Ucraina, coalizione della Timoshenko denuncia irruzione nella sede

Ancora alta la tensione in Ucraina. Le forze dell'ordine hanno smentito di essere entrate nel quartier generale della coalizione

Manifestanti "europeisti" in piazza in Ucraina

Rimane alta la tensione in Ucraina, dove da giorni i manifestanti scendono in piazza per protestare contro la decisione del presidente Viktor Yanukovich, che ha deciso di congelare l'accordo di associazione con l'Unione Europea.

Il momento è molto delicato. L'opposizione teme una repressione violenza della protesta, con le forze speciali che hanno costretto i manifestanti a Kiev ad allontanarsi dalla sede del governo, per ripiegare su piazza Indipendenza. 

Il leader d'opposizione Vitaly Klitschko ha invitato il presidente a non utilizzare la forza, se non vuole avere il sangue dei manifestanti sulle sue mani. 

Nel frattempo il presidente Yanukovich ha aperto alla possibilità di un dialogo, annunciando per domani un incontro con i suoi due predecessori, Leonid Kuchma e Viktor Yushchenko.

Ieri un milioni di persone sono scese in piazza, scaduti i due giorni di ultimatum dati al governo per indire nuove elezioni, I manifestanti hanno rovesciato la grande statua di Lenin posta sul boulevard Shevchenko.

Piazza Indipendenza (Maidan Nezalezhnosti) resta il punto più caldo della capitale. Qui sono state erette barricate davanti agli ingressi della metropolitana, nel tentativo di preparsi a un'azione della polizia, che al momento non ha però preso iniziative contro i dimostranti.

In serata Batkivshcyna, la coalizione dell'ex premier Yulia Timoshenko, ha denunciato l'irruzione di almeno venti agenti della polizia antisommossa nel proprio quartier generale. Il portavoce della polizia, Olga Bilyk, ha smentito: "Né la polizia di Kiev, né la Berkut - ha dichiarato - hanno condotto operazioni nella sede".

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 09/12/2013 - 22:21

bastonare questi terroristi.Manca l'arrivo di qualche migliaia di ucraini in Italia e siamo apposto.

mila

Mar, 10/12/2013 - 05:01

La polizia ucraina non agisce in modo abbastanza deciso. Infatti i dimostranti non sono del tutto pacifici, avanzano con ruspe verso i palazzi governativi, distruggono statue e sono organizzati da movimenti filonazisti dell'Ucraina Occidentale. Negli USA li avrebbero gia' arrestati tutti.

Ritratto di serjoe

serjoe

Mar, 10/12/2013 - 10:34

@mila, vuoi scherzare? non aspettano che il bernoccolino del povero ucraino, per denunciare al mondo..il mancato diritto a manifestar.. e le statue a fracassar.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 10/12/2013 - 14:08

Sono dei venduti agli americani e alla finanza sionista