Il portiere danese: "Mi è apparso in sogno Buffon e mi ha detto..."

Hansen difenderà questa sera la porta della Danimarca contro gli azzurri e vorrebbe sostituire SuperGigi alla Juve. Ha tanta voglia d'Italia anche Viktor Fischer, 19enne bomber dell'Ajax e "figlioccio" dell'ex stella del Bologna Harald Nielsen

Il portiere danese: "Mi è apparso in sogno Buffon e mi ha detto..."

Italia tra sogni ed incubi per le facce nuove della Danimarca di Morten Olsen. Nella truppa di Copenhagen c'è chi davvero anela un ingaggio in Serie A, chi l'ha vissuta in maniera tormentata e chi persino ha incontrato Buffon tra le braccia di morfeo, non nel senso di Domenico... Partiamo dalla fine, dall'atletico e promettente portiere Jesper Hansen, 28 anni, tesserato per i francesi dell'Evian. «Buffon mi è apparso in sogno. È stato emozionante, mi ha detto che diventerò il suo erede nella Juventus». Una spacconata? All'atto pratico non risultano recenti blitz di Marotta o di qualche suo assistente in terra transalpina, anche se Hansen è uno dei portieri di maggior rendimento della Ligue 1.
Per Nick Bille, 25enne attaccante in forza al Rosenborg, l'Italia ha rappresentato un incubo professionale. «Nella Reggina mi ha fatto esordire Mazzarri, ma sono stato bocciato. A Martina e Lucca è andata anche peggio». Dopo altre stagioni mediocri nelle banlieues spagnole (Elche, Rayo Vallecano), è finalmente esploso in Norvegia, ottenendo la convocazione di Olsen.
Viktor Fischer, bomber 19enne dell'Ajax, è uno che invece sogna ad occhi aperti. La via che porta verso lo stivale gli è stata indicata dal suo padrino Harald Nielsen, medaglia d'argento alle olimpiadi di Roma nel 1960 con i danesi del calcio, ma soprattutto ex centrocampista di Bologna, Inter, Napoli e Sampdoria. «Mi parla spesso di quanto è stato emozionante cimentarsi da voi. È legato a ricordi e amici della lunga esperienza bolognese». Ma c'è anche un altro ex "italiano" che sponsorizza Fischer, è Preben Elkjaer, l'uomo dello scudetto-miracolo di Verona. «È il mio erede naturale. La vostra Serie A sarebbe la naturale prosecuzione della sua carriera».