"Il terrorismo islamico? Un complotto massonico"

Il movimento dei Tabligh Eddawa fatica a riconoscere le responsabilità dell'islam: "Il terrorismo? È tutta opera della massoneria"

I Tabligh Eddawa sono seduti mentre leggo loro alcuni versetti del Corano: “Getterò il terrore nel cuore dei miscredenti. Colpiteli tra capo e collo: non siete certo voi che li avete uccisi, è Allah che li ha uccisi”. Hamid sorride. Gli altri ascoltano con indifferenza. “Quei versetti – spiega l'imam - riguardano solo il periodo in cui sono stati dettati da Allah a Maometto, non sono rivolti a noi oggi”. Non possono, insomma, giustificare il terrorismo.

Sicuramente sarà corretto. Ma se fosse davvero così facile derubricare in tal modo quelle frasi, il delicato problema del jihadismo islamico sarebbe già risolto. Basterebbe delegare un'autorità ad indicare chiaramente quali versetti coranici sono da interpretare e quali da applicare alla lettera. Ma è proprio su questo punto che la discussione con Hamid si arena. “Chi può interpretare il Corano? Nessuno, o solo pochi sapienti potevano”, si affretta a precisare. E così, mancando un "Papa" legittimato a spiegare ai fedeli il modo corretto di leggere il libro sacro, nessuno può negare ai kamikaze il diritto di dedicare ad Allah il sangue che scorre nelle città europee.

I Tabligh sono restii ad analizzare il terrorismo. È un tema scottante, che investe la sfera della politica, dell'orgoglio personale, del rapporto con i cristiani e con le altre religioni del libro. Sia chiaro: i musulmani itineranti non sostengono il jihad. Durante i tre giorni vissuti con loro (guarda il video), infatti, mai una parola è stata spesa in favore della lotta agli infedeli. "Uccidere è il più grande dei peccati", spiega Maufakir mentre cucina il cuscus: un fedele piò impugnare le armi solo per “combattere chi ci impedisce di professare la nostra fede”. E poiché in Italia non è vietato praticare il Ramadan, non è lecito sposare la causa terrorista.

“Il terrorismo? Un complotto massonico"

Eppure, l'atteggiamento del gruppo di islamici radicali è duplice. Da una parte condannano senza mezzi termini gli attentati; dall'altra, non nascondono una vena di complottismo sull'origine del jihadismo. Un comportamento che tende a spostare le responsabilità dal mondo islamico a quello occidentale. Negano, infatti, che le bombe siano diretta espressione di una ideologia che trova nel Corano il suo testo di riferimento: “Gli attacchi – spiega Jaouad – non sono opera dei musulmani. È tutto costruito: c'è qualcuno dietro... ”. Di fronte ai microfoni, nessuno si sbilancia sugli autori di questo presunto complotto e l'attenzione si sposta sui media, accusati dai Tabligh di falsificare i video degli attentati: “Io non ho mai visto un musulmano uccidere – sbotta Jaouad – queste cose le trasmette solo la televisione, finché non le vedrò con i miei occhi non ci crederò”. Poi, pensando che la telecamera fosse spenta, aggiunge: “Dietro il terrorismo islamico c'è la massoneria".

Ecco. Stupisce il modo in cui minimizzano le responsabilità dell'islam. Più volte Hamid ripete che le colpe dei singoli non possono ricadere sulle spalle di tutta la religione. Ed è vero. Ma dirottarle sui media non aiuterà a sconfiggere il cancro jihadista. Il mondo musulmano ha commesso, oppure no, degli errori? Anche solo di sottostima del problema terroristico?

“Voglio raccontarti un episodio successo realmente – prende allora la parola Muhammad -: un brav'uomo un giorno ha gettato un secchio di acqua bollente in un tombino e subito dopo un demone ha preso possesso del suo corpo. L'esorcista mi disse che versando l'acqua, quell'uomo aveva interrotto un matrimonio tra demoni scatenando la loro ira. Lui urlava, si gettava a terra, attaccava i fratelli e le sorelle. Era impazzito. Non poteva più controllare le sue azioni”.

Ci è voluto un po' per capire il significato del racconto, ma credo Muhammad intendesse dire che chiunque può produrre il male se posseduto dal demonio. Il terrorismo, insomma, sarebbe solo ispirato dal maligno. Non il prodotto naturale della religione, né un comando di Allah.

In questo ragionamento rientra anche la nascita dell'Isis (il cui Califfo per i Tabligh è “criminale” e “da sconfiggere”): Daesh non è visto come metastasi di un tumore nato all'interno dell'islam, ma come qualcosa di eterodiretto. Una pedina politica delle potenze straniere. “Per me – sentenzia Jaouad – l'Isis è una organizzazione criminale organizzata da qualche furbetto che cerca di sporcare la faccia dei musulmani”. Furbetto chi?, provo a chiedere. “Dovresti indagare – risponde sicuro – Daesh è una cellula americana”. Dalla massoneria agli Usa, alla fine l'islam non è mai colpevole.

Commenti

alberto_his

Gio, 23/06/2016 - 09:05

D'accordo con Hamid: parole sagge, di semplice buon senso. Voi del Giornale avete scovato questa setta missionaria e pretendete di prenderla a paradigma di tutto l'Islam, un universo sfaccettato e anche contraddittorio in alcuni aspetti. Spero almeno questo breve commento venga pubblicato, vista la censura sui precedente riguardanti lo stesso argomento.

nordest

Gio, 23/06/2016 - 09:18

E la sinistra e il papa fanno finta di niente :anzi dicono che non è nulla e continuano ad impotare questa gente per poter un giorno avere più voti ,Però perderanno quei degli italiani

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Gio, 23/06/2016 - 09:42

fosse solo quello il verso che richiama alla violenza nel corano, ce ne sono ben 114, per non contare i migliaia di hadith. mentono, sapendo di mentire

vianprimerano

Gio, 23/06/2016 - 09:49

Mi rendo conto ogni giorno di piu' che almeno in Italia fra destra e sinistra non c'e' molta differenza. Premesso che a me personalmente i mussulmani e gli arabi in generale non incontrano la mia simpatia, ma negare a priori che la massoneria con la complicita' dei servizi segreti occidentali (quante volte gli americani e i britannici sono stati sorpresi con le mani nel sacco nel paracadutare armi all'ISIS e quante volte sono stati scoperti soldati britannici travastiti da mussulmani in operazioni criminali false flag) non c'entri niente, e' veramente menzognero! E voi giornalisti de "il giornale" ci sguazzate nella menzogna! Invece di bombardare i paesi del medio-oriente (ad esclusione di qatar, eau, turchia e arabia saudita che sono il braccio dell'occidente) io bombarderei la Svizzera, terra dei templari, del satanismo e dell'ipocrisia senza pudore: e' da li che parte tutto (ci aggiungerei anche il Vaticano). Censurate smidollati, mi raccomando!

giovanni PERINCIOLO

Gio, 23/06/2016 - 09:54

Sarà anche colpa della massoneria ma, nel dubbio e per non fare "amalgame", io li butterei tutti quanti fuori dalle palle e li rimanderei a casa loro! Sciiti, sunniti, alawiti, Tabligh Eddawa e chi più ne ha più ne metta. L'unica cosa incontrovertibile é che l'islam, quale che sia la sua setta, é totalmente incompatibile con la nostra civiltà e con le nostre leggi fintanto che non accetterà la separazione fede/stato e rinuncerà al razzismo teocratico che distingue tutte le sette islamiche!

Ritratto di libere

libere

Gio, 23/06/2016 - 10:08

Ma si povere anime innocenti, limpide e terse come acqua di fonte! Lo si evince dai loro sguardi rassicuranti, dai loro volti aperti, curati e ben rasati perchè non hanno nulla da nascondere. E poi in fondo queste risorse non portano via il lavoro a nessuno, perchè non fanno che pregare e far proseliti. Solo un massone decerebrato può considerare un pericolo gente che non fa un tubo da mattina a sera!

Druwid

Gio, 23/06/2016 - 10:35

Adesso la massoneria e tra un po' scopriremo che la colpa è di Berlusconi. Ma la finiamo di dare fiato alle cxxxxxe di questa gente?

michele lascaro

Gio, 23/06/2016 - 10:36

Questi la sanno proprio lunga, ma chi berrà le loro chiacchiere?

idleproc

Gio, 23/06/2016 - 10:42

Non sono molto lontani dal vero. La tecnica di usare e innescare scontri interreligiosi è una tecnica geopolitica e strategica. Anche generarare migrazioni di massa con fine di destabilizzazione per far altro lo è. Una volta innescato il meccanismo va avanti da solo. Se hai la gestione di una buona propaganda, riesci a mistificare il tutto. Poi qualcosa sfugge di mano. Persone esasperate o criminali ne trovi quante ne vuoi in una situazione di crisi generata o pianificata in qualche suo aspetto. I complotti non esistono, esistono solo strategie e tattiche, oltre ovviamente alle analisi sbagliate e criminali. Non abbiamo visto altro, ultimamente.

cgf

Gio, 23/06/2016 - 11:04

Colui che trova una scusa per tutto pur di giustificarsi, persino quando non è in evidente incoerenza con ciò che predica... in confronto certi personaggi presi di mira dai mangiapreti sono cherubini! ad ogni modo più approfondisco e più vedo contraddizioni e questo mi fa pensare molto ed aiuta anche a capire soprattutto fin dove può spingersi l'uomo.

idleproc

Gio, 23/06/2016 - 11:04

...aggiungo, ho letto un articolo ieri sulla necessità di avere una cultura e una moralità "condivisa" nella cosiddetta europa con possibilmente una religione fasulla per tutti gli europei. Il tutto, tradotto in termini pratici, per tenere in piedi una banda di oligarchi cosiddetti tecnocrati e un immenso apparato burocratico che la giustifichi. Le religioni esprimono identità culturali profonde che sono radicate nei popoli. Possono diventare ed essere identità nazionali dei popoli. Sotto pressione, che ne minacci l'esistenza di un popolo possono diventare identità nazionale. Non mi pare una buona idea continuare a costruire un'europa fasulla per pochi che in sostanza è un sistema neocoloniale, senza ripartire dai popoli che la compongono. Non sono cose che possono fare un'ubriacone o quattro bankster globali. Facile che finisca male.

buri

Gio, 23/06/2016 - 11:23

mai fidarsi delle parole di un levantino, hammo la menyalità del bazard, del souk dove si mercanteggia si tutto, nel nostro caso negano perfino l'evidenza, i moliziani dell'ISIS occidono nel nome di Allahu e del profeta. ma loro spudoratamente si dichiarano vittime di un complotto, sarà vero che non tutti i musulmani sono terroristi ma è anche vero che tutti i terroristi e gli assassini sono musulmani

scarface

Gio, 23/06/2016 - 11:28

Attenzione alle parole che ha detto, false e subdole come quelle di ogni islamico: "un fedele può impugnare le armi solo per “combattere chi ci impedisce di professare la nostra fede”. E poiché in Italia non è vietato praticare il Ramadan, non è lecito sposare la causa terrorista. Ecco la essenza dell'islam, unico, criminale, radicale. La violenza è assolutamente prevista, a loro discrezione.

vince50_19

Gio, 23/06/2016 - 12:14

Credo che la componente massonica ci sia in questa storia, ancorché - secondo il massone Magaldi nel suo libro "Massoni, società a responsabilità illimitata" - ha dichiarato (a suo modo e mai smentito) che Al Bagdadi è affiliato alla loggia massonica Hator Pentalpha creata dai Bush. Strano, vero? Sta di fatto che il Corano allude a due sfere denominate "Casa della Pace" laddove il Corano è religione di stato, "Casa della Guerra" laddove il Corano NON è ancora religione di stato, Miscelando queste due componenti, viene fuori questa porcheria messa in campo per destabilizzare medio oriente ed Europa, per i soliti fini elitari di gente senza scrupoli, affiliata a logge massoniche. Grazie al moderatore se pubblicherà.

acam

Gio, 23/06/2016 - 12:18

perché questi ipocriti presuntuosi pensano che ci possono prendere in giro, al loro piacimento? solo l' espressione chi puoi criticare il corano è prevaricante

ben39

Gio, 23/06/2016 - 12:36

Ho il vago sentore che ora, dopo l'eliminazione della Turchia dagli europei di calcio, si scateneranno gli attentanti. Speriamo che mi sbagli.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/06/2016 - 12:46

sì, nel senso che sauditi e altri farabutti islamici sono strumenti di USA e Israele.

greg

Gio, 23/06/2016 - 14:44

Come si capisce che questi bugiardissimi fanatici mussulmani vivono in Italia, e a Roma in particolare!!! Anche loro, come quelli della sinistra, ora tirano in ballo il complotto massonico per giustificare i delinquenti della loro religione che ammazzano e massacrano innocenti. Come è piccolo il mondo......... dell'ipocrisia italian/mussulmana

Tuthankamon

Gio, 23/06/2016 - 14:45

alberto_his Gio, 23/06/2016 - 09:05 ... i vari gruppi islamici sono come la mafia (per certi versi ne sono all'origine). Tra loro fanno a coltellate, ma quando si rivolgono all'esterno sono compatti come monoliti! Mi pare che abbia un atteggiamento un po'possibilista verso questi tagliagole!

Tuthankamon

Gio, 23/06/2016 - 14:47

vianprimerano Gio, 23/06/2016 - 09:49 ... Lei crede ancora alla balla dei servizi segreti deviati? Qui si intende un livello "superiore" (o inferiore, dipende dal punto di vista)!

Tuthankamon

Gio, 23/06/2016 - 14:50

Concedo più credito a una "linea politica" complessiva islamica che a una simile capacità massonica. Anche se la massoneria ha capacità di controllo ... pervasive. In ogni caso, in certi sottoboschi lo "scambio di favori" (tattici o strategici) esiste. Eccome!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 23/06/2016 - 15:20

@vince50_19, interessante il suo ragionamento, però mi sembra viziato da un grosso errore. Se si ragione in termini di dinamica politica, il terrorismo islamico, rispetto all'Europa, non la destabilizza affatto (non confondiamo le apparenze con la realtà), anzi, per reazione, rafforza l'identità europea e induce a rafforzare i confini, a creare un esercito unico europeo, una polizia di frontiera e forse a che una polizia federale, sul modello USA.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Gio, 23/06/2016 - 15:52

e perché no?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 23/06/2016 - 15:59

Già definirsi il "vero islam" è dichiarare urbi et orbi la REALE motivazione per cui si scannano fra loro dalla morte di maometto ai nostri giorni. Che poi, il takfirismo sia una invenzione massonica è la prova provata dell'esistenza della macchina del tempo. Ragazzi, non si scherza coi paradossi temporali.

vince50_19

Gio, 23/06/2016 - 16:19

liberopensiero77 - Mi sa che lei sogna. Mi riferivo a quelli che soffiano venti di guerra con il terrorismo islamico che provoca fughe in massa di popolazioni verso la Ue, non già arricchendola, semmai provocando scossoni che non le gioveranno (gli Usa hanno forti interessi.. ). In Italia abbiamo 4 mln di italiani poveri, altrettanti sulla soglia della povertà, 3 mln di disoccupati, oltre 3 mln di lavoratori precari, circa 2 mln di persone che sfiduciate non cercano lavoro e lei mi parla di positività di queste migrazioni? Per cortesia.. Se la Ue si decidesse di costruire confini ESTERNI ben presidiati, di terra e di mare, facesse cernite dei rifugiati e dei profughi che sono si e no il 20% di quelli che entrano in Ue allora, forse allora potremo avere una situazione più chiara. Aspetteremo le calende greche visto come dorme la Ue.

vince50_19

Gio, 23/06/2016 - 16:23

liberopensiero77 - Aggiungo: lei crede di poter far ragionare i musulmani in cui l'ignoranza regna sovrana e indurli al rispetto delle nostre regole? Il Corano è sicuro di conoscerlo bene, lo sa che si applica e non si interpreta? In fondo direi che ha ragione quando dice che noi siamo attaccati alle nostre usanze, così attaccati che preferiremmo che sta gente rimanesse a casa sua. Certo che a teorie bislacche lei viaggia forte..

123214

Gio, 23/06/2016 - 16:29

l'islam è l'unica religione che espressamente riconosce il diritto\obbligo di mentire. qualsiasi cosa detta da un islamico può essere una menzogna. ergo anche questa "setta" ha senso se collocata nella logica di negare l'evidente violenza dell'islam verso il resto del mondo.

SAMING

Gio, 23/06/2016 - 17:32

A VIAPRIMERANO: bravo ! finalmente uno che ha capito tutto. Mancava in Italia e nel mondo qualcuno che ci spiegasse queste cose. Per quanto riguarda l'islam fra i veri precetti dettati da Allah, il misericordioso, ve n'é uno che invita a dissimulare.Per il resto gli inviti anzi gli ordini ad uccidere si trovano a decine.- Nel Vamgelo la parola uccidi è detta una sola volta "NON UCCIDERE" eppure i vangeli sono stati scritti 600 anni prima del corano.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 23/06/2016 - 17:35

@vince50_19, ma di cosa parla? Io parlavo di terrorismo islamico (che poi è l'argomento dell'articolo), mentre lei adesso parla più che altro di immigrazione, sciorinando pure una serie di dati che non c'entrano una mazza con quello che dicevo sulla necessità di rafforzare la sicurezza. A meno che lei non identifichi il terrorismo con l'immigrazione, discorso aberrante, non foss'altro che gli immigrati appartengono a varie religioni, e non sono, ovviamente, tutti terroristi. Dal terrorismo bisogna senz'altro difendersi, con tutti i mezzi, mentre l'immigrazione va regolamentata. Lei soffre di deformazione ideologica nel considerare la realtà delle cose.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 23/06/2016 - 17:55

@vince50_19. Aggiungo che quello che dico è sostenuto da vari studiosi (altro che teorie bislacche ...). Per es., su RAI Storia, può capitare di vedere la lezione che il Prof. Alessandro Barbero ha tenuto a Roma nel 2013 sulla "Invenzione dell'Europa - IL NEMICO. 732. CARLO MARTELLO SCONFIGGE GLI ARABI A POITIERS", con un interessante raffronto fra l'epoca di Carlo Magno e l'epoca attuale, in termini di nascita/rinascita dell'identità europea.

Amazigh

Gio, 23/06/2016 - 18:50

123214: il Corano autorizza (non promuove) la menzogna in casi estremi come quello di proteggere la propria persona e la propria famiglia. Molti italiani invece (preciso che italiano lo sono anche io) usano la malafede come strumento universale, il tipico difetto dei vassalli, un difetto che ci si porta dietro 200 o 300 anni.

vince50_19

Gio, 23/06/2016 - 19:10

LP 23/06/2016 - 17:35 - 17:55 - Se c'è chi soffre di deformazione ideologica quello è lei. Nel primo intervento ho parlato di commistione fra Islam e interessi di potentati usa che vogliono rottamare la Ue secondo le loro desiderata spingendo con queste migrazioni folli, usando gente come Al Bagdadi come ariete. Lei ha parlato di rafforzamento dell'identità europea ed io ho detto che i nostri problemi sono altri più importanti (interni all'Italia). L'immigrazione può essere un veicolo di terrorismo, certo, però mica sono tutti terroristi (mai detto). Ho aggiunto che i confini della Ue vanno controllati dall'esterno: lo sta facendo l'Ue? NO. Come disciplina l'Ue l'immigrazione? Semplicemente non lo fa.. Cosa c'è di sballato nel mio ragionamento? Meno aria fritta da parte sua, inforchi gli occhiali, ancorché mi tengo informato come più ritengo opportuno.

acam

Gio, 23/06/2016 - 19:11

libero pensiero l'identità europea era ego sum cives romanus finita l'epoca finita l'europa in 46 anni di paesi tedeschi non ho ma sentito un giovane realmente entusiasta. Un passo sarebbe la comunione dei libri di stori ma te saluto peppe, ma dopo poitier anno rotto le balle ogni pie sospinto. i barbari in Italia son sempre arrivati dall'est ora anche dal sud i tedeschi dicono du hast einen vogel ö coi che si libera il tuo pensiero, i 2/3 dell'onu sono mussulmani credo, che certamente non garantiscono la libertà del tuo pensiero

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 23/06/2016 - 19:11

----certo che è stucchevole la cosa---ogni giorno si leggono commenti supponenti e saccenti da parte vostra che affermano che al qaeda e l' isis siano invenzioni a stelle e strisce organizzate allo scopo di destabilizzare popoli e dare alibi di invasioni ed interventi militari agli americani ed occidentali in genere----ma se gli stessi concetti vengono ripresi ed espressi da questi sufi----allora bisogna stare attenti perchè essi sono mentitori e dissimulatori di professione---solo il tempo ---facendo sedimentare le cose --farà giustizia dello scempio che l'occidente in combutta con alcuni paesi del mediooriente sta perpetrando ai dannni di questi popoli---hasta siempre

Anonimo (non verificato)

acam

Gio, 23/06/2016 - 19:27

il terrorismo mi ha già rotto le palle, se non fosse per l'incertezza in cui ci lasciano i politici di tutti i paesi me ne sarei disinteressato da un pezzo l'islamismo non è il male ma la catastrofe per l'umanità chi parla che gli analfabeti non siano pericolosi va rinchiuso

Ritratto di il navigante

il navigante

Gio, 23/06/2016 - 19:48

Che i tagliole assassini dell'ISIS siano una creatura degli USA è vero, l'ha detto direttamente Hillary Clinton, in una intervista pubblica. Che poi dei musulmani "ignoranti" prendano il pseudo Califfo Baghdadi per una Autorità islamica è vero anche questo. Chi tesse disegni politici aberranti, per realizzarli ha sempre bisogno di persone "ignoranti" e "influenzabili" da usare come manovalanza.

greg

Gio, 23/06/2016 - 19:54

AMAZIGH - la pianti di contare balle. La menzogna, per un mussulmano, è codificata dallo stesso libello sacro Corano, meglio detto CURARO. I mussulmani, fra i loro vari difetti, scarsa voglia di lavorare, violenza sulle donne, riduzione in schiavitù delle stesse donne e figlie ecc ecc hanno anche d'essere dei mentitori abituali. Io ci lavoro da una vita, nei loro paesi di origine, ed ho imparato a capire che quando dicono di si, quasi sempre significa che è un no. Io non sono sensibile alla propaganda di voi CS a favore dei mussulmani, che ha motivazioni utilitaristiche per gente come lei.

vince50_19

Gio, 23/06/2016 - 19:57

Amazigh - Il Tafsir (esegesi del Corano) di al-Tabari (10° sec. p.C.n.) dice quanto segue (3:28) "Se voi [musulmani] siete sotto la loro [degli infedeli] autorità, temendo per voi stessi, comportatevi con lealtà verso di loro, con la vostra lingua, pur albergando ODIO contro di loro nel vostro INTIMO. Allah HA VIETATO ai credenti di essere in relazione di amicizia o di intimità con gli infedeli invece che con i credenti – ECCETTO QUANDO gli infedeli li sovrastano [in autorità]. In tale situazione è consentito agire amichevolmente verso di loro". Quindi un odio camuffato.. Per il resto concordo.

gianrico45

Gio, 23/06/2016 - 22:02

Che il terrorismo islamico sia di matrice massonica non c'è dubbio,come non c'è dubbio che l'islam vuole conquistare l'occidente.Gli europei in un modo o nell'altro hanno due nemici e non lo vogliono ammettere o peggio non sono in grado di capirlo.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

acam

Ven, 24/06/2016 - 02:25

"sarebbe solo ispirato dal maligno. Non il prodotto naturale della religione, né un comando di Allah" ma un interpretazione del dettato di Maometto. omette "... colpiteli tra capo e collo... non sarete stati voi ad uccidere ma sarà Allah stesso che lo ha fatto..." dicevo dell'ipocrisia e pervicacia di questi soggetti, che vengono considerati non violenti e curatori dell'occidente attenzione a quello che fa Allah.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 24/06/2016 - 06:39

Una volta un massone gettò un sasso e un demone gli diede mille lire perché aveva preso in testa la suocera.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 24/06/2016 - 06:43

Ci sono un musulmano, un massone e un diavolo in un castello infestato dai fantasmi...

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 24/06/2016 - 06:48

La religione è perversione contronatura.

Tuthankamon

Ven, 24/06/2016 - 13:41

mariosirio Ven, 24/06/2016 - 06:48 ... Quale? Non sia generico ...