"Ci sono troppi rom in classe". E i genitori ritirano i figli dalla scuola

Nella scuola elementare di Landonia, paesino di 600 abitanti, sono iscritti 25 rom. Proteste dei genitori che hanno preferito portare i figli alla scuola di Vicolungo

"I bambini rom in classe sono troppi". E i genitori di quelli italiani hanno deciso di ritirare i propri figli. È successo alla scuola elementare di Landiona, un paesino di 600 abitanti in provincia di Novara. "Abbiamo cercato di convincerli a lasciare i loro figli, ma hanno preferito portarli a Vicolungo, il Paese qui vicino", ha spiegato il sindaco Marisa Albertini.

La decisione di cambiare la scuola ai figli è stata presa soltanto oggi, al termine primo giorno sui banchi, ma il problema ha radici lontane nel tempo. Una decina di anni fa, per tenere aperta la scuola del paesino, l'amministrazione comunale aveva invitato le famiglie rom a portare i figli a scuola. In questo modo la struttura era stata salvata dalla chiusura. Un problema che adesso rischia di riproporsi. "I bimbi rom iscritti sono 25 - ha spiegato il primo cittadino - ma quelli che frequentano le lezioni sono molti di meno. Gli italiani, se vogliamo definirli così, sono una dozzina. Avevamo tentato di accorpare le classi con quelle di Sillavengo, altro paese della zona, per favorire una maggiore integrazione, ma non Š stato possibile".

La decisione di ritirare i bambini ha scatenato un'accesa polemica anche in consiglio comunale. "È un fatto di una gravità assoluta", ha commentato Francesco Cavagnino, consigliere comune di minoranza a Landiona. "Questa storia - ha aggiunto - getta discredito su tutto il paese, ma noi non siamo razzisti". Il fatto ha diviso il piccolo centro in provincia di Novara. Ha preferito non rilasciare commenti il direttore del circolo didattico di Biandrate, che comprende anche la scuola di Landiona. "Ho ricevuto l’incarico da una settimana - si è limitato a dire - ho sentito qualcosa, ma non posso dire nulla".

Mappa

Commenti
Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 10/09/2013 - 18:40

Farei la stessa cosa.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Mar, 10/09/2013 - 18:41

Aspettiamo con ansia un intervento tempestivo della sig.ra comò. Ops.. Cassetto.

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 10/09/2013 - 18:42

Meno male che forse gli italiani si stanno svegliando, spero che ne prendano atto quando fra non molto si andrà a votare

Nadia Vouch

Mar, 10/09/2013 - 18:50

Ho capito, dispiace per i bambini. Però, se di 25 solo la metà dei bimbi rom frequenta regolarmente, e i bimbi non-rom sono 12, la scuola ha comunque un numero esiguo di alunni ed è meglio chiuderla e basta. Quando in una classe ci sono troppi assenti, quelle assenze condizionano il programma e quindi si ripercuotono anche sui bimbi presenti. Il razzismo c'entra nulla.

Ilgenerale

Mar, 10/09/2013 - 18:52

BRAVI ITALIANI, DIFENDIAMOCI COME POSSIAMO DA QUESTI BARBARI! Ma poi avete capito il giochetto?! La scuola e' pubblica, quindi pagata da tutti Noi. Non può chiudere tranne che in un caso : mancanza di iscritti. Quindi questi signori pur di conservare lo stipendio inviterebbero ad iscriversi pure i salici piangenti!!! Vergogna!

Ilgenerale

Mar, 10/09/2013 - 18:57

PS: In Polonia, dove vivo , un Rom ha zero diritti, non avendo il cedolino dell'agenzia delle entrate che accerta il pagamento delle tasse , non possono accedere a nessuna struttura pubblica. Non solo, se vengono presi a chiedere l'elemosina vengono arrestati immediatamente . I campi sono illegali e non esistono. Tradotto significa zero zingari sul territorio!!!

chiara 2

Mar, 10/09/2013 - 18:59

Ed ora cosa farete carissimi razzistelli comunisti bbbbuoni e belli, obbligherete le famiglie a farceli tornare? E vai che si comincia

Ritratto di Fr3di

Fr3di

Mar, 10/09/2013 - 19:00

Novara, tranne forse un piccolissimo pezzetto di centro, non sembra più Italia. I pochi Italiani rimasti dovranno per forza di cose affidarsi a strutture private non dimenticandosi però che, probabilmente, anche qualcuno di loro è responsabile di una simile situazione. Non è questione di razzismo ma culturale legato alla totale assenza di una corretta ed indispensabile integrazione. Avrei fatto sicuramente lo stesso, anzi non li avrei proprio neppure iscritti.

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 10/09/2013 - 19:02

Una famiglia che paga le tasse ha il diritto di scegliere per i propri figli la scuola che preferisce...anche la scuola privata come avviene per i più abbienti.

timoty martin

Mar, 10/09/2013 - 19:09

Anch'io avrei ritirato i figli, siamo stanchi di queste invasioni (con soldi italiani) poi mal ricambiate: case svaliggiate,furti, violenze, etc. Il governo deve capire che gli Italiani sono stanchi e vorrebbero essere protetti loro, non sempre gli immigrati.

handy13

Mar, 10/09/2013 - 19:17

...bel problema,..NON ci avevo pensato,...

Alessio2012

Mar, 10/09/2013 - 19:17

Io toglierei i miei figli da una classe dove i professori sono comunisti... I rom non mi fanno niente!!! Rubano di meno! Sveglia! Non guardate solo l'aspetto fisico!

Nadia Vouch

Mar, 10/09/2013 - 19:19

Mi viene a mente un'altra cosa. Questi bimbi rom, poverini, hanno nessuno che paghi loro la mensa scolastica e magari accade che i genitori degli altri bimbi debbano pagare anche per essi. Capite che non è giusto.

Giangi2

Mar, 10/09/2013 - 19:26

Ma e' possibile che bisogna sempre metterla sul razzismo? Ci sono genitori che cambiano classe o scuola al figlio semplicemente perche la classe / scuola e' mal frequentata, dove il proprio figlio subisce atti di bullismo o perche semplicemente si valuta che la classe con più di qualche bambino particolare possa influire negativamente sulla preparazione/serenità del proprio figlio. Cos'è' dobbiamo aver paura di preoccuparci dri nostri figli per non urtare la sensibilità dei buonisti a qualsiasi costo? E basta SMETTIAMOLA CON DTO RAZZISMO, chi parla poi questo problema non lo ha mai perche manda i propri figli in classi selezionate coi figli di famiglia buona e i migliori professori, o al limite in scuole private. Comunque coglioni come siamo sono sicuro che qualcuno farà un interrogazione parlamentare e la kyenge e Boldrini voleranno domani stesso a Novara per solidarizzare coi poveri rom, vilipesi e ghettizzati e gli offriranno la cittadinanza onoraria.

Giangi2

Mar, 10/09/2013 - 19:28

sarebbe auspicabile anche in italia

Roberto Casnati

Mar, 10/09/2013 - 19:30

I miei figli li avrei ritirati anche io!

Alessio2012

Mar, 10/09/2013 - 19:51

Preferisco dare un pasto a un bambino povero rom piuttosto che essere obbligato, con le mie tasse, a finanziare processi, intercettazioni, giudici, magistrati, tutti senza prove. Ecco perché il centro-destra perde!!!!

rasiera

Mar, 10/09/2013 - 20:02

Trovo assurdo dividersi tra dx e sx su questi temi, io sono un genitore di due bambini, la scuola non è un parcheggio, i programmi sono impegnativi, che ragionamento altamente didattico può esserci alla base di "per tenere la scuola aperta iscriviamo 25 rom?" L'indignazione non è verso i genitori (avrei fatto lo stesso per molto meno) ma verso gli amministratori. Voto (non so in futuro) PD. Se fossimo meno divisi saremmo più forti.

killkoms

Mar, 10/09/2013 - 20:16

@rasiera,il comunismo in Italia divide(e fà danni!) dal 1922!

gpetricich

Mar, 10/09/2013 - 20:22

Landona.

gpetricich

Mar, 10/09/2013 - 20:22

Landona.

vince50

Mar, 10/09/2013 - 20:23

Hanno fatto molto bene,avrei fatto la stessa cosa.Non possiamo più aspettare che lo stato ponga rimedio a questo schifo,bisogna arrangiarsi da soli.Rom rumeni e simili dovrebbero essere espulsi con le buone oppure meglio ancora con le cattive.

franco@Trier -DE

Mar, 10/09/2013 - 20:25

alessio 2012 sei un cretino perchè un buon comunista non può essere un buon professore nella sua materia? Importante che non parli di politica nelle scuole poi può insegnare la sua materia, scommetto che non ti faresti operare da un chirurgo comunista magari russo o preferiresti morire? vedi che ti ho trovato in castagna?

killkoms

Mar, 10/09/2013 - 20:25

@alessio2012,che c'entra il pdl?e poi scusi,mi spieghi una cosa,ma perchè i bambini rom sono sempre poveri,nonostante i genitori girino con auto pesanti(e non solo mercedes di 15/20 anni e 350mila km)e le loro madri sono ingioiellate come le Madonne portate in processione?semplicemente pèerchè non lavorano e campano d'espedienti!si può essere poveri per perdita dl lavoro,per disgrazia,ma non per scelta di vita!o meglio,si può essere poveri per scelta,ma non si può pretendere di accedere a sbafo a beni e servizi che altri pagano con le tasse,che è quello che pretende di fare sempre quella gente!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 10/09/2013 - 20:26

Strano che non ci siano anche bambini cinesi, mussulmani o indiani...forse hanno già cambiato scuola prima degli italiani!

BeppeZak

Mar, 10/09/2013 - 20:31

Lo sapete che i rom iscrivono i figli (necessiterebbe farli il test DNA per accertarlo) solamente per avere diritto alla casa e alla sussistenza comunale? Ossia una giustificazione al loro parassitivismo. I vari comuni che li ospitano secondo me dovrebbero dargli dei terreni da coltivare e con la vendita dei prodotti procurar si da vivere. Scommettete che se ne vanno via dall 'Italia?

BeppeZak

Mar, 10/09/2013 - 20:31

Lo sapete che i rom iscrivono i figli (necessiterebbe farli il test DNA per accertarlo) solamente per avere diritto alla casa e alla sussistenza comunale? Ossia una giustificazione al loro parassitivismo. I vari comuni che li ospitano secondo me dovrebbero dargli dei terreni da coltivare e con la vendita dei prodotti procurar si da vivere. Scommettete che se ne vanno via dall 'Italia?

Ritratto di Maurizio Da Lio

Maurizio Da Lio

Mar, 10/09/2013 - 20:57

Semplicemente un paese di merda! Basta con questi comunisti del cazzo!

Alessio2012

Mar, 10/09/2013 - 21:23

@ franco@Trier -DE: guarda che per "professori comunisti" intendo proprio quelli che inculcano il pensiero comunista. A me la prof. diceva che l'unico tg equilibrato era il tg3.

Silvio B Parodi

Mar, 10/09/2013 - 21:45

franco trier non ti arrampicare sugli specchi finiresti per cadere e farti del male.

torton

Mar, 10/09/2013 - 21:52

Perfettamete d'accordo! I buonisti catto-comunisti predicano bene di integrazione, antirazzismo ecc ecc però mandano i loro figli nelle scuole più esclusive, dove perfino i lavacessi sono selezionati!

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Mar, 10/09/2013 - 22:30

@rasiera, di grazia, ci potrebbe spiegare, votando pd.... Chi , cosa e come, auspicherebbe "unire"?

Ritratto di napolmen

napolmen

Mar, 10/09/2013 - 23:22

Bravi!!! E' Ora di dire basta

cgf

Mer, 11/09/2013 - 00:25

Lo scandalo maggiore e che esistono paesi di 600 abitanti (anche meno) in Italia. Tutti con il loro sindaco, assessori, segretari comunali, impiegati, tecnici etc etc!!! Questo e anche uno spreco enorme di risorse, se i cittadini dovessero pagare di tasca propria, certamente sparirebbero i campanilismi. 600 abitanti? Ma per favore!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 11/09/2013 - 00:32

I genitori hanno fatto bene. Alla faccia dei soliti buonisti che si riempiono la bocca con il multiculturalismo e fesserie del genere. I Rom sono nomadi. E' la loro cultura da centinaia d'anni. Solo degli stolti sinistri potevano arrivare a fermarli TRASORMANDOLI DA NOMADI A PARASSITI STABILI.

max.cerri.79

Mer, 11/09/2013 - 08:08

l'anno prossimo la mia va all'asilo, proprio x evitare questa gentaglia ho deciso di mandarla in una scuola privata dove resterà fino alla fine delle medie, poi si vedrà. ..meglio mangiare pane e cipolle che mandare i figli a scuola con rom e musulmani

st.it

Mer, 11/09/2013 - 08:37

se in italia si facesse a meno di sperperare masse assurde di denaro e si facesse una adeguata politica di tutela delle famiglie, si farebbero molti più bambini e questi problemi non esisterebbero e invece sono solo le prime schermaglie, stante la situazione attuale,verremo invasi dagli stranieri,che in virtù delle politiche assistenzialistiche cui i governi sinistroidi sono avvezzi,si prosciugano le esigue risorse disponibili,e quando non potremo più andare a portare i nostri figli al paese vicino,finiremo col migrare,ma siamo sicuri che gli altri ci accoglieranno?

Ettore41

Lun, 16/09/2013 - 17:34

Ed ecco ancora la parola "razzismo" usata a sproposito. Vuoi vedere che ora in Italia non siamo neanche padroni di iscrivere i figli dove piu'ci aggrata? Comunque la responsabilita' ricade sul Sig. sindaco. No forse bisognerebbe dire, in accordo con le ideologie della Boldrini, "sindachessa" oppure "la sindaca" chissa vallo a capire.