Milano, minacce ai vicini: "Adesso vi bruciamo vivi"

Terrorizzavano i condomini del palazzo nel quale vivevano a Cologno Monzese, i fratelli Toce, arrestati dai carabinieri

Minacce ai vicini, risse nei bar e botte a chiunque non rispettasse le loro regole. Così passavano la giornata due fratelli di Cologno Monzese, Milano.

I carabinieri hanno arrestato i fratelli Toce, Giampietro di 40 anni e Massimiliano di 45, che terrorrizzavano gli abitanti del condominio in via Risorgimento 27 e non solo, come riferisce il Corriere della Sera. Era il 2016 quando i due fratelli avevano preso di mira il bar Silton 3 di Cologno Monzese, gestito da una famiglia cinese. Giampietro, infatti, aveva vinto 100 euro alle macchinette ma, data la presenza di un debito di 10 euro, i gestori gliene avevano consegnati solamente 90. Ma lui pretendeva di ricevere tutta la somma vinta. "Da domani tu non lavori più", aveva detto alla titolare più anziana e se n'era andato, dopo botte e insulti, per poi tornare con una tanica di liquido infiammabile e incendiare la saracinesca. I filmati delle telecamere di sicurezza, diffuse dai carabinieri, dimostrano la violenza delle aggressioni dei fratelli Toce (Guarda il video).

Ma le azioni dei due criminali non finiscono qui. Lo scorso 20 giugno, infatti, avevano aggredito un muratore, mandato dall'amministratore per fare dei lavori nel condominio:"Se non te ne vai immediatamente do fuoco a te e al furgone. Ti prendo a badilate in faccia se non te ne vai", aveva detto all'uomo, colpendolo con violenti calci e pugni. Una vicina, che si era affacciata alla finestra, si era sentita apostrofare con insulti spiacevoli e subito dopo era stata raggiunta da Giampietro, che l'aveva trascinata sul pianerottolo, schiaffeggiata, sottolineando che"qui comando io. Non uscite di casa se non ve lo dico io".

I due fratelli pretendevano una totale obbedienza da parte degli altri condomini, tanto da accanirsi violentemente contro chi non sottostava alle loro regole: un residente si è ritrovato con l'appartamento completamente allagato, mentre a una donna è stata spaccata la finestra, perché "tu chiami sempre i carabinieri. Io ti brucio viva, non la passi liscia, io qua vi brucio a tutti". I Toce si erano accaniti anche contro una vicina 86enne, tanto che lei era arrivata a non uscire più di casa, per paura di incontrarli.

Commenti
Ritratto di lurabo

lurabo

Mer, 08/08/2018 - 11:05

il vero problema è che tra una quindicina di giorni torneranno a fare le stesse cose.....

polonio210

Mer, 08/08/2018 - 11:05

Indagare questi galantuomini per associazione mafiosa, in quanto hanno utilizzato metodiche mafiose per commettere i reati ascritti, poi condannarli al 41bis. Cominciamo a togliere dalle strade questi delinquenti, siano essi nazionali o d'importazione.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mer, 08/08/2018 - 11:32

Altro che abolizione della pena capitale, qui bisognerebbe ripristinarla. Bergoglio non capisce nulla.

sgarbistefano

Mer, 08/08/2018 - 12:03

Rimango contrarissimo alla pena di morte. Per simili personaggi sarei tuttavia favorevole a un Decreto "butta via la chiave".... Lo so, lo so... sarebbe incostituzionale....

fer 44

Mer, 08/08/2018 - 12:18

No, una palla al piede e a scavare carbone nelle miniere del Sulcis!

i-taglianibravagente

Mer, 08/08/2018 - 13:18

"io qua vi brucio A tutti"...mi pare di poter dire che la sintassi rivela abbastanza chiaramente l'origine dei 2 focosi fratelli....parecchio sotto Roma, direi. L'uomo "du sud" purtroppo non porta al nord solo la buona cucina...no.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 08/08/2018 - 14:02

Un caso che 2 fratelli vanno d'accordo.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 08/08/2018 - 14:03

itaglianibravagente, come tutti i patani, cerchi di scappare dalla tua misera realtà, quello è uno come te, paro paro, a proposito tu cosa hai portato al nord dalla tua terra "u pulp bares"? buffone!

RenatoBozzini

Mer, 08/08/2018 - 14:58

PREGHIAMO GENTILMENTE IL DIRETTORE DEL GIORNALE DI TENERCI INFORMATI SU QUANTO FARà IL GIUDICE CHE TRATTERà L'AVVENIMENTO. GRAZIE

gneo58

Mer, 08/08/2018 - 15:23

giovinap, sei la persona meno indicata per commenti del genere. (e forse meno indicata anche per tutto il resto)

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 08/08/2018 - 16:14

Dal cognome non si direbbero PATANI, come piace dire a giovinap...

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 08/08/2018 - 16:15

gneo58, concordo in toto!

i-taglianibravagente

Mer, 08/08/2018 - 16:22

giovinap...io effettivamente sono stato concepito al sud perche' i miei genitori hanno fatto il viaggio di nozze a Paestum (SA)...e taaac..mi hanno messo in forno subito...ma non ho altre connessioni. Ma magari parli cosi solo perche' sei nato in un posto come tanti al sud dove soggetti come i mitici "fratelli TOCE" erano un po' ovunque...e ne hai visti e sentiti tanti uscirsene con frasi tipo "io qqqua vvvi bbbrucio A tttttutti"...ma non e' cosi. L'italia e' o era piena di citta' all'insegna di civilta' ed educazione prima che arrivassi te e quelli come te. Vedi quante cose hai imparato oggi? Bravissimo.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 08/08/2018 - 16:44

itaglianibravagente, cerco di districarmi nella tua lingua pataniana che è un miscuglio di patano, italiano malfermo e pugliese probabile(quasi incomprensibile)ma pur troppo per te è la lingua che hai sempre sentito parlare in casa.infatti ribadisco quello che ho scritto nel commento delle 14,03 quelli sono due tuoi paesani!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 08/08/2018 - 16:48

gneo58 e tomai, per voi poveri patani, è molto difficile portare la serenata a me, voi da dove provenite dalla basilicata o dalla puglia? ah ah ah!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 08/08/2018 - 17:04

itaglianobravagente, dimenticavo! la cosa che più tradisce la tua provenienza dal sud italia è quel "ma" proferita in quasi ogni riga.

i-taglianibravagente

Mer, 08/08/2018 - 17:07

Giovinap a posto cosi. stammi bene.

i-taglianibravagente

Mer, 08/08/2018 - 17:13

Giovinap vedi meridionali da tutte le parti, ma magari e' solo perche' e'tanto che manchi da casa... Fatti una vacanza giu': torni che sei un fiore.

i-taglianibravagente

Mer, 08/08/2018 - 17:20

se fossi del tavoliere delle puglie come dici, mi sarei chiamato itaglianibravagggente con 3 g...ma come vedi e' solo una. boh...Comunque adesso chiamo a casa la mamma e comincio ad indagare un po' meglio...mi hai messo i dubbi.

lorenzovan

Mer, 08/08/2018 - 17:23

accidenti...le risorse italiane stanno riprendendosi la prima sui giornali....lololololo

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 08/08/2018 - 17:32

itaglianibravagente,colpito e affondato, vero? tu non hai capito nulla del mondo, io sono napoletano, viva a napoli di rendita, ho girato mezzo mondo(per lavoro) ma il "canto delle sirene" mi ha sempre richiamato a napoli, mi dispiace per te che sei sofferente delle tue origini. io non vedo meridionali da per tutto, i meridionali stanno in tutto il nord, per che dagli anni 40 in poi hanno "colonizzato" il nord italia e i padani, ribadisco padani, non ne esistono quasi più, tu al massimo sei un patano di seconda generazione. vai a leggere storia e statistica dei movimenti migratori interni italiani e forse capirai qualcosa. un caro saluta dalla mia città!p.s. quando più scrivi più ti riveli per un patano emigrato dal sud, il modo di scrivere è meridionale.

sparviero51

Mer, 08/08/2018 - 17:38

IL CIRCONDARIO ERA ABITATO DA SOLI EUNUCHI ???

i-taglianibravagente

Mer, 08/08/2018 - 17:52

Giovinap...mi piacerebbe scommettere 1000 sfogliatelle (frolla) e un paio di milioni di mozzarelle di bufala...mannaggia.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 08/08/2018 - 17:57

itaglianibravagente, sai almeno da dove viene la locuzione "italiani brava gente"? sono sicuro che non lo sai; te lo spiego io, la frase viene detta dalla popolazione russa nei confronti dei soldati italiani sconfitti, in rotta e affamati sul fronte russo, la frase viene riportata nel libro di giulio badeschi "centomila gavette di ghiaccio" per ciò abbi rispetto per quella frase-

i-taglianibravagente

Mer, 08/08/2018 - 18:42

giovinap il mio ha "itagliani" con la g. ti confondi.