Fermo, i risultati dell'autopsia e dell'esame medico-legale sull'ultrà

La morte di Emmanuel, secondo quanto emerge, sarebbe stata causata da una frattura al cranio provocata dalla caduta successiva "all'unico pugno" sferrato dall'ultrà. Sul costato del presunto omicida invece trovato un grosso ematoma

Si sono concluse l'autopsia sul corpo del nigeriano morto a Fermo nella sera di martedì e l'ispezione del medico legale su Amedeo Mancini (l'ultrà arrestato). La morte di Emmanuel, secondo quanto emerge dalle prime indiscrezioni, sarebbe stata causata da una frattura al cranio provocata dalla caduta successiva "all'unico pugno" sferrato dall'ultrà che aveva chiamato "scimmia" sua moglie.

L'autopsia sul corpo del nigeriano

Partiamo dall'easme autoptico. A realizzarlo è stato il medico legale, Alessia Romanelli, esame cui hanno partecipato anche i periti di parte, quello della difesa e quello della Fondazione Caritas in Veritate che ospitava i due profughi nigeriani. Secondo le prime informazioni rese pubbliche, sul corpo di Emmanuel sono stati trovati i segni di un solo pugno tra la mandibola e il labbro inferiore. Un colpo deciso "ma non fortissimo". Infatti, la dentatura del nigeriano risulta intatta. Il medico legale ha stabiliton che la morte è stata provocata da una frattura al cranio (con emorragia) che risulta essere compatibile con la caduta all'indietro del nigeriano e l'impatto con il marcapiede.

Era questa, in sostanza, la versione raccontata da Amedeo Mancini e dai testimoni.

Secondo quanto appreso da Repubblica, poi, il corpo della vittima non presenta segni evidenti di pestaggio violento (come invece raccontato dalla moglie della vittima, Chinyery), essendo il suo corpo "quasi totalmente integro". Il medico legale ha solo trovato un ematoma al polpaccio, abrasioni al polso e i segni di alcuni graffi. E questo risulterebbe "compatibile con un ventaglio di reati" additabili a Mancini che vanno dalla legittima difesa all'omicidio preterintenzionale (accusa che al momento pende sull'ultrà).

L'altra questione emersa dall'esame autoptico, infine, riguarda il punto più controverso della storia. Quello su cui divergono maggiormente le versioni fornite dalla moglie della vittima e dalla difesa di Mancini: l'uso del palo della segnaletica stradale. Il profugo, infatti, presenta un ematoma al polpaccio (segno della caduta o del cartello stradale?), l'ultrà invece un "ematoma gravissimo" al costato (segno del cartello stradale?). Le testimonianze raccolte dalla Procura dicono che Emmanuel avrebbe lanciato il palo contro Mancini.

L'ispezione medico-legale sull'ultrà

L'esame medico sull'ultrà, avvenuta ieri pomeriggio in carcere, concorda con gli elementi emersi dalle testimonianze e dall'autopsia sul corpo della vittima. In particolare, Amedeo Mancini presenta ematomi al costato e su un braccio. Per il suo legale, Francesco De Minicis, è la prova che il suo assistito è stato vittima di un una aggressione. Ed è quello che è stato raccontato anche dalla "supertestimone" alla stampa (e alla polizia) nei giorni scorsi: "Lo hanno picchiato - aveva detto Pisana Bachetti - per quattro o cinque minuti e lo hanno colpito anche con il palo di un segnale stradale". Testimonianza sostenuta anche da altre tre persone, considerate "attendibili" dagli investigatori. "Credo che la visita del mio assistito sia andata come immaginavamo - ha detto ieri a Cronache Maceratesi il legale Francesco De Minicis - sul suo corpo ci sono segni evidenti di colpi di spranga, di ematomi, colpi di corpi contundenti al costato, al braccio e in altre parti. Ha un vistoso ematoma al costato che gli provoca dolore, quindi chiederò anche accertamento ecografici. Poi ne ha sul braccio. Altri segni più leggeri sulla schiena, sul collo. Come sono stati causati? Non lo sappiamo. Saranno i periti a stabilire tutto". Quello che è certo, è che Mancini ha insultato la moglie della vittima, chiamandola "scimmia africana" e facendo scattare la colluttazione con i due nigeriani.

Le due versioni

Al momento la versione della difesa e dell'accusa diverge sue due punti fondamentali. Il primo, l'aggravante dell'odio razziale che il legale di Amedeo Mancini vorrebbe far cadere. "Non è di destra - ha raccontato più volte - e in passato ha avuto anche amici nordafricani che ha ospitato a casa". Per l'accusa, invece, l'ultrà è un "soggetto altamente pericoloso per effetto della sua natura violenta e aggressiva". Su questi elementi lunedì il giudice dovrà decidere se tenere in carcere o meno l'accusato. Il secondo punto, è se Mancini si sia difeso oppure no. Per l'accusa il colpo è stato inferto mentre "il migrante e la sua compagna già si allontanavano". Mentre per la difesa dell'ultrà, il pugno sferrato ad Emmanuel sia stata legittima difesa.

Commenti

blackindustry

Sab, 09/07/2016 - 10:17

"Non e' razzista perche' non e' di destra???" e che accostamento e', conosco tanto di quei razzisti di sinistra... Inoltre basta chiamarli migranti, sono gia' migrati, sono stanziali qui' in Italia a vivere a sbafo sulle spalle dei pochi Dessi che ancora lavorano per mantenere uno Stato che coccola chi arriva da clandestini a delinquere. Questa e' l'Italia antifascista.

ted

Sab, 09/07/2016 - 10:21

Da articoli di giornali locali i due testimoni che risultano attendibili oltre alla supertestimone ed al ragazzo in compagnia dell'ultrà (che secondo i presenti ha tentato di dividere la coppia dal Mancini) sono due VIGILI URBANI che erano stati chiamati dalla ragazza e giunti sul posto hanno assistito a parte della colluttazione. Amen.

qualunquista

Sab, 09/07/2016 - 10:25

Chi tace acconsente. E' increscioso quanto avvenuto due giorni fa in Senato ai danni di Giovanardi, che doveva essere libero di ricordare che i processi si fanno in aula e tocca alla magistratura condurli.Ma trovo devastante che un presidente del senato, arrivato lì a "zero voti", non sia ancora intervenuto al riguardo.

Tarantasio.1111

Sab, 09/07/2016 - 10:32

SE si è appurata la legittima difesa va rilasciato e subito va fatta una denuncia per risarcimento danni subiti.

rossini

Sab, 09/07/2016 - 10:32

E allora dove sta il massacro? Si è trattata di una banalissima lite con un unico cazzotto che ha provocato la morte sol perché il nigeriano cadendo ha battuto il cranio sul marciapiede. Di fatti così se ne verificano a decine ogni giorno. E la differenza non la fa certamente la circostanza che, a scatenare la lite, sia stato l'insulto rivolto alla moglie della vittima. Pensiamo a Kabobo che, a colpi di piccone, massacrò a Milano tre passanti innocenti.

Cheyenne

Sab, 09/07/2016 - 10:36

non capisco anche se fosse di destra questa è una prova che è un omicida?

luiss_sm

Sab, 09/07/2016 - 10:39

Generalmente in questi fatti non ci sono mai testimoni oculari, e quindi risulta difficile stabilire l'accaduto. Qui ci sono testimoni oculari, ben tre, che hanno visto e riferito. Probabilmente non sono attendibili perchè vanno a ridimensionare un reato compiuto da un ultrà,pure con l'aggravante di essere considerato di destra, quindi un delinquente a priori da punire col massimo della pena come sicuramente accadrà.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Sab, 09/07/2016 - 10:51

Certo che passare da una ipotetica 'aggressione con fini razzistici', con presunti colpi violenti dati dall'ultrà quando il nigeriano era già a terra ferito, a questa prima versione ufficiosa alquanto attendibile che confuta gran parte delle dichiarazioni della nigeriana, la dice lunga sul clima di odio razziale degli extracomunitari e dei loro sodali sinistroidi contro gl'italiani in genere. Nel frattempo, in attesa del classico, rituale proseguimento delle indagini, un qualsiasi giudice, sufficientemente capace, non potrà che rimettere in libertà l'ultrà.

giovauriem

Sab, 09/07/2016 - 10:55

a me risulta che solo i comunisti sono violenti .

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 09/07/2016 - 10:59

Oggigiorno si fa l'apologia di tutto: che il Mancini abbia insultato la negra, è un fatto. Ma quanti di noi veniamo insultati e reguarditi dai nullafacenti perchè rifiutiamo loro una sigaretta? O quante maledizioni riceviamo quando non allunghiamo una moneta alla zingarella? Quindi che i media rimangano con i piedi per terra prima di prendere subito posizioni estreme!

Ritratto di Enrico1949

Enrico1949

Sab, 09/07/2016 - 11:02

Emanuel nella sua disgrazia non so se a torto o a ragione, è già un'altro martire da ricordare, come Carlo Guliani.

ted

Sab, 09/07/2016 - 11:04

luiss_sm : ti sei perso qualcosa penso.Saranno cavoli liquidare come "non attendibili" i due testimoni-vigili oltretutto quando gli esami autoptici corrispondenti con la versione data dalle 4 (quattro) testimonianze sono tutte concordanti .Quella che diverge è quella della moglie della vittima. Mi dispiace per il poveretto e per altri versi anche per l'ultrà ma quello che trovo invece disgustoso è la "farsa" messa in scena nei TG Nazionali in cui chiaramente si evince che la notizia è resa nota in maniera artata. Alfio se ne deve andare !! Sta creando enormi danni al Paese! Amen.

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Sab, 09/07/2016 - 11:05

Se risultasse innocente ma fosse ugualmente incolpato perchè di destra o razzista, è l'ora di una sollevazione popolare. Basta con questo buonismo, ma avete visto come corrono subito i sinistri a proteggere le risorse? Mummiarella compreso? e a credere alle bugie della scura? Che schifo! Aumentano solo l'odio verso i migranti e verso loro stessi. Spuut!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 09/07/2016 - 11:05

ULTIMA ORA :Fermo, la vedova di Emmanuel: “Rimangoin Italia perchè voglio diventare medico” INDOVINATE CHI PAGHERA'??? MA PANTALONE,NATURALLY, E POI ELETTA IPSO FACTO NELLE FILE DEI pdoti!!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 09/07/2016 - 11:10

giovauriem sbagli, non ci sono più comunisti..al massimo ci sono tanti comunistardi!!! :-)

Ritratto di MaxVetter

MaxVetter

Sab, 09/07/2016 - 11:28

Se questa ricostruzione verrà confermata mi sembra che a carico del Mancini si possa configurare l'accusa di omicidio preterintenzionale, con l'aggravante dei motivi futili, non si può invocare la legittima difesa in quanto ha incominciato lui insultando la donna. Viceversa l'aggravante razzista connessa all'omicidio non credo sussista, ma credo costituisca un reato a sè nei confronti della donna. In ogni caso un tipino che si meriterebbe qualche anno in galera, magari in una cella piena di nigeriani.

Ritratto di MLF

Anonimo (non verificato)

Ritratto di MLF

Anonimo (non verificato)

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Sab, 09/07/2016 - 11:48

Se è vero, come è vero, che esistono forme di razzismo nei confronti di popolazioni di pelle nera, è altrettanto vero che esistono forme di "autorazzismo" nei confronti di popolazioni di pelle bianca ....

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 09/07/2016 - 11:49

Signori giurati, mi appello alla sentenza della Corte, ma una cosa devo dire, che la scienza ha definito che noi discendiamo dalle scimmie e quindi non è un'offesa verso il proprio simile se i suoi lineamenti si denotano espressioni vicino all'era primordiale dell'uomo.

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 09/07/2016 - 11:49

Dunque? E' lampante che tutta la sceneggiata allestita in pompa magna era finalizzata a creare il caso per sopire, soffocare, criminalizzare qualsiasi accenno di protesta da parte del popolo suddito che assiste impotente ad un'invasione epocale dall'africa, organizzata con la complicità delle massime cariche istituzionali. Il prete della caritas, occupato H24 a consolare la vedova mordace si vergogni, le sue affermazioni sui fatti ai quali non ha assistito sono smentite clamorosamente e lui per partito preso si è bevuto tutto quello che i suoi protetti gli raccontano. Chissà quante balle si è bevuto, magari neanche cristiani veri sono...

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Sab, 09/07/2016 - 11:49

.... se dovessoro chiamarmi "scimmmia" dovrei sentirmi oggetto di insulto razziale?

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Sab, 09/07/2016 - 11:53

Non vorrei che la studentessa in medicina abbia erroneamente invertito la diagnosi degli venti all'origine del tragico epilogo dell'increscioso fatto.

Ritratto di MLF

MLF

Sab, 09/07/2016 - 11:54

Visto che gli esamici autoptici hanno confermato la versione sia di Mancini che dei testimoni, il caso è chiuso: difesa personale. O meglio, lo sarebbe, se fosse morto Mancini. Essendo morto il nero invece (e per aver battuto la testa cadendo), Mancini verrà condannato per assassinio razzista. Le testimonianza dei testimoni giudicate nulle perché razziste e l'unica ritenuta valida sarà quella della nera, falsa che sia non importa. Il "fascista ultrà razzista" verrà punito, il nero che si aggirava in modo sospetto intorno ad un veicolo (che strano.. chissà perché...), che ha iniziato il pestaggio che per una volta tanto gli si è rivoltato contro, assurgera' a martire. Amen. Chi è razzista e fomentatore?

Ritratto di perigo

perigo

Sab, 09/07/2016 - 11:57

La morte non conclude tutto. Per conoscere la verità, bisogna leggere le testimonianze tecniche, approfondire i fatti, capire... Si spera che chi sarà delegato a farlo, non si faccia accecare da pregiudizi ideologici, come spesso è accaduto in Italia, negli ultimi 23 anni. Umanamente parlando una vita è sempre una vita e quando se ne spreca una, il biasimo dovrebbe essere collettivo ed unanime, ma non condizionato da fattori esterni. Rovesciare addosso ad un uomo che (forse) ha sbagliato, (sempre se non è stato aggredito per primo, ed è stato costretto a difendersi), il razzismo ideologico che certi italiani nutrono nei confronti di altri italiani, dimostra quanto questo Paese sia avviato in un tunnel buio pesto che lo porterà alla disgregazione.

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 09/07/2016 - 11:59

@MaxVetter, 11.28- ...e perchè il Mancini si meriterebbe qualche anno di galera, con relative sevizie da parte dei negri? Forse perchè è 'solamente' un italiano? Guardi che è proprio il razzismo all'incontrario che genera questi episodi.. o anche lei è un negro?

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 09/07/2016 - 12:05

@bandog 11.05: La stessa carriera della Kyenge, anche lei arrivata da clandestina. I comunistardi volevano soffocare qualsiasi pensiero di ribellione tacciando gli italiani di razzismo e travisando i fatti. Il vergognoso Alfano avrebbe un motivo in più per dimettersi e Mattarella farebbe meglio a rimettersi in letargo.

gattogrigio

Sab, 09/07/2016 - 12:11

@MaxVetter dubito seriamente che il fatto di aver cominciato con gli insulti possa far cadere la legittima difesa se legittima difesa c'è stata. Comunque lo stabilirà il GIP

squalotigre

Sab, 09/07/2016 - 12:32

Mentre andavo in ospedale ho sentito su radio radicale il dibattito sull'episodio accaduto a Fermo. Ho sentito una esponente del pd che versava lacrime, ho sentito accusare il ragazzotto (idiota) delle peggiori accuse, di essere razzista e fatto sicuramente aggravante di essere di dx (anche se non lo è ma poco importa). Poi con orrore ho sentito la presidente di turno censurare l'intervento di un senatore (cosa che non accadeva dai tempi del Duce e del Parlamento bivacco di manipoli) ed interrompere il suo intervento. Sembrava a sentire i tg che in Italia ci fosse il KKK. Adesso si scopre che il violento era l'immigrato. Viva l'Italia. Viva il politically correct.

rampy

Sab, 09/07/2016 - 12:46

Questo episodio ha dimostrato ancora una volta che l'italia è il paese dei processi mediatici e che la democrazia, da noi, sta diventando sempre più un utopia. Se i fatti verranno confermati la vedova non ha avuto nessuna esitazione a raccontare falsità, anche a costo di mandare in galera un innocente, nonostante sia descritto come un poco di buono. Alla luce anche di questi fatti mi sto convincendo che se ci fosse un partito islamico lo voterei, almeno avremo una giustizia che funzione e porremmo fine a questa immigrazione incontrollata.

Kupo

Sab, 09/07/2016 - 12:50

Vedrete che alle prossime elezioni ci troveremo la BUGIARDA in parlamento nelle file .......provate a indovinare?

oldstyle

Sab, 09/07/2016 - 12:52

Bello vedere come ad una settimana da una strage di vero razzismo, di religione e di pensiero, quello dei bengalesi nel nome di Allah, che dovrebbe essere il nostro principale elemento di discussione, politica e sociale, per capire come organizzare la difesa, si sia già voltata pagina. Si trova una normale scena tra due personaggi, e si crea il caso mediatico, con annessa favola di razzismo, con tutta la politica pronta a dissociarsi e ad affermare, con sicurezza ed altezzosità, che noi italiani non siamo razzisti. Sono almeno 60 anni che ci rompete i cosiddetti con le solite storie montate ad arte sui soprusi verso ebrei, neri, ispanici, e chi più ne ha più ne metta. Basta, per favore, basta, c'avete proprio rotto il c....

giannide

Sab, 09/07/2016 - 12:58

I giudici, i politici, e la stampa di Sinistra, proietteranno il loro razzismo, sull'ultras, e lo condanneranno per essersi difeso, tanto per dare soddisfazione alla compagna. Se fosse successo il contrario, queste stesse persone di sinistra, avrebbero invocato le differenze culturali del migrante, e accusato di sciacallaggio quelli di destra.

carpa1

Sab, 09/07/2016 - 13:00

Vogliamo adi violenza di dx? E perchè non di sx come centri(a)sociali, notav, noglobal e notutto? Non saranno mica di dx questi! E non sono pochi, anzi. Sempre in cerca di casini, intromissioni in manifestazioni pacifiche, distruzione, pestaggi anche e soprattutto contro le forze dell'ordine. Piantatela una buona volta di parlare di dx come se fosse il demonio; questo alberga da tutt'altre parti.

petra

Sab, 09/07/2016 - 13:03

Dio ce ne scampi e liberi. Questa donna vuole diventare medico...Se non gli daranno almeno l'ergastolo all'assassino, saprà lei come vendicarsi. Questi sono vendicativi. Guardate cosa stanno facendo negli Stati Uniti. Prego pubblicare.

Linucs

Sab, 09/07/2016 - 13:06

Ne abbiamo piene le palle di vederli, di sentirli, di sfamarli, e di farci comandare da loro. Inserire la vostra "minoranza" preferita.

edo1969

Sab, 09/07/2016 - 13:14

L'Italia è inquinata da odio politico, arroganza "bipartisan", faziosità. Ci sono morti di destra e morti di sinistra (come quello di Fermo). É la rovina del nostro Paese. I politici di sinistra di fronte a questo fatto si stanno dimostrando faziosi e non obiettivi: hanno anche ragione ad indignarsi ma non lo fecero in altre occasioni per vittime "di destra"!vLa maggior parte dei commenti di destra di questo giornale sono altrettanto faziosi e odiosi.

ted

Sab, 09/07/2016 - 14:00

Ricordo che il prete si è costituito parte civile ed inoltre gli "ospiti" dell' Arcivescovado di Fermo risultano n. 124 a 35 ,grosso modo , Euri/giorno.

volo_basso

Sab, 09/07/2016 - 14:46

Il fatto di essere un' ultrà lo mette in primo piano, come persona aggressiva nei confronti degli altri. Personaggio schivo da evitare e allontanare dagli scenari pubblici , da internare.

giuseppe1951

Sab, 09/07/2016 - 15:46

Si! difatti è vergognoso cio che sta accadendo nel nostro paese, Se si può chiamare omicidio io direi che comunque è vergognoso come le alte cariche dello stato Italiano mettono in risalto, accusando un seppur violento, Italiano, un qualcosa come se fosse il primo omicidio, dimenticandosi di tutti gli omicidi fatti da Nigeriani ad Italiani inermi. E' ovvio che i giudici che hanno in mano la cosa debbono, indipendentemente dal loro colore politico, emettere un giudizio tenendo conto di tutte le possibilità, anche quella che l'ultrà fosse stato addirittura aggredito, senza che vengano dichiarati di DX.

pasquinomaicontento

Sab, 09/07/2016 - 16:22

A questa je cascato er cacio su li maccheroni.-Voglio fare il medico-esordisce alla prima intervista dopo un giorno di pianto non so quanto sincero.E tutti in coro, stampa compresa a dire:- Non ti lasceremo mai sola.- l'Ialia non abbandona i suoi ospiti...a parte i baraccati i senza casa,chi dorme sotto i ponti, chi si porta appresso le poche cose che c'ha per paura che glie le rubino,chi magna 'na vorta ogni due giorni,chi nun è nero...ce vorebbe un fojo de quaderno sano per elencare tutti i possibili beneficiari del gran cuore nostrum, basta fare un giretto nelle bidonville ai margini di una Roma scarcagnata,dove razzolano topi de fogna e dove gli escrementi nei giorni di pioggia galleggiano negli avvallamenti-pozzanghere,e che il buon Dio pare lo faccia apposta a rimarcare quel detto:-Piove sul bagnato.

Ritratto di MaxVetter

MaxVetter

Sab, 09/07/2016 - 17:06

Per Mina2612 e Gattogrigio, in qualunque sistema giuridico civile non si può invocare la legittima difesa quando la propria condotta ha creato i presupposti della rissa. Nessuno pretende che Mancini stesse a mani conserte a ricevere i pugni del nigeriano, ma non può appellarsi alla legittima difesa: è omicidio preterintezionale aggravato da futili motivi, a parte dovrà rispondere degli insulti di stampo razzista rivolti alla donna. Del resto uno che, a detta del suo fratello, lanciava noccioline agli africani che incontrava per strada,tanto a posto con il cervello non deve essere e questa cosa se l'è proprio andata a cercare. Io sono assolutamente contrario a questa forma di immigrazione selvaggia, ma questo non vuol dire che se un italiano fa una porcheria noi altri lo si debba giustificare in ogni caso, questa non sarebbe giustizia, ma spirito di tribù. Se come sembra l'italiano ha attaccato briga e ha ucciso il nigeriano che l'italiano paghi la sua colpa, punto.