Marò, istituito tribunale arbitrale

L'Aja costituisce il tribunale arbitrale per i due fucilieri italiani imprigionati in India. Tra gli arbitri designati anche un russo e un giamaicano.

Sul caso dei due marò, Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, si è costituito oggi il tribunale arbitrale. L'annuncio arriva ufficialmente dalla Corte permanente di Arbitrato dell'Aja. Sono stati scelti i 5 giudici che dovranno districare il caso che divide Italia e India.

Agli arbitri Francesco Francioni e l'indiano P. Chandrasekhara Rao si aggiungono, dopo una consultazioni tra le parti, il coreano Jin-Hyun Paik, il giamaicano Patrick Robinson e il russo Vladimir Golitsyn, nel ruolo di presidente.

L'Italia ritiene che la controversia sia "un incidente avvenuto a circa 20,5 miglia nautiche al largo delle coste indiane, che ha coinvolto la nave Enrica Lexie, una petroliera battente bandiera italiana, e il conseguente esercizio della competenza penale dell'India nei confronti di due fucilieri della Marina italiana". La controparte indiana ritiene invece che "l'incidente in questione riguardi la morte di due pescatori indiani che si trovavano a bordo di un'imbarcazione indiana, il St. Antony, di cui sarebbero responsabili due fucilieri in servizio a bordo della Enrica Lexie, e il conseguente esercizio della competenza indiana".

Dopo l'avvio della procedura arbitrale, nel giugno scorso, e nell'attesa della costituzione del tribunale arbitrale, l'Italia ha presentato una richiesta di "misure cautelari urgenti" per tutelare i marò. La sentenza del tribunale internazionale del diritto del mare di Amburgo ha imposto all'India di sospendere ogni tipo di giurisdizione sull'avvenuto, ma, purtroppo, ha respinto la richiesta di far rientrare Girone in patria per la durata della procedura arbitrale.

Commenti

ilbelga

Ven, 06/11/2015 - 12:40

speriamo tornino presto a casa mi vergogno di essere italiano.

Raoul Pontalti

Ven, 06/11/2015 - 12:52

Bene! E fra un paio di anni si scoprirà che la giurisdizione è concorrente, ossia spettante tanto all'Italia che all'India e si tornerà quindi alla situazione della primavera 2012...Ma in paio d'anni Renzi, Gentiloni e la Pinotta potrebbero trovare un accomodamento con l'India senza l'assillo del processo incombente dinanzi alla giustizia indiana.

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 06/11/2015 - 13:09

Ricordiamoci che sono stati abbandonati da kompagno giorgio, monti mario, ammiraglio di paola e corrado passera.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 06/11/2015 - 13:12

presto la ISIS li giudicherà

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 06/11/2015 - 13:28

Questa è l'Italia, nata da quella cosa aberrante, che chiamano resistenza.

Cheyenne

Ven, 06/11/2015 - 13:31

speriamo nel russo, tanto i nostri sgovernanti se ne fottono

Ritratto di marmolada

marmolada

Ven, 06/11/2015 - 13:51

Raoul...l'unico accomodamento di tali politici da Lei citati...sarà l'abbassarsi i calzoni; cosa di cui sono espertissimi!!

Villanaccio

Ven, 06/11/2015 - 13:52

Io mi vergogno di quelli che si vergognano di essere italiani......

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 06/11/2015 - 14:11

Ciccio treviri, ma sei proprio ein Esel!

luigi.muzzi

Ven, 06/11/2015 - 14:15

ronf ronf

Parermio

Ven, 06/11/2015 - 14:42

A parer mio è stato un errore circostanziare la controversia sul piano dell'incidente, che così nei fatti ammettiamo come avvenuto, invece che ci sia stato in “incidente” a 20,5 miglia sarebbe stato tutto da provare da parte delle autorità indiane. Mi spiego: una possibile sequenza dei fatti sarebbe potuta essere l'allontanamento di una barca di pirati da parte nei nostri Marò e questo non è certo un incidente ma la normale procedura; la vendetta dei pirati allontanati che avrebbero mitragliato una barca di pescatori li vicino avvisando poi le autorità indiane che erano stati falciati degli innocenti pescatori e poi la trappola tesa alla nave per condurla in un porto indiano, ecc.-ecc. Ma che ci sia stato un incidente con una barca di pescatori era tutto da provare, invece così partiamo già con un piede nella fossa.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 06/11/2015 - 15:12

franco-a-trier DE_mentino und DE_ficientino : Piccolo ex italiota malamente teutonicizzato con evidenti turbe schizofreniche, vada a traslocare le sue frustrazioni altrove una volta per tutte. Idioten.

pellaccio

Ven, 06/11/2015 - 15:16

Centocinque non dimentico..tranquillo che non dimenticherò!!!!