Elezioni Emilia-Romagna: con il M5s cambiano gli scenari

Secondo i sondaggisti, l’assenza del M5s alle elezioni in Emilia-Romagna avrebbe avvantaggiato il centrosinistra. L’effetto “sardine” potrebbe favorire il centrodestra. Da non sottovalutare il peso del voto disgiunto

Il voto sulla piattaforma Rousseau ha avuto un effetto dirompente tra le fila del M5s, dilaniato dalle polemiche tra chi voleva presentarsi alle elezioni Regionali e coloro,soprattutto tra i vertici del MoVimento, contrari alla partecipazione alla tornata elettorale. E non solo. Il risultato che ha ribaltato in modo clamoroso le scelte di Di Maio avranno conseguente anche per il centrosinistra in Emilia-Romagna.

Secondo i sondaggisti, la presenza del M5s potrebbe complicare, e non poco, la vittoria di Stefano Bonaccini nella storica roccaforte rossa. Se tutti sono concordi con questa valutazione, ci sono distinguo tra gli analisti, come riporta ilCorriere, su quali ripercussioni potranno avere le azioni delle cosiddette “sardine” e la legge elettorale.

Nel primo caso, tenuto conto che i manifestanti sono orientati comunque verso sinistra, potrebbe scattare una contro-reazione pro-Salvini di chi desidera un cambiamento. Ciò sarebbe favorevole al centrodestra. Nel secondo, invece, potrebbe essere un vantaggio per l’attuale governatore del Pd, e ricandidato alla carica, Stefano Bonaccini. La legge elettorale, infatti, prevede un voto diretto per il candidato presidente con possibilità di voto disgiunto, che può favorire il candidato più noto.

L’ultimo sondaggio sull’Emilia è stato realizzato da Ixé per il programma di Rai3 Cartabianca prima della votazione su Rousseau. La fiducia in Bonaccini è molto alta arriva al 68% mentre Borgonzoni , candidata del centro destra si attesta al 45. Il dem, sul voto ai singoli candidati, sarebbe al 40% contro 29,2%.

Per Lorenzo Pregliasco di Youtrend, “la corsa autonoma di un candidato Cinque stelle è uno scenario che non favorisce il candidato di centrosinistra”. Questa perché “i dati a disposizione prima della scelta di Rousseau dimostravano che un patto di “non belligeranza” del Movimento sarebbe stato chiaramente un beneficio per Bonaccini. Questo perché gli elettori rimasti nell’alveo pentastallato sono più portati a sostenere il candidato progressista piuttosto che la leghista Lucia Borgonzoni”.

Secondo Roberto Weber, analista di Ixè, va in tenuto in considerazione il fenomeno messo in atto dalle “sardine” che potrebbe innescare un effetto particolare che addirittura potrebbe danneggiare il centro-sinistra. La motivazione è semplice. I manifestanti stanno dando un valore politico sempre più nazionale al voto in Emilia-Romagna, terreno in realtà preferito da Salvini da tempo sostiene che le elezioni siano il modo per mandare a casa il governo. “Le “sardine” erano nate proprio per difendere la società ed i valori promossi dal governatore uscente, ma in questo quadro rivendicare le cose fatte per il territorio funzionerà di meno”. Proprio perché ormai le lezioni stanno assumendo un valore nazionale.

Il professor Marco Valbruzzi, coordinatore dell’Istituto Cattaneo, si dice certo che ora, con il M5s che partecipa alla competizione elettorale, la battaglia si farà più tesa perché “sia il centrodestra, sia il centrosinistra si dovranno concentrare per conquistare l’elettorato M5S”. Sul ruolo delle “sardine”, poche certezze ma l’ipotesi è che “possono essere un’esca per prendere il voto in uscita dal Movimento. Riescono ad allargare il perimetro del centrosinistra e intercettare qualche grillino”.

Per Rado Fonda di Swg, in queste condizioni Bonaccini non ha la strada spianata verso il successo. Il governatore avrebbe giovato del “patto di desistenza” con i 5s. Ora, invece deve sperare che almeno una parte degli elettori M5S opti per il voto disgiunto.

Commenti

kennedy99

Sab, 23/11/2019 - 14:46

credo non servivano i sondaggisti per capire questo ma solo un po di buon senso. perchè credevate che le buffonate delle sardine e le scemate varie contro salvini servissero a far scendere il consenso di salvini. ma è l'opposto queste pagliacciate servono solo a far crescere il consenso di salvini. e salvini questo è un po che lo ha capito.

bernardo47

Sab, 23/11/2019 - 15:16

Bonaccini non credo avrà problemi.....Borgonzoni, brava ragazza ......e basta.

MOSTARDELLIS

Sab, 23/11/2019 - 15:41

Ve li raccomando i sondaggi di Carta Bianca. Non ci dimentichiamo che stiamo parlando sempre di Telekabul, che non è mai cambiata in questi anni

PassatorCorteseFVG

Sab, 23/11/2019 - 16:22

a parte la simpatia e la cordialita di questa regione , non conosco , politicamente parlando, i vari pensieri di loro, una cosa credo di aver capito, questo movimento non é nato per caso, ma solo per impedire al CDX di vincere le future elezioni regionali, e allora di cosa stiamo parlando,se non vuole questa ipotetica vittoria, é chiaro che vuole favorire gli attuali amministratori, cioe la presa politica é netta e chiara, basta essere sinceri, cosa rara in questa italia estremamente politicizzata, chi vincera? bo,personalmente sarei contento se la smettessero con l" ipocrisia, poi chi vince vince. ciao a tutti.

ChiaraCap

Sab, 23/11/2019 - 16:39

non credo che il movimento delle "sardine" sia costituito da persone non impegnate politicamente,ossia persone che si recano a votare e votano per la sinistra. Non sono soltanto elettori astenutisi in passato. Dunque non comprendo perchè la loro consistenza numerica, tra l'altro di difficile stima, dovrebbe andare a sommarsi in modo automatico ai voti per il centrosinistra valutati nei sondaggi.

Ritratto di massacrato

massacrato

Sab, 23/11/2019 - 16:53

In Emilia sarà dura. Ringrazio l'aiuto insperato dell'influente pensiero profondo delle sardine, ma per sicurezza occorrerebbe l'intervento anche di polipi e tonni, RIGOROSAMENTE PACIFICI (come sanno essere per es. alcuni centri sciali).

Ritratto di massacrato

massacrato

Sab, 23/11/2019 - 16:54

Il voto disgiunto... Di tutto e di più, per fare casino.

VittorioMar

Sab, 23/11/2019 - 17:03

..credo che il Governatore uscente abbia maggiori possibilità a VINCERE...il centro-Destra potrebbe avere una BUONA posizione in REGIONE e condizionare il LAVORO delle Commissioni !!...ma tutto può accadere...Speriamo...!!

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Sab, 23/11/2019 - 17:09

L' Emilia ha conosciuto un solo comunismo: quello del primo dopoguerra con ammazzamenti e assassinii di gente spesso innocente e quindi uccisa solo per pura malvagità o per rubargli la roba. Poi ha sempre e solo conosciuto un comunismo di facciata fatto di clientele e ruberie in massa allo Stato ed evasioni fiscali a livello planetario. Continuano a dirsi di sinistra ma sono fascisti pitturati e finché qualcuno non spaccherà l'Emilia con le clientele che si ritrova, i mxxxxxi voteranno sempre uguale sino alla loro morte subissati da milioni di immigrati che li estingueranno.

ted

Sab, 23/11/2019 - 17:19

Sì , la Lega da sola alle Europee era al 33% e la Borgoni secondo Ixè è data al 29% . Ma quante caxxxate devo sentire . Ma dimmi te...

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 23/11/2019 - 17:32

La sinistra ha preso botte elettorali in tutte le Regioni, mentre altra la botta è stata presa nelle elezioni "europee". In Emilia é forte, da sempre, ma anche gli Italiani di sinistra hanno un cervello.

corto lirazza

Sab, 23/11/2019 - 17:44

Staremo a vedere, di sicuro i kompagni non vinceranno a mani basse come nel passato, nonostante la debolezza della candidata Borgonzoni, figlia degenere di un pittore filokpmpagno.

Surfer67

Sab, 23/11/2019 - 18:00

Credo che chiunque con un pi di cervello di sx piuttosto che trovarsi in un mare di sardine comincerà a nuotare verso destra.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Sab, 23/11/2019 - 18:14

Dietro le sardine c’e mortadella...poveri ragazzi

stefi84

Sab, 23/11/2019 - 18:22

Dipende da quanto peserà la voglia di cambiare.

flip

Sab, 23/11/2019 - 18:30

gli ex 5 dtstalle si riverseranno tutti nel pd anche perchè hanno bisogno della paga e delle poltrone! che al momento hanno perso.

flip

Sab, 23/11/2019 - 18:38

il emilia i grillini potrebbero purtroppo votare PD. anche se hanno sigla politica diversa, sempre komunisti solo!

trasparente

Sab, 23/11/2019 - 18:50

Vincerà la destra se le votazioni saranno pulite...

Trinky

Sab, 23/11/2019 - 19:09

bernardo47......lei è quello che in Umbria diceva che non c'era partita vero? Occhio che non ne azzecca una.........

Ritratto di cateketty

cateketty

Sab, 23/11/2019 - 19:36

povera Italia .a Bologna il re Prodi ma loro non sanno cosa ha combinato in questo paese.loro magari sanno solo la via dove abita.e poi Coffe rati ricordo ci furono anche allora degli scontenti per via dei comunque si vedrà

bernardo47

Sab, 23/11/2019 - 20:32

borgonzoni brava figliola.....ma solo quello temo.

PRALBOINO

Sab, 23/11/2019 - 21:03

La sinistra sembra un mentitore seriale che ha raggiunto il culmine delle frottole infatti è rimasto ultimo a credere alle sue stesse frottole

flip

Dom, 24/11/2019 - 10:46

PD: state attenti al rigurgito di stomaco dei crillini! potrbbe infettarvi.