Cameriere senegalese pestato dai clienti: "Vattene via, sporco negro"

Il ragazzo, senegalese di 19 anni, lavorava come cameriere in un locale vicino. Gli aggressori erano clienti

Cameriere senegalese pestato dai clienti: "Vattene via, sporco negro"

A Partinico, in provincia di Palermo, un senegalese di 19 anni è stato aggredito, insultato e picchiato, da un gruppo di clienti del locale dove lavorava come cameriere.

Dieng Khalifa, ospite di una comunità di Partinico, era arrivato in Italia nel 2016, viaggiando su un barcone, dopo aver trascorso un lungo e duro periodo in un campo libico. È stato lui a raccontare ai carabinieri di essere stato avvicinato in piazza Caterina, appena fuori dal locale, da alcuni ragazzi, che l'hanno prima insultato, urlandogli "vattene di qui sporco negro" e poi sono passati all'azione. Sono volati calci e pugni, che hanno provocato a Dieng ferite alle labbra e alle orecchie, che i medici hanno dichiarato guaribili in sette giorni.

Dal "tornatene al tuo paese" alla violenza cieca il passo è stato breve, ma il senegalese non si è difeso in nessun modo, perché "gli educatori della comunità mi hanno insegnato che non si alzano le mani". Sono ora in corso le indagini per risalire agli aggressori.

Quello consumatosi a Partinico è l'ennesimo episodio di violenza verso gli stranieri, dopo le sparatorie di Vicenza e Roma, che hanno coinvolto un operaio di colore e una bambina rom.

Commenti