Braccato Igor il russo, l'omicida di Budrio è ancora in fuga

Spari contro due guardie provinciali a Portomaggiore: un uomo ha perso la vita, l'altro è grave. "È stato Igor il Russo"

Sembrava fosse stato catturato Igor il russo, al secolo Igor Vaclavic, l'uomo braccato da giorni per aver ucciso a Budrio (Bologna) il barista Davide Fabbri.

Oggi Igor ha ucciso ancora. Una guardia provinciale è stata infatti uccisa e un'altra gravemente ferita non lontano da Portomaggiore, nel Ferrarese. A sparare sarebbe stato proprio Vaclavic. La sparatoria, riporta la Nuova Ferrara, sarebbe avvenuta intorno alle 19 lungo la strada provinciale Mondo Nuova, a circa otto chilometri da Portomaggiore. Sempre secondo il quotidiano online, l'omicida sarebbe fuggito a bordo di un Fiorino bianco. I carabinieri lo avrebbero intercettato tra Marmorta e Molinella (Bologna), ma lui sarebbe riuscito a sfuggire all'arresto e sarebbe ancora in fuga, a piedi. È ora braccato in una boscaglia tra le campagne di Ferrara e Bologna, dove è in corso un'imponente caccia all'uomo.

L'uomo fa parte della banda Pajdek, che rapinò e uccise Pier Luigi Tartari, pensionato di Aguscello (Ferrara), oltre ad aver commesso numerose rapine in tutta la zona.

Commenti

uberalles

Sab, 08/04/2017 - 20:36

Un caloroso ringraziamento ai magistrati che, in uno slancio di generosità, hanno permesso a questo assassino di togliere la vita, per ora, a due Italiani...Al TG1 un "trafiletto" vocale di pochi secondi, tanto mica è morto un clandestino oppure un rom!!! Roba di ordinaria amministrazione, niente d'importante...

Royfree

Sab, 08/04/2017 - 20:40

Questo tipo che si è macchiato di diversi reati in Italia è stato in carcere. Ci sarebbe da chiedersi una volta uscito perchè non è stato gentilmente accompagnato in Russia in considerazione che non solo è feccia acclamata ma è pure un extracomunitario. Ora questi morti pesano come un macigno verso il nostro Stato ove è chiaro che è governato da feccia schifosa incapace ma pure complice di assassini e delinquenti. Vergognatevi, feccia!

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 08/04/2017 - 20:43

Chissa che pena gli daranno ora; potessi decidere io costerebbe alla società un 4 metri di corda e poi... piu nulla per sempre. Un esempio per tutti; un risparmio per la collettività

Giorgio Rubiu

Sab, 08/04/2017 - 20:46

Un altro morto ed un moribondo, perché non gli si è sparato? Dal carcere (purché vi venga mandato da un magistrato come si deve) potrebbe riuscire ad evadere e, in quel caso, ucciderebbe ancora. Inscenare un suicidio in carcere non dovrebbe essere difficile. Se lo hanno fatto i tedeschi possiamo farlo anche noi.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 08/04/2017 - 20:47

Ma che belle risorse. Di categoria alta. Mandiamole a casa di donna laura o meglio ancora dal papocchio. E se loro non le volessero rimane sempre l'alternativa di elkid, di pinozzo, meglio ancora da donna conviene/riflessiva che oltre a tre pasti caldi, un comodo lettone potrebbe dar loro pure il... dolce!

mariod6

Sab, 08/04/2017 - 20:50

Adesso mettetelo subito ai domiciliari in attesa che presenti richiesta di risarcimento per averlo distolto dalle sue occupazioni. Possibile che li in giro non ci sia un bel muro per inchiodarcelo sopra ??

@ollel63

Sab, 08/04/2017 - 20:51

Speriamo che i giudici non lo rimetto in libertà troppo presto! Tanto qui siamo in Italia e ci si può attendere di tutto da questa magistratura che non paga mai.

audace

Sab, 08/04/2017 - 20:54

Catturato? Dopo avere assassinato diversi uomini viene, solo, catturato? Essere delinquente in Italia equivale ad essere protetto e difeso dallo Stato. Ora dobbiamo pagargli le spese di giustizia e quelle di pernottamento in carcere.

Aristide56

Sab, 08/04/2017 - 20:55

perché non lo hanno espulso dopo il primo reato anzi perché si accetta l'invasione di tutti questi stranieri ,adesso chi ha voluto fare entrare questo tizio paghi senza se e senza ma

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 08/04/2017 - 20:56

Una preghiera per le due guardie provinciali. Hanno fatto il loro dovere a costo della vita, a loro va la riconoscenza della Nazione. Ma se é da dieci anni che fa rapine, viene arrestato, messo in libertá, che ca770 ci faceva sul territorio nazionale??? Chiediamolo ai giudici che lo hanno liberato tante volte. Forse loro hanno dei reconditi motivi che non vogliono rivelare. Le forze dell'ordine arrestano mettendo a rischio la loro vita, quelli invece, interpretano e liberano. Con loro, i sindacati la sinistra, le ingerenze del papocchio, l'Italia é ridotta ad una cloaca. Ahi serva Italia di dolore ostello......

Ritratto di VenderoCaraLaPelle

VenderoCaraLaPelle

Sab, 08/04/2017 - 20:58

Tre persone per bene hanno perso la vita, tre famiglie devono piangere un loro caro per colpa di questo schifoso grumo di feccia. Rivoglio la pena di morte, certa gente giova più alla società da morta che da viva.

massmil

Sab, 08/04/2017 - 20:59

in galera e via x SEMPRE la chiave... CAPITO GIUDICI

edo1969

Sab, 08/04/2017 - 21:00

Aggiornate il titolo, è scappato di nuovo. Viva l'itaglia.

VittorioMar

Sab, 08/04/2017 - 21:02

...l'hanno preso vivo ?...ora verrà processato ,vero?....non è psicolabile,vero ?...è capace di intendere e di volere,vero?...non usurfruirà di attenuanti,vero?....mah,vedremo come finirà il processo(forse)!!...intanto ci sono altri morti che non saranno risarciti !!

killkoms

Sab, 08/04/2017 - 21:06

questo criminale,già compagno sovietico,andava espulso dopo la prima condanna,cosa che non avvenne,vuoi per pressapochismo italico,ma anche sicuramente perché "qualcuno" avrà obiettato che "non si poteva espellere" verso un paese che ha la pena di morte e non rispetta i diritti umani!ma intanto sono morti 2 italiani!

efferaia

Sab, 08/04/2017 - 21:25

Che bella Italia, un signore espulso, se ne frega di andarsene, uccide due persone e speriamo che il terzo signore sopravviva. Ora gli daranno al massimo una tirata di orecchie e vai. Poveri noi e poi si parla di non poter reagire con le armi quando siamo in casa. Bravi bravi bravi.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 08/04/2017 - 21:27

Era certissimo, purtroppo,che sarebbe finita così. Che sarebbe stato preso in un conflitto a fuoco ( il russo non è tipo da arrendersi) ammazzando prima qualche poliziotto.Dimenticavo,un caloroso grazie alla feccia politica e non, che legiferando e "sentenziando" allegramente ha molto probabilmente reso orfani di padre e vedove bimbi e mogli di quei sventurati poliziotti che si sono imbattuti in questo strxxxo.

Riflessioni_de

Sab, 08/04/2017 - 21:29

Un omicidio viene punito in tutti i Paesi del mondo , dall’ergastolo fino alla pena di morte! Occorrono quindi, visto che le frontiere non sono quelle di una volta, accordi con i Paesi di provenienza di questi extracomunitari , affinche’, la pena inflitta da un tribunale italiano venga riconosciuta e fatta scontare nei carceri dei Paesi di origine dei criminali !

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 08/04/2017 - 21:29

Ma come,ora il giornale dice che è sfuggito all'arresto? Insomma mettiamoci d'accordo....

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 08/04/2017 - 21:30

Per evitare altri morti innocenti....SPARARE A VISTA....

bobots1

Sab, 08/04/2017 - 21:31

Il tunisino di Berlino non lo abbiamo potuto rimandare indietro perchè non lo volevano. Questo russo nemmeno. C'è qualcosa che non va? Forse i nostri legislatori potrebbero svegliarsi: non possiamo lasciare girare impunemente dei delinquenti...basta!! Un pensiero alle persone uccise a causa di uno stato ipocrita e lassivo!

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Sab, 08/04/2017 - 21:32

Quando questo scarafaggio uscirà di galèra (perchè nessuna illusione, tra qualche anno sarà fuori ) inutile chiamarlo a col libro scritto in carcere,ma rimandàrlo (finalmente) in Russia con biglietto di sola andata !

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 08/04/2017 - 21:40

Qualcuno mi sa spiegare per favore chi sono le Guardie Provinciali GRAZIE!! E ancora, ma non sono arrivati i Cacciatori di Calabria per trovare sto SxxxxxO,se si, perche mandiamo le guardie provinciali a cercarlo!!! AMEN.

nunavut

Sab, 08/04/2017 - 21:41

Il problema é che le forze dell'ordine,secondo i precetti dei buonisti alla stregua di librandi,rabino etc.. devono aspettare che sia il criminale a sparare per primo,se non si ripettano queste regole saranno accusati di eccesso colposo nell'applicazione della legittima difesa ed ecco lo strepitoso risultato.Povera Italia!!!

Polgab

Sab, 08/04/2017 - 21:44

A situazione eccezionale, leggi eccezionali. L'Italia si fa massacrare perché siamo sommersi dalla gente dell'est, feroci, ma le nostre leggi sono fatte per agnellini. Così non va, per Igor ci vuole la pena di morte, probabilmente non finito di uccidere.

RAGE4EVER

Sab, 08/04/2017 - 21:56

Se va avanti così fa in tempo ad ammazzarne ancora tre o quattro, poliziotti e carabinieri non sono abituati a sparare....

Ritratto di ohm

ohm

Sab, 08/04/2017 - 22:21

''....il loro modo di vivere sarà il nostro....'' ''...sono doni di Dio......''

Ritratto di _alb_

_alb_

Sab, 08/04/2017 - 22:23

E comunque le forze dell'ordine prima di muovere il culo aspettano sempre il morto, ormai. Ingenuo questo Igor, poteva continuare a rubare senza disturbo se non ammazzava nessuno. E vediamo se riescono a prenderlo, anche se ormai è tardi. Licenziamoli tutti questi inutili parassiti e armiamoci. Tanto È GIA' il far west (a dir la verità nel far west c'erano gli sceriffi e i ladri li impiccavano, qui non c'è NIENTE).

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 08/04/2017 - 22:27

sparate, non abbiate pietà e nemmeno la paura di essere indagati.

killkoms

Sab, 08/04/2017 - 22:50

la politica sinistra delle porte aperte!

jeanlage

Sab, 08/04/2017 - 22:54

Quando poi la risorsa finalmente sarà acchiappata, secondo la costituzione più bella del mondo, lo dovremo rieducare. Ah dimenticavo: probabilmente non è maomettano, spara invece di tagliare le gole o fare stragi con i camion; forse allora non è una risorsa.

Doc71

Sab, 08/04/2017 - 22:57

Putin mandaci due Spetsnaz!

treumann

Sab, 08/04/2017 - 23:31

Ovviamente, aveva ricevuto il decreto di espulsione dal Belpaese e si era premurato di rispettarlo.......Poveri noi.

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Sab, 08/04/2017 - 23:36

Ma i reparti speciali di polizia (Nocs) e carabinieri (Gis) a cosa servono, ad acchiappare mosche e farfalle? Cosa si aspetta a farli intervenire?

brunog

Dom, 09/04/2017 - 00:03

Le forze dell'ordine hanno paura di sparare perche' temono di finire sul banco degli imputati al posto dei delinquenti grazie ai magistrati.

RolfSteiner

Dom, 09/04/2017 - 00:19

Questo paese e' allo sbando. Cambiamento di rotta altrimenti va a schiantarsi.

Origo50

Dom, 09/04/2017 - 00:29

Spero che i Carabinieri "Cacciatori di Calabria" facciano in fretta quello che deve essere fatto...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 09/04/2017 - 02:05

Perché mai polizia e carabinieri devono prenderlo? Per vederlo scarcerato due giorni dopo dal demente magistrato 68ino o affiliato alla massoneria ?

Ritratto di mircea69

mircea69

Dom, 09/04/2017 - 06:56

"Pier Luigi Tartari, 73 anni, pensionato, viene tenuto prigioniero per due giorni, massacrato di botte e buttato infine ad agonizzare in un rudere lungo il Reno. Il corpo senza vita di Tartari viene trovato due giorni dopo." Come è possibile che dopo un reato del genere gli siano stati dati solo 8 anni di carcere? Cosa si deve fare per prendere l'ergastolo in Italia?

vittoriomazzucato

Dom, 09/04/2017 - 08:00

Sono Luca. Questo deve morire in un conflitto a fuoco con le ns. Forze dell'Ordine. Se dovesse essere catturato vivo, sarebbe una disgrazia. GRAZIE

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 09/04/2017 - 08:05

Due famiglie italiane distrutte ed il titolo ci declama della caccia all'uomo! Vergogna!!! Poveri noi italiani veri! Se il questore di Milano firma dinieghi al porto d'armi come mal l'assassino è armato? Quanti sono gli agenti impegnati in scorte a lor signori della sinistra casta di potere sinistro? Un morto ed un ferito grave tra i lavoratori della sicurezza? Allora si può non parlarne! Vero?

mariolino50

Dom, 09/04/2017 - 08:39

hernando45 Te lo spiego io chi sono le guardie provinciali, volgarmente dette anche guardie venatorie, sono quelle che girano per i boschi a controllare i cacciatori, ovvero quelli che conoscono meglio di tutti le zone di campagne coltivate e non, dopo chiusura della guardia forestale dello stato ci sono rimasti loro a fare quel tipo di servizio. Le truppe speciali dei caramba saranno portate in giro da loro altrimenti si perdono, se vengono dalla Calabria che ne sanno dei boschi del nord di una particolare zona, quelli ci vivono tutto l'anno.