Suicidio di Radu e dell'Inter, il Milan ringrazia (e ipoteca lo scudetto)

L'Inter perde 2-1 contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic e regala mezzo scudetto al Milan che ora è padrone del proprio destino

Suicidio di Radu e dell'Inter, il Milan ringrazia e ipoteca lo scudetto

L'Inter di Simone Inzaghi si scioglie come neve al sole, perde il tanto agognato recupero di campionato contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic, per 2-1, e regala di fatto mezzo scudetto ai cugini del Milan che ora hanno due punti da amministrare, tre considerato lo scontro diretto in favore, a sole quattro giornate dalla fine del campionato. Eppure nella prima mezz'ora di gioco, l'Inter aveva giocato un grande calcio, passando in vantaggio dopo soli 3' con un gran gol di Perisic e producendo diverse azioni da rete. I troppi errori sotto porta, però, hanno tenuto a galla il Bologna che al 28' al primo affondo ha trovato il pareggio con il grande ex Arnanutovic con un sontuoso stacco di testa.

Nella ripresa la manovra dell'Inter non è più così fluida ma i nerazzurri provano a tenere sempre nella propria metà campo il Bologna ma la difesa rossoblù fa muro e stoppa ogni rifornimento per gli attaccanti di Simone Inzaghi. All'82', però, ciò che combina Radu è qualcosa di davvero incredibile: il portiere dell'Inter, in campo per via dell'infortunio del capitano Samir Handanovic poco prima della partita, nel tentativo di appoggiare la sfera a D'Ambrosio, posizionato alla sua destra, cicca clamorosamente il pallone spalancando così la porta a Sansone che insacca da pochi centrimetri.

Lo psicodramma del portiere rumeno contagia anche la squadra che negli ultimi 13', compreso il recupero, tenta di pervenire quantomeno al pareggio con un salvataggio sulla linea sul tentativo di D'Ambrosio. Con questa sconfitta l'Inter resta ferma a quota 72 punti, a meno due dal Milan che ora ha tutto nelle sue mani. Ai rossoneri bastano ora tre vittorie e un pareggio per vincere lo scudetto. L'Inter, dal canto suo, dovrà vincerle tutte e sperare in una sconfitta o in due pareggi del Milan per poter vincere il tricolore ma i rossoneri sembrano avere un vantaggio non solo di classifica ma anche psicologico a questo punto della stagione.

Il tabellino

Bologna: Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; De Silvestri, Svanberg, Schouten, Soriano, Hickey; Barrow, Arnautovic

Inter: Radu; Skriniar, de Vrij, Dimarco; Dumfries, Barella, Brozovic, Çalhanoglu, Perisic; L. Martinez, Correa

Reti: 3' Perisic (I), 28' Arnautovic (B), 82' Sansone (B)

Commenti