Seno sodo naturalmente, le tecniche e gli esercizi utili

Per prevenire il naturale invecchiamento del seno dovuto all'età o alla gravidanza, esistono alcuni semplici esercizi che, se uniti alle giuste abitudini, possono regalare ottimi risultati

Con l’età che avanza e la gravidanza, il seno tende a svuotarmi e la pelle e i tessuti a rilassarsi: ecco alcune semplici tecniche ed esercizi da svolgere comodamente in casa per prevenire e ridurre gli effetti senza ricorrere al chirurgo.

L’esercizio fisico è fondamentale per mantenere il seno sodo; bastano pochi e semplici gesti quotidiani. Ad esempio, ruotare le braccia con movimenti circolari sia orari che antiorari aiuta ad alzarlo, mentre sollevando i pesi con le braccia e la schiena appoggiata su una panca è possibile rassodare i muscoli sotto il seno e della zona toracica.

Oltre a scacciare lo stress, lo yoga è utile anche per tonificare il corpo e migliorare la postura, insistendo sugli arti superiori e sul seno. Un altro utile consiglio per avere un seno sodo consiste nell’eseguire un ciclo di flessioni per almeno tre volte alla settimana, con le ginocchia bene unite.

È possibile alternare i sollevamenti con un esercizio che prevede l’uso dei manubri. Per praticarlo e rafforzare così i muscoli, bisogna impugnare i pesi in entrambe le mani e tenere le braccia in tensione per circa due minuti, quindi abbassarle lentamente all’altezza dei fianchi senza mai piegare i gomiti né toccare terra.

Se lo sport e l’attività fisica sono fondamentali, le abitudini e lo stile di vita non sono da meno. Gli esperti consigliano di praticare un massaggio al seno con gli oli essenziali come quelli di citronella e menta che tonificano i muscoli o semplicemente con due cubetti di ghiaccio, che svolgono la stessa azione sfruttando il potere del freddo; a fine trattamento si applica quindi una crema arricchita con il collagene o in alternativa una maschera fai da te a base di cetriolo e tuorlo d’uovo.

È importante inoltre seguire una dieta equilibrata che fornisca all’organismo tutte le sostanze nutritive utile al suo benessere come vitamine, minerali e grassi vegetali grazie ai quali si possono arrestare i rilassamenti cutanei dovuti al trascorrere del tempo. Altri fattori che possono influire sono la posizione adottata durante il giorno e di notte quando si dorme.

Ultimo consiglio ma non certo per importanza è indossare un reggiseno appropriato che dia il supporto necessario, soprattutto quando si fa esercizio, ricordandosi di sostituirlo quando mostra i primi segni di cedimento ed entro al massimo 6 mesi.