Quel dialogo tra Papa Francesco e l'imam anti Israele

Papa Francesco continua a dialogare con l'imam di al-Azhar, ma i virgolettati dal tenore antisemita del secondo suscitano parecchi interrogativi

"La soluzione al terrore israeliano risiede nella proliferazione degli attacchi suicidi che diffondono terrore nel cuore dei nemici di Allah". Il Papa della Chiesa cattolica non condividerebbe mai una frase del genere. Ma il fatto che a pronunciarla, stando a quanto riportato dall'edizione odierna di Libero, sia stato l'imam di al-Azhar, ossia Ahmed Al-Tayeb, che è uno dei principali protagonisti del dialogo interreligioso tra cattolicesimo ed islam, fa sì che le parole pronunciate in questi giorni da Jorge Mario Bergoglio, quelle contro il ritorno dell'ideologia antisemita in Europa e nel mondo, possano almeno essere comparate con quelle dell'autorità religiosa sunnita.

C'è una differenza di vedute evidente. Eppure, l'imam di al-Azhar è lo stesso con cui il pontefice argentino ha sottoscritto a febbraio scorso un documento sulla "Fratellanza Umana Universale". Tra i due c'è una sintonia abbastanza pronunciata. Lo abbiamo rimarcato in più circostanze. Al Tayeb è stato ricevuto in Santa Sede, per un'altra volta, qualche ora fa. Ma quello di ieri è solo l'ennesimo incontro tra il Santo Padre e lo sceicco islamico. Vaticano e mondo musulmano stanno anche studiando una proposta destinata all'Onu: le due confessioni religiose vorrebbero istituire una giornata mondiale in difesa della fratellanza umana universale.

Sono tutte tappe di un processo di avvicinamento. Il discorso di Ratisbona, quello firmato Joseph Ratzinger, aveva in qualche modo contribuito a tracciare un solco tra piazza San Pietro ed alcune istituzioni religiose musulmane. Poi, con l'elezione al soglio di Pietro dell'ex arcivescovo di Buenos Aires, i rapporti si sono normalizzati. E la dialettica ha iniziato a produrre dei frutti, che i più considerano positivi.

Sempre la fonte sopracitata, però, riporta altri virgolettati, che sembrano porre qualche problema e qualche interrogativo attorno all'entità di questo dialogo. L'imam di al-Azhar, in relazione agli attentati commessi contro quello che sempre Al Tayeb ritiene essere "terrore israeliano", ha anche dichiarato quanto segue: "I paesi, governanti e sovrani islamici devono sostenere questi attacchi di martirio". Un'altra dichiarazione che l'Ecclesia, il vescovo di Roma e qualunque persona di fede cattolica non possono sostenere. Ma non è tutto. Altre considerazioni sull'esistenza di un "comune nemico sionista" erano già state pronunciate dall'imam di al-Azhar. Un elemento, questo, che non può non costituire almeno un argomento di discussione attorno ai rapporti tra istituzioni cattoliche ed istituzioni islamiche.

Vale la pena segnalare, infine, come il "fronte conservatore" abbia criticato duramente il documento firmato dal Papa e da Al-Tayeb per via dell'equiparazione gerarchica tra cattolicesimo e islam. Per i tradizionalisti, non è possibile che Dio abbia voluto la diversità delle religioni.

Commenti

SpellStone

Sab, 16/11/2019 - 13:00

Xro col capitano no..

Giorgio5819

Sab, 16/11/2019 - 13:29

Continua la farsa.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 16/11/2019 - 13:56

come Papa sarebbe più credibile Balotelli

diesonne

Sab, 16/11/2019 - 14:11

diesonne continua la farsa tra islam e cattolicesimo,i fratelli maggiori del cristianesimo non coincidono con l'islam,gli ebrei e i cristiani non sono considerati neppure come fratellastri;LINGUAGGIOM COMUNE CON SIGNIFICATI OPPOSTI

GPTalamo

Sab, 16/11/2019 - 14:17

Da cattolico, devo ammettere di non approvare l'operato di questo Papa. E' vero che Gesu' cenava con ladri, prostitute, miscredenti e peccatori vari, ma e' anche vero che questi dopo si convertivano. Non ha mai sostenuto la propagazione del peccato. Il perdono, come con la Maddalena, avveniva solo se c'era pentimento. Non c'era perdono e amore sempre e a tutti i costi.

Santippe

Sab, 16/11/2019 - 14:33

Bergoglio è contro l'antisemitismo inventato da quelli della Commissione Segre, mica contro l'antisemitismo vero come quello dell'imam di al-Azhar.

venco

Sab, 16/11/2019 - 14:36

Bergoglio falso cristiano e falso papa, grande vergogna per tutti i credenti.

maurizio50

Sab, 16/11/2019 - 14:44

Sempre coerente Don Bergoglio!!!!!!!!!

routier

Sab, 16/11/2019 - 15:06

Premesso che per me il vero Papa è Ratzinger (Bergoglio è solo una squallida controfigura), quando fu dato alle stampe "Submission" di Houellebecq, non fu preso molto sul serio, ed è stato un grosso errore! Ora ne paghiamo le infauste conseguenze.

agosvac

Sab, 16/11/2019 - 15:23

Questa strana simpatia di Papa Francesco nei confronti dell'Islam desta di sicuro molti dubbi tra i cristiani cattolici. Che l'Islam reputi i cristiani quali infedeli, è ormai risaputo, anche se sembra che Papa Francesco non se lo ricordi quasi mai. Nei secoli passati il Papa era il baluardo del Cristianesimo contro l'invasione islamica. Oggi sembra che, al contrario, favorisca l'invasione islamica contro i poveri cristiani che devono subirla. Le cose sono due: o il Papa ha ricevuto dall'ALTO, cioè da Gesù, l'ordine di considerare l'Islam superiore al Cristianesimo, oppure c'è qualcosa di profondamente sbagliato nel Pontificato di Papa Francesco.

Vigar

Sab, 16/11/2019 - 15:42

Mi sono stancato di commentare questo ineffabile soggetto.

19gig50

Sab, 16/11/2019 - 15:44

non è un papa è un controsenso, una presa in giro per i cristiani.

ilrompiballe

Sab, 16/11/2019 - 15:48

Un "capo" che divide e confonde, non è un capo. Bergoglio ha portato separazione e confusione nel mondo cattolico. Non è un Papa.

Cosean

Sab, 16/11/2019 - 15:56

Perche? Non accoglierebbe Salvini anche se probabilmente lo condanna? State troppo parteggiando e favorendo un comportamento discriminante, a mio parere. L'importante è che siate consapevoli della vostra propaganda

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 16/11/2019 - 16:12

@GPTalamo W BERGOGLIO. Come Gesù' cena e incontra peccatori vari e cerca di convertirli o almeno di cambiarli in meglio, non ha i "superpoteri" di Gesù' ne' credo riceva risposte dall'aldilà' se consultato in merito alle possibilità' di conversione o rabbonimento delle persone (peccatori) che incontra...fa quello che umanamente può'...gli parla...e poi che ne sa lei dell'esito delle sue parole...di cosa accade nell'animo dei peccatori e no a cui parla...ha qualche Santo che la mette al corrente? Non tutte i frutti maturano a Primavera...anche gli altri Papi hanno parlato e incontrato altre guide religiose e peccatori, lo stesso Wojtyla...non mi risultano conversioni di massa degli altri "leader" religiosi né' pentimenti a raffica... lei dice:;"NON C'È' PERDONO ECC..." ognuno e' libero di stabilire quale sia il suo limite...il mio non e' il suo né quello del Papa...e poi... ricorderà " quante volte bisogna perdonare Maestro?" e Gesù' rispose 70 volte 7...cioè' SEMPRE!.

MOSTARDELLIS

Sab, 16/11/2019 - 16:32

Questo tizio vestito di bianco non ne azzecca una. Non sarà contento finché non saremo sopraffatti dagli islamici.

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 16/11/2019 - 17:09

Chi contesta il documento sulla "Fratellanza Umana Universale" sottoscritto a febbraio scorso non può essere etichettato come "tradizionalista" o appartenente al "fronte conservatore". Un documento così nessun Papa l'avrebbe mai firmato, né mai lo firmerà perché è in palese contraddizione con i fondamentali della Fede cattolica. L'ha firmato Bergoglio, il che è tutto dire...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 16/11/2019 - 17:20

É tanto vecchio e stanco, poco lucido: bisogna comprenderlo..

Euge

Sab, 16/11/2019 - 17:35

MA COME VI PERMETTETE !?!?!? non sapete che il Pappa è infallibbile ?!?!? e questo individuo blancovestido le azzecca tutte, le cavolate, non ne fallisce nemmeno una piccola piccola ... fra poco lo nomineranno IMAM AD HONOREM della MECCA

casalvento

Sab, 16/11/2019 - 17:40

Mi pare che Bergoglio si muova come ceo della più prestigiosa ‘multinazionale del sacro’. Tiene d’occhio la concorrenza, i rivali islamici, ma anche le forme antiche (pachamama) o nuove (greta) che prende il sacro, cercando di mantenere una supremazia. Che questo diluisca il cristianesimo e disincanti i credenti, lo lascia forse indifferente, essendo proiettato verso le masse del terzomondo, come si diceva una volta. Europa e Occidente, dal punto di vista del sacro, sono poco interessanti, con la loro saccenza laicista, e decisamente in crisi geopolitica. L’eventuale fine della Chiesa cattolica, come la conosciamo, ci lascerà nudi e soli, per un pò. Ma sarebbe anche rimedio al vecchio errore storico dello stolto Costantino, di aver messo l’Impero greco-romano nelle mani di una congrega intrigante e ignorante, emanazione del fanatismo del Medio Oriente, che ha colonizzato culturalmente l’Europa, la quale ora potrebbe dolorosamente ritrovare se stessa.

DRAGONI

Sab, 16/11/2019 - 17:49

QUANDO SARA' RESA NOTA LA SUA CONVERSIONE ALL'ISLAM?

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 16/11/2019 - 17:50

duemila anni di storia..questo è il peggio

lonesomewolf

Sab, 16/11/2019 - 17:59

Il papocchio non si smentisce mai!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 16/11/2019 - 18:06

Il cialtrone non fa altro che confermare la vacuità del suo cervello. Ma ripeto, quel che più fa rabbrividire non sono i comportamenti di franceschiello, finto papa, ma quelli del clero che sostiene un pazzo scatenato simile. Possibile che nessuno s'accorga che sta distruggendo quella poco credibilità che la Chiesa Cattolica Romana ancora aveva???

compitese

Sab, 16/11/2019 - 18:18

Ho il sospetto che nella Cappella Sistina al momento dell'elezione di Bergoglio il Padre dormiva, il Figlio era in vacanza e lo Spirito Santo trovò la Metropolitana di Roma chiusa.

Cosean

Sab, 16/11/2019 - 19:54

Ripeto "Perche? Non accoglierebbe Salvini anche se probabilmente lo condanna? State troppo parteggiando e favorendo un comportamento discriminante, a mio parere. L'importante è che siate consapevoli della vostra propaganda"

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Sab, 16/11/2019 - 21:38

CHE DIO LO FULMINI!

utherpendragon

Sab, 16/11/2019 - 22:51

le chiese cristiane , in particolare quella ortodossa e cattolica sono da sempre fortemente antisemite.Sino al delirio nazista di un antisemitismo su base razziale, l'antisemitismo cristiano si fondava su pretesti religiosi e pregiudizi socioeconomici, poi da quando herr Hitler è andato al potere alleandosi con i cattolici tedeschi (il partito di Von Papen) con la benedizione di PioXI e del suo nunzio apostolico Pacelli ( poi diventato Pio XII)si è adeguata.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 17/11/2019 - 01:03

@utherpendragon LEI DIMENTICA CHE...appare significativo ricordare la benedizione che Giovanni XXIII impartì agli ebrei che erano appena usciti dalla Sinagoga. Una Benedizione ai Giudei? Nessun Papa aveva mai osato tanto! E durante la liturgia solenne del Venerdì Santo precedente la Pasqua del 1959, Papa Roncalli, senza alcun preavviso, diede ordine di cancellare dalla tristemente (per gli ebrei) nota preghiera Pro perfidis Judaeis, che veniva recitata proprio in quel giorno, il penoso aggettivo che qualificava come “perfidi” gli Ebrei. LA VITA SCORRE... E A VOLTE LA RAGIONE SI FA STRADA...OVUNQUE.

utherpendragon

Lun, 18/11/2019 - 00:05

@DemetraAtenaAngerona:a parole la chiesa cattolica , qualche volta rinnega il suo passato ,ma sempre "con riserva mentale".D'altra parte il Sillabo non è stato ancora abolito, Giordano Bruno non ancora riabilitato , la benedizione di tutte le bandiere pure.Nella sostanza è sempre nemica di quello che chiama "relativismo" cioè la pretesa di ragione piuttosto che credere