Milano, il campo rom voluto da Pisapia? Chi ci vive non paga l’affitto

Nel villaggio nomadi di via Martitano, alla periferia di Milano, metà degli occupanti non versa il canone mensile da 90 euro

Era il 2014 quando fu edificato in via Martirano, a Muggiano, il villaggio rom tanto voluto dall’allora sindaco di Milano Giuliano Pisapia, che stanziò circa 650mila euro per la sua costruzione. Doveva essere una soluzione per arginare il degrado della zona, venendo incontro ai residenti, ma dopo quattro anni si è tramutato in un salasso per le casse del comune meneghino. E in una beffa per gli abitanti di quella zona, che continuano ad affrontare situazioni di incuria.

Già, perché la metà delle famiglie che vive in quel campo non versa il canone d’affitto pari a 90 euro al mese. Per di più, Palazzo Marino ha speso la bellezza di 300mila euro per la pulizia dell’area.

Nel campo ci sono circa cinquanta persone e una ventina scarsa di minori, che considerano quelle casette poco dignitose per loro: "Si sentono abbandonati dalle istituzioni", dice Diana Plavovic, portavoce della Consulta rom e sinti della Madonnina, parlando con Libero. La Plavovic aggiunge: "Si sono convinti di vivere in un porcile creato apposta per loro e stanno pensando di avanzare un contenzioso per chiarire la faccenda. Va sempre peggio, a oggi ci sono anche abitazioni che cadono a pezzi". L’amministrazione Sala temporeggia e la giunta fa sapere che la situazione è monitorata, in attesa di prendere provvedimenti nelle prossime settimane.

Marco Bestetti, presidente del Municipio 7 di Forza Italia va all’attacco: "La novità di questi mesi è che il Comune di Milano ha speso la bellezza di 300mila euro per demolire la piazzola di calcestruzzo e risistemare l'area rifiuti attigua al villaggio di via Martirano, praticamente dove sorgeva l'ex campo rom che è stato smantellato nel 2015. Un comportamento simile è assurdo e illogico. Se il sindaco Giuseppe Sala e l'assessore alla sicurezza Anna Scavuzzo non fanno che sgolarsi per dire che bisogna superare la logica dei campi rom, perché poi sprecano soldi pubblici per rimetterli a nuovo?".

Commenti

claudioarmc

Ven, 19/10/2018 - 11:27

Chiede il grano a Pisapippa

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 19/10/2018 - 11:34

L'affitto detraetelo dallo stipendio di Pisapia e dai suoi dirigenti, oppure recupero coatto, molti sono "carichi d'oro" e con conti milionari.

VittorioMar

Ven, 19/10/2018 - 11:44

...ma PAGANO TUTTO GLI ACCOGLIENTI MILANESI ....non sia mai detto che non abbiano il "CORE IN MAN"!!...FANNO ANCHE LE MARCE PER L'ACCOGLIENZA...loro se lo possono PERMETTERE ...non hanno necessità del Reddito di Cittadinanza proprio NO !!

sparviero51

Ven, 19/10/2018 - 11:48

LE SOLITE TROVATE DEI "00" !!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 19/10/2018 - 11:58

Che nostalgia... finalmente possiamo dirlo: "TUTTA COLPA DI PISAPIA".

peppo8394

Ven, 19/10/2018 - 12:20

Se qualcuno desse loro abitazioni di lusso diventerebbero porcili in breve. Il problema è che quella gente vuole vivere con il proprio stile di vita, basato sull'inciviltà, fregandosene delle regole. Quando qualcuno delle istituzioni vuole mettere ordine sono abili ad urlare alla discriminazione, con buona pace delle anime belle della sinistra (italiana ed europea) che li difende e tutela. E i cittadini subiscono.......

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Ven, 19/10/2018 - 13:21

tutti a casa di majorino... lui sarà felicissimo dal momento che gli italiani gli fanno schifo

titina

Ven, 19/10/2018 - 13:49

E la luce e l'acqua chi la paga?

Malacappa

Ven, 19/10/2018 - 13:50

Loro lo possono fare,noi no

27Adriano

Ven, 19/10/2018 - 14:01

Una ispezione sulle consizioni igieniche e sanitarie è di dovere, con inventario di nomadi, ratti, delinquenti e morosi...

Silvio B Parodi

Ven, 19/10/2018 - 14:24

Copione gia' visto, negli anni 70 abitavo in Svezia Goteborg quartiere Bergsjon diedero alcuni appartamenti ai rom, faceva freddo e abitavano nelle roulotte, dopo pochi mesi si accorsero che:loro continuavano ad abitare nelle roulottes, e negli appartamenti hanno messo le capre, nei bagni piantavano il basilico e nelle stanze da letto la refurtiva, fanali di auto tergicristalli ruote ecc ecc non sono cambiati e non cambieranno mai,anche se gli date il palazzo reale, sono nomadi, e vivono alla loro maniera, nelle roulottes!!! il palazzo reale???per gli animali!!!

Silvio B Parodi

Ven, 19/10/2018 - 14:29

segue, volete veramente farli felici???date loro delle roulottes e relegateli in un prato fuori dall'abitato, con un muro di cinta, quando delinquono metteteli in prigione subito,con pene lunghe, chiuderli per loro e' un castigo troppo forte da sopportare.. dopo pochi mesi... smettono di rubare!!!

portuense

Dom, 21/10/2018 - 06:02

i campi rom vanno chiusi...ci sono costi elevati per la struttura,gas,luce,acqua...i rom stranieri se non hanno reddito vanno espulsi...i rom italiani si devono integrare e se si danno case popolari vanno divisi, non tutti insieme.