Il carabiniere eroe salva i bimbi. Spacca i vetri del bus a mani nude

Il racconto esclusivo dei momenti chiave del salvataggio dei bambini a bordo del bus dirottato e incendiato da un senegalese sulla Paullese (Milano)

A volte è questione di secondi. Momenti. Serve sangue freddo e pure una discreta dose di coraggio. I carabinieri che hanno bloccato il bus dirottato e incendiato da un senegalese hanno salvato 51 ragazzini delle medie e evitato il peggio. Forse una strage.

Sono le 11.50 di mattina sulla strada provinciale Paullese (zona San Donato) quando le fiamme colorano di rosso la mattinata milanese: un bus delle Autoguidovie di Crema va a fuoco. Non è un incidente, né un problema tecnico. A scatenare l'incendio è Osseynou Sy, autista senegalese con il compito di portare alcuni studenti delle medie dalla scuola alla palestra. Doveva essere una normale mattina di studi, ma non è così. Invece di seguire il percorso prestabilito, il senegalese all'improssivo decide di "dirottare" il mezzo. Il bus è cosparso di taniche di benzina. "Vado a fare una strage a Linate", dice Osseynou agli studenti terrorizzati. Ci sono tutti gli ingredienti di un attacco terroristico in piena regola: "Devono fermarsi i morti nel Mediterraneo", rivendica il folle accusando Salvini e Di Maio. Vuole vendetta.

Pochi secondi in più e forse saremmo qui a raccontare una storia diversa. Uno degli scolari, però, riesce a chiamare i carabinieri. E a salvare la vita a tutti.

Sul posto si fiondano i carabinieri di San Donato e Segrate. I primi ad arrivare, come raccontano a ilGiornale.it fonti dell'Arma, sono i militari di Segrate che provano a tagliare la strada all'autobus per bloccarlo sulla carreggiata. Il senegalese però sperona l'auto di servizio e la trascina per diversi metri, poi si ferma a causa del traffico. In questi brevi ma fondamentali momenti di stallo, uno dei carabinieri scende dalla gazzella tamponata e raggiunge il mezzo. Si fa strada verso il lato posteriore dell'autobus, spacca con le mani il vetro e riesce a far scendere una cinquantina di bambini a bordo del bus. All'interno le fiamme stanno già divampando (guarda qui il video).

Il militare rimane ferito alle mani, forse a causa dei vetri divelti in quel gesto di coraggio. Ma il suo- e quello del collega che era con lui - è stato un intervento che ha sicuramente salvato la vita a decine di ragazzini. E forse impedito una carneficina.

Commenti

Renny60

Mer, 20/03/2019 - 15:43

Bravo!! Bravo!! Bravo!! Nonostante gli stipendi da fame siete sempre i migliori!!

VittorioMar

Mer, 20/03/2019 - 16:35

..SEMPRE "ONORE" ALL'ARMA e a tutte le Forze dell'ORDINE !!!

ostrogoto55

Mer, 20/03/2019 - 16:37

Grande Italiano ed eroe, GRAZIE di esistere all'arma dei Carabinieri e alla Polizia. Al senegalese sicuramente i nostri magistrati troveranno tutte le attenuanti possibili, fra cui anche la tempesta emotiva.....

Ritratto di sepen

sepen

Mer, 20/03/2019 - 16:47

Spacca i vetri del bus??? Subito denunciato per danneggiamenti, con l'aggravante di essere un pubblico ufficiale!!!!!!!!

maxxena

Mer, 20/03/2019 - 16:52

Non mi stancherò mai di ringraziarele forze dell'ordine. Riescono ancora a lavorare nonostante lo stato stia dalla parte dei delinquenti.

Aleramo

Mer, 20/03/2019 - 17:07

In altri tempi il gesto eroico di questo Carabiniere sarebbe stato immortalato sulla prima pagina della Domenica del Corriere, bisognerebbe rendergli un'onore simile anche oggi.

maricap

Mer, 20/03/2019 - 17:11

Mettiamo anche questa, a carico di chi li ha importati a centinaia di migliaia, e nonostante quel che combinano ai danni del popolo italiano, seguitano a dare del rassista, fassista, xenofobo e nassista, a chi li vorrebbe rispedire a casetta loro. Sed ferro recuperanda est patria.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mer, 20/03/2019 - 17:12

ONORE ALL'ARMA DEI CARABINIERI,SEMPRE PRONTI A FARE GLI EROI.

Antibuonisti

Mer, 20/03/2019 - 17:22

al carabiniere saranno fatti pagare i danni e il senegalese di nuovo libero perche' ha fatto un gesto nobile per i suoi amici delinquenti che vengono ostacolati dal governo

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 20/03/2019 - 17:22

Ora se il senegalese dovesse denunciare un frammento di vetro in un occhio, il carabiniere non se la passerebbe liscia. Io ogni giorno faccio i complimenti ai carabinieri e a tutte le forze dell'ordine compreso i v.v.f.f.

Fjr

Mer, 20/03/2019 - 17:26

Ostrogoto,si e i soliti pipponi sull’integrazione sul solito buonismo e sul fatto che magari il comune di Crema la prossima volta faccia qualche controllino su chi assume ,se è stato assunto dal comune ,se invece è in forza a qualche azienda privata stesso trattamento ,questa volta ci siamo andati vicini troppo vicini

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 20/03/2019 - 17:35

Il magistrato di turno trovera’ un reato per indagarlo per qualcosa.....

lappola

Mer, 20/03/2019 - 17:41

Ora, cari Italiani tutti, Domenica 26 Maggio riflettete, perché se non cambia la musica assisteremo al moltiplicarsi di questi fatti. Tutti i grandi sogni di un'europa più ricca e potente si sono trasformati in un'europa invasa da terroristi, stupratori, spacciatori, rapinatori, ladri, assassini. Se vi piace uscire di casa con la certezza di tornare, mandate a casa i sinistri rossi.

DRAGONI

Mer, 20/03/2019 - 17:45

Non è un folle!E' semplicemente un islamista che indottrinato , come tanti in Italia, ha messo in pratica quanto aveva programmato da tempo .

ciccio_ne

Mer, 20/03/2019 - 17:46

e quelli come il comunistello casarin che ha aperto un locale pubblico chiamato al poliziotto morto meritano solo la galera

ciccio_ne

Mer, 20/03/2019 - 17:47

la colpa è dei comunistelli che ritengo il nostro paese responsabile di tutte le tragedie del mondo...vanno messi all'indice!

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 20/03/2019 - 17:48

Da nonno invio un ringraziamento infinito al carabiniere e come ricordato da "do-ut-des" spero per il suo bene che una minuscola scheggia non abbia colpito la risorsa senegalese.

Teobaldo

Mer, 20/03/2019 - 17:58

..ma del gommone affondato ala largo delle coste libiche mentre i 50 sbarcavano a Lampedusa...? come si dice in Toscana..."poggio e buca fanno pari"

Uncompromising

Mer, 20/03/2019 - 18:08

Anch'io mi associo ai ringraziamenti al Carabiniere, ai Carabinieri. Meriterebbero molto di più, molta più considerazione, da chi dice di "rappresentarci" tramite le Istituzioni.

Ritratto di Lissa

Lissa

Mer, 20/03/2019 - 18:14

Alto elogio alle nostre forze di polizia e a tutti quei Magistrati onesti. Vediamo adesso se qualche pseudo "magistrato democratico" indaga le forze dell'ordine.

Ritratto di Gius1

Gius1

Mer, 20/03/2019 - 18:46

Il carabiniere e´da denunciare per aver messo paura al senegalese. Chi sara´il pm di turno a difenderlo(l´africano) ?

Ritratto di senior60

senior60

Mer, 20/03/2019 - 18:51

ecco per chi dobbiamo essere fieri di essere ITALIANI...per i CARABINIERI e per tutte le nostre FORZE DELL'ORDINE, che per i sinistri e i magistrati sono invece il nemico, da umiliare, insultare, demotivare, un'altra strage favorita dalla sinistra e per fortuna evitata da italiani veri

blackbird

Mer, 20/03/2019 - 19:24

@Teobaldo: evidentemente sono arrivati in ritardo all'appuntamento! L'importante era il gesto: violare le regole di Salvini. Salvare dei ca...o di migranti si figuri se interessava a qualcuno!

Franz Canadese

Mer, 20/03/2019 - 23:55

Grazie ai Carabinieri e alla intercessione della Madonna di Caravaggio.

apostrofo

Mer, 20/03/2019 - 23:58

Da notare i commenti della sinistra. QUALI ? Magari qualcuno accuserà il carabiniere di aver danneggiato il bus rompendo il vetro ...

apostrofo

Gio, 21/03/2019 - 00:02

Questi coraggiosi atti di carabinieri, poliziotti e finanzieri ci ridanno ogni volta un po' più di fiducia nelle istituzioni. E meno male !

silvano.donati@...

Gio, 21/03/2019 - 08:55

per fortuna ci sono i CARABINIERI eroici come sempre ! BRAVI ! siete la nostra unica speranza, insieme a SALVINI !!!

giulio29

Gio, 21/03/2019 - 09:01

si bravo, ma dovrà pagare i danni per il finestrino rotto (siamo in italia)

Willer09

Gio, 21/03/2019 - 09:14

W i CARABINIERI! e NON permettiamo che singoli casi infanghino l'Istituzione Italiana per eccellenza. Ovviamente, W TUTTE le forze dell'ordine!!!

tosco1

Gio, 21/03/2019 - 09:27

Complimenti all'Arma che sempre si distingue per attaccamento al dovere. Pero' mi sento dire una cosa. In una situazione del genere, in cui era evidente l'atto di guerra, perche' non si elimina l'avversario con le armi?. Penso sia stato per impossibilita' dovuta alla situazione, ai bambini, e questo e' ,ovviamente, accettabile.Mi dispiacerebbe che fosse per il condizionamento del potere giudiziario italiano che, ogni volta che mettono una virgola in piu' sulla pagina, li manda a processo.Se fosse questo, andrebbe chiarito dal Governo con precise regole,indiscutibili, di ingaggio militare.Perche' ce ne sara' bisogno, con tutte queste risorse regalatici dal governo del PD.