Grillo caccia i dissidenti. E i militanti non ci stanno

Non solo i consiglieri epurati, ma anche la comunità grillina si divide sulla scelta di Grillo

Cui prodest? Se la cacciata di Giovanni Favia e di Federica Salsi operata dal tandem Grillo-Casaleggio arrrecherà più danno o giovamento al MoVimento 5 Stelle lo si vedrà alle urne. Di sicuro, allo stato attuale, l'editto dell'ex comico genovese ha diviso la comunità grillina in due. Da una parte i sostenitori della scelta del loro leader, dall'altra quelli che gridano al golpe e che lamentano la mancanza di democrazia interna.

Basta leggere i commenti al post che comunicava l'espulsione dei due, scritto da Grillo sul suo blog, per capire come attivisti, simpatizzanti e militanti non siano tutti d'accordo. OItre a una serie, sicuramente maggioritaria, di opinioni che sposano la decisione del leader, c'è però anche una minoranza di persone che non si esime dal rimarcare la sua contrarietà.

"A giudicare dal provvedimento verso chi dissente e dai commenti di approvazione mi vengono in mente due brevissime citazioni di Ennio Flaiano : "Gli Italiani sono irrimedialbimente fatti per la dittatura ... sono un popolo fascista che si divide in fascisti e antifascisti"", scrive William. "Più riflessivo ma deciso Gabriele Scollo: "La Salsi è stata epurata perché è andata a Ballarò, programma che secondo Grillo distorce la realtà. Può benissimo darsi che sia vero, ma a questo punto mi chiedo perchè dovremmo fidarci di uno che prima parla di democrazia diretta e poi decide tutto lui e parla solo dal suo blog o da un palco senza che nessuno possa mai replicare o farlo ritornare sui suoi passi. Mi dispiace ma il mio voto l'avete perso".

"Questo è diventato il M5S? Da simpatizzante e iscritto della prima ora......Me ne tiro fuori", annuncia M. Moroni. "Ma non era meglio scrivere 2 righe sulle motivazioni???", si chiede Francesco Bruschi riferendosi alle tre righe di comunicato di espulsione scritte da Grillo. "Io ero uno di quelle persone stanche della politica e che si era posto sulla soglia di ingresso del movimento intravedendone l'importanza. dopo queste uscite penso che mi ritirerò indietro e alle prossime elezioni non parteciperò. Se questo è il comportamento del.... nuovo, non mi interessa", si lamenta stefanol.

Di commenti simili, se non peggiori, ce ne sono molti sul blog di Grillo. Critiche anche su Twitter, dove c'è chi parla di "modalità dittatoriale" e di "lapidazioni digitali contro i miscredenti". Ma oltre ai militanti e ai simpatizzanti, a tuonare contro il guru genovese ci sono anche gli stessi consiglieri epurati e altri attivisti.

Federica Salsi, consigliera comunale di Bologna, non le ha mandate a dire a Grillo, annunciando che non si dimetterà e che continuerà il suo lavoro. "Il dissenso non è concepito all'interno del Movimento: paradossalmente i partiti, con tutti i disastri che hanno arrecato a questo Paese, sono più controllabili dai cittadini di quanto lo siano Grillo e Casaleggio". Peggio dei partiti, insomma.

Anche Valentino Tavolazzi, primo attivista del Movimento Cinque Stelle ad essere stato espulso da Grillo, ha attaccato: "La frana è iniziata il 5 marzo 2012. Siamo all'inizio del crollo".

Giovanni Favia, prima della sentenza di Grillo, aveva avvertito che "nessuno obbliga nessuno a rimanere nel Movimento. Chi non condivide questi pochi e semplici principi, può andare altrove, ma la chiusura su se stessi funziona nel breve periodo, ma alla lunga genera mostri".

Al coro dei "ribelli" si è aggiunta anche Serenella Spalla, attivista del M5S e fondatrice del gruppo Solo 5 Stelle: "Se il Movimento 5 Stelle deve diventare la nostra Alba Dorata meglio uscirne subito. Tre anni fa all'interno del M5S la democrazia era lo scopo, non era in discussione. Ora le cose stanno deviando dal discorso originario, se buttano fuori dal movimento chi li contesta, sono loro stessi a tradire lo statuto originario. Non possono ignorare la maggior parte degli attivisti se dicono che questi sistemi non stanno loro bene". Insomma, al momento, ogni discussione interna al MoVimento viene sopita, oscurata o bannata da Grillo. Chi osa insinuare dubbi, lamentarsi della trasparenza delle regole delle parlamentarie o contraddire il "capo" è pregato di andarsene, come ha specificato Grillo stesso in un video caustico.

Commenti
Ritratto di luogotenente

luogotenente

Mer, 12/12/2012 - 16:49

Seguendo la vostra logica anche il PDL è diviso in due dato che alcuni suoi parlamentari si sono chiamati fuori, probabilmente sapendo che il capo li aveva già avvertiti. E allora?

umberto schenato

Mer, 12/12/2012 - 17:00

ATTENZIONE SIGNORI!!!!!! E' da questo caos che sono usciti i Mussolini e gli Hitler... Se Monti non trova il mezzo di ripulire l'attuale casta politica con i suoi stipendi e pensioni da capogiro finiremo nelle fauci del Grillo.

aredo

Mer, 12/12/2012 - 17:30

@umberto schenato: oh cielo.. tu ancora pensi che Monti ripulisca la casta politica? Allora dovrebbe suicidarsi per primo come esempio se fosse vero. Più marcio di lui ce ne sono pochi.

xywzwyx

Mer, 12/12/2012 - 17:50

Pare che se si va al seggio e si chieda di non votare venga percentualmente ridotto il numero degli onorevoli (termine usato solo per capirci) eletti. Se veramente è così, il numero dei mangoni al parlamento possiamo ridurlo noi. Qusta potrebbe essere una strada percorribile

diego_piego

Mer, 12/12/2012 - 17:53

Grillo non mi piace. E' autoritario come Berlusconi. Tuttavia i politici del partito Cinque stelle sono un po' meglio dei politici di centrodestra. I grillini sanno anche contestare le decisioni del capo, i berluschini no.

wintek3

Mer, 12/12/2012 - 17:53

Bravo Grillo, è ora di finirla che ognuno faccia quello che vuole. Se non si voleva stare a determinate regole era meglio iscriversi alla bocciofila. Mandali via quelli vogliono solo la poltrona.

pintoi

Mer, 12/12/2012 - 18:35

Il movimento 5 stelle ha delle regole ben definite, se non ti va di seguirle iscriviti al PD, al PDL, IDV, etc etc ... che problema c'e' ? Ritengo che in Italia per governare servano regole chiare sin dall'inizio e non cambiarle durante il gioco ... cosa che hanno sempre fatto tutti i partiti di destra e sinistra. E i risultati si vedono !

diego_piego

Mer, 12/12/2012 - 18:48

@xywzwyx. Ma non è assolutamente vero. Il numero dei parlamentari è fissato nella costituzione. Se non voti non cambia nulla.

Fracescodel

Mer, 12/12/2012 - 18:49

Fa bene a spedire a casa i dissidenti e gli infiltrati. La gente deve aderire a Grillo, non a un chiccessia che si premette di prendere posizioni distinte dentro il movimento che rappresenta e rispecchia le idee di Grillo. Io votero' Grillo, perche' credo nella persona.

diego_piego

Mer, 12/12/2012 - 18:50

@pintoi. Ma il Movimento cinque stalle non doveva essere costruito dal basso, con la partecipazione diretta dei cittadini? chi è Grillo per espellere gente dal partito?

Fracescodel

Mer, 12/12/2012 - 19:23

diego_piego: Grillo e' colui che rappresenta onesta e rigore nel partito; e colui che ha proposto il cambiamento. Forse a lei non e' chiara una cosa, che pur di togliere di mezzo Grillo, gli altri gli mandano infiltrati e gente destabilizzante. Grillo e' scomodo perche' parla chiaro e bada al sodo....GLI ALTRI CHI SONO? Dal basso? Si certo, costruire dal basso e' un'ottima idea che funziona con fondamenta sane e robuste, non con chi crea instabilita' e tenta di sopraffare o delegittimare la testa, Grillo. Grillo deve promuovere le sue idee, il partito e' suo, l'ha creato lui...se non va bene, aria, chi riesce si trovi un'altro partito o se ne costituisca uno proprio. Lei non e' d'accorto? Voti altrove. Io sono d'accordo con l'uomo Grillo, e lo votero'.

ennio1963

Mer, 12/12/2012 - 19:49

Il problema è che il M5S è cresciuto troppo velocemente, purtroppo con questi attacchi da parte dei giornali ed i media le elezioni le vinceranno il Pd. Comunque io voterò il M5S è l'unicomovimento che può creare problemi aal casta.

Ritratto di italiota

italiota

Mer, 12/12/2012 - 20:50

certo caro Beppe che..una gnocca così è davvero un peccato espellerla dal movimento; comunque disoccupata non rimarrà, credo che il Berlusca la accoglierà certamente "a braccia aperte"

lupo.rex

Gio, 13/12/2012 - 19:12

Che cattivi che siete! In fondo Grillo ama i suoi Grillini perchè è grazie a loro che può denunciare oltre 4 milioni di euro all'anno! Lui li vorrebbe solo vedere più ubbidienti, più proni al proprio volere e pur di ottenere ciò li prenderebbe volentieri e bastonate! Per educarli, a fin di bene, insomma! E non è detto che presto o tardi non lo faccia...! :-)

paolo 55

Ven, 14/12/2012 - 11:23

ma mi domando quello che hanno fatto il m5s non lo trovate straordinario solo per il fatto che stà attuando le cose che di cui sono state promesse, tipo la restituzione dei rimborsi elettorali la restituzione dei soldi alla regione, alla rinuncia all'indennità di Antonio Venturino, contro i fatti c'è poco da discutere.

paolo 55

Ven, 14/12/2012 - 11:24

ma mi domando quello che hanno fatto il m5s non lo trovate straordinario solo per il fatto che stà attuando le cose che di cui sono state promesse, tipo la restituzione dei rimborsi elettorali la restituzione dei soldi alla regione, alla rinuncia all'indennità di Antonio Venturino, contro i fatti c'è poco da discutere.