L'Europa "tedesca"

Un nostro lettore e l'editorialista Ida Magli rispondono a Feltri e partecipano al dibattito sull'euro e sull'egemonia tedesca nella Ue. Sostieni il reportage Europa ribelle

Vittorio Feltri, lunedì in prima pagina sul Giornale, nel commento dal titolo «Macché Bruxelles, il voto è sul governo», ha lanciato la provocazione: «La verità è che siamo succubi - noi italiani e molti altri popoli - della superiorità organizzativa e culturale dei tedeschi, li invidiamo, li temiamo e, quindi, odiamo la Merkel, considerandola simbolo di un primato che non digeriamo. In assenza di un disegno alternativo a questa Europa, e in mancanza di coraggio per rifiutarla nonché della forza per studiarne un'altra più corretta, nascondiamo la testa sotto la sabbia e aspettiamo eventi». Un nostro lettore e l'editorialista del Giornale Ida Magli partecipano al dibattito sull'euro e sull'egemonia tedesca nella Ue, alla vigilia dell'appuntamento elettorale del 25 maggio.

- La Germania non è superiore sfrutta solo i Paesi più deboli / Claudio Narcisi, lettore del Giornale

- Ma chi si finge contro l’euro punta alle sue poltrone d’oro / Ida Magli

- Hanno sempre vinto tutto. Tranne le finali / Vittorio Feltri

Commenti

Mario-64

Gio, 08/05/2014 - 09:32

Superiorita' organizzativa si ,culturale non direi proprio. Che cultura c'e' in un popolo che causa due guerre mondiali in trent'anni e tenta di sterminare un altro popolo? C'e' volonta' di comandare ,di imporsi ,di distruggere quello che e' altro da loro se non riescono ad assimilarlo. Questo e' il contrario della cultura.

mario massioli

Gio, 08/05/2014 - 10:21

DAL BLOG DI PAOLO BARNARD [Alcune considerazioni su...] (versione stampabile) MA VA TUTTO MEGLIO! COME NO… La produzione industriale tedesca ha preso una sberla verso il basso, dopo la sberla verso il basso dalla volta precedente e quella precedente e quella precedente e... Ops! Gli ordini da compratori stranieri – perché come sapete la Germania sopravvive solo sull’export, il resto gli arranca misero – sono calati del 4,6%, e gli ordini dai Paesi dell’Eurozona che la Germania sta impoverendo a calci nei denti, del 10%. I consumi dell’Eurozona rimangono in stato anemia pre Beatles. Poi – e tenete sempre a mente il paradigma demenziale dei professorini italiani alla Borghi, Rinaldi e Coprolalico secondo cui con l’export curiamo tutto – la Germania è anche più sotto nel guano perché il Giappone ha avuto la bella idea di alzare l’IVA, e i consumatori giapponesi, quelli meno consumatori del mondo, adesso consumano anche di meno, inclusi i prodotti tedeschi. Poi – e tenete sempre a mente il paradigma demenziale dei professorini italiani alla Borghi, Rinaldi e Coprolalico secondo cui con l’export curiamo tutto – la Germania prende la sberla anche dalla Cina, dove HSBC ci dice che gli indicatori economici sono a ruota libera in discesa. Anche lì Frau Merkel vende pochino al momento. Poi c’è la Francia che è alla canna del gas come produzione industriale, e anche lì l’effetto a catena della Spirale di Deflazione Economica Imposta dall’euro va a sbattere in faccia ai mangia krauti, che vendono meno anche in FR. Ma le cose vanno meglio! No? Certo. Io mi limito sempre a suggerire che di economia per l’Interesse Pubblico, cioè non eravamo i PIIGS torneremo Italia, ci capiamo solo noi della Mosler Economics MMT. Sempre pronti al servizio del Paese, se il Paese ci chiama, visto che sono 5 anni che tutto il Paese ci conosce. Però non ci chiama. Mmmm. :((

mario massioli

Gio, 08/05/2014 - 10:23

DAL BLOG DI PAOLO BARNARD [Alcune considerazioni su...] (versione stampabile) MA VA TUTTO MEGLIO! COME NO… La produzione industriale tedesca ha preso una sberla verso il basso, dopo la sberla verso il basso dalla volta precedente e quella precedente e quella precedente e... Ops! Gli ordini da compratori stranieri – perché come sapete la Germania sopravvive solo sull’export, il resto gli arranca misero – sono calati del 4,6%, e gli ordini dai Paesi dell’Eurozona che la Germania sta impoverendo a calci nei denti, del 10%. I consumi dell’Eurozona rimangono in stato anemia pre Beatles. Poi – e tenete sempre a mente il paradigma demenziale dei professorini italiani alla Borghi, Rinaldi e Coprolalico secondo cui con l’export curiamo tutto – la Germania è anche più sotto nel guano perché il Giappone ha avuto la bella idea di alzare l’IVA, e i consumatori giapponesi, quelli meno consumatori del mondo, adesso consumano anche di meno, inclusi i prodotti tedeschi. Poi – e tenete sempre a mente il paradigma demenziale dei professorini italiani alla Borghi, Rinaldi e Coprolalico secondo cui con l’export curiamo tutto – la Germania prende la sberla anche dalla Cina, dove HSBC ci dice che gli indicatori economici sono a ruota libera in discesa. Anche lì Frau Merkel vende pochino al momento. Poi c’è la Francia che è alla canna del gas come produzione industriale, e anche lì l’effetto a catena della Spirale di Deflazione Economica Imposta dall’euro va a sbattere in faccia ai mangia krauti, che vendono meno anche in FR. Ma le cose vanno meglio! No? Certo. Io mi limito sempre a suggerire che di economia per l’Interesse Pubblico, cioè non eravamo i PIIGS torneremo Italia, ci capiamo solo noi della Mosler Economics MMT. Sempre pronti al servizio del Paese, se il Paese ci chiama, visto che sono 5 anni che tutto il Paese ci conosce. Però non ci chiama. Mmmm. :((

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 08/05/2014 - 10:24

Mario-64 chi ha causato 2 guerre semmai il nazismo un ristretto numero di persone, come al solito scrivi cazzate.E in Italia allora? Minchia siete tutti comunisti di merda.Chi sa lavorare deve comandare e gli altri obbedire.Merkel vai sempre avanti!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 08/05/2014 - 10:25

Poi vieni a vedere che organizzazione c'è qui in Germania in tutti campi e settori, invece di scrivere kazzate viaggia fatti una cultura ignorante.

Mario-64

Gio, 08/05/2014 - 11:06

franco-trier ,se invece di leggere Topolino avessi letto qualche libro di storia ,sapresti che Hitler e quel "ristretto numero di persone" sono stati votati dal popolo tedesco nelle elezioni del 1933 ,e le hanno vinte col 44% dei voti. Il che significa che oltre venti milioni di tedeschi li hanno votati. Sull'organizzazione non trovo niente da ridire ,come vedi nel mio post precedente ,se ti dai la pena di leggerlo. Quanto ai viaggi lascia perdere ,sono stato in posti che tu non sapresti trovare sull'atlante.

masaniello

Gio, 08/05/2014 - 11:49

L'Europa non è "tedesca" anche se la Germania, erede del millennario Sacro Romano Impero, è la capofila di un'Europa avanzata che comprende Olanda, Polonia, Svezia ed anche la Francia senza l'ostilità dell'Inghilterra che resta alla finestra cogliendo i possibili vantaggi. In contrapposizione si pensa di poter mai avere un'Europa con capofila la Grecia di Tsipras con la Spinelli e Moni Ovadia che comprenda Italia, Cipro, Malta, Portogallo e forse, molto forse, la Spagna, unita alla Germania fin dai tempi di Carlo V ? Sarebbe come se gli Stati Uniti d'America si fondessero con Messico, Panama, Ecuador, Venezuela e Honduras e si facessero guidare da questi ultimi.

piertrim

Gio, 08/05/2014 - 12:04

La Germania è senz'altro meglio organizzata degli altri paesi europei ed anche nella cultura eccelle in moltissimi campi. Però dal 1870 è in guerra con la Francia perchè sottomettendo la Francia tentava di impadronirsi dell'Europa. Ma possiamo andare ancora più indietro fin dal 16° secolo la Germania provoca delle guerre. Ora si sono affinati di molto, basta guerre dopo le tante perse, per conquistare l'Europa usano l'economia a loro piacimento e gli altri popoli, se non sono rimbambiti, non potranno permetterlo.

Risveglio

Gio, 08/05/2014 - 13:03

Ha ragione Feltri. I germanici sono bravissimi ed organizzatissimi. Infatti sono riusciti a gasare con metodo e scientificità sei milioni di persone innocenti senza che qualcuno se ne accorgesse, se non dopo...... Loro non discutono mai gli ordini. Loro eseguono senza porsi particolari domande l'importante che qualcuno sopra di loro abbia ordinato. Per cui quando sento dire che sono da prendere ad esempio mi si rigira lo stomaco. Lasciateli perdere i germanici loro sono proprio come diceva un noto filosofo che predicava la teoria del super uomo devono avere un capo che gli dica cosa fare, la sostanza di quello che fanno non conta anche se di mezzo c'è la vita delle persone. Presi singolarmente non valgono molto, la loro forza storica è quella di essere Nazione (alias caprones).

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 08/05/2014 - 13:48

Mario-64, prima di tutto c'era la fame e con la fame voteresti anche il diavolo, poi c'era una minima quantità di fanatici che lo hanno votato e terzo se non lo votavi ti menavano, un po come in ITalia, che andarono molti in Africa Orientale perchè in Italia c'era la fame o erano tutti fascisti? Voi non volete capire che tutti i popoli e tutte le nazioni hanno fatto guerre per imporre il loro dominio, ditemi una nazione nel mondo che non abbia mai fatto guerre.Vedo che non parlate mai dei crimini commessi dagli yankees nei paesi occupati e in Iraq, degli inglesi nelle colonie, dei francesi in Algeria e molti altri questi sono santi? Sappiamo che ora sono i vostri padroni e dovete leccar loro il kulo mi riferisco ai gringos però la guerra è già finita,e di nonno Togliatti cosa ne pensate? Sicuramente bene visto che votate e avete le sue stesse idee di partito.Bravi compagni.Ma queste idee vi faranno cagare sangue presto.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 08/05/2014 - 13:48

Mario-64, prima di tutto c'era la fame e con la fame voteresti anche il diavolo, poi c'era una minima quantità di fanatici che lo hanno votato e terzo se non lo votavi ti menavano, un po come in ITalia, che andarono molti in Africa Orientale perchè in Italia c'era la fame o erano tutti fascisti? Voi non volete capire che tutti i popoli e tutte le nazioni hanno fatto guerre per imporre il loro dominio, ditemi una nazione nel mondo che non abbia mai fatto guerre.Vedo che non parlate mai dei crimini commessi dagli yankees nei paesi occupati e in Iraq, degli inglesi nelle colonie, dei francesi in Algeria e molti altri questi sono santi? Sappiamo che ora sono i vostri padroni e dovete leccar loro il kulo mi riferisco ai gringos però la guerra è già finita,e di nonno Togliatti cosa ne pensate? Sicuramente bene visto che votate e avete le sue stesse idee di partito.Bravi compagni.Ma queste idee vi faranno cagare sangue presto.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Gio, 08/05/2014 - 13:49

x Mario 64, beata ignoranza, ma oltre a a estrapolare delle percentuali a caso da qualche sito su internet, ha mai letto un libro di storia? Quando è andato a scuola? Negli anni 50-60, quando i libri di scuola venivano pubblicati sotto il controllo del ministero, costituito ancora da partigiani e comunisti? Stia almeno zitto e non ostenti la sua ignoranza. Oggi come oggi nessun storico direbbe che la responsabilità della prima guerra mondiale sia solo della Germania. Si prenda in mano un libro di storia recente. Avraà dei nipoti o figli che vanno a scuola, no? Bene, si faccia una cultura. Nell'europa della prima metà del 900 c'erano una serie di contrasti tra gli stati nazionali e tutti volevano la guerra. Forse non ha letto delle mire espansionistiche della Serbia nell'area balcanica. Forse non sa che i serbi, sentendosi forti dell'appoggio russo, facevano la voce grossa contro l'impero austro-ungarico, in quanto volevano la slovenia, la croazia e la bosnia. I russi dall'altra parte volevano espandersi sui balcani a danno degli austriaci per avere uno sbocco sul mar mediterraneo e con la scusa dei fratelli slavi da proteggere appoggiò l'attentato all'arciduca Ferdinando d'asburgo, erede al trono austriaco. Un complotto ordito dal governo serbo. L'austria pretese la consegna dei responsabili, ma la serbia su suggerimento della russia si rifiutò. Così si arrivò alla prima guerra mondiale. E non fu la Germania a mobilitare per prima le sue truppe sul confine russo, ma furono i russi a portare le proprie truppe sul confine austro-tedesco pronte a varcarle per proteggere i serbi, dopo che l'austria dichiarò la guerra alla serbia. La Germania chiese alla russia di ritirare le truppe dal confine tedesco e quando questa rifiutò (e anzi aumentò ancora le truppe sul confine), la Germania dichiarò guerra alla russia. Poi furono i francesi a mobilitare le truppe lungo il confine tedesco pronti a dichiare la guerra alla germania per aiutare la russia con la quale era alleata in funzione antitedesca. La Francia mirava a riprendersi l'alsazia e la lorena da lungo tempo, dopo averle perse nella guerra contro la prussia negli anni 70 dell'800. Mai sentito parlare del termine revanchismo francese? E ora non mi venga a dire che la Francia aveva ragione. Chiunque conosce l'alsazia e la lorena sa benissimo che sono regioni di cultura e lingua tedesca. Di fronte a tale mobilitazione lungo il confine tedesco, la germania chiese ripetutamente il ritiro della minaccia. Solo dopo si arrivò alla dichiarazione di guerra, di fronte alle ostilità francesi. Poi fu la volta dell'Inghilterra che dichiarò guerra alla Germania, visto che era alleata con i francesi, inglesi e russi contro la germania, l'italia e l'austria. In seguito intervenne la Turchia con gli imperi centrali e la Bulgaria, desiderosa di riprendersi i territori persi nella precedente guerra balcanica. L'italia fu un caso particolare. Alleata alla Germania e all'Austria non intervenne con la giustificazione che l'alleanza era difensiva. Non contenti di ciò Giolitti e Salandra firmarono, senza il permesso del parlamento (l'unico organo dello stato che poteva dichiarare la guerra) e di nascosto il patto di londra con l'inghilterra e la francia, per entrare in guerra prima contro l'austria nel 15 e po contro la germania nel 16. L'austria su suggerimento dell'alleato tedesco era pronto a consegnare all'italia le ultime terre italiane nell'impero asburgico, senza condizioni. Non si pretendeva neanche che rispettasse i patti e che entrasse in guerra con i tedeschi e gli austriaci. Bastava che se ne stesse tranquilla e non entrasse in guerra contro i suoi alleati. LL'italia mirava però non soltanto alle terre italiane, ma anche a quelle slave e tedesche, dal sudtirolo alla costa dalmata. Quando il governo dichiarò la guerra agli imperi centrali i giochi erano fatti. Il parlamento fu messi di fronte al fatto compiuto e di fronte all'entusiasmo nelle piazze italiane per l'entrata in guerra, non ebbe il coraggio di mettersi contro la decisione. Ci fu poi anche l'entrata in guerra del giappone, che voleva le colonie tedesche nel pacifico e degli stati uniti, di fronte alle navi americane affondate dai sottomarini. L'america già da tempo era in guerra contro gli imperi centrali, anche senza la dichiarazione di guerra. Infatti gli americani non erano neutrali, ma per via dei legami di lingua e storia con gli inglesi avevano da subito rifornito con armi la francia e l'inghilterra. Ecco perchè le navi americani furono affondate. Perchè erano cariche di armi pronti ad essere venduti in funzione antitedesca (alla faccia della neutralità). La dichiarazione di guerra degli stati uniti alla germania fu dunque solo una formalità per rendere le cose ufficiali. Dopo la guerra i vincitori ( per volontà della Francia, che voleva che la germania non risorgesse più) attribuirono tutte le responsabilità della guerra ai tedeschi. L'impero austro-ungarico sparì e rimase uno stato minuscolo con capitale vienna, la Germania perse ad est ed ovest immennsi territori abitati da tedeschi a favore della polonia, danimarca, belgio cecoslovacchia, ecc. Si impose un risarcimento per danni di guerra mostruoso che la germania non sarebbe mai stata in grado di pagare. Furono così stampati marchi su marchi per onorare il debito e questo portò alla superinflazione nella Germania tra gli anni 20 e 30 e che unitamente al crollo della borsa di wall street fece cadere i tedeschi nella miseria. Non contenti i francesi occuparono anche la renania tedesca per impossessarsi delle miniere di carbone. In questo clima di fame, miseria, umiliazione, disoccupazione alle stelle, nacque il desiderio di rivincità contro il trattamento scandaloso che gli imperi centrali ebbero dopo la prima guerra mondiale. Ecco come Hitler arrivò al potere. Nello stesso tempo in Italia si aveva il fascismo di mussolini. Anch'esso fu una conseguenza della prima guerra mondiale. Per via della "vittoria mutilata"che scontentò gli italiani. Poi qualcuno dice perfino che la germania ha scatenato la guerra contro la francia nel 1870. In primo luogo non esisteva nemmeno la germania, ma solamente la prussia e una miriade di stati minuscoli, in secondo luogo fu la francia a dichiarare la guerra alla francia, in terzo luogo, tale guerra rappresenta la nascita dello stato tedesco e il risorgimento tedesco, in quarto luogo l'italia fu alleata della prussia, visto che anche lei voleva invadere lo stato pontificio difeso dalle truppe di napoleaone 3 e solo dopo che la francia perse contro i prussiani l'italia potè invadere il vaticano, senza preoccuparsi più delle truppe francesi a difesa del medesimo, in funzione antiitaliana. Poi si parla del 15esimo secolo, quando non esisteva ancora la germania, ma soltanto piccoli stati tedeschi, che non potevano niente contro stati nazionali grandi come la spagna, la francia e l'inghilterra. Furono Luigi 14esimo, la regina Elisabetta e carlo 5 in quegli anni a dominare in europa e a farsi la guerra, non certo la germania che neanche esisteva. E fu la francia a invadere di continuio gli stati tedeschi dal 500 fino all'800 con napoleone. Studiare ragazzi cari. Non scrivete cavolate

Joe Larius

Gio, 08/05/2014 - 14:08

Confidenza di un ufficiale tedesco durante la 2a guerra mondiale: Siete un popolo straordinario: in moltissimi casi un italiano vale più di dieci tedeschi messi assieme ma in tutti i casi dieci italiani messi assieme valgono meno di un tedesco. Il fatto è che, per esperienza personale, sanno come trarre profitto da questa, diciamo così, abbastanza esatta valutazione.

vince50

Gio, 08/05/2014 - 14:19

Per comandare non bisogna essere necessariamente più forti,ciò che conta è che chi deve eseguire sia più debole.

Corsicana77

Gio, 08/05/2014 - 14:22

I tedeschi "culturalmente superiori"?!? Ma dai Toio, cos' hai scritto!!! Mi dispiace ma, dopo averti seguito ed ammirato per lunghi anni, una cazzata... due cazzate... ma questa è proprio troppo grossa, ti ho persino tolto dalle inspirational people su fb. E pensare che ti consideravo il più grande giornalista Italiano dopo Montanelli.

Corsicana77

Gio, 08/05/2014 - 14:32

Lancerei quasi un appello: allora, c' è questo straniero che risponde al nome di franco da treviri... Non fa altro che sputare sulla nostra Patria, vilipenderLa in tutte le occasioni che gli capitano, insultare gratuitamente chiunque la pensi diversamente da lui, perché, suppongo abbastanza ignorante, non ha altri argomenti. A tutti quelli che gli rispondono (e l' ho fatto pure io, ammetto) dico: ma invece di perdere tempo, e magari innervosirsi, non sarebbe meglio ignorarlo del tutto, neanche leggere il vuoto dei suoi post, fare finta che non esista?

vince50_19

Gio, 08/05/2014 - 14:55

Ovvio che la Germania cerchi di salvarsi il culetto (o culone che dir si voglia) a discapito dei paesi più deboli e deficitari dell'area Ue. Questo è un comportamento inverecondo, "cara" Merkel: dove son finite la solidarietà e la sussidiarietà che dovrebbero esistere fra e per gli stati membri? Ad Amburgo forse, in qualche fosso di scolo intriso di cocaina?

ulanbator10

Gio, 08/05/2014 - 15:15

Il problema e' che coi tedeschi non la puoi spuntare col ragionamento. Il loro interesse e' primario e grazie alla loro forza che nei secoli e' stata prima militare, poi ideoligica ed ora economica, strocano qualsiasi avversario che non si opponga alla forza fisica. Ma avete visto tale Sig. Schultz con che boria insulta almeno 10 milioni di italiani? Se l'e' presa perché qualcuno insiste nel dire che i tedeschi non hanno mai riconosciuto l'olocausto , non solo di ebrei, na almeno di altre 3 milioni di persone. E' la pura verita', perché al di lsa' che non possiamo entrare nella testa di 65 milioni di tedeschi,ma e' pur vero che il loro comportamento e' sempre improntato alla forza ed al disprezzo dell'avversario. Inoltre ricchi come sono si rifiutano ancora oggi di pagare i danni di guerra a Grecia ed in parte anche ad Italia e ad altri per i danni morali ed economici inferti dai nazisti(cioe' il 95% dei tedeschi)

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 08/05/2014 - 15:38

IO; NON HO MAI VISTO UN PAESE OPPURE UN POPOLO CHE SIA PERFETTO; ED É UGUALE QUALE PAESE É POPOLO NOI SCEGLIAMO; PERCHE OGNI POPOLO HA NELLA SUA STORIA MASSACRI E GUERRE; É NON CÉ NESSUN POPOLO OPPURE NAZIONE CHE PUO DIRE "IO NON HO MAI FATTO NIENTE DI NEGATIVO"! QUESTO VALE PER TEDESCHI CHE HANNO CAUSATO 2 GUERRE MONDIALI; COME PER GLI INGLESI CHE PER COSTRUIRE IL LORO IMPERO HANNO SOGGIOGATO É AMMAZZATO MEZZO MONDO!; COME PURE PER I RUSSI CHE CON I COSACCHI HANNO FATTO QUELLO CHE VOLEVANO; É GLI AMERICANI CHE PER CONQUISTARE IL WEST HANNO MASSACRATO MILIONI DI INDIANI! PER NON PARLARE DEI TURCHI CHE NEL 1906 HANNO AMMAZZATO BEN 1,5 MILIONE DI ARMENI É INNUMEREVOLI ARABI PER COSTRUIRE L;IMPERO OTTOMANO! É VIA VIA CON LA STORIA NOI ABBIAMO I BABILONESI; GRECI; EGIZIANI; PARTI; CHE NE HANNO FATTO DI MASSACRI PER CONQUISTARE CITTÁ E NAZIONI! ED I ROMANI CHE PER CONQUISTARE IL MONDO HANNO AMMAZZATO INTERI POPOLI! QUI CE NÉ PER TUTTI! PERCHE NON CÉ NESSUN POPOLO CHE NON ABBIA LE MANI SPORCHE DI SANGUE; É PER VENIRE ALL;ITALIA IO VOGLIO RICORDARE CHE UNA PERSONA HA DETTO CHE L;ITALIA É IL PAESE PIÚ BELLIGERANTE DEL MONDO! INFATTI IN TUTTE LE GUERRE CÉ STATA SEMPRE LA PRESENZA DELL;ITALIA!É IO NON CREDO CHE I SOLDATI ITALIANI INVECE DI SPARARE LANCIASSERO SASSI!É ALLORA IO PENSO CHE DISPREZZARE LA GERMANIA PERCHE HA CAUSATO 2 GUERRE MONDIALI; É COME STARE IN UNA PROPRIA VETRINA; E GETTARE DEI SASSI CONTRO I VETRI DI QUESTA!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 08/05/2014 - 15:39

IO; NON HO MAI VISTO UN PAESE OPPURE UN POPOLO CHE SIA PERFETTO; ED É UGUALE QUALE PAESE É POPOLO NOI SCEGLIAMO; PERCHE OGNI POPOLO HA NELLA SUA STORIA MASSACRI E GUERRE; É NON CÉ NESSUN POPOLO OPPURE NAZIONE CHE PUO DIRE "IO NON HO MAI FATTO NIENTE DI NEGATIVO"! QUESTO VALE PER TEDESCHI CHE HANNO CAUSATO 2 GUERRE MONDIALI; COME PER GLI INGLESI CHE PER COSTRUIRE IL LORO IMPERO HANNO SOGGIOGATO É AMMAZZATO MEZZO MONDO!; COME PURE PER I RUSSI CHE CON I COSACCHI HANNO FATTO QUELLO CHE VOLEVANO; É GLI AMERICANI CHE PER CONQUISTARE IL WEST HANNO MASSACRATO MILIONI DI INDIANI! PER NON PARLARE DEI TURCHI CHE NEL 1906 HANNO AMMAZZATO BEN 1,5 MILIONE DI ARMENI É INNUMEREVOLI ARABI PER COSTRUIRE L;IMPERO OTTOMANO! É VIA VIA CON LA STORIA NOI ABBIAMO I BABILONESI; GRECI; EGIZIANI; PARTI; CHE NE HANNO FATTO DI MASSACRI PER CONQUISTARE CITTÁ E NAZIONI! ED I ROMANI CHE PER CONQUISTARE IL MONDO HANNO AMMAZZATO INTERI POPOLI! QUI CE NÉ PER TUTTI! PERCHE NON CÉ NESSUN POPOLO CHE NON ABBIA LE MANI SPORCHE DI SANGUE; É PER VENIRE ALL;ITALIA IO VOGLIO RICORDARE CHE UNA PERSONA HA DETTO CHE L;ITALIA É IL PAESE PIÚ BELLIGERANTE DEL MONDO! INFATTI IN TUTTE LE GUERRE CÉ STATA SEMPRE LA PRESENZA DELL;ITALIA!É IO NON CREDO CHE I SOLDATI ITALIANI INVECE DI SPARARE LANCIASSERO SASSI!É ALLORA IO PENSO CHE DISPREZZARE LA GERMANIA PERCHE HA CAUSATO 2 GUERRE MONDIALI; É COME STARE IN UNA PROPRIA VETRINA; E GETTARE DEI SASSI CONTRO I VETRI DI QUESTA!.

edo1969

Gio, 08/05/2014 - 15:51

e il Pregiudicato e Brunanetta che ne dicono?

Mario-64

Gio, 08/05/2014 - 16:49

diversamentedidestra ,ho riso di gusto. Vuol dare lezioni di storia ?? Cos'ha il bignami aperto sul tavolo di fianco al computer ?? O prende direttamente da wikipedia ? Mancava solo che tirasse fuori Caio Mario contro i teutoni poi le ha provate tutte ,per dimostrare cosa ? Che i poveri tedeschi sono vittime dei complotti europei ? Eh gia' ,d'altronde chi e' che dopo aver perso una guerra mondiale non manda un pazzo sanguinario al potere ,ne comincia un'altra e stermina 6 milioni di ebrei...mi sembra consequenziale !! Non sto a confutare tutto perche' troppo lungo ,tanto ognuno si tiene la sua idea ;di libri di storia ne ho letti tanti ,ho fatto anche esami di storia all'universita0 se le basta. Ed essendo del '64 decisamente non ho studiato su libri degli anni '50. Quanto al finale del suo post scivoliamo nel comico: nel 15° secolo la Spagna stava solo tentando di nascere (1479) ,mentre Elisabetta era di la da venire ,per non parlare del Re Sole che arrivera' due secoli piu' tardi. Visto che ha postato alle 13,49 spero fossero gli effetti della grappa post-prandiale...

Joe Larius

Gio, 08/05/2014 - 17:48

Se non sbaglio, signori, la formidabile, intelligentissima, insuperabile e dotta Unione Europea, dal momento che la Germania, detto dalla nostra stampa nazionale, esporta troppo e quindi produce troppo, vuole obbligarla a ridurre l'esportazione e di conseguenza la produzione. Non sto a descrivervi le conseguenze di tali superintelligenti disposizioni qualora venissero effetivamente applicate ma di quella Unione facciamo parte anche noi. Non dimentichiamo che essa come è sata capace di imporci il diametro dei piselli e la curvatura dei fagiolini ci può pure imporre in quale misura dobbiamo esportare i nostri prodotti.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Gio, 08/05/2014 - 19:07

X mario 64, ribeata ignoranza, ma allora lei non solo lo e',ma ci gode pure. Le bastava aprire il libro di storia dei suoi figli o nipoti e avrebbe visto che ho descritto gli eventi della prima guerra mondiale x filo e x segno e che tutto corrisponde alla verita'. Le bastava andare su internet x controllare, se dico il falso o meno, ma lei non ha argomenti e non vuole entrare nel merito perche'sa di non conoscere la storia. Lei ha dato un esame di storia. Be...io ho fatto scienze politiche indirizzo storico politico internazionale e la tesi lo data sulla storia tedesca. La pregherei di leggere il mio commento precedente bene e non di mettermi in bocca cose mai dette. Ho scritto che nel 15esimo secolo la Germania non esisteva, ma solo stati nazionali come la francia, l'inghilterra e la spagna. Forse non lo sa, ma il 15esimo secolo si riferisce al 1400 e non al 1500. E come dice lei la spagna nasce come stato nel 1400, no? Dove sarebbe lisbaglio. Poi ho scritto che tra il 1500 e il 1800 furono sovrani come carlo v, elisabetta e luigi 14esimo a fare il bello e il brutto tempo in europa. Non c'era nessun riferimento al 15esimo secolo, in questa seconda frase, ma solamente a un periodo compreso tra il 1500 e il 1800. Mi e'chiaro che non potevano vivere 300 anni, ma vissero tutti dentro questi arco temporale, elisabetta nel 1500, luigi 14 nel 1600 e carlo v nel 1500. Questo ho scritto. Carta canta. Impari a leggere e la storia

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 08/05/2014 - 19:32

Se posso dir la mia vi confesso che quando campeggio chiedo dove sono i tedeschi e vado lì. Sono di una civiltà inviadiabile, loro e i loro bambini EDUCATISSIMI. Altro che la caciara continua degli italiani e le scenate napoletane da avanspettacolo. In una piazza di Norimberga a sera inoltrata vi era un silenzio ovattato e percepivi solo i brusii del vicino bar. Poi due urla leceranti, dei terroni ( dal dialetto chiarissimo), che si sono divertiti a rompere il silenzio. Non confondiamo la socialità con l'economia.

epesce098

Lun, 12/05/2014 - 10:22

Le donne non hanno le palle, ma questa ne ha tre, al contrario dei nostri politici che non ne hanno neanche una!!

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 13/05/2014 - 23:08

ma quale superiorità organizzativa???? ma l'euro è stato creato a doc per la germania: non stanno pagando interessi sul debito, impongono agli altri il rispetto delle regole e poi: occultano il 20% del debito con la loro banca pubblica che eroga prestiti garantiti dallo stato ma non vengono contabilizzati come debito, sforano i parametri sull'avanzo commerciale, hanno distrutto la grecia per consentire alle loro banche di non perdere gli interessi e il capitale sui titoli di stato greci comprati in abbondanza a seguito delle coperture politiche della merkel. con questa europa che truffa i paesi piu' deboli anche un cretino qualsiasi (tipo quello che scrive qui in favore della merkel) farebbe fiorire l'economia tedesca, perchè in questa europa nazista vengono truffati i paesi con le economie piu' deboli!!!!