evidenza come sono solite fare le sinistre. Nel suo saggio "La forza della Ragione", assieme all'islam, sferza anche i compagni che con la loro funesta ideologia non si accorgono del pericolo. Eccovi un passo illuminante: "La sinistra non è laica. Sia che si vesta di nero sia che si vesta di rosso o di rosa o di verde o di bianco o d’arcobaleno, la Sinistra è confessionale. Ecclesiastica. Lo è in quanto deriva da un’ideologia di stampo religioso cioè un’ideologia che s’appella a Verità Assolute. Da una parte il Bene e dall’altra il Male. Da una parte il Sol dell’Avvenir e dall’altra il buio pesto." E poi, con crescendo rossiniano, si domanda: "Possibile che [la sinistra] si riconosca in un mondo nel quale bisogna spiegare che sposar la mamma è peccato e raccomandare di non mangiar l’amante se l’amante è una pecora?!?" Ragazzi, questa è l'Oriana!

ettore10

Ven, 06/12/2019 - 13:38

Oriana fu una giornalista intelligente e coraggiosa. ha viaggiato molto e ha intervisto molti 'leaders' politici importanti come per esempio Arafat. Capiva perfettamente in che situazione l'Europa si metteva con la politica d'accoglienza. Purtroppo la UE ch'è sempre diretta da personaggi di sinistra non l'hanno ascoltata e non l'ascoltano ancora finche sarà troppo tardi

jeffwalker

Ven, 06/12/2019 - 13:40

La realtà non si può cambiare, non si può negare l'evidenza, si insabbia e si fa finta di niente, si schiva un problema gravissimo che la farà pagare cara a tutti questi, ipocriti e dementi vari. Lei aveva previsto tutto, bastava non assecondarla.

agosvac

Ven, 06/12/2019 - 13:42

La cosa strana è che Oriana era toscana. La Toscana è, forse, ma non tanto forse, la Regione italiana più di sinistra che ci sia e , pertanto, la più orientata verso l'accettazione dell'immigrazione clandestina, ovvero nel volere i fasulli che ci invadono e che sono al 90% islamici. All'inizio avevo pensato che fosse un po' esagerata, ma in seguito ho capito che aveva più che ragione. Il mio errore era avere studiato, per mia curiosità, l'Islam delle origini. Ma ho capito che non esiste più. Ormai c'è solo il fondamentalismo islamico ovvero la parte peggiore dell'Islam. Ho anche sbagliato nel non avere capito che i germi di quanto succede oggi erano insiti nell'insegnamento di Maometto. Solo quelli che oggi non esistono più, i Sufi, rappresentavano il poco di buono che c'era nell'Islam. Ma ormai se ne sono andati forse perché anche loro avevano capito che non c'erano speranze.

giuliana

Ven, 06/12/2019 - 13:50

I grandi numeri della presenza islamica sul nostro territorio non risolve la questione di fondo: la sharia (legge islamica ) è contraria alle nostre leggi, quindi INCOSTITUZIONALE. Le nostre leggi e quelle islamiche sono alternative, non complementari, pertanto non possono coesistere. E neppure è corretto accostare allah al Dio del Nuovo e dell'Antico Testamento, quello che ha dettato la Sua Legge, i 10 Comandamenti cui i musulmani non solo non fanno mai riferimento, ma che lo stesso maometto trasgredisce e ordina di trasgredire per compiacere allah.

Kircus

Ven, 06/12/2019 - 13:59

Integrazione, globalizzazione, multiculturalismo, passeranno la storia come il più grande inganno della civiltà.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 06/12/2019 - 14:37

E che vivono alle nostre spalle mantenuti con il nostro welfare non ce lo vuoi dire?

aldoroma

Ven, 06/12/2019 - 14:41

Grande Oriana

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 06/12/2019 - 15:32

@Treg 13:28...condivido!

trasparente

Ven, 06/12/2019 - 17:40

L'integrazione non esiste, è come l'acqua e l'olio, non si mescolano. L'idea dei buonisti è quella di distruggere tutto, e per ora ci stanno riuscendo...per ora.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 06/12/2019 - 18:57

@i sostenitori di O. Fallacci @memphis ecc Io credo che Oriana Fallaci di cui ho letto alcuni libri da giovane insieme a Ida Magli siano vissute troppo in mezzo ai libri e sono così giunte alla sbagliata conclusione che gli uomini anche quelli semplici siano dei libri... Gli uomini non sono dei libri sono molto di più E anche da quei libri che li hanno "educati" se ne incontrano altri di libri e di uomini da quei libri e dagli uomini che con quei libri gli hanno educati...sono capaci di liberarsi e SI LIBERANO...E a FARLO SPESSO SONO SOPRATTUTTO LE DONNE che spesso di quella "educazione" sono vittime...l'ISLAM è una religione, le religioni sono fatte seguite e ABBANDONATE DAGLI UOMINI QUANDO SI ACCORGONO CHE QUESTE LI IMPRIGIONANO LE IMPRIGIONANO...E STA ACCADENDO ANCHE PER L'ISLAM.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 06/12/2019 - 20:11

*Io credo che Oriana Fallaci di cui ho letto alcuni libri da giovane insieme a Ida Magli siano vissute troppo in mezzo ai libri e sono così giunte alla sbagliata conclusione che gli uomini anche quelli semplici siano dei libri... Gli uomini non sono dei libri sono molto di più E anche da quei libri che li hanno "educati" se ne incontrano altri di libri e di uomini da quei libri e dagli uomini che con quei libri gli hanno educati...sono capaci di liberarsi e SI LIBERANO...E a FARLO SPESSO SONO SOPRATTUTTO LE DONNE che spesso di quella "educazione" sono vittime...l'ISLAM è una religione, le religioni sono fatte seguite e ABBANDONATE DAGLI UOMINI QUANDO SI ACCORGONO CHE QUESTE LI IMPRIGIONANO LE IMPRIGIONANO...E STA ACCADENDO ANCHE PER L'ISLAM.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 06/12/2019 - 21:24

@trasparente esiste l'incontro...basta uscire di casa...raggiungere un luogo idoneo all'incontro, voler incontrare e ci si incontra e arricchisce...il pomodoro di origini americane si e' incontrato e integrato benissimo con la focaccia...gli islamici condividono con noi Gesù, Giovanni Battista, molti Profeti, Maria e comunque la stessa aria acqua e Pianeta...sentimenti ecc ecc

rino biricchino

Sab, 07/12/2019 - 18:41

Meno male che non può più scrivere altre str...te!