"Sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo". Così hanno accoltellato Niccolò

La rissa fuori dal locale alle 5 del mattino. Niccolò pestato anche quando a terra: "Colpito anche con calci in faccia". Pestata anche la fidanzata che ha provato a difenderlo

"Ti ho riconosciuto, sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo". Glielo urlava in faccia uno dei quattro ragazzi fermati per l'aggressione a Niccolò Bettarini, il 19enne figlio di Simona Ventura e dell'ex calciatore Stefano accoltellato nella notte tra sabato e domenica. E, come racconta il Corriere della Sera in una ricostruzione che fa luce sulla brutale aggressione fuori dalla discoteca "Old Fashion", nel cuore di Parco Sempione a Milano, quella che inizialmente agli inquirenti era sembrata una rissa tra ragazzi si trasforma in otto fendenti affondati per rifarsi della fama dei genitori della vittima.

"Avrebbero potuto colpirlo ancora e ancora". A metterlo nero su bianco nella richiesta di misura cautelare in carcere è il pm Elio Ramondini, titolare delle indagini. A finire nei guai sono due italiani, di 29 e 24 anni, quest'ultimo ultras dell'Inter e vicino all'estrema destra, e due albanesi di 23 e 29 anni, il più grande in Italia senza permesso di soggiorno. I quattro fermati, interrogati, non hanno confessato. Le loro case sono state perquisite, ma l'arma non è stata trovata. Il questore di Milano, Marcello Cardona, sta valutando la chiusura del locale. Migliorano intanto le condizioni di Niccolò, colpito con otto fendenti e ricoverato all'ospedale Niguarda. "Hai sempre avuto senso di protezione per tutti, soprattutto per i più deboli - scrive su Instagram Stefano Bettarini pubblicando una foto del figlio da bambino - sempre orgoglioso di te! Ora chi ha sbagliato paghi".

L'incubo inizia intiorno alle 5 del mattino. Tutti i ragazzi hanno trascorso la serata in discoteca. A far scattare la rissa è una vecchia discussione avvenuta nelle settimane precedenti. Quando Niccolò esce dal locale, ad attenderlo c'è Davide Caddeo, 29enne con numerosi precedenti specifici di natura violenta, reati contro il patrimonio e porto di oggetti atti a offendere. Con lui c'è Alessandro Ferzoco, 24enne legato agli ultras dell'Inter e della curva Hockey Milano che in passato era stato sottoposto a Daspo. Il neroazzurro gestisce con il padre il "The Banned bar" di Affori, locale che nella scorsa campagna elettorale ha ospitato candidati in corsa per le regionali con l'estrema destra. A fomentare, poi, ci si mettono altri due del gruppo composto da una decina di persone. Sono due albanesi: Andi Arapi, 29enne senza permesso di soggiorno, e il 24enne Albano Jakey. Sono loro a convincere i buttafuori dell'Old Fashion a non chiamare la polizia quando, all'interno del locale, volano i primi schiaffoni. Qualche settimana prima, secondo la ricostruzione del locale, era esplosa una violentissima lite per un tavolino, così, sabato sera, l'amico di Bettarini tenta di scusarsi offrendo a tutti da bere un drink. Ma il tentativo di riappacificazione finisce male. E quando esce dalla discoteca i quattro gli sono addosso.

È in quel momento che entra in scena Niccolò. Prova a mettersi in mezzo per difendere l'amico. "Ti ho riconosciuto, sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo", urla uno degli aggressori concentrandosi ora sul figlio dell'ex difensore. Lo bloccano, lo strattonano e lo colpiscono "con numerose testate, pugni e calci e con otto coltellate". Un coltellaccio da 20 centimetri lo ferisce "al torace, al fianco, al braccio e alla coscia destri". Quando il ragazzo cade a terra, interviene la fidanzata che prova a difenderlo. Ma il branco continua a pestarlo, lo "colpiscono con calci anche in faccia". E così anche lei "viene colpita a sua volta con calci e pugni anche in faccia". Per il pm Ramondini l'aggressione a Niccolò è un tentativo di omicidio aggravato da motivi "abietti e futili quali essere il figlio di Bettarini".

Commenti
Ritratto di italiota

italiota

Mar, 03/07/2018 - 08:38

andrebbero puniti rendendogli lo stesso trattamento subito dalla vittima

Duka

Mar, 03/07/2018 - 09:03

E' purtroppo molto vero. Questo è il livello intellettivo, pedagogico di un gran numero di ragazzi. Ne sono coinvolti le Istituzioni, scuola, famiglia, società, in una parola tutto il sistema paese distrutto da 70 anni di un comunismo becero che ha favorito nelle scuole il crescere di una mentalità SBAGLIATA.

lavieenrose

Mar, 03/07/2018 - 09:05

Basta! Non se ne può più: lasciatelo e lasciateci in pace. Speriamo si riprenda presto, ma basta. Quanti ragazzi sono stati aggrediti e nessuno ne sa nulla ne tanto meno c'è stata tanta solerzia. Basta, in fondo è figlio di un calciatore e di una soubrettina, basta!

pardinant

Mar, 03/07/2018 - 09:22

Non amo i ricchi e mai potrò avere un occhio di riguardo per loro, ma un odio simile e una tale violenza sono inconcepibili e confermano la grave latitanza dello Stato in fatto di sicurezza. Certi individui dovrebbero essere curati "prima" in strutture mediche al primo cenno comprovante la loro pericolosità evitando che mettano in pratica la loro indole. Non dimentichiamoci che le forze dell'ordine sono prima che agenti di polizia giudiziaria, agenti di pubblica sicurezza, pubblica sicurezza che lo Stato ha l'obbligo di mantenere ad ogni costo, anche con Leggi severe applicate duramente, altrimenti questo Strano Paese prima o poi finirà nel caos. Due sole forze di polizia, di la seconda solo per il controllo interno della prima, potere esecutivo portato al massimo, oltraggio, perseguito d'ufficio e con possibilità di arresto come rifiuto o generalità false, minaccia con arresto obbligatorio e chi non paga le sanzioni amministrative... i sabati ai lavori socialmente utili.

Michele Calò

Mar, 03/07/2018 - 09:44

Ho letto, su questo sito e su FB, commenti di fecalomi odiatori nei confronti del ragazzo solo perché figlio di noti genitori. Praticamente sono allo stesso infimo e cloacale livello degli infami criminali che lo hanno vigliaccamente assalito e ferito. Almeno voi de il Giornale evitate di dare spazio a questa mefitica feccia di miserabili vigliacchi che si nascondono dietro l'anonimato. Gli odiatori vanno ignorati: inquinano l'aria e ne godono.

Luprotts70

Mar, 03/07/2018 - 09:45

Albanesi......

Alessio2012

Mar, 03/07/2018 - 09:52

ESTREMA DESTRA? MAH... PER ME SONO DI ESTREMA SINISTRA... DI SOLITO SONO LORO A PRENDERSELA CON I VIP...

steacanessa

Mar, 03/07/2018 - 09:53

Chi sono i razzisti? Sinistri di merenda andate all’inferno,

greg

Mar, 03/07/2018 - 10:22

PARDINANT - secondo me dovresti modificare il tuo soprannome con PERDINANT, perchè tu ti sei persa la testa con la dichiarazione che "non ami i ricchi". Io sono un ricco, si, in vita mia ho sempre lavorato tanto ed ho creato aziende che pagano stipendi, ogni mese, ed ho accumulato soldi, certamente, sempre reinvestendo il mio denaro per creare altri opportunità di lavoro e posti di lavoro. I ricchi cui accenni tu sono i perditempo come te, la stragrande maggioranza dei giocatori di calcio, tipo il fasullissimo Balottelli, e coloro che si sono arricchiti fregando la gente per bene e sfruttando i soldi dello Stato, tipo i tuoi amici dei centri sociali, le coop che lucrano sui clandestini e i preti Onlus che fanno lo stesso. E se lo Stato non fa il suo dovere per difendere i cittadini, questo è venuta diventando regola generale con la sinistra che non ha mai difeso lo Stato ma dallo Stato sempre succhiato soldi per diventare ricchissima, come tutti i politici di sinistra

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 03/07/2018 - 11:02

Chi era quel giudice che ieri ha indagato i responsabili solo per lesioni escludendo il tentato omicidio? Vada a pascolare capre.

un_infiltrato

Mar, 03/07/2018 - 11:04

Articoli di stampa - come questo - che indugiano in dettaglio sulle violenze perpetrate ai danni di un innocente "perché imparentato con personaggi dello spettacolo" portano come conseguenza all'autocompiacimento da parte degli autori del crimine e spingono altri miserabili all'emulazione. Non hanno altra funzione. Sapevamo di questo misfatto - già ampiamente riportato in cronaca - e tanto già ci bastava.

qwewqww

Mar, 03/07/2018 - 12:01

E' tutta una finzione questa aggressione, è stata fatta apposta per poi avere la scusa da parte della questura romana di Milano, che ha già chiuso centinaia di locali a Milano con le scuse più ridicole, di chiudere l'old fashion per un mese e danneggiare a livello di vita notturna e turistico Milano per avvantaggiare altre città, come roma appunto. Il sindaco Sala sarebbe ora che si facesse sentire.

Ritratto di makko55

makko55

Mar, 03/07/2018 - 12:40

@Duka, concordo e aggiungo che ormai non c’è speranza. Cordialità.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 03/07/2018 - 12:41

awewqww è uno di quelli che va fermato, per manifesti dusturbi mentali, prima che commetta uno sproposito!

tormalinaner

Mar, 03/07/2018 - 13:04

Il problema di essere considerati "odiatori" solo perchè facciamo notare la differenza di trattamento nelle indagini e nell'informazione tra il figlio della sopravvalutata Ventura e le persone normali. Questo non è odio ma buon senso.

Alessio2012

Mar, 03/07/2018 - 14:59

SE E' VERO CHE QUESTI DUE ERANO DI DESTRA ALLORA MI TOCCA DARE RAGIONE A QUELLI DI SINISTRA CHE REPUTANO LE PERSONE DI DESTRA DEI MENTECATTI...

giusto1910

Mar, 03/07/2018 - 16:06

Vedremo cosa farà la magistratura.............Suona strano che un'italiano etichettato di estrema destra avesse amici albanesi!!! Non vi pare?

pardinant

Mar, 03/07/2018 - 16:46

Per greg (che mi ha direttamente citato), scusi se si è sentito offeso non era mia intenzione offendere nessuno, ma ho scritto che non amo, non certo che odio e preciso che come sicuramente evincibile da quanto da me scritto, se lo legge tutto, sono lontano dai centri sociali o dagli estremismi come lei dalla Luna ed ho pubblicato il commento perché trovo questo fatto di una gravità inaudita. La questione è che non vorrei essere preso per qualcuno del coro in difesa di persona e qui devo ripetere "ricca" che di solidarietà ne avrà avuta anche troppa ma perché mai in un paese che si vuole definire civile, una persona dovrebbe subire soprusi per quello che è, mentre nel caso specifico le conseguenze potevano essere terribili. Purtroppo sono certo che se questo fatto fosse avvenuto nei confronti di un anonimo cittadino, vedi l'anziano ucciso all'ospedale che ho ugualmente commentato, al massimo la stampa ne avrebbe riportato due righe e i responsabili forse ancora sconosciuti.

stefano1951

Mar, 03/07/2018 - 17:41

Chissà la delusione della ventura perchè l'attacco infame al figlio non è riconducibile a una sua visibilità.

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 03/07/2018 - 20:22

E' URGENTE ISTITUIRE LA PENA DI MORTE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

edo1969

Mar, 03/07/2018 - 21:08

Fatemi ministro degli interni: vi garantisco che in 6 mesi episodi come questo saranno solo un ricordo. Come? È facile, ve lo lascio immaginare.

chebarba

Mer, 04/07/2018 - 08:38

mha albanesi con estremisti di destra la vedo dura..

chebarba

Mer, 04/07/2018 - 08:39

nullafacenti pericolosi e inutili