Folle tenta di aggredire le donne: è il panico nella metro di Roma

Alle 6.30 un folle ha aggredito un gruppo di donne. Non ci sono feriti. Ma il violento è fuggito

La paura, il panico. Perché quando il folle si è avventato contro di loro non potevano sapere cosa volesse né quali fossero le sue intenzioni. L'hanno solo visti venirgli addosso nel tentativo di aggredirle. Si trattava di uno squilibrato che questa mattina, poco dopo le 6.30, ha cercato di fare del male a un gruppo di donne sulla linea B della metropolitana di Roma, alla fermata di Castro Pretorio. Immediatemente è esploso il panico in tutto il vagone.

L'uomo, probabilmente anche alterato dall'alcool, si è avventato su un gruppo di passeggere che si trovavano a bordo della linea B. Terrorizzate, un paio di loro hanno cercato riparo nella caserma di Castro Pretorio dell'esercito che si trova nelle vicinanze della metropolitana di Roma. Da quel momento è arrivata l'immediata risposta dei soldati che sono stati dislocati sul loco nell'ambito dell'operazione a tutela degli obietivi a rischio per l'allarme terrorismo islamico. I militari non sono però riusciti ad acciuffare l'aggressore che, dopo aver cercato di colpire il gruppo di donne, è riuscito ad allontanarsi in direzione della Stazione Termini.

Commenti

Angelo664

Ven, 10/03/2017 - 08:56

I militari non possono far nulla se non correre per inseguirlo e poi chiamare le forze dell'ordine. Se invece avessero un bel cecchino a disposizione e lo potessero segare anche a 1km di distanza sarebbe meglio. Ma quanti squilibrati come questo abbiamo in giro ??? Gentaglia importata nella gran parte dei casi. Che era meglio lasciare dov'era.

maricap

Ven, 10/03/2017 - 09:33

Far girare armati gli ex appartenenti alle forze dell'ordine, e permettere loro l'uso delle armi, contro gli aggressori, senza che poi i sessantottini che si sono infiltrati nella magistratura ( E non sono pochi) cerchino di incriminarli. Vale più uno di quelli, armato sul luogo, che decine di agenti che arrivano a cose fatte ( Crimine commesso)

il corsaro nero

Ven, 10/03/2017 - 09:54

Differenza di stile: in Francia al Louvre, un militare ha sparato ferendo il presunto attentatore, in Italia i militari non sono riusciti a fermare un ubriaco!

Fjr

Ven, 10/03/2017 - 10:22

Ma dello squilibrato volete scrivere qualcosa in più, oppure andiamo a naso circa la nazionalità

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 10/03/2017 - 10:25

Si accettano scommesse su provenienza, cittadinanza e religione...

Mechwarrior

Ven, 10/03/2017 - 10:57

Il popolo bue ha ormai nella mente (inculcatogli) che non ti puoi difendere e che ci deve pensare lo stato, si merita questo e anche di peggio.

tuttoilmondo

Ven, 10/03/2017 - 11:02

C'è chi si butta sotto al treno per disperazione. C'è chi aggredisce. Speriamo sia tutto qui. Il salto di qualità, magari con emulazione, sarebbe esiziale.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 10/03/2017 - 11:10

benvnuti nella società delle zecche rosse ahahahahah

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 10/03/2017 - 11:53

Tranquille donne è solo un malato di mente!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 10/03/2017 - 12:15

Attendiamo anche il contributo del buon Hernando per insinuare dubbi sulla provenienza del folle. L'altro giorno ha sbagliato profezia con il mariuolo che ha creato scompiglio sulla tangenziale di Milano, ma può essere che prima o poi ci azzecca.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 10/03/2017 - 13:35

----tranquilli è un barbone romano---resettate il vostro riflesso pavloviano---swag bau

lawless

Ven, 10/03/2017 - 13:58

La società sta cambiando in peggio e lo stato non si adegua a difendere gli onesti perchè arroccato su posizioni faziose. Il cittadino onesto ha il diritto di autodifendersi per cui un'arma è diventata indispensabile. Armarsi non risolve il problema ma quasi. Un esempio dei benefici dovuti alla detenzione di armi ci viene dall'america (che tanto piace ai sinistrorsi). Il ponte di Brooklyn unisce il quartiere (l'isola)di Brooklyn a quello di manhattam. Uno di questi due quartieri autorizza ogni cittadino che lo desidera ad armarsi, l'altro invece ha posto restrizioni nella detenzione delle armi. Ebbene, guarda caso, il quartiere che ha liberalizzato le armi ha notevolmente meno delitti e delinquenza di quello che ha posto restrizioni.

ciruzzu

Ven, 10/03/2017 - 14:26

Sara stato ubriaco, ma correva piu dei militi.Penso a quando non sara' ubriaco e lo inseguiranno altre volte.Ma chi lo becca mai?

chebruttaroba

Ven, 10/03/2017 - 15:27

Scommetto che non è italiano. Ormai i pazzi stranieri vengono tutti in Europa.