Cameriere senegalese pestato dai clienti: "Vattene via, sporco negro"

Il ragazzo, senegalese di 19 anni, lavorava come cameriere in un locale vicino. Gli aggressori erano clienti

A Partinico, in provincia di Palermo, un senegalese di 19 anni è stato aggredito, insultato e picchiato, da un gruppo di clienti del locale dove lavorava come cameriere.

Dieng Khalifa, ospite di una comunità di Partinico, era arrivato in Italia nel 2016, viaggiando su un barcone, dopo aver trascorso un lungo e duro periodo in un campo libico. È stato lui a raccontare ai carabinieri di essere stato avvicinato in piazza Caterina, appena fuori dal locale, da alcuni ragazzi, che l'hanno prima insultato, urlandogli "vattene di qui sporco negro" e poi sono passati all'azione. Sono volati calci e pugni, che hanno provocato a Dieng ferite alle labbra e alle orecchie, che i medici hanno dichiarato guaribili in sette giorni.

Dal "tornatene al tuo paese" alla violenza cieca il passo è stato breve, ma il senegalese non si è difeso in nessun modo, perché "gli educatori della comunità mi hanno insegnato che non si alzano le mani". Sono ora in corso le indagini per risalire agli aggressori.

Quello consumatosi a Partinico è l'ennesimo episodio di violenza verso gli stranieri, dopo le sparatorie di Vicenza e Roma, che hanno coinvolto un operaio di colore e una bambina rom.

Commenti

venco

Sab, 28/07/2018 - 17:11

Dimostrazione che ognuno deve stare e vivere a casa propria e spostarsi solo in regola.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 28/07/2018 - 17:11

Sentire anche le altre campane.

Ritratto di Aulin

Aulin

Sab, 28/07/2018 - 17:18

Ragazzi italiani contro ragazzi stranieri. E' una vita che lo diciamo: ormai sono anni che ci sono scontri tra poveri.

Anonimo (non verificato)

lorenzovan

Sab, 28/07/2018 - 17:37

ci vuole rapidamente un altro piazzale Loreto...ma molto piu' in grande

VittorioMar

Sab, 28/07/2018 - 17:51

...non ci credo !..è tutto organizzato ad arte...a Palermo poi...!!

Ritratto di RedNet

RedNet

Sab, 28/07/2018 - 17:56

fatto bene, avanti il prossimo

Totonno58

Sab, 28/07/2018 - 18:10

Caro Salvini...facciamo allora che, se continui a non dire una parola su questi fatti quotidiani, la legge sulla legittima difesa te la scordi?

Una-mattina-mi-...

Sab, 28/07/2018 - 18:14

MA GLI ALTRI INTERESSATI CHE DICONO?

Ritratto di makko55

makko55

Sab, 28/07/2018 - 18:30

@lorenzovan, tranquillo, X i komunisti basta un termovalorizzatore almeno producono qualcosa nella loro inutile esistenza, piazzale Loreto basta per te come esempio.

ilbelga

Sab, 28/07/2018 - 18:31

perché quando aggrediscono un italiano/a non va mai nessuno in piazza a protestare???

Happy1937

Sab, 28/07/2018 - 18:34

E`il sistema con cui i cxxxxxi passano dalla parte del torto!

sparviero51

Sab, 28/07/2018 - 18:47

LITI TRA CONNAZIONALI !!!

Reip

Sab, 28/07/2018 - 18:52

Guerra tra poveri! Qui non e’ razzismo e’ sopravvivenza! ...Era ovviamente stato assunto a nero! Perche’ non lo scivete? Non lo sapete che non si possono assumere a nero gli immigrati finti profughi clandestini? E’ ovvio che la gente impazzisce! Ed per questo motivo che li fanno entrare. Bassa manovalanza a bassissimo costo! Perche’ il ristoratore non ha assunto un italiano con un regolare contratto? Chi ci guadagna la cooperativa? Gli aggressori vanno puniti, ma va punito anche il propretario del ristorante e la cooperativa! L’africano chiaramente va espulso.

venco

Sab, 28/07/2018 - 18:56

lorenzovan 17,37 contro chi?

Ritratto di Gios'',,40.

Gios'',,40.

Sab, 28/07/2018 - 19:01

Quando si litiga! C'é sempre un motivo. Qui si sta raccontando la rissa, ma non il mmotivo della rissa. E ovvio che questo/a, a parlato solo con l'ospite nostro, che ricordiamo si e invitato da solo, poiché noi ( almeno il 50+1 ) non abbiamo mai invitato mai ma dico mai nessuno. Saluti

venco

Sab, 28/07/2018 - 19:04

Strano, nel sud li hanno accolti nei porti con grandi feste, balli e canti, adesso si sono stufati.

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Sab, 28/07/2018 - 19:04

@lorenzovan - 17:37 "ci vuole rapidamente un altro piazzale Loreto...ma molto piu' in grande". NO! lorenzovan, piazzale Loreto ebbe il aignificato di una ritorsione. Prima gli uni, poi gli altri....adesso sarebbe nuovamente il turno degli 'uni'...NO, basta violenza! non ne abbiamo avuta abbastanza?

Anonimo (non verificato)

babilonia

Sab, 28/07/2018 - 19:31

Fosse vero, questo dimostra che ci sono anche diversi italiani idioti. Infatti bisognerebbe prendeserla con i clandestini che mangiano a sbafo con i nostri soldi, non con l'immigrato che lavora.

VittorioMar

Sab, 28/07/2018 - 19:42

...non ci riuscirete a farci passare per RAZZISTI !!!..avete provato prima delle votazioni del 4 Marzo u.s. e ora provate prima delle votazioni di Giugno 2019 !!!...ILLUSI !!..i Sovranisti ed i Populisti AVANZANO PASSO DOPO PASSO !!.QUESTA UE DEVE ricominciare dalle RADICI GIUDAICO-CRISTIANE ...PUNTO !!

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Sab, 28/07/2018 - 19:48

Al forno tutti i komunisti che odiano gli italiani con la scusa del razismo che loro stessi si sono inventato.

rossini

Sab, 28/07/2018 - 20:42

Il Senegal, fino a qualche decennio fa, era una colonia francese. Una di quelle che i nostri Cugini d'Oltralpe hanno sfruttato e spremuto come limoni. Si può sapere perchè quelli ce fuggono dal Senegal se ne vengono a stare qui da noi in Italia piuttosto che andare nella loro seconda patria da monsieur Macron e da quella vecchia carampana di Brigitte?

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Sab, 28/07/2018 - 20:57

No, questo non va bene per niente. Io detesto i clandestini (perché clandestini, non perché neri), ma quando uno sta svolgendo un lavoro onesto e regolare, qualunque sia il colore della pelle, ha diritto ad essere rispettato. In questo caso sporchi (cattivi e - ci scommetto - pure viziosi) sono quelli che hanno maltrattato questo giovane di colore senza alcun motivo. Spero che la polizia li prenda e che paghino in modo esemplare per il loro gesto disgustoso e indegno di un essere umano.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 28/07/2018 - 21:51

Cioè a Partinico non ci sono disoccupati italiani che potevano fare il cameriere. Meglio il reddito di cittadinanza.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 28/07/2018 - 21:58

l’ambasciatore italiano Mayor des Planches descriveva così gli avvenimenti: “[Gli italiani] erano stati legalmente assolti dalla giuria il giorno avanti. I creoli, convinti che fossero colpevoli e che la giuria li aveva prosciolti perché intimorita o comperata, li vollero morti. E vennero linciati, non da un mob cieco ed irruente, ma da un gruppo di note e cospicue persone: avvocati, commercianti, soci del primo Club cittadino, ufficiali e graduati della polizia e della milizia. La folla, da costoro aizzata, seguiva; ma non irruppe nel carcere se non a eccidio compiuto. La cittadinanza ebbe, poi, rimorso del crimine collettivo commesso...segue

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 28/07/2018 - 21:59

Seguito...L’episodio di New Orleans fu solo la punta dell’iceberg di una serie di linciaggi negli stati del Sud tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del Novecento. Gli italiani detengono il poco invidiabile record del maggior numero di linciaggi dopo quelli subiti dagli afro-americani. Un fatto ben chiaro all’opinione pubblica in Italia se La Tribuna il 24 luglio 1899 scriveva “Se la legge di Lynch viene applicata contro stranieri, su cento casi novanta sono italiani”. L’articolo del quotidiano romano arrivava sulla scia di ciò che era accaduto a Tallulah in Louisiana, dove cinque italiani originari di Cefalù erano stati linciati a causa di una disputa tra vicini.

EchiroloR.

Sab, 28/07/2018 - 22:00

razzisti a carcere

killkoms

Sab, 28/07/2018 - 22:03

al di la dell'aggressione accadutagli,ma come mai un tale proveniente da un paese (il senegal) che non è in guerra,ne ha problemi di sicurezza viene accolto come "richiedente asilo"?il solo fatto di essere africani o asiatici comporta lo stato di aspirante profugo,indipendentemente dalla situazione interna?

VittorioMar

Sab, 28/07/2018 - 22:25

...e il SATANASSO SALVINI aumenta il suoi consensi...continuate con le "STUPIDATE" INVENTATE e poco CREDIBILI !!

uomodeimotori

Sab, 28/07/2018 - 22:31

Questo lo racconta lui. Testimoni affidabili? Video?

istituto

Sab, 28/07/2018 - 22:42

Dunque questo ragazzo senegalese e quindi clandestino perché in quel paese non c'è guerra, arriva in Italia 2 anni fa ed in questo poco tempo ottiene già un LAVORO anche se da cameriere che a tanti italiani viene NEGATO. Non solo non viene espulso ma si prende pure un LAVORO e la Coop che lo gestisce prende pure i soldi da noi. Questo è MAGNA MAGNA ed è razzismo al contrario. Scommetto che gli hanno accordato la protezione umanitaria che quanto prima Salvini abolira'. Razzismo al contrario , MAGNA MAGNA e tasse per noi.

Ritratto di blackwater

blackwater

Sab, 28/07/2018 - 22:44

1) la violenza va condannata sempre e comunque 2) ho amici che vanno in vacanza in Senegal....quindi a che titolo questo ragazzo senegalese viene mantenuto da noi italiani e in un posto ove la disoccupazione giovanile è oltre il 50% gli viene permesso di lavorare al posto di un italiano ?

yulbrynner

Sab, 28/07/2018 - 22:51

professore malafede commento di buon senso a differenza di tal rednet,, che conferma il detto la stupidita e' infinita

pier1960

Sab, 28/07/2018 - 23:42

premesso che processerei i cattocomunisti che hanno imposto per anni l'invasione illimitata dell'italia, e che i fatti vanno correttamente verificati, ma chi viene in italia per lavorare merita rispetto, mentre chi delinque o passa la giornata a mendicare va spedito fuori dai nostri confini

yulbrynner

Dom, 29/07/2018 - 00:23

se la notizia e vera trattasi di razzismo

CidCampeador

Dom, 29/07/2018 - 00:40

clima che si surriscalda a causa di questa invasione non voluta e organizzata dai sinistri

TonyGiampy

Dom, 29/07/2018 - 01:10

Non mi sembra che in Senegal ci siano guerre o altri disastri percio' mi chiedo che ci faceva questo garazzo in Italia? E' arrivato con i barconi, senza documenti o altro. Possibile che nessun italiano voleva fare il cameriere in quel ristorante?? Violenza e aggressione che io non condivido ma in altri paesi si entra con il visto e per ottenerlo ci sono tre modi: o di lavoro, o di studio o per matrimonio. Ragion per cui il ragazzo andrebbe espulso e gli aggressori, nel caso avessero torto, condannati!

un_infiltrato

Dom, 29/07/2018 - 07:17

Al di là di qualche dotto commento della serie "la fattrice dei [omissis] è sempre incinta" ci si domanda "ma un fatto così grave come viene rubricato?"