Cronache
Al via High School Game At Home
Cronache
Coronavirus, 7 robot aiutano i medici dell'ospedale di Varese
Mondo
Coronavirus: Wuhan, riparte il lavoro nello stabilimento Honda
Grillo all'Ue nel 2014: "Non date i soldi all'Italia, vanno alla Mafia"
Sala: "A Milano distribuiti uova e colombe negli ospedali per i bambini"
Spazio, la Soyuz M-16 verso l'Iss

Il nobile gesto della Guardia di finanza che ha donato le mascherine sequestrate all'ospedale Cotugno

Lo scorso 27 febbraio i finanzieri hanno sottoposto a sequestro circa 10mila mascherine, rinvenute in una parafarmacia di Varcaturo e messe in vendita con una percentuale di rincari esorbitante rispetto al prezzo di acquisto e di vendita in altri esercizi commerciali. Il rincaro variava a seconda del modello delle mascherine protettive e partiva dal 300% per finire all’assurdo rincaro del 6150%. Il controllo era arrivato nell’ambito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, atte a verificare ipotesi di reato riguardanti manovre finanziarie speculative su prodotti sanitari e disinfettanti. A seguito dell’emergenza scaturita dalla diffusione dell’infezione Covid-19, questo tipo di materiali o agenti disinfettanti sono diventati difficilmente reperibili sul mercato e si è notato un aumento ingiustificato dei prezzi di vendita.

Calendario eventi