Ecco tutti i trucchi francesi per rifilarci i migranti minori

La Francia dovrebbe farsene carico. Ma li rimanda in Italia. Ecco gli stratagemmi di chi accusa le politiche italiane

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum. Sicuramente anche Macron conoscerà uno dei detti più famosi della terra, non ne dubitiamo. Tuttavia a Ventimiglia deve essersi dimenticato di metterlo in pratica. Sono anni, infatti, che Parigi è accusata di respingere in Italia anche migranti minorenni, nonostante la legge impedisca di farlo. Beccati una volta, ci si sarebbe aspettati un cambio di passo. E invece la Francia continua nel suo "diabolico perseverare". Ignorando regole e rispetto per il Belpaese (guarda il video).

Di racconti e rapporti indignati sui respingimenti dei "minori non accompagnati" ce ne sono a bizzeffe. Un anno fa, un minorenne a InsideOver.com aveva raccontato come, per quattro volte di fila, insieme al "fratellino di 15 anni" avesse tentato di "attraversare il confine". I gendarmi però li avevano sempre fermati e rispediti al mittente.

Un anno dopo, nulla è cambiato (o quasi). "Quando sono andato a Mentone - ci dice un ragazzo - ho dichiarato di avere 17 anni, avevo il mio certificato. Ma mi hanno rimandato indietro". Abdel non è l'unico. Ancora oggi i migranti non vengono creduti quando dichiarano di avere 15 o 16 anni e le associazioni denunciano casi in cui, nonostante "l'esistenza di documenti attestanti la minore età", i fogli vengono "lacerati dalle forze dell'ordine francesi". E gettati al vento. "Non dovrebbero respingerli", lamenta Karim, seduto sulle rotaie alla stazione. "Chi non ha 18 anni ha il diritto di andare in Francia. Eppure li fanno tornare. È successo a molti miei amici".

E pensare che in questi mesi Parigi ha messo nel mirino le politiche migratorie italiane, i porti chiusi di Salvini, il blocco delle imbarcazioni Ong in mare e via dicendo. "In quelle navi ci sono persone, donne incinte, bambini. Io penso che la linea del governo italiano sia vomitevole", ebbe a dire Gabriel Attal, portavoce di EnMarche!. E più o meno lo stesso ha ripetuto l'attuale portavoce del governo, Sibeth Ndiaye, durante la crisi con Sea Watch, definendo "inaccettabile" il comportamento di Conte&co.

Parigi, allora, dovrebbe forse segnarsi un altro aformisma: "Chi è senza peccato, scagli la prima pietra". Già, perché le pratiche messe in opera al confine per cacciare i minorenni non sono certo da santi del Paradiso. Tutt’altro. Di sicuro non tengono conto, come richiede la Convenzione internazionale sul Diritti del bambino, del superiore interesse del minore. Anzi. Per le associazioni dimostrano una totale "mancanza di rispetto per i diritti" degli Msna. E sopratutto sono pensate appositamente per ingannare l’Italia, costringendola a riprendere immigrati che dovrebbero rimanere in Francia.

A mettere in fila le "tecniche" ideate dalla polizia francese per rimbarzare gli under 18 verso Ventimiglia è l'associazione Anafé in un lungo rapporto redatto a gennaio del 2019. All'interno vi si trova ogni sorta di stratagemma: dal respingimento immediato in treno, fino alla falsificazione dei documenti.

"Ogni giorno minori non accompagnati venivano respinti direttamente in treno", spiega Emilie Passelier, di Anafé. Il trucco funziona così: i migranti arrivano in Francia dall'Italia e i gendarmi li fanno scendere alla stazione di Mentone. Secondo le norme Ue (Dublino III), dovrebbero identificarli e, se minorenni, farsene carico. E invece la polizia d'Oltralpe che fa? Invece di portarli negli uffici, li carica subito su un treno contrario diretto a Ventimiglia. Con tanti saluti alle procedure. "Questa tecnica - spiega Pesselier - ha lo scopo di evitare i controlli della polizia italiana, che altrimenti rifiuterebbe il rimpatrio del minore".

È capitato anche che i gendarmi mettereso in atto un altro "artificio" al limite della legalità. Quando ferma un guppo di immigrati con alcuni minorenni, la polizia francese cerca di "mascherare la natura di minore non accompagnato formalizzando" uno degli immigrati maggiorenni come responsabile legale per i più piccoli. Tu viaggi col minorenne? Ne sei responsabile. Anche se non sei un parente e magari l’hai conosciuto 10 minuti prima sul vagone.

Dopo le condanne del Tribunale amministrativo di Nizza, queste "pratiche" si sono via via ridotte. Ma il cambiamento "è stato accompagnato da nuovi modi di fare le cose". Come quello di taroccare i documenti pur di "imbrogliare la polizia italiana".

A confermarlo è un agente in prima linea al fronte di Ventimiglia (ascolta qui): "Si inventano i nomi e le età. Alcuni sono palesemente minori, ma i gendarmi ci dicono: 'No no, ha dichiarato di essere maggiorenne'". Poi il rilievo dattiloscopico svela il bluff francese e loro "fanno gli stupidi". "Iniziano a dire: 'Scusami, non me ne ero accorto'". Ma è una presa in giro. "In passato, quando ne rimpatriavano tanti, noi gli rimandavamo gli under 18 e loro li rimettevano con documenti falsi in un successivo gruppo di migranti che respingevano". Insomma, ci provavano di nuovo. Come se fosse un gioco e non il rapporto tra due Stati sovrani.

Non è un caso se ieri Salvini si è nuovamente scagliato contro Macron e quella Francia che sembra considerare l'Italia "una sua colonia". "Non siamo dame di compagnia di nessuno - ha detto - Lezioni di generosità e di democrazia da Macron non ne prendo dopo quello che è successo a Ventimiglia".

Forse, allora, a questa Francia che "persevera nell'errore" è necessario ricordare un altro, fondamentale, insegnamento: "Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello, e non t'accorgi della trave che è nel tuo?".

Commenti
Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 25/07/2019 - 08:16

quando ci si sente potenti, intoccabili, arroganti, e ci si crede di esser un nuovo NAPOLEONE,pronto a fare dell' in Italia la ennesima colonia, che sperar da questa cricca di comunisti ??

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 25/07/2019 - 08:27

Quello dei gendarmi è un comportamento equo,giusto,razionale in linea con le norme dei diritti internazionale. I confini in Francia vanno ripristinati!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 25/07/2019 - 08:35

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Mah , certo però che bisogna anche ragionare !!! STOP Se l'Italia li tenesse non a Ventimiglia ma a Savona , cioè se creasse un confine artificiale a Savona , l'Italia non disturberebbe il vicino !!! STOP Non disturbare il prossimo è importante !!! STOP Come mai l'Italia disturba la Francia ? STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhh .

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 25/07/2019 - 08:43

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Allora , dicevo , l'Italia prima disturba la Francia e poi se ne lamenta !!! STOP La Francia non ha bisogno dell'Italia , ha tanti altri amici !!! STOP Così potrebbe chiudere definitivamente il confine , nel senso che non passa più nessuno !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhh .

Marguerite

Gio, 25/07/2019 - 09:00

Si minorenni....con i capelli grigi....ma vallo a dire a tua sorella !!!! Comunque devono essere ritenuti alla frontiera il tempo che il pediatra possa verificare se è veramente un minorenne....visto che i documenti sono tutti falsi e che la vera data di nascita non è mai quella indicata da loro....

Marguerite

Gio, 25/07/2019 - 09:06

Guarda che neanche la cara Marine !e Pen grande amica di Salvini li vuole fare entrare in Francia ed è la prima a chiedere di chiudere completamente la frontiera.... Twitter Marine le Pen « Il faut retrouver nos frontières, il faut réclamer un moratoire sur Schengen et couper les pompes aspirantes de l' immigration .... @MLP_officiel oui il faut fermer les frontières »

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Gio, 25/07/2019 - 09:18

Aggiungo io un’altra citazione, di origine francese: “à la guerre comme à la guerre”.

BER

Gio, 25/07/2019 - 09:25

@ Marguerite:Te c'hanno mai mannato a quel paese sapessi quanta gente che ce sta a tte te danno la medaglja d'oro e noi te ce mannammo tutti in coro

schiacciarayban

Gio, 25/07/2019 - 09:25

Morale: siamo dei polli, ci facciamo infinocchiare anche dai Francesi. Certo, se nessuno va a dicutere di quete cose in Europa... Caro Salvini, ne hai di cose da imparare!

Luthien

Gio, 25/07/2019 - 09:28

Oh, brava Marguerite, sante parole! Ovviamente lo stesso criterio vale anche per quelli che approdano con le ONG: prima si verifica che siano effettivamente minorenni e solo dopo si fanno sbarcare altrimenti si rischia di adottare due pesi e due misure vero?

momomomo

Gio, 25/07/2019 - 09:32

Mo, che i trucchi li conosciamo, come facciamo per evitare le fregature...!?

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 25/07/2019 - 09:33

VOCIdaALTRIMONDI * E quelli italiani...Maroni, ricordando anche lo stratagemma adottato nell’estate del 2011. «Decidemmo di rilasciare a tutti quelli che arrivavano, un permesso temporaneo di soggiorno per ragioni umanitarie e di sei mesi con il quale potevano recarsi in qualunque paese avesse sottoscritto Schengen...». E così la stragrande maggioranza (se ne andò in Europa) (65mila mi sembra). PS SERVE UN PIANO MARSHALL AFRICA

giovanni61

Gio, 25/07/2019 - 09:34

gent.mma Marguerite mi spiega come mai per lei i "migranti" trasbordati con i barconi sono minorenni sulla parola mentre quelli che approdano alle sponde di altri Stati sono maggiorenni a prescindere? un pò meno di ipocrisia.

moichiodi

Gio, 25/07/2019 - 09:41

Interessante esclusiva. Ma salvini ha detto il falso su Savoini. Perché?

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 25/07/2019 - 09:41

Ma sulla base qui denunciata e messa in evidenza da IL GIORNALE (che nessun altro editore, sia televisivo che cartaceo, neanche si sogna di pubblicare) con che coraggio e con quale pretesa pur animati dalle migliori intenzioni possibili (lo dico agli sprovveduti che ancora votano sinistra e pd) si può andare a contrattare con la Francia in tema MIGRANTI ??!!?? Quante prove dovranno ancora emergere, per convincere l'opinione pubblica ITA che i paesi nord europei dell'UE -a cominciare da FR e DE- NON VOGLIONO PRENDERSI MIGRANTI Africani in casa loro?! E che la loro soluzione al problema, almeno per cercare di marginarlo in qualche modo, è costituire Italia (e Grecia e Spagna quali paesi mediterranei più a sud del continente) come possibili centri di concentramento africani?? E vi pare una soluzione buona, questa ?! ma per favore...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 25/07/2019 - 09:41

e i trucchi italiani per mandarli in Francia non li dite quelli? Ormai la Italia è una colonia USA presto russa e presto sarà cinese, per la russa ci pensa Salvini,

Marguerite

Gio, 25/07/2019 - 09:44

Se la Francia deve lasciare passare i migranti.....anche l’Italia li deve lasciare entrare tramite le frontiere nord est Sono d’accordo gli Italiani di fare entrare la filière balcanica? Che ne pensano i Friulani?

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 25/07/2019 - 10:05

@ Marguerite : è il primo post sensato che scrive, anche perchè con un fondo di verità "Il faut retrouver nos frontières, il faut réclamer un moratoire sur Schengen et couper les pompes aspirantes de l'immigration" - "Dobbiamo ritrovare le nostre frontiere, occorre reclamare una moratoria sul trattato di Schengen e interrompere le pompe aspiranti della trasumanza verso l'EU" - Lo ripeto: In Francia (ma anche in Belgio, Olanda, Germania, Svizzera, Danimarca, non parliamo poi dell'Inghilterra in cui ha prevalso la BREXIT sopratutto a causa del TEMA MIGRANTI) NESSUNO dei loro rispettivi cittadini vuole migranti africani da integrare nei loro territori. Per arginare il problema, tutti questi pensano all'Italia da costituire come primo centro accoglienza e campo di concentramento clandestini PERMANENTE. Sveglia Italiani!!

colian

Gio, 25/07/2019 - 10:17

Per aver pubblicato su Facebook una notizia ANSA, e cioè che i minori non accompagnati hanno creato un allarme sociale a Siracusa, problema di cui si è occupato anche il Garante dei minori, mi hanno BLOCCATO l'account! Capito come siamo messi? Sono in possesso dello screenshot con cui Facebook comunica la "non osservanza" delle loro REGOLE. E' urgente che l'AGCOM possa controllare la PROPAGANDA POLITICA fatta da una AZIENDA ESTERA attraverso la CENSURA.

Ritratto di Artù007

Artù007

Gio, 25/07/2019 - 10:20

La Francia è un paese unito, cosa che non siamo noi (un grazie al PD). Tutelano i loro interessi e consiglierei di prendere esempio da loro.

Mobius

Gio, 25/07/2019 - 10:30

Sia come sia, la strada per il futuro sembra tracciata. I Paesi industriosi e virtuosi generano ricchezza, la quale servirà poi a mantenere gli abitanti dei Paesi scansafatiche e retrogradi ed i loro numerosissimi figli, a discapito dei nostri. La Storia è ormai in stato confusionale e procede contromano.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 25/07/2019 - 10:30

Putroppo i francesi giocano sporco,l'hanno sempre fatto coi loro si cugini tedeschi.

cir

Gio, 25/07/2019 - 11:01

i casi sono due , o i FRANCESI sono piu' intelligenti degli italiani oppure gli italiani sono piu' stupidi di loro. Il dibattito e' aperto, Marguerite , comincia tu...

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 25/07/2019 - 11:03

Mi sembra abbastanza chiaro e scandaloso il coportamento della Gendarmeria Francese ... quello che non mi è chiaro è cosa stia facendo il governo oltre a qualche sfuriata in diretta Facebook dell'incontinente Ministro dell'Interno. Servono mezzi? Serve denunciare le cose presso qualche organismo europeo o internazionale? Serve cambiare le prassi operative della nostra Polizia di frontiera? Serve restituirgli il favore?

6077

Gio, 25/07/2019 - 11:25

c'è chi può e chi non può.

Gio56

Gio, 25/07/2019 - 11:26

schiacciarayban,cavolo 5 post stessa solfa,ma si faccia assumere da Salvini così lo guida Lei.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 25/07/2019 - 11:29

@ elpresident : non serve nulla di quanto ha detto; servirebbe ESSERE un paese FORTE (che l'ITA non è, a differenza di FR e DE che lo sono, e quindi in grado di ordinare a proprio vantaggio "qualsiasi cosa" agli altri 25 paesi membri, anche giocando sporco se necessario, come la FR stà facendo con i migranti) solo così l'ITA riuscirebbe a contrastare con successo FR e DE che sono molto abili nello strumentalizzare a loro vantaggio le deficienze ITA ai loro fidi cani da guardia, Olanda Belgio e Finlandia. È facile capire che con queste basi, meglio non essere cittadini Italiani in quanto avremo sempre da perdere e da rimetterci con una UE a trazione Franco-tedesca. Speriamo che come l'ho capito io, il concetto venga compreso da un numero sempre maggiore di ITALIANI.

mutuo

Gio, 25/07/2019 - 12:11

I Francesi ce li mandano perché sanno che gli Italiani quando sitratta di minori non accompagnati stranieri, si spacca in quattro per mantenerli fino alla maggiore eta ed integrarli nella societa. Li mandiamo a scuola, gli impariamo un mestiere e gli troviamo pure il lavoro. I genitori Albanesi accompagnano i propri figli in italia, muniti di passaporto ecritornano in patria. I minori si presentano in questura e subito scatta la protezione per minori privi non accompagnati. Studiano gratuitamente a nostre spese, imparano un lavoro che gli trovano appena maggiorenni e tutto ciò a discapito degiovani italiani in stato di indigenza, per i quali lo stato non ha mai i soldi. Siamo un popolo di deficienti o no?

VittorioMar

Gio, 25/07/2019 - 12:14

...Riempite il vostro DOSSIER che...PRIMA O POI VERRA' ESAMINATO DA QUALCHE COMMISSIONE O COMMISSARIO in UE...SQUARCIANDO LE TENEBRE FRANCESI e i loro SCHELETRI "ASSASSINATI"....!!

agosvac

Gio, 25/07/2019 - 12:23

Ma di cosa ci lamentiamo? Macron ha un patto di ferro con la signora Merkel che è padrona dell'UE. Pertanto ciò che fa è "giusto" per definizione anche se contrario alla legge. E' l'UE che è fuori legge in quanto tedesca e non europea. E' per questo che all'UE tedesca bisogna dire sempre NO secco.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Gio, 25/07/2019 - 12:32

Il modo in cui si sono comportati (e si comportano tutt'ora) Francia e Germania nei confronti dell'Italia è veramente poco degno da parte di paesi che fanno parte della stessa UE, della stessa alleanza atlantica (NATO, almeno per Germania e Italia), al punto da chiedermi che senso ha l'appartenenza a queste deleterie organizzazioni di cui l'Italia ha avuto solo svantaggi ed enormi spese.

Malacappa

Gio, 25/07/2019 - 13:46

navigatore,Napoleone ha fatto il bullo, poi guarda un po' com'e' finita cosi finira' anche per il bullo di parigi

Malacappa

Gio, 25/07/2019 - 13:51

Se i francesi usano trucchi per rifilarci invasori perche' non possiamo farlo noi

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 25/07/2019 - 14:03

Chissa se i BUONISTI riusciranno finalmente a capire che le LORO risorse NON LE VUOLE NESSUNO!!! AUGH.

pastello

Gio, 25/07/2019 - 14:05

Salvini, con le parole te la cavi, per i fatti ci vuole la Meloni. Provvedere.