Yaisi, il ragazzo "che cercava un'identità" accoltellato in discoteca

Nel 2014 avevamo intervistato Yaisy Bonilla, il 21enne colombiano ucciso davanti agli occhi delal fidanzata all'uscita della discoteca a Brescia

Yaisy Bonilla aveva 21 anni ed è morto a Brescia accoltellato all'uscita della discoteca sotto gli occhi della fidanzata. A ucciderlo è stato un 23enne italiano, che Yaisy aveva colpito al volto probabilmente dopo che l'altro aveva fatto apprezzamenti sulla sua ragazza.

Yaisy lo avevamo intervistato nel 2014. A Sonia Bedeschi aveva raccontato di come il carcere lo avesse cambiato. E del suo passato difficile tra solitudine, botte e furti: a 10 anni aveva impugnato per la prima volta una pistola, a era fuggito dalla Colombia per evitare di finire nelle mani dei narcotrafficanti, in un primo periodo aveva trovato rifugio dal Brescia, ma poi era finito in comunità. In città lo chiamavano "deejay" o "mano di ferro".

Poi il carcere Beccaria di Milano, da cui era uscito per entrare nella comunità Kayros. "Il carcere mi ha cambiato", raccontava, "Ci sono bulli tra bulli e impari a rapportarti con loro".

Allora si descriveva come "un ragazzo in cerca d'identità, che sogna a occhi aperti". È morto nell'ospedale di Brescia dopo essere stato ferito all'addome da un suo coetaneo.

Commenti
Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 04/04/2017 - 14:57

"..il ragazzo "che cercava un'identità" .. ??? Secondo me più che altro cercava tanti guai, ed infatti li ha trovati.

Jesse_James

Mar, 04/04/2017 - 16:41

Con tutto il rispetto, non sentirò la sua mancanza. Non era certo un buon soggetto. Oltre che pregiudicato gli piaceva picchiare la gente per una semplice occhiata storta. Quando uno è così, prima o poi incontra sempre qualcuno più pazzo di lui.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 04/04/2017 - 18:05

------guardate che questo lo hanno ammazzato mentre faceva le stesse cose del ragazzo ammazzato ad alatri---cioè cercare di difendere la propria tipa dalle avances spinte di qualche ubriacone italico sfigato di turno---per quello di alatri le fiaccolate --questo invece se l'è cercata?----swag siete proprio dei buffoni voi commentatori

sergioilpatriota

Mar, 04/04/2017 - 18:24

Uno che ha cominciato a delinquere a 10 anni. Quando decise di fuggire dalla Colombia poteva scegliere tra le centinaia di nazioni del mondo per "cercarsi una identità". Invece, guarda caso, è venuto in Italia. Qualcuno sa spiegarsi perchè?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 04/04/2017 - 18:31

Ma noi andiamo a raccattare da ogni nazione del mondo il meglio del meglio?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 04/04/2017 - 19:49

A furia di cercare ROGNE, ha incontrato Antony Aiello!!!!!!AMEN.

novate57

Mar, 04/04/2017 - 20:10

un cattivo esempio di integrazione...non so chi lo avesse fatto entrare in Italia...sicuramento avrebbe dovuto essere espulso da tempo......non sara' sicuramente rimpianto..