Così le toghe della Cassazione giocano col futuro del Paese

Se Berlusconi sarà (ingiustamente) condannato pronte le dimissioni dei 200 parlamentari Pdl. Trema anche il Pd: partito e governo non reggerebbero l'urto

Tutto dipende dal finale. La Cassazione, qui, domani, ha in mano il destino e il futuro di questo Paese. Non è in ballo solo una sentenza. Non c'è solo Berlusconi. Un'uscita di scena traumatica del Cavaliere mette in moto forze imprevedibili, che renderanno ancora più instabile il sistema politico. C'è tanta gente che spera di vederlo umiliato, dietro le sbarre, distrutto, cancellato. Dicono che solo così l'Italia cancellerà ogni male e si butterà alle spalle le sue paure e i suoi guai. Si illudono. L'unica cosa che otterranno è la vendetta, per un personaggio che non hanno mai amato, sfogando in questo modo le loro frustrazioni. Il resto sarà caos, con una cicatrice profonda, con frammentazioni e guerre fratricide all'interno di ogni partito, rese dei conti, con piccoli leader che a destra e sinistra cercheranno in ogni modo di soddisfare le proprie ambizioni personali e un vuoto che renderà ancora più spaesati gli elettori. Non ci sarà l'equilibrio, ma una serie di sciami sismici, con la possibilità per i partiti antisistema di inserirsi e puntare al disfacimento.

La crisi italiana non è solo economica. È una crisi di riforme non fatte, di problemi che si sono incancreniti, di partiti che hanno perso la loro identità. Non ci sono progetti, perché la politica ha delegato ai tecnici, alla burocrazia e all'Europa la costruzione di un futuro. Un'uscita di scena di Berlusconi morbida, concordata, avrebbe permesso forse davvero al Paese di aprire una grande stagione di riforme. Le larghe intese non sarebbero state solo un governo balneare, buono per tirare a campare. Ma qualcosa di più alto, concreto, con lo sguardo rivolto in avanti. Una transizione senza odio, senza traumi, senza vendette, senza ossessioni. È quello che accade nei Paesi dove la politica ha ancora un ruolo, e non viene scandita e influenzata dalla giustizia o dai ricatti di Bruxelles. Noi invece preferiamo chiudere le stagioni politiche con lo sfregio, con la demonizzazione del capro espiatorio.

Berlusconi vede lontano quando dice che non sarà il Pdl a far cadere il governo Letta. Lo scossone arriverà da sinistra, perché li sono in tanti quelli che scalpitano, quelli che lavorano ai fianchi il premier, e aspettano solo la sentenza per aprire le danze del potere. Renzi non fa nulla per nasconderlo. I suoi uomini sono stati allertati e vogliono chiudere i giochi con l'avversario generazionale e il partito da rottamare. Sarà una battaglia su due fronti, che il sindaco di Firenze è sicuro di vincere contando proprio sugli elettori orfani del Cavaliere. Ma sarà una battaglia lunga, con due figli della Democrazia cristiana, più o meno della stessa età, che combatteranno fino all'ultimo sangue, perché è chiaro che uno dei due sarà di troppo. Questo non solo macellerà il Pd, con la sinistra più nostalgica e vendoliana a fare da ago della bilancia, ma getterà l'Italia in una sfiancante guerra di trincea. Grillo getterà benzina sul fuoco, giocando ancora di più sul populismo, con gente sempre più arrabbiata e sempre più illusa, che non avrà neppure più Berlusconi da maledire.

Il Pdl dovrà fare un lungo viaggio nel deserto, con gli eredi pronti a scannarsi per brandelli di voti, con la paura di scomparire, determinati solo a restare aggrappati alla loro poltrona a qualsiasi costo. Gli imprenditori, chi lavora, chi pensa che l'Italia possa ritrovare aria e forza solo abbandonando le politiche di austerità, perderanno ogni punto di riferimento. Non è gente che ama le rivolte e le piazze, ma questa volta si sentirà con le spalle al muro, senza prospettive e disposta a combattere per la propria sopravvivenza.
No, da certi traumi non si esce con la pace. Non sarà la fine di Berlusconi l'inizio di un Paese normale. Lui, il Cavaliere, ha già detto che in caso di condanna non scapperà all'estero, nessun esilio. Non ha voglia neppure di essere rieducato o vivere la sua prigione a casa. A 77 anni potrebbe di nuovo sfidare tutti scegliendo il carcere. Non è un uomo che si arrende. Dal suo punto di vista i processi sono frutto di una strategia ben precisa per liberarsi di un avversario politico scomodo. Il carcere, nelle sue intenzioni, è un modo per continuare a combattere per la libertà e la democrazia. È convinto che alla fine la Cassazione non potrà non assolverlo. È il suo ultimo atto di fiducia nella giustizia. È la speranza di essersi sbagliato. Siamo al bivio, e spetterà ai giudici scegliere il futuro politico, economico e sociale degli italiani.

Ma potranno dei magistrati condannare a morte la procura di Milano per salvare Berlusconi? Forse il problema di tutta questa storia è proprio questo.


Annunci Google
Commenti

pitomaz

Lun, 29/07/2013 - 15:21

Come credo molti altri, penso che l'Italia potrà andare avanti benissimo anche con Berlusconi condannato

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 29/07/2013 - 15:26

per berlusconi 1 giorno da LEONI! per i giudici 100 giorni da PECORE!!!

syntronik

Lun, 29/07/2013 - 15:29

Sicuramente, non assumo l'atteggiamento dell'indovino, ma sono sicuro, che i giudici della cassazzione, sappiano fare il loro lavoro, e sicuramente non sono dei giudici da politica da bar come quelli di milano, sono quasi sicuro che l'assolveranno.

Settimio.De.Lillo

Lun, 29/07/2013 - 15:32

è Ormai l'italietta è nelle mani delle toghe RRRROSSE. Perdete ogni speranza di salvezza.

tat

Lun, 29/07/2013 - 15:33

Che articolo apocalittico! La sentenza di domani, se B sara' dichiarato colpevole, sara' solo un buon esempio per gli Italiani che finalmente riceveranno il messaggio che non si puo' sempre far i furbi e disonesti e farla franca...e il governo non dovra' subirne conseguenze altrimenti vi renderete tutti complici di un condannato...ma sono sicura che il giornale non pubblichera' i miei commenti come al solito tempo sprecato...e magari tutti i parlamentari PdL si dimettessero...due piccioni con una fava! Ma non ci credo!

rokko

Lun, 29/07/2013 - 15:43

Non mi pare che siano i giudici a giocare con il futuro del paese, bensì il PdL. Se Berlusconi verrà condannato si dimetteranno in blocco ? Facciano pure, andiamo alle urne e poi vedremo come andrà a finire.

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 29/07/2013 - 15:43

L'Italia non è Berlusconi ed almeno i 2/3 sapranno vivere anche senza. Una eventuale condanna non sarà un problema per l'Italia, bensi dei parlamentari PdL

LiberoDiPensare

Lun, 29/07/2013 - 15:47

Scusate, ma se il destino politico di un paese è legato ad un unico individuo, può questo paese essere identificato come DEMOCRAZIA (Demo: popolo - Crazia: potere)? Come lo state dipingendo voi si avvicina più ad una monarchia, una tirannia o un'oligarchia. E se per c...aso viene assolto, le toghe rosse politicizzate cosa diventeranno? Su cosa incentrereste le future colpe della decadenza di questo paese?

michetta

Lun, 29/07/2013 - 15:48

La Cassazione esiste e lo ha fatto vedere nel famosissimo processo di ANDREOTTI !!!!! Vedrete, vedremo nuovamente la capacità' dei preposti, alla formulazione di un verdetto che sorprenderà tutti, quelli di qua' e quelli di la' ........

vivaitalia

Lun, 29/07/2013 - 15:48

Io ho la vaga sensazione che doamni si avveri tutto cio che noi gia pensiamo di sapere... Credo che da noi in Italia vi siano moltissimi esponenti...di tutti i schieramenti che Hanno tante...tante similitudini con quelle di B. Noi puntiamo sempre tutto su uno...che e`ovviamente il capo espiatorio...non e`piu`equo trattare tutti con la stessa medaglia? Errore piu` grande? mancanza e rispetto delle regole piu`semplici... A nessuno interessa. Perche`ognuno si tutela...i propri interessi. Facit? nulla cambiera` ne in un verso, ne`nell'altro...vedremo...

BlackMen

Lun, 29/07/2013 - 15:49

Non capisco il problema. Se siete un partito avrete delle idee da portare avanti immagino. Se siete un Reame eleggete il successore e buona notte.

Libertà75

Lun, 29/07/2013 - 15:51

@tat, se B fosse assolto, lei verrebbe qui ad inneggiare alla Giustizia che gli ha restituito l'onore? io personalmente credo che sarà condannato ma da italiano non festeggerò perché rimarrò sicuramente deluso che per 2 volte è stato assolto e alla terza condannato per le medesime situazioni. Ripeto deluso non per amore verso B ma per amore verso il diritto. Come sa le sentenze della Cassazione sono dei precedenti interpretativi (seppur debole perché non fatte a sezioni unite) e dissentire da esse senza ponderarle nel contesto è una rottura con il diritto.

wilegio

Lun, 29/07/2013 - 15:52

Rimanderanno: ormai in Italia nessuno sa fare altro.

Luigi.Morettini

Lun, 29/07/2013 - 15:52

Ricordate quando con l'eliminazione di Mubarakin in Egitto, e con l'uccisione di Gheddafi in Libia, gli impresentabili democratici nostrani erano convinti della bontà della "primavera araba" messa in atto dai sedicenti democratici come loro? Ebbene la stessa cosa accadrà in Italia qual'ora Berlusconi ricevesse l'ennesimo e definitivo massacro giudiziario. Staremo poi a vedere, una volta ottenuta la guerra, se i "valorosi" che si sono tanto impegnati per averla avranno anche il coraggio di combatterla per strada rischiando la propria pelle in prima persona!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 29/07/2013 - 15:54

Vuoi vedere che ci liberiamo di 201 nullafacenti in una volta sola? Troppo bello, non succederà.

gi45gi

Lun, 29/07/2013 - 15:55

Non posso che condividere appieno tutto quanto hai così lucidamente esposto. Forse un giorno la storia potrà serenamente valutare il ruolo che quest’uomo ha avuto nell’arginare una esperienza comunista italiana. Ma pensandoci bene, forse, questo giorno sarà lungo da venire, se solo pensiamo che sono passati settanta di anni da una esperienza politica/dittatoriale e ancora la storia non riesce a dare un giudizio sereno, variegato e, soprattutto, non di parte.

rickyced

Lun, 29/07/2013 - 16:00

l'ingiustamente condannato se lo potevano anche risparmiare anche perchè la Cassazione non condanna, a quello ci hanno già pensato i giudici in primo e secondo grado, ma da un giudizio di merito sulle modalità di conduzione della inchiesta e sul tipo di reato. Per cui non dite le solite bugie ma siate chiari una volta per tutte.

lamwolf

Lun, 29/07/2013 - 16:02

Mai la politica nella giustizia, apoliticità per essere sempre sereni nel condurre indagini e processi. Credo che ci sia assoluto bisogno di ridare giustizia a questo organo statale che pare contaminato e politicizzato. Siamo al termine di questa legislatura e della fine della nazione se Berluisconi venisse condannato. Il paese è in pericolo in questo grave momento economico dal quale non se ne uscirà se non distrutti.

Libertà75

Lun, 29/07/2013 - 16:04

@blackmen, concordo con lei in merito, ma mi consenta di regalargliene qualcuna (,,,,,,). Sa essendo lei così superiore può farne l'uso che ne ritiene più opportuno. Bello essere allo stesso livello di chi si critica? Confidando nella sua onestà intellettuale, la saluto cordialmente.

igliano

Lun, 29/07/2013 - 16:05

Lasciamolo dire ai giudici se giustamente o ingiustamente.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Lun, 29/07/2013 - 16:06

i comunistoidi schiocchi e incompetenti non vogliono capire che Berlusconi è l'unico grande statista in grado di risolvere il problema della grave crisi. Inoltre è provato al di fuori di ogni dubbi che con questi presunti reati ( gia assolto dalla Cassazione in precedenza su questo presunto reato inventato ad arte, come lo fu nel 1994 tramite l'avviso di indagato sul Corriere della sera durante la riunione del G7 a Napoli. Assolto poi con formula piena, ma impedito di governare in quel periodo molto importante per l'Italia. Poi Governarono D'alema, Prodi dini ( tecnico) ecc,ecc, e Bertinotti fece cadere quel governo per le 35 ore settimanali non accettate. Ora ci accorgiamo, dopo quei governi a che punto si trova il nostro paese. Praticamente in default tecnico, con la speranza di rimanere in piedi con l'aiuto di DIO.

steluc

Lun, 29/07/2013 - 16:06

Caro Pitomaz , ma certo che sì !! l'unico problema sarà trovare un altro su cui scaricare il fallimento di un paese dove P.A. , scuola ,università , sindacati , banche ed enti locali sono stati appannaggio di una classe politica che si chiama sempre fuori .Con chi si potrebbe cominciare? Grillo ha capito l'antifona e chiedendo la galera per B. e l'oscuramento per Mediaset si è messo al riparo . Renzi non vuole lasciare il Pd ,secondo me proprio per evitare guai . Capro espiatorio cercasi.

pastello

Lun, 29/07/2013 - 16:07

Gentile Sig.a tat, parole Sue: La condanna di B sarà un buon esempio per gli italiani che finalmente riceveranno il messaggio che non si può sempre fare i furbi e disonesti e farla franca. Che le succede cara sig.a, ha scambiato il Cav per un politico della sinistra?

a_zotti52@virgi...

Lun, 29/07/2013 - 16:08

io sono un ´italiano moderato e non penso proprio che i problemi del sig Berlusconi siano i miei problemi e quelli di tutti i cittadini italiani, anche perche´se fosseroi i problemi del PDl parleremo di un 12-14% dell´elettorato globale non di piu´; questa visione che date e´solamente in funzione di una ulteriore campagna di pressione finalizzata al suo proscioglimento; pubblicare prego.

Lu mazzica

Lun, 29/07/2013 - 16:10

La Cassazione si darà una zappata sui piedi ?? Tu ci credi ?? Io no ! Il Magistrasto è un uomo colto !! ?? Berlusconi sarà prosciolto !! ?? Rgds., Lu mazzica

gi45gi

Lun, 29/07/2013 - 16:11

Per tat. Non c’è bisogno di uno psicologo per leggere nelle tue righe l’odio personale che nutri per Berlusconi. Fermati un momento e rifletti su quello che hai scritto, non c’è niente che fa trasparire un giudizio imparziale, il tuo veleno è diretto al nemico da abbattere, da abbattere solo perché è avversario politico, ovvero che non la pensa come te. “Se poi”, dici “ si dimettono tutti del PDL, tanto meglio così comandiamo da soli”. Che poi l’Italia e gli italiani vanno a rotoli: e chi se ne frega

Libertà75

Lun, 29/07/2013 - 16:11

@rickyced, la cassazione da un giudizio di legittimità, non di merito. Come dice è il tribunale di secondo grado ad esprimere un giudizio in merito. Tuttavia la Cassazione valuta se gli istituti giuridici sono stati applicati correttamente, per questo si dice "condanna definitiva", per il semplice fatto che se la Cassazione dice che non erano opportune quegli istituti giuridici applicati in secondo grado allora anche il giudizio di merito ne decade di conseguenza. Non è come pensa lei e qualcun altro, che vista la condanna di secondo grado lui è colpevole ed eventualmente (se assolto) senza punizione. Non è così.

SB_forever

Lun, 29/07/2013 - 16:17

Cari sinistri, tutti desiderosi di vedere Berlusconi tolto di mezzo, appunto... "tolto di mezzo", per via del "braccio armato" della sinistra, la magistratura ovviamente rossa (di vergogna). Processi senza uno straccio di prova se non i teoremi dei pm che diventano verità. Le prove a favore che vengono giudicate favoreggiamento e addirittura inquisiti i testimoni a favore (32, mica 1 o 2) assieme agli avvocati della difesa (é già, mica uno si può difendere, scherziamo?) Milioni (ex miliardi) spesi per guardare sotto le lenzuola di Silvio (non é pornografia?) ed anni sprecati, non per giudicare delinquenti, assassini, stupratori, che vengono messi in libertà "perché non sapevano cosa facevano". Certo per voi SINISTRI, incapaci di costruire, ma solo distruggere quello che gli altri fanno, avere un PERSONAGGIO che rispecchia le tue idee é una cosa "inconcepibile". Avete sempre avuto dei piccoli quaqquaraqquà che si scannano costantemente tra di loro, e voi quelli lì seguite, ovviamente, perché siete dello stesso livello. La vostra Tessera n.1 (De Benedetti) é fuggito in Svizzera per non pagare le tasse in Italia, dopo aver distrutto un fiore all'occhiello italiano quale l'Olivetti, e non parliamo di Prodi, mentre Berlusconi ha pagato, in Italia "MILIARDI di euro", dando da mangiare anche a morti di fame quale voi siete. Ma siccome non valete nulla, da buoni comunisti, "odiate" chi é ricco (non quelli che si dichiarano di sx, mica sono fessi, quelli), ma quelli che non la pensano come voi. Non per niente in America i comunisti sono visti e trattati come "nemici dello stato". Poveri voi, siete proprio gentucola.

dukestir

Lun, 29/07/2013 - 16:18

Se i 200 parlamentari PdL si dimettono, subentrano i loro runner-up nella lista. Se questi decidono di accettare il seggio nonostante le scomuniche, entreranno in Parlamento e (essendo scomunicati, e non esistendo piu' berlusconi) aderiranno subito a Scelta Civica, dando al PD i numeri in Senato. E se invece tutto il listino PdL rifiuta, il PD avra' i numeri per governare da solo. Che mossona.

jurispino

Lun, 29/07/2013 - 16:19

stimo molto i Cavaliere da sempre perche' e' stata ed e' una persona, forse l'unica, che ha sempre combattuto per le riforme del nostro sistema politico-costituzionale obsoleto e per la riforma della magistratura che interferisce negli altri poteri dello Stato con sentenze preparate a tavolino. Il Cav. e' una persona che ha dato e continua a dare molto all'Italia sia con le sue imprese dando lavoro a miglia di persone sia con la sua forza combattiva contro i poteri forti dello Stato! Vai avanti Cavaliere a cavalcare il cavallo di Troia!

xgerico

Lun, 29/07/2013 - 16:19

@Luigi.Morettini - Mi scusi, ma si rende conto di quel che scrive?! O lei fa il "romanziere" ed ha sbagliato pagina Word???

brunodeberardis1947

Lun, 29/07/2013 - 16:25

sono d'accordo --E ORA DI VEDERE BENE COME STANNO LE COSE --si è dato troppo potere ai magistrati --è LA VERITà mi dispiace che i comunistelli , con le loro parole , prole, parole , non CAPISCANO questo fattto. In italia sei sotto la magistratura , purtroppo comunista , sempre .nei lavori in tutto Si deve capire che questo rappresenta un problema , bisogna TOGLIERE IL POTERE ASSURDO CHE HANNO I MAGISTRATI , i quali dicono che loro non se lo sono dato , ma gli è stato assehgnato dalle leggi . Purtroppo le leggi italiane sono ASSURDE , pene e condanne co le mannaie , siamo un paese di barbari ...pieni di leggi che se non rispettate prevedono mesi e mesi di carcere .....ma chi le conosce le leggiii...l'ipocresia che ogni cittadino deve conosscere tutte le elggi dello stato ...e LA MAGISTRATURA CHE condanna per appogioesterno....oppure poteva non sapere e Conoscire ...

Demostene2010

Lun, 29/07/2013 - 16:25

Mamma mia, oggi la velina del Minculpop vi “invitava” ad usare toni tragico-apocalittici! Dunque le sorti d’Italia, con la sua storia millenaria, che ha fornito al mondo un vastissimo patrimonio culturale, scientifico e artistico, sono sulle spalle di Berlusconi: scomparso (politicamente) lui, l’Italia è finita. Mah, a me sembra un po’ difficile da mandar giù. Che volete, forse sarò anche un inguaribile ottimista, ma credo che l’Italia può farcela benissimo anche senza di lui.

ale76

Lun, 29/07/2013 - 16:27

Quindi, secondo il vostro ragionamento, se un leader politico stuprasse una bambina, non dovrebbe succedergli niente perchè l'hanno votato milioni di persone? Bravi!

SB_forever

Lun, 29/07/2013 - 16:31

... e aggiungo, per quei sinistri che dicono: "B ha governato per 20 anni, ed ha fatto solo i suoi ineteressi...". Già, intanto per 10, gli altri 10 sono stati "sinistri", quindi, per logica, anche loro, per metà, hanno qui ndi fatto i loro, o i sinistri sono tutti santi, onesti, alti, belli, ecc. ecc, (vedi MPS, con suicidio-omicidio? Penati, il forteto, ecc. ecc). La vostra fortuna (ovviamente sfortuna per l'Italia), é stata che avevate all'interno del governo Berlusconi, un "infiltrato", traditore e falso, tale FINI, ed anche CASINI, che hanno sempre bloccato le iniziative del governo minacciando la crisi, specie sulla giustizia, GUARDA CASO!!! ed infatti Fini ha avuto il "ringraziamento", vedi Montecarlo. Ripeto, sinistri, siete gentucola, che aspettate le vigliaccate della magistratura perché voi siete ZERO!!!

pinolino

Lun, 29/07/2013 - 16:31

In pratica i giudici dovrebbero emettere una sentenza su un argomento che con la sentenza stessa non ha nulla a che fare : in Italia esiste un partito con quasi 10 milioni di voti dove il criterio più plausibile di ricambio al vertice è, allo stato attuale, la successione dinastica... per fortuna grazie all'evento royal baby adesso siamo tutti espertoni di legge salica.

bruna.amorosi

Lun, 29/07/2013 - 16:37

io di tutta questa storia mi ricordo solo che . era stato prosciolto poi qualche toga ROSSA si è risentita e..come si dice non c'è stata . si è appellata .allora lasciate lavorare questi uomini poi il domani ce lo dirà la storia .ma per questo paese prevedo GUAI .

chiara63

Lun, 29/07/2013 - 16:43

E basta con questa storia! I problemi degli italiani sono altri, l'eventuale condanna di Berlusconi non deve compromettere un bel nulla.Il futuro politico, sociale ed economico degli italiani non ha nulla a vedere con i problemi di Berlusconi e la legge deve essere uguale per tutti. Se poi i duecento parlamentari Pdl si dimetteranno sarà solo un bene per il paese e forse diventeremo nuovamente un paese normale.

BlackMen

Lun, 29/07/2013 - 16:44

Libertà75: acconsento :-)))))

milo del monte

Lun, 29/07/2013 - 16:48

il paese va avanti senza berlusconi.... sono i brunetta, i lupi gasparri, gelmini che non vannoa vanti

Ritratto di drazen

drazen

Lun, 29/07/2013 - 16:50

Tanti commenti livorosi e idioti per un articolo pieno di buon senso!

ex d.c.

Lun, 29/07/2013 - 16:51

Dovevamo mobilitarci prima, senza arrivare a questo. E' vero noi del PDL non siamo gente da piazza ma da sciopero fiscale si. Ne abbiamo tutti una voglia matta e lo possiamo fare sensa sfidare piazze infuocate

Settimio.De.Lillo

Lun, 29/07/2013 - 16:52

Gentile signora TAT, come vede, contrariamente a quello che ha pensato, il suo post è stato pubblicato. Evidentemente lei, da brava komunista, prevedeva che questo giornale si sarebbe comportato come quasi tutta la stampa Komunista.

jedd

Lun, 29/07/2013 - 16:57

Ancora???? Ancora???? Quante volte la dobbiamo sentire sta menata delle dimissioni di massa? LO SANNO TUTTI CHE NON SUCCEDERA' MAI. Tutti a parte gli elettori del PDL, poverini!

baio57

Lun, 29/07/2013 - 16:57

@ tat ( ore 15,33) - Pensa la benevolenza del Catone di turno che ha pubblicato il tuo post. Devi solo ringraziare !

Enrico.6

Lun, 29/07/2013 - 16:59

Vorrei vedere un uomo politico che cade dal voto espresso dei cittadini, non per i suoi guai giudiziari.Primo perchè se condannato vuol dire che è stato un politico che ha sbagliato penalmente, poi che il partito o gli schieramenti avversari non sono stati bravi a far comprendere ai cittadini le cose. Non credo alle toghe rosse o nere o azzurre, come ogni categoria ha le sue inevitabili tendenze politiche e simpatie, realistiche anche se non fanno un bene alla categoria.

moranma

Lun, 29/07/2013 - 17:01

ecco quale è il compito della Cassazione "Non giudica sul fatto ma sul diritto: è giudice di legittimità. Ciò significa che non può occuparsi di riesaminare le prove, bensì può solo verificare che sia stata applicata correttamente la legge e che il processo nei gradi precedenti si sia svolto secondo le regole (vale a dire che sia stata correttamente applicata la legge processuale, anche in relazione alla formazione e valutazione della prova, oltre che quella del merito della causa)." tanto per rammentarlo a chi forse ha le idee un pò confuse!

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 29/07/2013 - 17:02

tat...Siete esattamente così: contrari ad ogni logica e contro ogni evidenza. A morte Sansone e tutti i filistei...Vede finalmente all'orizzonte la possibilità di vendicarsi...Vendicarsi di che cosa,poi?? Odio di classe, livore, invidia, pochezza d'animo e di spirito...sono le caratteristiche che accomunano certa parte (persa e perdente) di italiani...Non passerete mai, saranno gli italiani per bene ad impedirvelo!!E.A.

americanboy

Lun, 29/07/2013 - 17:03

Le toghe della cassazione faranno solo il proprio dovere,che è quello di condannare una persona,se i fatti dimostrano che è colpevole dei reati di cui la persona stessa è accusata,oppure di assolvere la stessa persona se le prove dimostrano che è innocente.Tutto quì.Niente di più.Tutto il resto sono solo chiacchiere.Come penso sia del tutto falso dire che il futuro del Paese dipende dall'esito di questa sentenza.Il futuro del Paese dipende da decisioni coraggiose che il governo(questo o qualsiasi altro)dovrà prendere,affinchè si venga fuori da questa crisi socioeconomica che ci sta uccidendo.E spero che venga ripristinato il reato di falso in bilancio,con condanne esemplari da infliggere ai colpevoli di questo reato.

winston1968

Lun, 29/07/2013 - 17:07

ormai siamo al duello finale. Avranno le toghe le palle di andare fino in fondo? io auspico di si perchè solo da una condanna ci sarà un vero scontro politico e non il solito tira a campà.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 29/07/2013 - 17:08

gzorzi...Esatto, non succederà...Come non succede, purtroppo, che in Italia riusciamo a liberarci dei figli di una ideologia marcia ed assassina, che ha fatto e continua a fare morti, che ha creato e continua a creare povertà, che ha creato e continua a creare odio sociale e di classe. E.A.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Lun, 29/07/2013 - 17:15

SB_forever: non tutti coloro che non sono di dx odiano il cav. Io sono fra questi. Ho alle spalle 25 anni di dirigente industriale e solo questo dovrebbe farle capire che non sono mai stato comunista anche se purtroppo per i tifosi come lei basta non essere di dx per essere considerati comunisti. Questo è il punto debole dei tifosi che non sono in grado di accettare un confronto sereno. Quindi torno a dire che non provo alcun sentimento di odio, ritengo invece che la giustizia debba fare il suo corso anche quando tocca il suo idolo che per me è solamente un uomo con tutte le sue virtù e tutte le sue debolezze. Cordialità.

baio57

Lun, 29/07/2013 - 17:16

@ ale76 (ore 16,27) - Fino a prova contraria violenze su minori si stanno accertando nei Forteti .... Ogni qualvolta che voi sinistri nominate nefandezze (esempio anche ...i mangiatori di bambini...) ebbene queste vi si ritorcono contro . E' come fare la pipì controvento.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 29/07/2013 - 17:23

Come qualcuno ha giustamente fatto notare, se il PdL è qualcosa di diverso da un'organizzazione al servizio degli interessi di uno, se ha idee (perchè no? Anche "ideali"), soluzioni, strategie, obiettivi etc. etc. allora la difesa del suo Presidente da accuse ritenute ingiuste è una legittima battaglia di libertà ma non ne preclude in alcun modo la sopravvivenza e, soprattutto non ne dovrebbe minimamente influenzare l'attività politica e di governo .......... certo ..... se le cose invece stanno diversamente ....... allora tante cose tornano ...... e non certo per gli interessi degli italiani .......

luigi civelli

Lun, 29/07/2013 - 17:24

S.Tramontano mi sembrs esageratamente pessimista quando ,a proposito del PdL,prefigura eredi pronti a scannarsi per brandelli di voto.In 20 anni il Cavaliere,grazie alle sue eccezionali capacità maieutiche,ha forgiato un nuovo team di manager politici coesi,capaci,preparati,che aspirano unicamente al bene dell'Italia,il Paese che amano: Alfano,Verdini,Brunetta,Santanchè,Sacconi,Roccella,Scilipoti e Razzi seguiranno con successo il solco tracciato da Silvio,per magnifiche sorti e progressive.

Fritz49

Lun, 29/07/2013 - 17:25

nestore55 ed altri commentatori.Ve la prendete con tat..Perchè vi tocca nel vivo? Se devo dire la verità anch'io ne ho le palle piene di essere il contribuente modello, perchè pago tutte le tasse mantenendo una categoria di ladri evasori che si fanno belli alle spalle degli onesti,accusandoli ancora di essere invidiosi.Certo che è un ottimo ideale il vostro,da buoni parassiti..

Romolo48

Lun, 29/07/2013 - 17:29

@ tat ... spero che lei la pensi nello stesso modo riguardo certi fatti di sinistra mai chiariti e ancora appesi ad un verdetto finale dei quali, però, non se ne sente più parlare (MPS, il cosidetto Sistema Sesto ...)

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 29/07/2013 - 17:30

pitomaz: Penso che la sinistra farà di tutto perché la sentenza sia di NON condanna. Richiamerà i suoi giudici al nuovo cambio di strategia. La sinistra sà che Berlusconi è come EL-CID e non ha nessun interesse a condannarlo. NON ne vorrà fare un martire, un "Mandela" Italiano....... con più di 15.000.000 di Italiani al seguito. La cosa non è così semplice come pitomaz e & vorrebbero farcela apparire

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 29/07/2013 - 17:43

Berlusconi con la maggioranza parlamentare senza precedenti che ha avuto avrebbe potuto rivoltare l'Italia come un calzino. Ha preferito fare i suoi comodi, ed è per questo che dovrebbe andare in galera, non per questi quattro soldi che ha fregato al fisco.

James Cook

Lun, 29/07/2013 - 17:43

@ LUIGI MORETTINI ovvero:Armatevi e partite!coniglio rossonero

Rombo.Di.Tuono

Lun, 29/07/2013 - 17:47

E' **ESATTAMENTE** così: - Se lo condanneranno sarà una ingiustizia, e soprattutto un capolavoro, poichè la Cassazione smentirà se stessa, che in precedente sentenza ha dichiarato come Berlusconi NON SI OCCUPASSE di Mediaset. - Se lo assolveranno, finalmente giustizia sarà fatta, per il motivo di cui sopra.

Ritratto di UomoVitruviano

UomoVitruviano

Lun, 29/07/2013 - 17:48

ma è possibile che una nazione deve pendere deve dipendere dalle sorti processuali personali di una persona..........

volp

Lun, 29/07/2013 - 17:53

Dopo una tragedia come quella di Avellino riappaiono i soliti corifei a minacciare chissà' quali sfracelli se fosse confermata la sentenza di condanna. Minacce ridicole, segno di una concezione della democrazia degna di una repubblica delle banane. Taci Tramontano e con te tacciano i nani e le ballerine, per una sera almeno.

davidebravo

Lun, 29/07/2013 - 17:57

Guardando le ultime elezioni, partendo dal presupposto che il 78% degli elettori non ha votato B e sommandoli ai non votanti (che quindi non hanno predilezione ne astio verso lo stesso), direi che la stragrande maggioranza degli italiani domani non si straccerà le vesti, qualsiasi sia il risultato. Anzi, probabilmente il Paese corre più il rischio di fermarsi in caso di assoluzione...

Cosean

Lun, 29/07/2013 - 17:57

Considerazione azzardata nel Titolo! Si potrebbe anche dire che Berlusconi ha Giocato con il passato e il futuro del Paese! Non riprovateci!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Lun, 29/07/2013 - 18:03

...Indipendentemente da quanto riportano i mezzi di informazione, è palpabile la sensazione che in questo particolare momento storico, nel nostro Paese sia in atto un possibile tentativo di sospensione della democrazia. In passato ci siamo meravigliati allorquando avevamo notizia che in un Paese del mondo, pseudo democratici, le forze di opposizione erano state "decapitate" facendo "scomparire", in modo antidemocratico, i loro leader. In una democrazia piena, il destino dei leader politici è nelle mani del Popolo Sovrano e, nessun altro, oltre a questi, dovrebbe poter decidere la loro sorte. Forse bisognerebbe riflettere un poco di più prima di privare un popolo del loro rappresentante.

aitanhouse

Lun, 29/07/2013 - 18:20

premettiamo di non voler dare giudizi su quello che sarà la decisione dei giudici e neppure di voler parteggiare per una parte, ma è d'obbligo ricordare a tutti coloro che tifano per la condanna del cavaliere , che una sciagura si abbatterebbe sul paese dove gli equilibri sono veramente appesi ad un filo sottilissimo. Gli interessi economici e politici di chi continua ad appoggiare il pdl non possono essere gettati alle ortiche di una sinistra che pensa ciecamente di voler eliminare un avversario in qualsiasi modo, che non ha assolutamente a cuore il futuro dei suoi figli , che ha dimostrato più volte una antitalianità di base cercando legami diretti con i nostri più cari falsi amici.

benny.manocchia

Lun, 29/07/2013 - 18:22

Hanno detto che Berlusconi sta lottando per la sua sopravvivenmza.Quante idiozie.Berlusconi e' ricco e,alla fine,se ne freghera' dei pezzenti morti di fame comunisti>I rossi tremano perche' sanno - questo si' - che il comunismo in Italia non attecchira' mai. MAI. Un italiano in USA

Bartleby

Lun, 29/07/2013 - 18:24

Penso che l'uscita di scena di Berlusconi potrà solo giovare all'Italia e probabilmente anche alla destra, finora paralizzata dalla sua figura e dai suoi problemi giudiziari e non. Comunque se sarà condannato in via definitiva e questo dovesse portare a un tracollo della destra non potrete prendervela che con voi stessi che avete votato e sostenuto in tutti questi anni un delinquente (tecnicamente parlando). Forse avreste dovuto scegliere un leader più presentabile.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 29/07/2013 - 18:25

Eh si, VOLP. Per difendere le pretese di 4,5 Valsusini (perché di pretese, anche se in parte legittime, si tratta; non di diritti, perché l'opera Tav ha tutte le autorizzazioni necessarie) è assolutamente democratico, e non da repubblica delle banane rosse, mantenere un clima di guerriglia eversiva per anni; mentre per difendere TUTTO il Popolo Italiano da una magistratura schierata e partigiana non si possono fare né articoli né commenti (tra l'altro su una delle uniche due testate non schierate a sinistra e che lei dovrebbe fare a meno di leggere... con mille ringraziamenti da tutti noi!) e da bravo equo-solidale-democratico-progressista-pluralista lei pretende di zittire e offendere tutti. Di morti sulle strade ce ne sono a decine tutti i giorni dell'anno (alcuni anche presi a picconate...) e a loro va tutto il nostro cordoglio, ma purtroppo la vita va avanti... anche quella degli esseri da voi considerati inferiori come noi e che vanno quindi zittiti, infangati e delegittimati. Complimenti per la scelta del nick... lei è veramente una vera volpe.. rossa. X DAVIDEBRAVO: mamma mia quale acume, quale geniale visione dell' "universo Italia"! Sa che mi ricorda i discorsi che facevano alcuni personaggi (occhetto, bersani, prodi..) superintelligenti come lei, che poi sono stati svegliati dai loro sogni da batoste elettorali epocali? Davvero, Davide.... BRAVOOO!

rotto

Lun, 29/07/2013 - 19:09

berlusconi interdetto? dimissioni di tutti i parlamentari? un sogno bellissimo.... delinquenti e incompetenti via in un colpo solo, ma ci pensate?

giuly dx

Lun, 29/07/2013 - 19:16

Domani o dopodomani o quando sarà, qualsiasi cosa succeda la nostra povera Italia ha già perso il treno per diventare un paese civile. Questo solo per colpa di chi, da oltre 68 anni, lavora per ottenere il potere assoluto, parlo della sistematica occupazione di: magistratura, scuola, tutte le istituzioni che contano e fanno guadagnare i compagnucci, assicurazioni, banche, informazione, costruzioni (coop. rosse) distribuzione (coop. rosse) una mafia-economico-finanziaria ormai diventata AUTOREFERENZIALE e IMPENETRABILE impossibile da sconfiggere. Questa COSA ABNORME E PERICOLOSAMENTE MALEFICA condiziona il paese da sempre ed ha un numero incredibile di collusi che, PER INTERESSE O PER STUPIDITA’ O SEMPLICE IGNORANZA, votano per i padroni o "controllori", più o meno occulti, (che non sono certo i pagliaccetti-prestanome vari alla Bersanov o alla Renzivovich) di questo impero mafioso. La realtà italiana purtroppo é che qualsiasi governo di qualsiasi maggioranza ci sia non potrà mai CAMBIARE NULLA e infatti Berlusconi, (CHE HA GOVERNATO SOLO 10 ANNI DEGLI ULTIMI 20) è riuscito solo a ritardare di qualche anno la sconfitta totale del nostro, GIA' CONDANNATO PAESE, AMEN. Chi può farlo meglio se ne vada all'estero.

franco@Trier -DE

Lun, 29/07/2013 - 19:18

pur di salvare uno scandaloso sarebbero capaci di far venire una crisi rovinando la Italia che bravi italiani siete date un buon esempio.

Hamish

Lun, 29/07/2013 - 19:19

Checché ne pensiate voi, questa condanna non la vuole nessuno e quindi non avverrà: non la vuole il Pdl (ovviamente), non la vuole Letta, non la vuole il Pd, non la vuole l'Europa a cui interessa solo la durata di questo governo, non la vuole Napolitano e non la vuole nemmeno buona parte della magistratura. Se Berlusconi è tanto fiducioso e tranquillo è perché sa il fatto suo, se gli hanno messo la sentenza quando la gente pensa ad altro o è al mare ci sarà un motivo, se il primo presidente della Corte di Cassazione, amico di Previti e voluto fortemente da cdx e da Napolitano contro il parere del csx, gli ha assegnato un collegio con tutti giudici moderati e di correnti di dx (ce n'è addirittura uno che già ha assolto Berlusconi in un altro processo e il presidente del collegio ha pure il figlio magistrato amico di Nicole Minetti) un motivo ci sarà, se chi dovrà sostenere l'accusa è iscritto a Magistratura indipendente (corrente di destra di cui è stato anche presidente) qualcosa vorrà dire... Troveranno un cavillo, una scusa qualsiasi e lo assolveranno. Se proprio vorranno essere cattivi, rinvieranno il processo in appello e lo faranno prescrivere. Di più non mi aspetto.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 29/07/2013 - 19:26

Eh si, VOLP. Per difendere le pretese di 4,5 Valsusini (perché di pretese, anche se in parte legittime, si tratta; non di diritti, perché l'opera Tav ha tutte le autorizzazioni necessarie) è assolutamente democratico, e non da repubblica delle banane rosse, mantenere un clima di guerriglia eversiva per anni; mentre per difendere TUTTO il Popolo Italiano da una magistratura schierata e partigiana non si possono fare né articoli né commenti (tra l'altro su una delle uniche due testate non schierate a sinistra e che lei dovrebbe fare a meno di leggere... con mille ringraziamenti da tutti noi!) e da bravo equo-solidale-democratico-progressista-pluralista lei pretende di zittire e offendere tutti. Di morti sulle strade ce ne sono a decine tutti i giorni dell'anno (alcuni anche presi a picconate...) e a loro va tutto il nostro cordoglio, ma purtroppo la vita va avanti... anche quella degli esseri da voi considerati inferiori come noi e che vanno quindi zittiti, infangati e delegittimati. Complimenti per la scelta del nick... lei è veramente una vera volpe.. rossa. X DAVIDEBRAVO: mamma mia quale acume, quale geniale visione dell' "universo Italia"! Sa che mi ricorda i discorsi che facevano alcuni personaggi (occhetto, bersani, prodi..) superintelligenti come lei, che poi sono stati svegliati dai loro sogni da batoste elettorali epocali? Davvero, Davide.... BRAVOOO!

pzaghis@tecnoma...

Lun, 29/07/2013 - 19:29

Bravo Tramontano, le ultime due righe sono il sunto di domani. Gli italiani meritano questo squallido giudizio? Silvio Berluscono rappresenta milioni di persone in Italia, ok? La procura di Milano chi rappresenta, solo se stessa o pochi. Questa è una guerra civile che va oltre alla ''giustizia'', OK?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 19:52

L´Italia ha bisogno di essere rivoltata totalmente, non con le chiacchiere bensí con la certezza dei fatti. Il potere é in mano dello stato totalitario mafioso e parassita sopra la pelle dei Lavoratori. Il voto é un inganno e il sistema falsamente democratico é irriformabile. L´unica possibilitá razionale per un cambio profondo é il default. Solo un immane fallimento farebbe crollare tutto il castello di menzogna e autoritaria violenza che lo tiene in piedi... Ben venga quindi qualunque mezzo faciliti il fallimento e abbrevi per tutti gli uomini di buona volontá l´insopportabile agonia.

st.it

Lun, 29/07/2013 - 19:54

@ pitomaz Egregio signore,lei non hon ha capito una emerita mazz!!! E' incontrovertibile il fatto che si è innocenti fino alla dimostrazione della colpevolezza, che non va teorizzata , ma dimostrata al di la da ogni dubbio.Ciò a tutt'oggi non è stato fatto, quindi si sta creando un precedente pericoloso.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 19:55

OCCORRE ESSERE MOLTO CONCRETI. L´Italia ha bisogno di essere rivoltata totalmente, non con le chiacchiere bensí con la certezza dei fatti. Il potere é in mano dello stato totalitario mafioso e parassita sopra la pelle dei Lavoratori. Il voto é un inganno e il sistema falsamente democratico é irriformabile. L´unica possibilitá razionale per un cambio profondo é il default. Solo un immane fallimento farebbe crollare tutto il castello di menzogna e autoritaria violenza che lo tiene in piedi... Ben venga quindi qualunque mezzo faciliti il fallimento e abbrevi per tutti gli uomini di buona volontá l´insopportabile agonia.

milo del monte

Lun, 29/07/2013 - 20:05

ma Tramontano che ha messo tra parentesi ingiustamente ha leetto le carte o e' un giurista?

BeppeZak

Lun, 29/07/2013 - 20:42

I giudici non hanno mai sfamato nessuno.si fittoni il loro stipendio quasi per intero perché quando si presentano ai ristoranti o ad acquistare beni tutti sono felici di farli uno sconto pensando che poi possano ricambiarlo. Niente di più sbagliato. Hanno dimostrato, una buona parte, di essere faziosi, di interpretare la legge secondo la convenienza politica. Gli altri, pur essendo persone oneste sono complici perché non si ribellano a questa situazione. Alzate anche voi la vostra voce e fatevi sentire.

Cosean

Lun, 29/07/2013 - 20:44

@ Rombo.Di.Tuono la cassazione ha sentenziato che B. non si occupava di Mediaset in una determinata circostanza. E questa è un'altra "circostanza"!

thecaliffo

Lun, 29/07/2013 - 20:52

Che dire ... siamo di fronte all'ennesimo, inutile teatrino della politica italiana ... fatta da trogloditi ...

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Lun, 29/07/2013 - 20:56

Domanda.“Ma potranno dei magistrati condannare a morte la procura di Milano per salvare Berlusconi? Forse il problema di tutta questa storia è proprio questo.” Sì” potranno o non capito che chi comanda dagli anni di piombo, oltre ai poteri forti-banche e l'Anm? Perchè Craxi e Psi ladri e altri non fanno Pena-ti o i Dirigenti de Mps nein sospetti su Pci-Pd?

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Lun, 29/07/2013 - 21:00

Perche' dobbiamo legare il nostro futuro a Silvio? Se a lui lo condannano a casa nostra si mangia lo stesso. Oppure ci volete dire che se lui cade i suoi accoliti faranno in modo che a casa nostra non si mangi piu'?!?

Amedeo Nazzari

Lun, 29/07/2013 - 22:19

a) se sara condannato i giudici saranno rossi per 1/3 del paese. B) se sara assolto i giudici saranno fascisti per 2/3 del paese. c) se sara' rimandato il processo ad altra data, i giudici saranno dei cacasotto per il 3/3 del paese. adesso bisogna vedere per quanti di voi i giudici saranno probi (e non dico Prodi) se faranno VERA GIUSTIZIA.

luigi civelli

Lun, 29/07/2013 - 23:26

Siamo sopravvissuti alla profezia Maya della fine del mondo del 12/12/2012,sopravviveremo all'eventuale conferma in Cassazione della condanna del Cavaliere.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 29/07/2013 - 23:50

Milioni di persone in attesa che una banda di magistrati infedeli decida di dare il COLPO DI GRAZIA ALLA DEMOCRAZIA del nostro paese. E' un progetto sciagurato ed infame iniziato da un UTILE IDIOTA che dopo essere uscito dalla magistratura HA FATTO DANNI IN POLITICA. Anche se non è più in politica, il male che ha fatto rimane.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Lun, 29/07/2013 - 23:53

.....spero con tutto il cuore che vada bene al nostro Presidente ma se ciò non fosse ...mala tempora currunt, sed peiora parantur...se ciò non fosse ..saremmo rovinati.

tat

Mar, 30/07/2013 - 01:26

@SettimiodeLillo: Sono sorpresa che il mio commento sia stato pubblicato dopo centinaia mai pubblicati - da qui il mio scetticismo @Romolo48: ovvio che la penso allo stesso modo per i processi contro politici di sinistra, che siano conclusi e che i colpevoli vengano condannati - non ho preferenze di destra o di sinistra-chi corrompe, evade, ruba per me non ha colore - e' un delinquente e deve pagare. @gi45gi: E' vero odio B - in 20 anni non ha fatto altro che i propri interessi ed non ha fatto altro che giustificare quelli che non rispettano la legge, danneggiando la morale italiana in maniera irreparabile. Il peggior esempio di un uomo che disprezza le regole al governo di un paese. Un danno enorme per la societa' Italiana e occorreranno anni perche' le nuove generazioni ne vengano fuori. Da donna mi sono sempre sentita umiliata, da cittadina mi sono sempre sentita fregata, da residente all'estero mi sono sempre vergognata di B che rappresenta l'Italia. Se uscira' dalla scena politica per me sara' il nuovo giorno della liberazione. Se mi sapete dire che cosa ha fatto di buono per l'Italia dopo che anche oggi potrebbe cadere il governo di nuovo per colpa sua....sono pronta ad ascoltare.

Quasar

Mar, 30/07/2013 - 02:59

Il Potere Giudiziario stà per sferrare un golpe contro la democrazia e le libertà democratiche. In questo modo viene meno ogni rispetto per uno Stato padrone di se stesso, una istituzione irrispettosa e macchivellicamente assassina. Sapremo reagire e lo stiamo facendo. Il fallimento di questo Stato è sempre più vicino. Il sogno di ogni persona semplice o complessa è più vicino. Sapremo far trionfare la libertà e ricambiare questo Stato sterile con armi più potenti ed invincibili nel tempo. Le armi della sovranità intoccabile delle persone. Libertà per sessanta milioni di Italiani.

Ritratto di bergat

bergat

Mar, 30/07/2013 - 08:00

Forse se Berlusconi verrà condannato, è arrivato il momento di alzarsi e far valere i nostri diritti, vituperati nei passati ultimi 50 anni di politica.

davidebravo

Mer, 31/07/2013 - 13:23

@ilsaturato: Nella parte di post in cui fa il mio nome, avrebbe fatto più bella figura rispondendo nel merito, sempre se avesse avuto qualcosa da dire. Le assicuro che per scrivere quello che ho scritto non serve essere superintelligenti come scrive lei, basta fare due calcoli a TV spenta.