Legarono e stuprarono 14enni, i due rom condannati a 6 anni

Mario Seferovic e Bilomante Maikon Halilovic ammanettarono e stuprarono due 14enni in un boschetto del Collatino a Roma: condannati a 6 anni e 5 anni e mezzo

Avevano ammanettato e stuprato due 14enni, dopo aver adescato sul web una di loro e averle fatte cadere nell'imboscata. Per questo i due rom 20enni, Mario Seferovic e Bilomante Maikon Halilovic, sono stati condannati a Roma rispettivamente a 6 anni e a 5 anni e mezzo di carcere. I due sono nati a Roma, ma sono di origini bosniache e sono domiciliati in un campo nomadi di Tor Sapienza.

Lo stupro avvenne il 10 maggio 2017, in in un boschetto del quartiere romano del Collatino, dove i due erano stati raggiunti dalle ragazzine. Una delle due, infatti, avrebbe conosciuto Seferovic su Facebook (sui social lui si faceva chiamare "Alessio il Sinto") e dopo le chat aveva accettato di incontrarlo dal vivo. All'appuntamento si era presentata insieme a un'amica coetanea, ma - una volta arrivate - il rom le aveva costrette a seguirle in una zona isolata, le aveva legate e poi violentate, mentre Halilovic faceva da palo.

Per mesi, poi, le ragazzine avevano taciuto l'accaduto per paura. "Se avessimo raccontato a qualcuno quello che ci aveva fatto, ci avrebbe ucciso e avrebbe fatto del male alle nostre famiglie", hanno raccontato ai pm, "Mario ha chiamato anche a casa - racconta ancora la vittima - e ha parlato con mia madre fingendosi un ragazzo qualunque per convincerla a farmi uscire con lui".

Per i due la procura aveva chiesto 10 anni per stupro di gruppo aggravato e sequestro di persona. Il gup Maurizio Silvestri - durante il processo con rito abbreviato - ha deciso di comminare una pena di 6 anni e 5 anni e mezzo e di far cadere l'accusa di sequestro. Usciti dal carcere, però, i due dovranno per un anno informare le autorità dei propri spostamenti.

Commenti

killkoms

Lun, 10/09/2018 - 17:07

ditelo alla bachelet!

rasna

Lun, 10/09/2018 - 17:13

Certo...come si fa a definirlo un sequestro...insomma sarebbe offensivo nei confronti di questi due bravi ragazzi. Le hanno solo un pò legate...niente di che..cose di tutti i giorni. E poi mica stavano sulla Diciotti a mangiare e bere. Quello sì che è un vero sequestro. Secondo me se il nostro Ministro dichiarasse di avere un pò di sangue sinti potrebbe anche cavarsela con le accuse in corso. Sarebbe da provare, che ne dite?

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 10/09/2018 - 17:24

Per quello che hanno commesso, praticamente i due criminali sono stati graziati. Come solitamente avviene in Italia. Sicuramente meglio la legge che vige in determinati paesi i quali, in maniera superficiale, vengono definiti 'dittature'. In questo caso, i due criminali avrebbero trascorso almeno quindici anni effettivi in putrida galera e a condizioni difficili, per non dire spaventose. Perché il carcere, prima di ogni altra considerazione morale o sofisma moralistico, deve essere feroce pena da espiare. Poi, eventualmente, si può cominciare a parlare di recuperare qualcosa. Meglio ancora la suprema tra le leggi conosciute: quella della 'giungla' quando viene applicata da qualche parente delle vittime che non ha alcuna fiducia nella giustizia astratta di certi subumani pensanti. Con l'applicazione di essa, i due criminali avrebbero smesso di esistere.

Antenna54

Lun, 10/09/2018 - 17:27

Pena troppo mite e sicuramente usciranno di galera prima di averla espiata interamente, siamo in Italia.

gianfran41

Lun, 10/09/2018 - 17:48

Questi magistrati dovrebbero mettersi d'accordo. Se questo non è un sequestro cos'è? Questa giustizia fa acqua da tutte le parti...

nexux

Lun, 10/09/2018 - 18:00

ma se le minorenni fossero state figlie di un magistrato, ai due stupratori gli avrebbero dato solo 6 anni?

hectorre

Lun, 10/09/2018 - 18:01

sicuramente informeranno le autorità dei vari spostamenti, magari daranno alla polizia gli indirizzi delle case che andranno a svaligiare!!!....povera italia!!!!!......forse l'onu li assumerà come ambasciatori!!!!!....

hectorre

Lun, 10/09/2018 - 18:03

se fosse stata la figlia 14enne del giudice, la condanna sarebbe stata cosí mite????????????

manson

Lun, 10/09/2018 - 18:17

fra qualche mese saranno fuori, un buffetto e via, ora poi che arriva a anche l'ONU a proteggere questa feccia immonda cosa vogliamo di più. complimenti anche al kompagno giudice

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 10/09/2018 - 18:34

... E GIA',L'ACCUSA DI SEQUESTRO E' IMPUTABILE SOLO AL MINISTRO DEGLI INTERNI...

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 10/09/2018 - 18:48

belle facce, tutti e due. riapriamo le solfatare in Sicilia, è l'unica soluzione

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Lun, 10/09/2018 - 18:49

Spero solo che gliela facciano pagare con la stessa moneta in galera. Per il resto ormai lo sappiamo , la giustizia in Italia e' una fogna a cielo aperto.

Pinozzo

Lun, 10/09/2018 - 19:20

Che vergogna. E Salvini, invece di cambiare le leggi i parlamento e inasprire queste pene, che fa? Twitta contro i giudici che fanno solo il loro dovere. Vergogna!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 10/09/2018 - 20:07

Alla signora Bachelet, alla quale “hanno riferito di violenze e razzismo nei confronti di migranti e rom” riferiscono anche questi stupri e violenze nei confronti degli italiani? Oppure non gliele riferiscono per non turbare il suo animo così sensibile ai diritti umani degli africani e dei rom?

Ritratto di filospinato

filospinato

Lun, 10/09/2018 - 20:41

“Conto nella giustizia e spero che quei due siano puniti per quello che hanno fatto a mia figlia e alla sua amica. E se così non fosse, fuori ad aspettarli, stavolta, ci sarò io“. Io aspetto giustizia.

seccatissimo

Lun, 10/09/2018 - 22:41

Il mio giudizio su come non funziona l'attuale amministrazione della giustizia in Italia, Paese considerato una volta la culla del diritto e che oggi è ridotto ad essere solo il rovescio del diritto, così come pure il mio giudizio sulla validità dei nostri magistrati, di giorno in giorno è sempre più negativo!!!!! Le sentenze i giudici le emettono in nome del popolo italiano, una cosa assai ridicola perché il popolo italiano non viene mai interpellato ed in pratica per i giudici non conta niente ! In ogni aula di tribunale vi è, bene in vista, la scritta "LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI", in pratica una grande presa per i fondelli !!!!!

Marcolf

Lun, 10/09/2018 - 22:46

Quindi per i giudici ammanettare e segregare due ragazzine per poterle stuprare tranquillamente,non è sequestro di persona. Quindi se ogni italiano si incarica di ammanettare una certa B.i per qualche ora , ma senza violentarla, perché ci vorrebbe troppo coraggio, non sarebbe reato e noi potremmo togliercela dalle scatole per parecchio tempo.

Marcolf

Lun, 10/09/2018 - 22:54

Quindi per i giudici ammanettare e trasportare in un posto isolato contro la propria volontà, due ragazzine per poterle violentare indisturbatamente, non costituisce reato. Quindi se qualcuno ammanetta solamente il giudice per un paio d'ore non dovrebbe costituire reato secondo il suo senso di giustizia, giusto ?

Marcolf

Lun, 10/09/2018 - 22:57

Quindi per i giudici ammanettare e trasportare in un posto isolato contro la propria volontà, due ragazzine per poterle violentare indisturbatamente, non costituisce reato. Quindi se qualcuno ammanetta solamente il giudice senza fargli nient'altro ,per un paio d'ore, non dovrebbe costituire reato secondo il suo senso di giustizia, giusto ?

jenablindata

Mar, 11/09/2018 - 01:49

troppo poco.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 11/09/2018 - 08:39

Certe sentenze, come questa, fanno veramente inorridire.

maxxena

Mar, 11/09/2018 - 08:55

...se fossi il genitore aggiungerei personalmente la parte di pena che non gli è stata inflitta… sono sicuro che tutti i genitori capiranno.(salvo quelli che praticano il "perdono politico" agli stupratori dei figli)