Oli essenziali, ecco come aiutano la routine di bellezza

Esiste un olio essenziale specifico per ogni disturbo o malessere: dall’olio di timo e calendula a quello di mandorle, ecco qualche consiglio pratico per orientarsi più facilmente nella scelta del prodotto più adatto alle proprie necessità

Molte delle creme di bellezza attualmente in commercio contengono al loro interno additivi e sostanze chimiche che possono provocare irritazioni e danni alle pelli più sensibili; per andare sul sicuro, si possono utilizzare gli oli essenziali, che sono naturali perché di derivazione vegetale ma non per questo meno efficaci, a patto che ovviamente si utilizzino con le dovute precauzioni.

Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, la maggior parte degli oli essenziali non si può applicare direttamente sull’epidermide; questi infatti andrebbero mescolati con quelli più famosi di oliva, cocco e jojoba dalle note proprie nutritive. Inoltre, anche se si ha a che fare con ingredienti naturali, non bisogna improvvisarvi esperti ma consultare sempre il parere di un erborista professionista, in grado di guidare nella scelta del prodotto.

Destreggiarsi tra i vari oli essenziali non è affatto semplice: ciascuno di essi è indicato per il trattamento di un particolare disturbo o malessere. Ad esempio quelli di timo e calendula hanno proprietà antibatteriche, mentre il tea tree oil è perfetto contro i brufoli e i funghi che causano le principali infiammazioni come la forfora. L’olio di argan invece dona il giusto nutrimento ai capelli grazie alle vitamine e agli acidi grassi di cui è ricco, mentre quello di Ylang-Ylang, se applicato prima del bagno, offre protezione dall’acqua salata del mare.

Esistono inoltre oli essenziali specifici per la bellezza del viso, come quello di rosa che contiene vitamina C e licopene per ringiovanire la pelle e quello di gelsomino che stimola la produzione di collagene migliorandone l’elasticità. Se invece si desidera rallentare l’invecchiamento e rendere meno evidenti le rughe, si può optare per l’olio di geranio che ha proprietà astringenti in grado di favorire la rigenerazione cellulare. Gli stessi effetti sono garantiti dall’olio di patchouli, che in più aiuta a curare gli eczemi, le dermatiti e le psoriasi.

L’unguento di carota, ricco per natura di betacarotene e vitamina A, purifica la pelle e favorisce la crescita cellulare. Infine, l’olio di mandorla, delicato e profumato, facilita la rimozione delle cellule morte e dona lucentezza, schiarendo le macchie provocate dall’esposizione prolungata al sole.