Rigopiano, rischio sottovalutato. "Valutare se influì su soccorsi"

Inefficienze ce ne sono state, ma potrebbero non avere influito sui soccorsi

"Un certo numero di interlocuzioni e di comunicazioni ha avuto delle inefficienze e interferenze". È il procuratore aggiunto di Pescara, Cristina Tedeschini, a tornare sul tema dell'allarme lanciato dall'hotel Rigopiano, che già con alcune mail inviate prima del disastro faceva sapere che i telefoni erano fuori servizio, la neve molto alta e il gasolio per il gruppo elettrogeno vicino all'esaurimento.

"I clienti sono terrorizzati dalle scosse sismiche e hanno deciso di restare all'aperto", scrivevano dall'albergo, in una e-mail pubblicata dal quotidiano abruzzese Il Centro.

"Tutto il tema delle comunicazioni, sia telefoniche che mail, whatsappa, de visu ecc, e dell'individuazione dei soggetti, è importante nell'ambito della ricostruzione degli eventi", dice ora il procuratore aggiunto di Pescara, Cristina Tedeschini, facendo il punto della situazione, ma aggiungendo anche che "non tutte queste inefficienze tuttavia appaiono causalmente rilevanti".

Non c'è però solo la mail ad aprire il tema dei ritardi ma anche una telefonata via WhatsApp, che Quintino Marcella, titolare di un ristorante a Silvi, ricevette dal cuoco, che con la famiglia era in vacanza all'albergo Rigopiano di Farindola. La prima richiesta d'aiuto, presa sul serio soltanto dopo due ore.

La procura lo riconosce: "Che ci siano state disfunzioni e ritardi nel recepire l'importanza di una comunicazione telefonica è un fatto", ma il resto è tutto da vedere. "Che questa sottovalutazione abbia avuto una relazione causale nell'efficacia delle operazioni di soccorso non è così certo".

Commenti

MaxSelva

Lun, 23/01/2017 - 16:24

la procura valutera che tutto va bene, non ci sono africani illegali morti.

MaxSelva

Lun, 23/01/2017 - 16:33

c'e' una stonatura. I soccorsi hanno detto al telefono ai sopravissuti che avevano chiamato l'hotel 2 ore prima e che tutto andava bene. Ora scopriamo che i telefoni non funzionavano da piu' di 2 ore... allora con chi hanno parlato i soccorsi ? oppure i soccorsi hanno mentito e quindi sono colpevoli di mancato soccorso e mancato atto d'ufficio ? il caso sara' risolto subito dopo ustica

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 23/01/2017 - 17:56

---MaxSelva---uno c'è----ma sperare che te lo dicesse questo giornale è chiedere troppo---hasta

Reziario

Lun, 23/01/2017 - 18:17

Si arriva sempre dopo, quando ci sono i morti. Si arriva sempre dopo, quando i cavalcavia sono crollati. Mentre ora si cavillerà sul nesso di causa tra condotte omissive ed evento, mentre alti dirigenti e funzionari continueranno a percepire i loro lauti stipendi, compresi gli aumenti spropositati di cui ad altro articolo di questo giornale...mentre accade tutto questo, e mentre aspetteremo processi decennali,... se non cambieremo, non rimane che aspettare le prossime tragedie e le prossime vittime.

Gasparesesto

Lun, 23/01/2017 - 18:29

Morale della Procuratrice Cristina Tedeschini : Glissa sulle reponsabilità Omissioni, ritardi, sottovalutazioni dei pezzi grossi della prefettua,provincia e polizia provinciale, e lega tutta l'indagine sulla costruzione dell'Hotel.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 23/01/2017 - 19:32

-Gasparesesto--tutti i mezzi spazzaneve ed affini lavoravano a pieno ritmo in tutta la regione dalla mattina del giorno fatale--nessuno ha la sfera di cristallo e nessuno poteva prevedere la slavina sull'albergo-- si è preferito intervenire prima su abitazioni che oltre ad essere isolate erano occupate da anziani o dove si era interrotta l'elettricità e l'erogazione dell'acqua e si è preferito posticipare l'intervento di spazzare la strada dell'hotel ritenendo che un hotel a 4 stelle avesse comunque autonomia di viveri-acqua calda --gruppi elettrogeni e quant'altro-insomma si è fatta una lista di priorità di intervento-come sempre avviene---poi è successo l'imponderabile da parte della natura ed ora per placare la nostra impotenza abbiamo bisogno dei capri espiatori--se proprio li vogliamo cercare allora--il procuratore ha ragione a partire da li--ossia da quelle fondamenta costruite su terreno friabile che gridano vendetta--hasta

liberty+life

Lun, 23/01/2017 - 20:03

Questa qui ha già deciso di insabbiare. Tutti assolti, eccetto i morti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 23/01/2017 - 23:42

@Elkid - ma sei divventato capo della Protezione Civile. Mi piacerebbe vederti lì. Da quanto chiaccheri dovresti essere un fenomeno, all'atto pratico mi sa che sei come il tuo capo pentolaio, chiaccheri a vuoto e basta, ma non sai fare niente.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 24/01/2017 - 08:46

dai ; diciamo la verità ! ai vertici della protezione civile volete dare una ventina d'ore di tempo per indossare la polo azzurra con il logo della P. C. e prendere posto nelle postazioni televisive per spiegare quanto sono bravi e efficienti loro e i loro subalterni ?