Lecco, pestato dai migranti sul treno: "Tanto siamo profughi, non puoi farci nulla"

Delle dieci persone che hanno aggredito un agente un capotreno sul Milano-Lecco, due sono in manette: sono dei richiedenti asilo di 24 e 25 anni

Le risate e poi le botte. "Tanto siamo profughi, non puoi farci nulla". Poi ancora una tempesta di calci e pugni. Un incubo quello vissuto su un treno della Milano–Lecco dal sovrintendente della Polizia di Stato Mauro Guilizzoni, intervenuto per aiutare un capotreno 30enne che voleva far pagare il biglietto a quei 10 passeggeri stranieri che invece volevano proseguire la corsa gratuitamente.

Il racconto e l'arresto

"Mentre alcuni tenevano fermo immobilizzato il capotreno, gli altri mi hanno circondato e picchiato con calci, manate, pugni – ha raccontato l'agente 41enne dalla sua camera d'ospedale alle pagine de Il Giorno -. Hanno continuato a colpirmi anche quando sono crollato a terra svenuto. Prima che mi assalissero mentre cercavo di identificarli mi hanno quasi sfidato, sostenendo che tanto né io né altri avremmo potuto fare niente perché sono richiedenti asilo politico". Una beffa che si è ritorta contro gli aggressori: due di loro sono stati arrestati. Sono due richiedenti asilo nigeriani di 24 e 25 anni, ospiti in centri di accoglienza di Lodi e Monza, bloccati e arrestati alla stazione di Calolziocorte.

I due sono stati fermati grazie alle descrizioni puntuali dei colleghi del controllore aggredito. Le accuse ai danni dei due migranti è lesioni, ingiurie, ressitenza a pubblico ufficiale e tentata rapina, poiché hanno pure tentato di rubare il borsello del capotreno. Nella mattina di martedì 8 ompariranno davanti al giudice per l’interrogatorio e la convalida dell’arresto, come precisano da Il Giorno.

Commenti

perseveranza

Mar, 08/05/2018 - 11:00

"Siamo profughi non puoi farci nulla". Ci sbeffeggiano perfino. Maledetti, loro e quei buonisti cattopiddini che ce li hanno imposti in massa. Hanno distrutto l'Italia e la vita degli italiani.

giosafat

Mar, 08/05/2018 - 11:02

Nell'inutile pistola in dotazione ci sono circa sedici cartucce...poteva spegnere sul nascere ogni velleità del branco.

ginobernard

Mar, 08/05/2018 - 11:13

io sono convinto che anche solo dal punto di vista statistica poliziotti maneschi ci siano ... se no li si assumano. E poi glieli dai in pasto ... una lezione che non possano dimenticare.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 08/05/2018 - 11:34

cianno raggione cianno!Dovete avvisarli,però, che non tutti gli Italiani sono d'accordo e potrebbero accorgersene troppo tardi!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 08/05/2018 - 11:40

picchiavano anche quando era a terra, questo per dire che per gli onesti non ci sono i diritti umani ma solo torture. Le vogliamo cambiare tutte le leggi che difendono i delinquenti una volta per tutte?

tuttoilmondo

Mar, 08/05/2018 - 11:44

Gli agenti di scorta a magistrati e politici andrebbero spostati sui treni. Qualcosa cambierebbe.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 08/05/2018 - 11:53

l'unica cosa brutta da fare

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 08/05/2018 - 12:01

Anche per questi auguro il ritorno di LUI,quello vestito di nero,coi baffetti e nato a Braunau, Austria. Questi non sono profughi,ma criminali arroganti,e come tali vanno trattati. LUI ci sapeva fare con certa gentaglia.

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Mar, 08/05/2018 - 12:05

una bella espulsione: spero che non verranno mantenuti nelle nostre carceri

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Mar, 08/05/2018 - 12:47

"Tanto siamo profughi, non puoi farci nulla" Hanno capito come funziona l'Italia

mich123

Mar, 08/05/2018 - 12:48

Prima gli diciamo: venite, venite, e poi gli facciamo pagare il biglietto del treno. Così non va.

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Mar, 08/05/2018 - 12:59

Questa risposta è la medesima che danno in tutti gli Stati Europei, sono le stesse parole che si leggono nelle cronache non sottoposte a censura di tutte le lingue del Continente, proferite da questa gente che non dovrebbe nemmeno posare il piede sulle nostre terre in quanto non sono né migranti, né risorse, né desiderosi di farsi un onesto avvenire, ma ex militari, balordi, selvaggi che nemmeno i loro paesi d'origine li vogliono. Finché i governi daranno l'ordine ai poliziotti di scusarsi per essere intervenuti dinnanzi a un crimine lasciando impuniti i delinquenti, questi episodi si moltiplicheranno per passa parola, e da un biglietto del treno non pagato, come sta già avvenendo, si passerà al supermercato, dal supermercato alle case, dalle case alle nostre donne. Noi europei siamo storditi dalla ipnotica globalizzazione del buonismo assoluto che rende fiacca la volontà di pensiero e sublima l'orgoglio identitario dei nostri antenati.

teo44

Mar, 08/05/2018 - 13:02

negli usa avremmo sette clandestini morti e al diavolo il buonismo

Ritratto di artigliodeldiavolo

artigliodeldiavolo

Mar, 08/05/2018 - 13:05

Lasciare la possibilità alle Forze dell'Ordine di sparare in ogni occasione, poi DOPO vedremo se avevano ragione o meno!

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 08/05/2018 - 13:08

Questi in tre secondi hanno capito in che nazione ridicola sono arrivati.

evuggio

Mar, 08/05/2018 - 13:13

Mattarella non vuole dare l'incarico a Salvini perchè altrimenti non potremo più leggere questi divertentissimi articoli

manfredog

Mar, 08/05/2018 - 13:33

..'non puoi farci nulla', e quel che è ancora peggio (e ce ne vuole..) è che i sinistri applaudono a queste..dichiarazioni.. mg.

elpaso21

Mar, 08/05/2018 - 14:13

Basta con la destra sfigata.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Mar, 08/05/2018 - 14:22

Nei treni americani c'è un cartello: "Chi aggredisce un controllore è punibile allo stesso modo di chi lo fa con una agente della Polizia". Provate a immaginare quanti anni gli danno. Da noi cosa succede invece con il povero controllore e il poliziotto? Entrambi vanno in ospedale a curarsi le botte. Intanto, un giudice, generato dalla politica di Togliatti (Ministro della Giustizia dell'immediato dopoguerra), lascia in libertà l'africano menatore. Sia chiaro il giudice lo tratta immediatamente il caso, cioè' per direttissima eh, non sia mai che l'africano di turno rischi qualche giorno di carcere. Paese dei balocchi, che ha ancora avuto circa 20% di voti al PD, responsabile numero 1 di queste cosette!

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mar, 08/05/2018 - 14:23

il poliziotto a posteriori penserà, forse sarebbe stato meglio seccarne uno, per vedere gli altri nove scappare, con quello che ne avrebbe comportato in sede processuale, almeno avrebbe evitato il pestaggio e il rischio di morire per mano di questi animali... che sia di lezione per tutti i suoi colleghi.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mar, 08/05/2018 - 14:25

Vincenzo Morganti non sono d'accorso, 20 anni di carcere duro niente espulsione, a cosa serve rimandarli in nigeria se domani entrano nuovamente senza problemi, devono ricordarsi dell'italia e non in senso buono, gli antichi romani avevano mezzi molto persuasivi, basti ricordare le repressioni seguite alla fuga di Spartaco.

btg.barbarigo

Mar, 08/05/2018 - 14:43

Quando leggo" tanto non puoi farci nulla "penso con tanta nostalgia alla mia pistola mauser costretto a consegnare tanti anni fa.

jenab

Mar, 08/05/2018 - 14:46

hanno ragione,e grazie per averlo l'hanno lasciato vivo. quando noi italiani ci sveglieremo, sarà troppo tardi

Martinico

Mar, 08/05/2018 - 15:18

Fateci sapere come è andata l'udienza di questa mattina.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 08/05/2018 - 16:38

@ a-tifoso 14:22 "Da noi cosa succede invece con il povero controllore e il poliziotto? Entrambi vanno in ospedale a curarsi le botte." - Per quanto hanno ricevuto (botte, botte e ancora botte) questi due poveretti devono solo ringraziare il paese in cui si ritrovano a vivere (Italia ndr), colpevole [con le proprie leggi e regolamentazioni in fatto di ordine pubblico] di non averli difesi per quello che sono [tutori dell'ordine] : loro due per primi sanno che se appena osano "accarezzare" le spalle di uno di questi soggetti, Magistratura Italiana e giudice competente territoriale gli danno contro, facendogliela pagare anche duramente. Una situazione simile non può che avere una denominazione precisa : demenza assoluta. Più ancora dementi sono quegli italiani che votano per partiti politici che intendono mantenere queste regole. Auguri. :-)

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 08/05/2018 - 17:15

E usare la Berretta92? Mai?

Reip

Mar, 08/05/2018 - 17:30

Tranquilli è solo percezione...

effecal

Mar, 08/05/2018 - 17:49

cara vecchia italia ormai la situazione è scappata di mano e non è più gestibile e pensare che una ventina di anni fa si cantava che bastava una vespa 50 special per togliere i problemi

routier

Mar, 08/05/2018 - 17:50

Non gli possiamo fare nulla? Forse. Ma se li rimandiamo nei centri di accoglienza con un occhio nero, sarà poi difficile trovare un giudice che riesce a togliere il livido con una sentenza favorevole al reo.

blu_ing

Mar, 08/05/2018 - 22:29

saranno scarcerato subito sono i sodomizzatori di quelli del pd quindi checche intoccabili

pier1960

Mer, 09/05/2018 - 06:22

grazie ai cari catto-comunisti siamo diventati la barzelletta del mondo e la pattumiera deputata ad accogliere la spazzatura dell'africa: fancazzisti che passano le giornate a mendicare, e i pochi italiani che hanno ancora un lavoro li mantengono....

@ollel63

Mer, 09/05/2018 - 08:57

nei treni, autobus ecc. si mettano (così, a caso..) squadre di buttafuori ben addestrati (e in incognito) ... magari, per caso, certi individui saranno caduti, o si saranno gettati fuori dal treno per protesta, nessuno ne sa nulla, né ci sono testimoni ... boh!

Giorgio Colomba

Mer, 09/05/2018 - 09:27

Il rapido count-down verso il momento in cui una solerte, terzomondista toga li lascerà liberi di tornare a delinquere, è già partito.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Mer, 09/05/2018 - 09:37

Rimandarli al loro paese. In altrettanti vestiti di mogano.