Duomo nel mirino dei vandali: scritta blasfema sul marmo

Un mese dopo i graffiti sul portone centrale, i vandali tornano a colpire la Cattedrale dei milanesi: la scritta è già stata rimossa, ma le telecamere dovrebbero aver ripreso tutto

Il Duomo di Milano finisce di nuovo nel mirino dei vandali. A poche settimane di distanza dai vandalismi che avevano imbrattato il portone centrale della Cattedrale ambrosiana, la Basilica più importante di Milano viene nuovamente sfregiata con una scritta blasfema: nella notte di Sant'Ambrogio, patrono della città, una mano ignota ha tracciato le parole "Chiesa pedofila splatter furti" a fianco del portone principale del tempio.

Una scritta a pennarello, lunga circa un metro ed alta pochi centimetri. Caratteri sottili, già rimossi, eppure segno indelebile di una scelleratezza incomprensibile ed ingiustificabile, che violenta non solo un monumento storico ed artistico di inestimabile valore ma offende anche la sensibilità religiosa della città.

Il graffito è stato notato dal personale di guardia alla Cattedrale, che hanno avvisato immediatamente gli agenti della polizia locale. Per fortuna le telecamere di sicurezza dovrebbero aver ripreso i vandali. La scritta è stata già cancellata, ma alcuni passanti hanno comunque già fatto in tempo a fotografarla.

Commenti

pilandi

Lun, 08/12/2014 - 15:03

bah, la scritta mi sembra dica il vero...é solo scritta troppo in piccolo...

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Lun, 08/12/2014 - 19:37

pilandi: sei l'esempio dell'imbecillita' dilagante in questo paese.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 09/12/2014 - 00:55

Un altro fallimento della sinistra che per anni ha protetto e finanziato i centri ASOCIALI. GLI IMBECILLIFICI DA CUI PARTONO QUESTO GENERE DI INIZIATIVE.