Foibe, altro striscione choc: "Meno male che Tito c'è"

A Modena appeso uno striscione che inneggia al maresciallo Tito nel giorno del ricordo delle Foibe. Gioventù Nazionale: "Minniti non convocherà tavoli per il 'pericolo comunista'"

Non bastavano i cori di Macerata, le bombolette di Torino, le discutibili mostre di Orvieto. Anche a Modena qualcuno si è spremuto il cervello per rovinare il Giorno del Ricordo delle foibe. Un lenzuolo bianco con le scritte nere e rosse, la falce e il martello e quelle frasi in onore del dittatore della Jugoslavia in sfregio agli italiani di Istria, Fiume e Dalmazia.

"Maresciallo siamo con te, meno male che Tito c'è", si legge nello striscione incriminato. La foto continua a circolare da qualche ore sui social network, pubblicata (per denunciare il fatto) dalla Gioventù Nazionale dell'Emilia Romagna che si è ritrovata il lenzuolo di fronte alla sede del circolo "La terra dei padri". "Non vediamo e non vedremo le più alte cariche dello Stato condannare il gesto...", scrivono nel post i ragazzi di Fratelli d'Italia. "Non vediamo e non vedremo il Ministro dell'Interno precipitarsi sul posto e convocare il tavolo sulla sicurezza per il 'pericolo comunista'. Non vediamo e non vedremo titoloni sui giornali nazionali che ci dicono come sia fondamentale per la tenuta democratica del paese il ricordo di quanto successo. L'unica cosa che vediamo e non vorremmo più vedere sono morti di serie A e morti di serie B".

Ieri il presidente della Repubblica aveva cercato di sottolineare come "le stragi, le violenze, le sofferenze patite dagli esuli giuliani, istriani, fiumani e dalmati non possono essere dimenticate, sminuite o rimosse". A quanto pare inutilmente. Perché se per Sergio Mattarella e per molti altri le foibe "fanno parte, a pieno titolo, della storia nazionale e ne rappresentano un capitolo incancellabile", per alcuni non è ancora così. Loro preferiscono macchiare il giorno del Ricordo con uno striscione anonimo. Firmato solo da falce e martello. E abbiamo detto tutto.

Commenti

petra

Sab, 10/02/2018 - 19:01

Pietà per questa gente ignorante e crudele che nulla ha capito. Sono contenta invece che stamattina il sindaco del mio comune qui in Friuli abbia dedicato un Parco cittadino alla memoria dei Martiri delle Foibe. Ogni tanto un po' di umanità da gente perbene.

tRHC

Sab, 10/02/2018 - 19:04

porci rossi ed il porcaro non li chiamera' a raccolta ...non sanno tenere a bada neanche un porcile

VittorioMar

Sab, 10/02/2018 - 19:04

...MENO 22 !!..QUANTO INQUINAMENTO IDEOLOGICO E QUANTA ARIA MALSANA DA PULIRE ..DA FILTRARE...PEGGIORE DELLA DIOSSINA !!

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Sab, 10/02/2018 - 19:19

Temo fortemente che un nuovo 1922 sia in arrivo, magari con un po' d'anticipo. Sappiamo chi dovremo ringraziare.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 10/02/2018 - 19:20

È SGRADEVOLE VEDERE COME LA DELINQUENZA GOVERNATIVA """CHE SI DICHIARA DEMOCRISTIANA"""STIA INZOZZANDO IL PAESE PIÙ BELLO DEL MONDO, (DOVE UNA VOLTA ERA LA CULLA DELLA CIVILTÀ"""??? VIGLIACCHI COMUNISTI!!!

bruco52

Sab, 10/02/2018 - 19:25

Degni di Tito; massacratori a parole, ma che emulerebbero volentieri il "maresciallo", solo ne avessero l'opportunità....

roberto.morici

Sab, 10/02/2018 - 19:25

"Siamo con te". Nel senso che non vedete l'ora di raggiungerlo? Ma lo sapete che il boia è stato fatto a pezzetti sul letto di morte?

oracolodidelfo

Sab, 10/02/2018 - 19:27

Imbelle Boldrini, se non ti dissoci ufficialmente, sei da considerare sostenitrice e complice.

OttavioM.

Sab, 10/02/2018 - 19:37

Mi fanno pena,perchè se avessero avuto Tito in Italia avrebbero fatto una brutta fine,fortunatamente vivono nella democrazia e nella cultura occidentale e si possono permettere di scrivere ste cag*te.

dot-benito

Sab, 10/02/2018 - 20:00

MA QUESTI IDIOTI PERCHE' NON VANNO DA MADURO

Giacinto49

Sab, 10/02/2018 - 20:20

Tito, tito, cara mia (e ti ho messo anche la maiuscola perchè in italiano così si scrive). Sai dove te lo avrebbe messo, con tuo grande piacere, il "tito " il tuo tito???

Giorgio5819

Sab, 10/02/2018 - 21:21

Il comunista è sporco dalla nascita...

Ritratto di PATARLACCA

PATARLACCA

Sab, 10/02/2018 - 21:21

e questi hanno la cittadinanza italiana?

stevenson46

Sab, 10/02/2018 - 22:21

E' una vergogna che in Italia ci siano vie dedicate al maresciallo Tito massacratore di italiani.

Ritratto di do-ut-des

Anonimo (non verificato)

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 10/02/2018 - 23:32

ma chi ve li paga tutti quegli striscioni.

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Dom, 11/02/2018 - 00:01

Incredibile.Questi non sanno nulla,solo quello che gli vengono detto dai centri sociali e PD e tutte quelle mxxxe di sinistra.

manfredog

Dom, 11/02/2018 - 01:37

..il comunismo è una malattia genetica incurabile, contagiosa verso i soggetti più deboli, e che porta alla distruzione mentale del soggetto colpito e di coloro che egli contagia; nonostante gli enormi progressi medici e scientifici, i ricercatori sono ben lontani dal trovare una anche minima cura, che possa perlomeno alleviare i disastri che questa malattia produce e, soprattutto in questi giorni, stanno anche perdendo ogni speranza. mg.

papik40

Dom, 11/02/2018 - 04:32

Ma basta con queste FOIBE! Cancelliamo la giornata di questo ricordo voluto da quel "delinquente" di Berlusconi. Cosa volete che siano 16'000 istriani gettati vivi nelle fosse carsiche dai partigiani/comunisti Si tratto' di Kompagni che sbagliarono ma che comunque si pulirono l'anima con il sapone fatto da una parte di questi cadaveri! Vorrete mica paragonarle ai 6 milioni di ebrei uccisi dai Nazisti o ai 335 italiani uccisi per rappresaglia dai nazisti per l'attacco fatto dai GAP romani in Via Rasella che uccise 33 tedeschi? Volevate mica che Giorgio Amendola che aveva ordinato l'attacco o uno dei 12 partigiani del GAP che esegui' l'attacco si costituisse per salvare quegli innocenti? L'Italia aveva bisogno di tutti i militanti della Brigata Garibaldi creata dal PCI costola dell'ANPI e del loro orgoglio di "liberatori della Patria" dall'oppressore fascio/nazista che dal 9 settembre, dopo essere stato loro alleato fin dal giorno prima, divenne il loro nemico!

Popi46

Dom, 11/02/2018 - 06:31

Certo, fa cadere le braccia vedere quanti minus si dicono italiani!

claudioarmc

Dom, 11/02/2018 - 07:04

Minniti detto "il lungimirante" aveva previsto anche questo infatti guardava da un' altra parte

Iacobellig

Dom, 11/02/2018 - 07:11

Questa è la sinistra. Inneggiare come dice lo striscione del corteo, voglio vedere dove sta Mattarella Gentiloni e tutti gli altri inadeguati a rappresentare l’italia!!! SOLO SCHIFO ALLO STATO PURO!

Happy1937

Dom, 11/02/2018 - 07:44

E, come è ormai naturale in questa Italia senza cervello , nessuno li ha messi in galera secondo i loro demeriti.

Duka

Dom, 11/02/2018 - 08:03

E ora che cosa dirà il bullo nazionale e i bersanov, alfianov, speranzov ecc? Questa gentaglia che per gran parte di loro hanno vissuto da nababbi alle spalle dei lavoratori onesti senza aver mai fatto i conti con la loro storia di comunisti dovrebbero sparire per la vergogna d'aver seminato per decenni tanto odio nella gente.

TitoPullo

Dom, 11/02/2018 - 11:56

ECCOLI! SI SONO DIMENTICATI DI ANDARSI A RIPRENDERE IL CERVELLO DEPOSITATO ALL'AMMASSO QUANDO SONO NATI!! SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA KOMPAGNI!! IL NOVECENTO E' FINITOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! L'U.R.S.S. NON C'E' PIU'!!L'ESPRESSIONE GEOGRAFICA CHIAMATA YUGOSLAVIA SI E' (GIUSTAMENTE) DISINTEGRATA!! CRIBBIO SIETE PROPRIO DELLE TESTE DI LEGNO!!