Che schiaffo per Conte "Fossi un suo giocatore chiederei già la cessione"

Cassano è tornato ad attaccare l'Inter: "Gioca male e purtroppo, lo dico a malincuore, vincerà lo scudetto, solo loro lo possono perdere"

Che schiaffo per Conte "Fossi un suo giocatore chiederei già la cessione"

Continua la crociata di Antonio Cassano nei confronti di Antonio Conte e dell'Inter, in teoria squadra di cui si è sempre professato grande tifoso. Durante il consueto collegamento su Twitch, sulla BoboTv, l'ex attaccante di Milan, Roma, Real Madrid e Sampdoria ci è andato ancora giù molto pesante nei confronti dell'Inter: "Vero che è da gennaio che non perde una partita ma ad esempio se vado a rivedere la partita contro la Lazio la squadra di Inzaghi ha chiuso con il 70% di possesso palla, una cosa incredibile".

Attacco frontale

Cassano è poi entrato in tackle nei confronti della squadra di Antonio Conte: "Il problema vero è che l'Inter purtroppo vincerà lo scudetto e lo dico a malincuore perché solo loro lo possono buttare via. Ragazzi, l'Inter non gioca bene dai", il commento al veleno di FantAntonio.

Nicola Ventola a questo punto ha provato a prendere le parti di Conte e dell'Inter: "C'è da dire però che l'Inter non rischia niente o veramente poco. Penso che sia molto migliorato nella qualità, Conte sta facendo un grandissimo lavoro e se lo lasciano lavorare può fare ottime cose. Servono degli innesti ma può fare davvero delle ottime cose", il pensiero dell'ex attaccante di Bari e Inter.

A questo punto Cassano affonda il colpo nei confronti di Conte: "Innesti? Conte non vuole i campioni e quindi chi gli devi comprare?. Ripeto, a me questo calcio non piace, mi fa venire i brividi. Se io avessi un allenatore del genere da attaccante andrei dal mio presidente e gli direi di mandarlo via".

13 punti

Mancano solo 13 punti all'Inter per ottenere la certezza matematica di cucirsi sul petto il 19esimo scudetto della sua storia spodestando così la Juventus dopo nove anni di dominio incontrastato. I match contro Napoli, Spezia, Verona, Crotone e Sampdoria potrebbero essere dunque decisivi dato che con quattro vittorie e un pareggio i nerazzurri vinceranno il tricolore senza guardare ai risultati di Milan, Juventus e Atalanta.

Se le inseguitrici della Beneamata, invece, dovessero steccare prima il titolo potrebbre arrivare anche con qualche giornata d'anticipo rispetto alla tabella di marcia anche se i nerazzurri sembrano ben concentrati e con i piedi per terra con Conte che cercherà di tenerli concentrati al massimo e di mettere in fila una vittoria dopo l'altra. Se i nerazzurri dovessero inoltre vincere le prossime 8 di campionato stabilirebbero un record: quello di aver vinto tutte le partite del girone di ritorno dalla prima all'ultima.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti