Per tagliare l'erba di Roma, dopo pecore e capre tocca alle mucche

L'assessore all'ambiente della capitale, Pinuccia Montanari, ha confessato che dopo le pecore il Comune potrebbe servirsi anche delle mucche per tagliare l'erba di parchi e aiuole. "Sono animali ideali quando l'erba è molto alta"

Virginia Raggi, anziché lasciare, raddoppia. Dopo avere proposto di utilizzare pecore e capre come tosaerba, attraverso il suo assessore all'ambiente Pinuccia Montanari fa sapere di considerare l'idea di utilizzare delle mucche quando l'erba è molto alta. Sembra uno scherzo, una battuta poco divertente. Ma non è così. Infatti, in un'intervista rilasciata a Inblu Radio, il network della radio della Cei, Montanari ha lanciato l'ennesima proposta destinata a far storcere il naso a molti cittadini romani.

Secondo l'assessore, "l'idea di utilizzare le pecore per tagliare l'erba la stiamo già sperimentando nel parco della Caffarella. Un'attività che funziona molto bene e dove le pecore falciano un'area vasta. Per questo vogliamo estendere l'esperimento in altre zone di verde molto estese". Ed è qui che casca l'asino, anzi, si dovrebbe dire la mucca. Il Comune di Roma possiede due aziende agricole dove pascolano delle mucche che - l'assessore Montanari dixit - "andrebbero utilizzate in caso di erba molto alta".

"Ho riscontrato diverse valutazioni positive" ha spiegato l'assessore. "Wwf e Coldiretti hanno addirittura riconosciuto che mucche, capre e pecore possonono essere un'alternativa moderna alla transumanza che per secoli ha caratterizzato i nostri territori. È chiaro che gli animali autorizzati devono essere indenni da determinate patologie e sottoposti a profilassi particolari. Non c'è da meravigliarsi, su questo ci sono delle leggi del Parlamento".

L'idea di utilizzare gli animali al posto di tecnici del Comune e decespugliatori arriva nel bel mezzo di un periodo difficile per l'amministrazione Raggi, che non riesce più a far fronte alle ingenti spese richieste per manutenere il verde della città. Si tratta di 44 milioni di metri quadrati che, secondo i calcoli dell'assessore Montanari, hanno bisogno di 109 milioni per essere gestiti in modo ottimale. Tanti soldi che nelle intenzioni del Comune si potrebbero risparmiare utilizzando del bestiame. Auguri.

Commenti
Ritratto di nando49

nando49

Gio, 17/05/2018 - 17:49

Sul momento mi sono sbagliato,pensavo che, con lo sterco, servissero a chiudere le buche per le strade.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 17/05/2018 - 17:52

Trattandosi di un'iniziativa dell'odiata Raggi è ovvio che vogliate ostentarla come una ridicola boutade, tuttavia non mi pare vi riesca molto bene. Le caprette nonché le mucche sono simpatiche, ecologiche, funzionali e non si può nemmeno tacciarle di essere komuniste. Insomma... preoccupatevi piuttosto che vengano ben trattate, curate e controllate. Per il resto la Raggi non farà mancare occasioni migliori per concedervi i consueti articoli velenosi sul suo conto.

Rossana Rossi

Gio, 17/05/2018 - 17:53

Proposte idiote non possono venire che da gente idiota palesemente incapace che crede che amministrare una città sia giocare alla 'Bella Fattoria'..........

Algenor

Gio, 17/05/2018 - 17:58

Il paesaggio romano tornera ad essere urbano-agreste come nell'800.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 17/05/2018 - 18:00

Metta su una azienda agricola....

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Gio, 17/05/2018 - 18:11

Continuano inesorabilmente a sfondare le porte del ridicolo, ma quando la sera tornano a casa cosa raccontano ai propri familiari, che sono dei poveri falliti ????

manfredog

Gio, 17/05/2018 - 18:34

..'Nella vecchia fattoria ia ia oh'..!! mg. p.s.: dei somari nella fattoria, cari raggini, potete farne anche a meno, bastate voi..!!

Garganella

Gio, 17/05/2018 - 18:48

Dreamer, non dire cavolate! Quando avrai gestito del bestiame come pecore e mucche su qualche malga, ti ricrederai. I pareri si palesano quando si conosce a fondo l’argomento.

nromeo46

Gio, 17/05/2018 - 18:53

A quando l'utilizzo di gabbiani e cornacchie per risolvere il problema dei cassonetti strapieni?

amicomuffo

Gio, 17/05/2018 - 18:57

d'ora in poi avremo le vacche sacre...come in India ( ed andando di questo passo, ci stiamo avvicinando a loro!)

diesonne

Gio, 17/05/2018 - 19:27

diesonne LAA E LE CAPI OINUCCIA Può RICHIEDERE LE GIRAFFE PER PULIRE LA BARBA E LA CAPIGLIATURA DEGLI UOMINI E DONNE CHE SIEDONO IN CAMPIDOGLIO--RIDICOLA LA SIG.RA PINUCCIA-NON HA MAI COLTIVATO LA TERRA O IL GIARDINO;SI FACCIA NASSUMERE IN UNA COOPERATIVA AGRICOLA.L'ESPERIENZA VALE MOLTO DI PIU' DELLE FANDONIE DETTE

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 17/05/2018 - 20:42

E all'AVIS assumeranno le zanzare.

Divoll

Gio, 17/05/2018 - 21:54

Molto meglio impiegare mucche, caprette e pecore (animali intelligentissimi e simpatici) che affidare le "rasature" agli extracomunitari.