Per tagliare l'erba di Roma, dopo pecore e capre tocca alle mucche

L'assessore all'ambiente della capitale, Pinuccia Montanari, ha confessato che dopo le pecore il Comune potrebbe servirsi anche delle mucche per tagliare l'erba di parchi e aiuole. "Sono animali ideali quando l'erba è molto alta"

Virginia Raggi, anziché lasciare, raddoppia. Dopo avere proposto di utilizzare pecore e capre come tosaerba, attraverso il suo assessore all'ambiente Pinuccia Montanari fa sapere di considerare l'idea di utilizzare delle mucche quando l'erba è molto alta. Sembra uno scherzo, una battuta poco divertente. Ma non è così. Infatti, in un'intervista rilasciata a Inblu Radio, il network della radio della Cei, Montanari ha lanciato l'ennesima proposta destinata a far storcere il naso a molti cittadini romani.

Secondo l'assessore, "l'idea di utilizzare le pecore per tagliare l'erba la stiamo già sperimentando nel parco della Caffarella. Un'attività che funziona molto bene e dove le pecore falciano un'area vasta. Per questo vogliamo estendere l'esperimento in altre zone di verde molto estese". Ed è qui che casca l'asino, anzi, si dovrebbe dire la mucca. Il Comune di Roma possiede due aziende agricole dove pascolano delle mucche che - l'assessore Montanari dixit - "andrebbero utilizzate in caso di erba molto alta".

"Ho riscontrato diverse valutazioni positive" ha spiegato l'assessore. "Wwf e Coldiretti hanno addirittura riconosciuto che mucche, capre e pecore possonono essere un'alternativa moderna alla transumanza che per secoli ha caratterizzato i nostri territori. È chiaro che gli animali autorizzati devono essere indenni da determinate patologie e sottoposti a profilassi particolari. Non c'è da meravigliarsi, su questo ci sono delle leggi del Parlamento".

L'idea di utilizzare gli animali al posto di tecnici del Comune e decespugliatori arriva nel bel mezzo di un periodo difficile per l'amministrazione Raggi, che non riesce più a far fronte alle ingenti spese richieste per manutenere il verde della città. Si tratta di 44 milioni di metri quadrati che, secondo i calcoli dell'assessore Montanari, hanno bisogno di 109 milioni per essere gestiti in modo ottimale. Tanti soldi che nelle intenzioni del Comune si potrebbero risparmiare utilizzando del bestiame. Auguri.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di nando49

nando49

Gio, 17/05/2018 - 17:49

Sul momento mi sono sbagliato,pensavo che, con lo sterco, servissero a chiudere le buche per le strade.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 17/05/2018 - 17:52

Trattandosi di un'iniziativa dell'odiata Raggi è ovvio che vogliate ostentarla come una ridicola boutade, tuttavia non mi pare vi riesca molto bene. Le caprette nonché le mucche sono simpatiche, ecologiche, funzionali e non si può nemmeno tacciarle di essere komuniste. Insomma... preoccupatevi piuttosto che vengano ben trattate, curate e controllate. Per il resto la Raggi non farà mancare occasioni migliori per concedervi i consueti articoli velenosi sul suo conto.

Rossana Rossi

Gio, 17/05/2018 - 17:53

Proposte idiote non possono venire che da gente idiota palesemente incapace che crede che amministrare una città sia giocare alla 'Bella Fattoria'..........

Algenor

Gio, 17/05/2018 - 17:58

Il paesaggio romano tornera ad essere urbano-agreste come nell'800.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 17/05/2018 - 18:00

Metta su una azienda agricola....

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Gio, 17/05/2018 - 18:11

Continuano inesorabilmente a sfondare le porte del ridicolo, ma quando la sera tornano a casa cosa raccontano ai propri familiari, che sono dei poveri falliti ????

manfredog

Gio, 17/05/2018 - 18:34

..'Nella vecchia fattoria ia ia oh'..!! mg. p.s.: dei somari nella fattoria, cari raggini, potete farne anche a meno, bastate voi..!!

Garganella

Gio, 17/05/2018 - 18:48

Dreamer, non dire cavolate! Quando avrai gestito del bestiame come pecore e mucche su qualche malga, ti ricrederai. I pareri si palesano quando si conosce a fondo l’argomento.

nromeo46

Gio, 17/05/2018 - 18:53

A quando l'utilizzo di gabbiani e cornacchie per risolvere il problema dei cassonetti strapieni?

amicomuffo

Gio, 17/05/2018 - 18:57

d'ora in poi avremo le vacche sacre...come in India ( ed andando di questo passo, ci stiamo avvicinando a loro!)

diesonne

Gio, 17/05/2018 - 19:27

diesonne LAA E LE CAPI OINUCCIA Può RICHIEDERE LE GIRAFFE PER PULIRE LA BARBA E LA CAPIGLIATURA DEGLI UOMINI E DONNE CHE SIEDONO IN CAMPIDOGLIO--RIDICOLA LA SIG.RA PINUCCIA-NON HA MAI COLTIVATO LA TERRA O IL GIARDINO;SI FACCIA NASSUMERE IN UNA COOPERATIVA AGRICOLA.L'ESPERIENZA VALE MOLTO DI PIU' DELLE FANDONIE DETTE

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 17/05/2018 - 20:42

E all'AVIS assumeranno le zanzare.

Divoll

Gio, 17/05/2018 - 21:54

Molto meglio impiegare mucche, caprette e pecore (animali intelligentissimi e simpatici) che affidare le "rasature" agli extracomunitari.