Francia, appello di Boccia a Conte: "Normalizzare i rapporti"

Il presidente di Confindustria ha commentato le tensioni tra Roma e Parigi: "Avere il senso del limite da parte di qualche esponente di partito non guasterebbe"

"Bisogna distinguere in Europa i rapporti tra i governi dai rapporti tra i partiti. Avere il senso del limite da parte di qualche esponente di partito del Paese non guasterebbe". Così il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ha commentato le tensioni nei rapporti diplomatici tra Roma e Parigi.

Nel corso del suo intervento all'inaugurazione del nuovo Spazio Campania a Milano, Boccia ha fatto un appello al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, perché scenda in campo direttamente per alleviare la situazione con la Francia. "Conte è stato garante di tutti noi italiani per evitare la procedura d'infrazione. Ora sia garante di tutti noi per la normalizzazione dei rapporti diplomatici e quelli tra i governi di Italia e Francia", ha affermato il numero uno di Confindustria.

"I francesi hanno investito 60 miliardi di euro in Italia e noi 25 miliardi in Francia e forse è opportuno evitare tensioni gratuite e quindi calmierare questa situazione - ha continuato Boccia -. Rivolgo un appello al premier perché chiami Macron e normalizzi la cosa specificando che sono state delle battute a livello di partiti e non rapporti tra governi".

"Noi - ha poi concluso - faremo un bilaterale a Parigi con la Confindustria francese, con cui i rapporti sono ottimi, ed è interesse della seconda manifattura d'Europa, cioè l'Italia, avere rapporti normali con la Francia".

Nel frattempo il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha invitato il suo omologo Christophe Castaner a Roma "per un confronto ed un proficuo scambio sui dossier aperti".

Commenti

agosvac

Ven, 08/02/2019 - 16:18

Forse se Confindustria avesse investito in Francia quanto la Francia ha investito in Italia, ora Macron non farebbe il bulletto. L'errore è di Confindustria che invece di investire si tiene stretti i soldini in tasca.L'aver permesso ai francesi di acquisire molte nostre industrie è una colpa di Confindustria.

cir

Ven, 08/02/2019 - 16:26

ma tu che cavolo centri con la politica ? gia' di economia capisci solo quello che i entra nelle tasche ..

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 08/02/2019 - 16:42

Sentili questi! Prima svendono ai francesi anche le loro nonne, delocalizzano dappertutto e fanno in modo che tutte i nostri marchi più gloriosi e tradizionali siano di proprietà francese. Poi, quando sentono minacciati i loro interessi, si ribellano! Se non vi piace il vostro paese, andate ad aprire le vostre aziende in francia!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 08/02/2019 - 16:46

agosvac: i soldini per investirli bisogna averceli. E già nel 1908 Lenin quello italiano lo definiva "capitalismo straccione". E da allora le cose non sono cambiate.

SpellStone

Ven, 08/02/2019 - 16:46

I RAPPORTI DA ZERBINO CUI ERAVAMO SOLITI??? NO!!! GRAZIE!!!

agosvac

Ven, 08/02/2019 - 16:55

Egregio omar el fasano, si occupi della Germania, dell'Italia ce ne occupiamo noi italiani. Se lei oltre ad essere islamico è anche leninista sono problemi suoi.

Klotz1960

Ven, 08/02/2019 - 17:13

Non guasterebbe nemmeno avere una confederazione industriale con un minimo, dicasi un minimo, di senso di dignita' ed orgoglio nazionale. I Francesi hanno dichiarato strategici decine di settori, incluso l'alimentare, pertanto non acquistabili o partecipabili dall'estero. Nel frattempo hanno fatto shopping incontrollato in Italia, complici la sinistra e Confindustria, che non hanno mai protestato. Anche negli Usa certe acquisizioni dall'estero sono soggette al via libera di un comitato ad hoc.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 08/02/2019 - 17:44

Salvini deve normalizzare i rapporti con la Francia. Salvini si legga un po'la Storia. L'Italia deve tutto alla Francia.TUTTO! La sue stessa esistenza come Stato. Ricordiamoci il 1859 e Villafranca!

Mr Blonde

Ven, 08/02/2019 - 18:15

Klotz1960 mi siegherebbe in due parole come si blocca uno shopping estero in Italia (a parte settori strategici di cui poi si potrebbe discutere per ore)? E quando siamo noi a comprare all'estero? Cerca da solo in rete o l'aiuto?

CALISESI MAURO

Ven, 08/02/2019 - 18:26

Questo vol..ne dove era quando il presidente francese offendeva Italia e gli Italiani? Quando la Francia ramazzava tutte le nostre banche spesso indebolite da crediti inesigibili aperti a personaggi vivino a tale boccia? ( e lui doveva saperlo ) Questo presidente di confindustria e' uno dei meno qualificati che tale organizzazione s'e' data da quando e' nata.

Guerrin

Ven, 08/02/2019 - 18:27

Cavour ha dato la Savoia alla Francia e si sono accaparrati anche la vetta del monte Bianco oltre che il nome. Va bene niente da dire ma non abbiamo debiti. Smettiamo anche di chiamarli i cugini d'oltrAlpe.

SpellStone

Ven, 08/02/2019 - 18:30

jasper, sinceramente non mi sento di dover nulla alla Francia :-) e certamente la Francia non e' in europa per aiutarci... SVEGLIAAAAAA

giottin

Ven, 08/02/2019 - 18:36

Ora il vice premier conte normalizzi la situazione con la Francia, creata dai due premier salvini e dimaio!