Col decreto fiscale arriva la doppia sanzione per chi non mette il Pos

La lotta al contante prevede una multa da 30 euro e del 4% della transazione, per i commercianti che non fanno pagare il cliente con moneta elettronica. Ancora aperto il confronto sulla soglia dei mille euro cash

Oltre 50 articoli per combattere le frodi e l'evasione fiscale. Ieri il Consiglio dei ministri ha esaminato il decreto fiscale collegato alla Manovra 2020, decidendo per un sì "salvo intese". In ogni caso, per il via libera definitivo bisognerà aspettare il ritorno del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che rientrerà domenica sera dal viaggio negli Stati Uniti.

Tra le novità contenute nel decreto, che dichiara guerra ai contanti, in favore dei pagamenti con carte e bancomat, c'è anche la doppia sanzione legata al Pos. Come specifica il Sole24ore, infatti, i commercianti che non si doteranno del terminale o non accetteranno i pagamenti, dovranno pagare una penalità fissa di 30 euro e una che corrisponde al 4% del valore della transazione che è stata negata.

Il cliente che si vedrà rifiutare la possibilità di pagare con moneta elettronica, potrà denunciare il fatto alla prefettura, che invierà gli agenti di polizia giudiziaria a svolgere accertamenti e, in caso, a multare l'esercente che ha negato la possibilità di usare metodi di pagamento tracciabili.

Nella logica della lotta al contante è da interpretare anche la norma che vede diminuita la soglia per l'uso dei soldi contanti a mille euro, rispetto ai 3mila attuali. Sarebbe stato questo il punto più dibattuto ieri, tra Italia Viva che si dichiara contratia e chiede almeno un ritorno graduale alla soglia dei mille euro e i 5 Stelle che rimanderebbero volentieri il cambiamento del tetto dei contanti.

All'interno del decreto, hanno fatto la loro comparsa anche le strette sui crediti Irpef, Ires e Irap: se superiori ai 5mila euro, infatti, dovranno attendere la dichiarazione dei redditti dell'anno in cui maturano. Stessa cosa anche per i sostituti di imposta. Ma la novità più grande riguarda l'introduzione di una sanzione di mille euro, per gli F24 con crediti sospetti.

Infine, il decreto impone anche la digital-tax, operativa dal primo gennaio 2020, che dovrà essere pagata entro il marzo dell'anno successivo, con l'obbligo di dichiarazione entro il 30 giugno.

Commenti

ulio1974

Mer, 16/10/2019 - 11:02

...ma vale anche per i rifugi di montagna a 3000 metri????

jaguar

Mer, 16/10/2019 - 11:18

E se il cliente vuole pagare in contanti, sarà il commerciante a denunciarlo?

ulio1974

Mer, 16/10/2019 - 11:18

...ma non è che se hai il POS non puoi prendere soldi a nero....Anzi.... Giustamente.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mer, 16/10/2019 - 11:47

Bene, così nessuno potrà più dirmi “mi dispiace, il POS deve ancora arrivare”. Pagare tutti per pagare meno, il 70 percento degli Italiani approva le misure anti evasione di questo governo.

graffio2018

Mer, 16/10/2019 - 11:53

ma se è così importante la tracciabilità, si dovrebbe poter pagare con bonifico o assegno, no????

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 16/10/2019 - 11:54

Uno "Stato allo sbando" non è in grado nemmeno di stabilire norme certe e sanzioni per chi non si adegua, come potrà mai essere credibile. Ogni esercizio o pubblica amministrazione dovrebbe avere il POS obbligatorio con costi accessibili e funzionalità garantita, chi non si adegua sospensione del servizio oltre alla sanzione poi rimane sempre il costo "predatorio" di banche e Stato sulle carte elettroniche e i pagamenti.

Beppe C

Mer, 16/10/2019 - 11:59

Quello che non capisco è come fanno a girare bustarelle da svariate migliaia di euro nonostante tutte queste strette sull'uso del contante.

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 16/10/2019 - 12:03

Ma per acquistare un quotidiano. un biglietto della metro, o un pacchetto di caramelle, devo pagare con la carta? Si tartassano i singoli e poi si fanno pagare prezzi irrisori alla multinazionali per le materie prime fornite.

Popi46

Mer, 16/10/2019 - 12:16

Immagino gli innumerevoli POS a Forcella o a Porta Portese, per non parlare dei mercatini itineranti....

SeverinoCicerchia

Mer, 16/10/2019 - 12:19

cioè, se non mi accettano il pos sto lì a denunciar il commerciante? mi par di scarsa applicabilità

ulio1974

Mer, 16/10/2019 - 12:21

PIÚ CONTROLLI CI VOGLIONO, PIÙ CONTROLLIIIIIII!!!!!! chi impedisce all'idraulico che mi fa un intervento da 8 ore di farsi pagare 1 ora con il POS e le altre 7 a nero?!?!?!

SeverinoCicerchia

Mer, 16/10/2019 - 12:22

il disegno è chiaro... non devono esistere i soldi al di fuori dei conti correnti i tassi diventan negativi, e si pagan le banche perchè ti tengano i soldi le banche guadagnano occhio che non è fantascienza.. i tassi su certi titoli di stato e su certi depositi interbancari son già negativi.. ti tengo i tuoi soldi? mi paghi. non mi vuoi lasciare i tuoi soldi e li vuoi tenere sotto al materasso? sei evasore e ti stango

ulio1974

Mer, 16/10/2019 - 12:25

"Cosa deidera?" "Un caffè, grazie. Quant è?" "1 euro e 10" "Ho finito i soldi, e ho perso la carta di credito. Posso farle un bonifico?"

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Mer, 16/10/2019 - 12:27

Vale anche per chi vende hot dogs in strada? Vale anche per quei bambini che vendono le limonate in strada o nel proprio giardino per farsi qualche gruzzoletto? Ah, dimenticavo, in Italia i finanzieri sono pronti a mettere multe anche ai bambini perché non in possesso di licenza dove al contrario di Svizzera o USA si cerca di soffocare il libero spirito di iniziativa e lo spirito imprenditoriale dei cittadini già in tenera età: paese davvero speciale l'Italia.

Fjr

Mer, 16/10/2019 - 12:33

Ma tutti i soldi che prendono il largo e rientrano con le sanatorie?Quelli tracciabilita?Di mezzo ci sono sempre le banche o sbaglio?

45WO708

Mer, 16/10/2019 - 12:36

Invece di creare una caterva di controlli inutili e leggi inapplicabili, basterebbe farmi dedurre determinate spese dal reddito (come sarebbe giusto a prescindere), in tal caso sarebbe interesse mio chiedere la fattura, potendola "scaricare" integralmente! Solo che così lo stato rinuncerebbe alla doppia,tripla,quadrupla tassazione...

ruggerobarretti

Mer, 16/10/2019 - 13:29

ecco staminchia che dopo una serata ai due Fillmore ed un'altra al Winterland snocciola dati che ovviamente solo lui conosce. Comunque e' doppiamente fesso se crede all'efficacia di simili balzelli. Mi dovrebbe spiegare, almeno per l'IVA: una volta emessa fattura/ricevuta/scontrino/registrazione nel reg. corrispettivi, cambia qualcosa se il pagamento avviene in contanti, scambio beni e servizi, o con carta di credito, assegno, bonifico??? Lo sa per caso che ai fini IVA esiste l'autofatturazione e lo sa che tipo di operazione e'??? Circola denaro in questo caso???

mimmo1960

Mer, 16/10/2019 - 13:40

Sicuramente i commercianti ci faranno pagare le commissioni. Questo metodo di pagamento con la carta di credito o bancomatc non è anche un aiutino alle banche???

Divoll

Mer, 16/10/2019 - 13:40

Finche' abbiamo il contante siamo ancora un poco liberi. Se ce lo toglieranno del tutto, diventeremo totalmente schiavi delle banche e del sistema. Se qualcuno dira' o fara' qualcosa che ai poteri non piace, gli chiuderanno l'accesso ai suoi soldi bloccando la carta e il "reo" dissidente non potra' neanche comprarsi un bicchiere d'acqua. Grosso rischio, occhio! L'evasione e' solo una scusa, i grandi evasori non usano ne' carte ne' contanti. E' una trappola per la gente comune.

rawlivic

Mer, 16/10/2019 - 14:04

e invece io esorto tutti I cittadini liberi di rifiutarsi ad usare le carte di credito, strumenti privati che consentono il controllo delle nostre vite.

rawlivic

Mer, 16/10/2019 - 14:06

@ Stramicchia: non hai ancora capito che la "lotta all'evasione" e' solo fumo negli occhi che usa gli italiani invidiosi-sociali come utili idioti di un progetto eversivo che va ben oltre: eliminare il contante per dominare la popolazione attraverso il controllo totale di ogni transazione economica, ovviamente in concessione a societa' private. Poi il giorno che protesti, spengono la tua liberta' con un click sul tuo conto corrente.

rawlivic

Mer, 16/10/2019 - 14:09

eliminare le tasse sui redditi, questa e' la soluzione! Piu' si aumentano le tasse, meno lo stato incassa.

lavitaebreve

Mer, 16/10/2019 - 14:16

IN ITALIA CI SONO MILIONI DI POVERI, ANZIANI, DISOCCUPATI, PRECARI, CHI LAVORA SALTUARIAMENTE, SICURAMENTE NON HANNO NESSUN C/C E NESSUNA CARTA, COME FANNO A VIVERE ? DOVE CI SONO I SINISTRI AL GOVERNO, I POVERI INVECE DI DIMINUIRE, AUMENTANO. ANCHE PER QUESTO MOTIVO GLI ITALIANI INTELLIGENTI NON LI VOTANO. PURTROPPO ANCORA OGGI NEL 2019 C'È ANCORA QUALCUNO CHE LI VOTA.

Massimo Bernieri

Mer, 16/10/2019 - 14:17

Ci sono citadini cinesi che acquistano in contanti bar e altre attività commeciali.Non avevano detto che da anni Ag Entrate può vedere i movimenti di tutti i conti senza permesso magistrato per combattere evasione?E allora non si accorgono di nulla?Torniamo al fatto che se uno tiene i soldi in casa,possono incrociare quello vogliono e risultati 0 !Anche capannoni con lavoratori in nero e luci accese anche di notte.Lo sanno da anni tutti i vicini e invece G.d.F Polizia Municipale Carabinieri,Ispettori lavoro dormono?

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 16/10/2019 - 14:32

Stamicchia, certo che se leggi il giornale al contrario fai fatica a capire i numeri...

lavitaebreve

Mer, 16/10/2019 - 14:33

IN GERMANIA NON C'È NESSUN LIMITE AL CONTANTE. GUARDA CASO LA SINISTRA IPOCRITA SU QUESTO TACE. GUARDANO SEMPRE ALLA GERMANIA QUANDO GLI CONVIENE, SICCOME SU QUESTO TEMA NON GLI CONVIENE, E ALLORA MUTI COME I PESCI.

Matteo70

Mer, 16/10/2019 - 14:36

Chissà se hanno pensato anche al bene dei cittadini - e non solo delle banche - prevedendo zero commissioni su questa lodevole iniziativa. Già paghiamo l'IVA a chi col prodotto non ha nulla a che vedere - mica me lo serve Di Maio, il caffè...

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mer, 16/10/2019 - 14:43

Il limite del contante é un abuso anticostituzionale che lede un diritto primario: i miei soldi li voglio in mano quando lo desidero, come lo desidero e li spendo con chi desidero. L'uso delle carte é una tassa incamerata dalle società che le gestiscono ed anche dalle banche che cominciano ad applicare piccole tariffe per ogni transazione. Il Governo non eletto dal Popolo, ancora una volta, si é piegato ai diktat del potere finanziario sovranazionale che, dopo aver sottomesso il PE di Bruxelles, lo obbliga ad irradiare regole funzionali al suo arricchimento.

routier

Mer, 16/10/2019 - 14:46

I consumi ed il commercio in generale sono inversamente proporzionali alle tasse. Più aumentano queste, più diminuiscono i primi. È una legge economica che capiscono anche i bambini. Evidentemente al governo abbiamo delle menti dal QI a due sole cifre.

fabrizio de Paoli

Mer, 16/10/2019 - 14:47

@ Severino Cicerchia, @ Divoll, @ Rawlivic, sono d'accordo con voi. Non dimentichiamo inoltre che l'attuale sistema economico mondiale basato sul debito è prossimo al collasso. In quest'ottica lo scopo delle banche è rimanere a galla ad ogni costo, è quindi indispensabile che i soldi dei risparmiatori rimangano nelle loro mani e, d'accordo con lo stato complice, il modo più drastico e semplice per garantirsi quella sicurezza è quello di eliminare il contante. In quel modo TU non sei più padrone della TUA ricchezza che deve stare a tutti i costi nel LORO recinto. Ti stanno portando via tutto, libertà e capitale, a fronte di ciò sentire chi giustamente si preoccupa di dover pagare le commissioni sulle transazioni fa persin sorridere, e come se uno che sta per essere impiccato si lamentasse della corda troppo ruvida...

epc

Mer, 16/10/2019 - 14:48

Ottimo. Da domani tutti nei centri sociali di sinistra a consumare e chiedere di pagare con il bancomat. Se non ce lo fanno fare, SOMMERGERE le prefetture con denunce contro i centri sociali di sinistra!

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mer, 16/10/2019 - 15:24

@ruggerobarretti, @CaptainHaddock, purtroppo per voi il dato che riporto è tratto dall'articolo del "Giornale" di oggi, "Un italiano su due boccia la manovra giallorossa". Cordialità.

Paolobbb

Mer, 16/10/2019 - 15:35

Fantastica la genialata del "concorso a premi" per chi usa la moneta elettronica...cosa non si inventano per aiutare le banche (che dovevano kombattere da komunisti)...solo in itaGlia...e i gonzi di sinistra magari che sperano pure di vincere qualche euro dopo averne regalati migliaia alle "oneste" bancucce, tra bancomat (che servono proprio per i contanti, potenza del'incoerenza sinistra) e carte di credito...il tutto mentre i furbi komunisti continueranno a portare i loro proventi (clandestini) in Svizzera! se lo ricorderanno gli italiani alle elezioni del 2023 (perchè prima i giallorossi non skiodano, poco ma sicuro)??

Paolobbb

Mer, 16/10/2019 - 15:40

stamicchia@ si, perchè ci credi pure te che se pagano tutti le tasse (con la carta di credito poi) paghiamo tutti di meno (e la marmotta fabbrica la cioccalata)....ahahahahahahahah...lo si diceva anche per il canone RAI dove tutti adesso pagano perchè nella bolletta della luce, ma il costo, tra una scusa e l'altra, non è calato di un cent...continuate a credere alle balle rosse, che servirete bene i (vostri) padroni (che dicevate di kombattere), continuate...aveva ragione Montanelli: "la sinistra ama talmente i poveri che tutte le volte che va al potere li aumenta di numero"!

kennedy99

Mer, 16/10/2019 - 16:14

non sò se risolvera i problemi coi lavoratori autonomi anche con la carta di credito se questo ti fa lo sconto e gli devi 100 e gli ne dai 60 con la carta e gli altri 40 in contanti. il gioco è fatto non bisogna essere dei geni per capirlo.