Lerner fa il megafono di Soros e difende le sue "mascalzonate"

Su Repubblica Lerner attacca chi critica Soros: "Mascalzonate". Poi lo difende: "Se un riccone manifesta le sue idee liberal deve esserci sotto qualcosa"

La difesa a spada tratta arriva dalle colonne di Repubblica. Il commento Se Soros diventa il diavolo porta la firma di Gad Lerner che si scaglia contro chi lo accusa di orchestrare l'invasione degli immigrati dal Nord Europa, finanziando quelle ong che fanno da staffetta dalle coste libiche ai porti italiani, e di versare soldi nelle casse dei partiti filo europeisti. Le definisce delle "mascalzonate" e si scaglia contro la Lega, che in Italia si è schierata più volte contro il magnate ungherese, e contro leader internazionali come Donald Trump, Vladimir Putin e Viktor Orban che ne hanno smascherato pubblicamente le mire. Nel farlo arriva addirittura a scusargli la speculazione contro il sistema Italia che nel 1992 lo portò ad attaccare pesantemente la lira.

"Siccome è molto ricco, siccome fu tra gli speculatori che nel 1992 scommisero vittoriosamente sulla svalutazione della sterlina e della lira, siccome devolve in opere di filantropia quasi la metà del suo patrimonio da 32 miliardi di dollari, siccome lo detestano all'unisono Trump, Putin e Netanyahu, è stato elevato a malvagio burattinaio della Grande Sostituzione etnica, cioè l'immigrazione pianificata attraverso cui, per saziare la propria avidità, la finanza mondialista starebbe abbattendo il costo della manodopera europea". L'assoluzione di Lerner per George Soros è completa. Non importa se le ingerenze del magnate ungherese nelle scelte politiche di molti Paesi (occidentali e non) siano ormai alla luce del sole. Alle ultime elezioni europee aveva fatto arrivare 200mila euro nelle casse di +Europa, il partito di Emma Bonino che nel panorama dei candidati era sicuramente quello che maggiormente difendeva gli interessi di Bruxelles in Italia. Proprio per fermare queste ingerenze, in Ungheria, Orban ha fatto approvare dal parlamento leggi ad hoc per limitare le donazioni da associzioni internazionali (come, appunto, Open Society) e per cacciare dal Paese l'ateneo del finanziere.

Per Lerner la reazione dei governi sovranisti all'ingerenza di Soros va equiparata alla propaganda nazista e alle persecuzioni di Adolf Hitler contro la comunità ebraica. "Quando vi domandate come sia stato possibile abusare della credulità popolare col falso libello dei Protocolli dei Savi di Sion (rabbini e banchieri riuniti in segreto per pianificare lo sfruttamento delle ricchezze del pianeta), e poi convincere i tedeschi che erano diventati poveri per colpa della finanza ebraica che li depredava - scrive il giornalista su Repubblica - ecco, la risposta la troverete nella velenosa capacità persuasiva della campagna scatenata oggi contro l'ottantanovenne finanziere Soros". Quindi passa a elencare le critiche mosse dai politici al finanziere ungherese. Se la prende con un post del blog del Movimento 5 Stelle che definisce Radio Radicale "Radio Soros", denuncia la campagna di Fratelli d'Italia in cui gli dà dell'"usuraio" e accusa Matteo Salvini perché, in più di un'occasione, ha parlato del tentato "genocidio delle popolazioni che abitano l'Italia".

"Certo - scrive Lerner su Repubblica - non ha giovato alla popolarità di Soros la scelta di finanziare piani d'integrazione dei Rom nell' Europa centro-orientale dove sono tuttora vittime di pregiudizio generalizzato. E in seguito di allargare il suo raggio d' azione a opere di sostegno dei migranti, attraverso le Ong che praticano il soccorso e l'accoglienza". Per capire certe invettive, soprattutto quelle dei partiti di destra, basta fare un salto indietro di un paio di anni, quando nel Mediterraneo le navi delle Ong facevano avanti e indietro dalle coste libiche ai porti italiani. Il mare era davvero affollato. Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms, Sea Watch, Sea Eye e Life boat ci riempivano di disperati che fuggivano dall'Africa per cercare fortuna nel Vecchio Continente. Si parlava di oltre 150mila arrivi all'anno. A finanziare le ong, che operavano in quel contesto, c'erano anche associazioni riconducibili a Soros come Avaaz. Dal canto suo la Open Society Foundation assicura di non aver mai finanziato "alcuna operazione di soccorso condotta nel Mediterraneo" ma di aver supportato economicamente "strutture coinvolte nel supportare diverse tematiche sociali a livello nazionale e a livello locale, tra cui quella dell’immigrazione". "I nostri finanziamenti sono finalizzati ad assicurare il sostegno a tutte quelle organizzazioni che lavorano in Italia in merito a tutti gli aspetti relativi all’immigrazione - spiega - tale ampio spettro di collaborazione si pone l'obiettivo di garantire ai rifugiati e ai migranti un trattamento dignitoso ed umano da parte di tutte le autorità, di contrastare lo sfruttamento dei migranti in alcuni settori dell’economia e sostenere le comunità locali e i volontari".

Da anni la Sea Watch si batte per il "diritto alla libertà di movimento" dicendo apertemente che non accetta "arbitrarie distinzioni tra profughi e migranti". Oggi l'ong tedesca è rimasta una delle ultime a resistere alla stretta di Salvini e alla chiusura dei porti italiani. Una stretta fortemente criticata anche da Lerner, da sempre sostenitore dell'accoglienza a oltranza per chiunque bussi alle porte dell'Europa. Da qui il proprio sostegno a Soros: "Se un riccone sceglie di esporsi manifestando le sue idee liberal e persegue la visione di società aperta del suo maestro Karl Popper - secondo la mentalità reazionaria dei cospirazionisti - deve per forza esserci sotto qualcosa. Egli vorrebbe sembrare generoso, ma è un subdolo calcolatore. E chiunque lo appoggi, anch'egli lo farà solo per vil denaro".

Insomma, Soros è un santo, un benefattore, un filantropo. E "le caricature, gli slogan" e "la visione deformata di un potere occulto" sono identici a quelli che "funestarono la prima metà del secolo scorso per legittimare l'antisemitismo". I sovranisti di oggi come i nazisti di ieri. È questa la tesi di Lerner, che avverte il lettore di Repubblica: "La falsa credenza del grande vecchio, diavolo in terra, perfido orchestratore di manovre economiche a danno dei popoli innocenti, è stata e continuerà a essere l'anticamera della barbarie".

Certo, Soros non sarà il grande burattinaio in grado di decidere le sorti dell'universo mondo, ma è incontestabile il suo ruolo determinante nelle scelte politiche di alcuni Paesi. Basti pensare a quanto disse in un'intervista alla Cnn: "Ho creato una fondazione in Ucraina prima che il paese diventasse indipendente dalla Russia. Questa fondazione ha continuato a operare e ha avuto un ruolo importante negli eventi recenti". E l'elenco potrebbe essere molto più lungo...

Commenti
Ritratto di bracco

bracco

Lun, 17/06/2019 - 15:36

Ormai questa feccia è conosciuta, conta meno di nulla

Ritratto di adl

adl

Lun, 17/06/2019 - 15:43

Nel calendario della religione antiitaliana, in che giorno si festeggia SANTOSSOROS grande liberal benefattore, filantropo e speculatore antiitaliano, nonchè sguatterino del principe del mondo ???!!!!!!

seran

Lun, 17/06/2019 - 15:47

Ritengo Repubblica un giornalaccio di partito per questo non lo leggo. Purtroppo vedo che sono comunque costretto a leggerlo ugualmente perchè Il Giornale riporta quanto scritto da Repubblica. Ma cosa siete, una succursale di Repubblica ?

ted

Lun, 17/06/2019 - 15:53

Chi Soros ? Il peggio del peggio . E Lerner è della cricca del suddetto , ovviamente!

ziobeppe1951

Lun, 17/06/2019 - 15:54

Più sputi e più la destra avanza...grazie

Una-mattina-mi-...

Lun, 17/06/2019 - 16:03

A GIUDICARE DAI RISULTATI VISIBILI(PIU' CRIMINALITA'IMPUNITA, PIU' SPACCIO DI DROGA, PIU' PROSTITUZIONE, PIU' TRAFFICI DI ESSERI UMANI, PIU' MAFIE STRANIERE INDECIFRABILI, PIU' PRECARIETA'DIFFUSA, PIU' DEGRADO A KM. ZERO, PIU' GHETTI IMMONDI PER OGNI DOVE, ECC.) CHI "CRITICA IL RICCONE" HA CLAMOROSAMENTE ED AMPIAMENTE RAGIONE, MENTRE PROPRIO CHI LO DIFENDE ADOTTA PIGRAMENTE I CLASSICI SISTEMI DISSIMULATORI DI PROPAGANDA NAZIONAL-SOCIALISTA. CLASSICO AUTOGOL CHE SI SMASCHERA DA SOLO. ORMAI LERNER E' UNA MACCHIETTA

Beraldo

Lun, 17/06/2019 - 16:07

Fantastico. In pratica ha confermato gli schieramenti della lotta politica internazionale, mentre il popolino continua a litigare su destra sinistra. Vorrei solo ricordare a Lerner che i disperati scappano dalla Libia perché un certo nobel per la pace di nome Obama coi suoi tirapiedi europei l'hanno bombardata per portare la democrazia, proprio come Soros che per fare le società aperte le smantella. Ora c'è da chiedersi se davvero sono così incapaci da fallire ogni volta e lasciare dietro di loro solo distruzione (vedi Siria), o se piuttosto non sia proprio la distruzione il vero fine di questi grandi filantropi.

leopard73

Lun, 17/06/2019 - 16:18

Forse AVRÀ preso anche lui 200mila dollari come la bonino!!!!

hectorre

Lun, 17/06/2019 - 16:31

più bello che intelligente........

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Lun, 17/06/2019 - 16:38

Basta guardare l'elenco dei finanziatori delle ONG per trovare che in primis viene la gente comune. Le raccolte per le ONG le vediamo nei banchetti per le strade o nei centri commerciali.

bongide

Lun, 17/06/2019 - 16:40

Hai capito Soros?....Lerner ti appoggia, Lerner ti difende. Lerner ti esalta....Non è che riesci a dare un lavoro (una donazione può bastare..) al signor Lerner?..Così , forse, ce ne liberiamo una volta per tutte!!

mazetto

Lun, 17/06/2019 - 16:55

"L'assoluzione di Lerner per George Soros è completa" E' normale: hanno in comune gli stessi valori nella tribù.

Beraldo

Lun, 17/06/2019 - 17:00

stamicchia, la gente comune lo fa in buona fede, non sa che dietro c'è un programma antropologico distruttivo.

Riccardo111

Lun, 17/06/2019 - 17:02

Lerner e con lui tutti i socio-liberali tifano Soros. Da Bonino a quelli più a sinistra di Zingaretti. La governance globale in mano alla finanza è lo scopo dei neo-internazionalisti di oggi.

Ritratto di llull

llull

Lun, 17/06/2019 - 17:02

A me piacerebbe sapere se a Libro Paga di Soros ci sono anche giornalisti o pseudo-tali e in caso affermativo, CHI.

Hapax15

Lun, 17/06/2019 - 17:07

Gad, sei sempre più callipigio... ma è la malafede il tuo cacuminal prodigio.

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 17/06/2019 - 17:09

Soros ha molte sigle apparentemente "comuni" che riportano a lui. Ostinarsi a definirlo filantropo è meschino. Perché non ci si domanda per quale ragione non costruisce ospedali, infrastrutture, università e quant'altro in Africa? In Europa, Soros costruisce università per impiantare una ideologia a lui cara, perfettamente collimante con i liberal-progressisti come Bonino e Zingaretti. Con ciò, in futuro, sempre se noi glielo permetteremo, l'Europa diverrà un supermercato per i bigs del mondo, perché i nostri posteri saranno dei languidi invasati senza identità, finché un popolo forte ci dominerà. In Africa, Soros, semina squilibri e instabilità, cui unica nazione a beneficiare è la Cina, dove sta costruendo e letteralmente acquistando, porzioni di territori. Perché la Cina? Perché Soros punta a scommettere laddove vi sia ricavo certo, a scapito di uccidere milioni di africani e prima o poi, milioni di europei. Gente sveglia! Non serve essere massoni per capirlo.

Maura S.

Lun, 17/06/2019 - 17:14

Stamicchia, fatti ai xxxxx tuoi e risparmiaci i tuoi soliti commenti. L'Italia, quella Italiana, non vuole ne le ong ne i suoi ospiti!!

Ritratto di niki 75

niki 75

Lun, 17/06/2019 - 17:30

Costui è uno fra i peggiori giornalisti ai quali l'ideologia e la partigianeria li fanno agire sconsideratamente contro tutto e contro tutti coloro che non si adeguano alle loro aberranti pulsioni.

Antibuonisti

Lun, 17/06/2019 - 17:31

personaggio Vomitevole senza nessuna vergogna

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Lun, 17/06/2019 - 17:37

E' anche lui a libro paga di George? Lerner vorrebbe forse che in Italia accadesse ciò che é accaduto poco tempo fa in Ukraina?

Agus

Lun, 17/06/2019 - 17:39

lerner (minuscolo voluto) che squallido personaggio!!!

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 17/06/2019 - 17:46

Avete notato che soros (minuscolo d'obbligo) può non essere il nome del delinquente che sovvenziona i negrieri? In effetti e un polindromo...

barnaby

Lun, 17/06/2019 - 17:59

@ staminchia - il tuo prediletto Soros (speculatore sull'instabilità degli stati e delle relative valute) finanzia le ong senza ombra di dubbio e non per filantropia. Guarda come è amato in Ungheria, li ne sanno qualcosa sul suo conto . Qui in Italia potrebbe chiarirci il Conte Gentiloni che lo accolse stendendogli un red carpet quando era premier e che mai ha fatto trapelare il contenuto dell'incontro affatto casuale.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 17/06/2019 - 18:09

Vai Gad. il tuo prossimo passo è la santificazione di uno che ha fatto perdere il 30% di valore alla lira e che ha messo in serie difficoltà anche il R.U., di uno che ha fatto soldi con il traffico di armi e che ha provocato, incentivato e sostenuto la guerra in Ukraina per sua stessa ammissione. Queste alcune su perline.. Vai Gad, coraggio e sempre più forte: più indisponente e antitetico sarai e più voti la sinistra perderà. Non mollare, mi raccomando e non dimenticare di mettere in bella mostra il rolex da radical chic.. ahahaha..

perilanhalimi

Lun, 17/06/2019 - 18:24

Soros e Lerner due ebrei odiatori di Israele e filoislamici. Un` onta per la comunita` ebraica Italiana!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 17/06/2019 - 19:30

@stamicchia - quindi la gente comune paga per farsi invadere, subire aggression ie mantenerli. Forse al cenrto sociale non hai letto tutto, perchè lo striscione in tale punto faceva la curva. E' la gente comun...ista che paga, caro i lmio farfallone, sveglia. Il che significa che è una bassissima percentuale della gente italiana, anzi è quella che la combatte e rinnega. Ma a chi vuoi darla da bere, dilettante?

Giorgio Rubiu

Lun, 17/06/2019 - 19:35

In malafede o pagato da Soros e soci. Oppure ixxxxxxxe. Scelga quello che preferisce. In ogni caso un essere viscido e schifoso. Non sapevo che fosse ungherese ma, adesso che lo so, lo manderei al suo paese e lo affiderei alle cure di Orban che, in materia di immigrazione clandestina, ha tutt'altre idee che non quelle del bavoso Lerner.

Anonimo (non verificato)

19gig50

Lun, 17/06/2019 - 20:00

questo laido individuo avrebbe bisogno di un sacco di legnate.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Lun, 17/06/2019 - 20:27

Vabbò ma tanto a questo qui, a parte gli irrecuperabili lettori di repubblica, nessuno gli dà più credito, dai... siamo a livelli di folklore

CALISESI MAURO

Lun, 17/06/2019 - 20:28

sono della stessa banda non deve sorprendere

killkoms

Lun, 17/06/2019 - 21:20

sven duto!

lappola

Lun, 17/06/2019 - 21:24

Che facce come il c??o

disturbatore

Lun, 17/06/2019 - 21:29

IL problema difronte a cui si trova il mondo globalizzato e´lo stragrande arricchimento di soggetti privati che da soli possono condizionare gli esiti elettorali . Un Paese vittima di questo attivismo di ricchissimi privati e´stata l´Ucraina , li´hanno vinto gli enormi finanziamenti contro le scelte del popolo ucraino. Questo stravolgimento non sarebbe stato possibile senza l´appoggio di forze mediatiche che hanno camuffato la realta´. Senza finanziamenti non sarebbe stato possibile .

roberto zanella

Lun, 17/06/2019 - 21:37

QUESTO DOVEVA TENERE COMPAGNIA A SOFRI...

jav2

Lun, 17/06/2019 - 21:43

e hanno pure votato per tenere in vita radioradicale

ClioBer

Lun, 17/06/2019 - 23:12

Chi dipince Soros come un individuo oscuro? La gente che ha un minomo d'informazione e di giudizio. Comunque, è vero che Soros non è il massimo dei mali, perché è solo il front line-man di chi ha pianificato, finanzia ed insegue il più malvagio ed orribile dei crimini: Ossia, l'annientamento dei popoli occidentali per una esaltante Paneuropa meticcia.

Adespota

Mar, 18/06/2019 - 00:41

Ho appena visto "l'approdo" . Ma quanto è democratico Lerner a chiamare a sè nelle sue trasmissioni solo gente di pari idee alle sue come la Ventura ( Sofia) e Prosperi. Forse il confronto in studio con chi la pensa diversamente sul tema della sostituzione etnica europea lo imbarazza da quel personaggio viscido che è. E che detestabile scrittore francese quel Camus, intervistato a domicilio in un castello, che la pensa diversamente; ma questo non glielo ha detto a quattrocchi, ma solo tra le mura amiche.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 18/06/2019 - 00:53

@staminchia h. 16,38: uno, per vedere quel che dici tu deve essere strafatto. Ma in che mondo vivi?? Ma quante persone conosci che se lo sono tagliato per fare un dispetto alla moglie? Ma ci sei o lo fai?? Auguri caro.

marcothai

Mar, 18/06/2019 - 06:37

GUARDATE CHE BELLA COPPIA lerner e kienge.....uno spettacolo.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 18/06/2019 - 07:02

Per non dire delle centinaia di deputati del paramento UE che un documento interno alla Open Sopciety di Soros rivelo essere "amici" della fondazione. Ovvio che se l'amicizia si acquisisce a suon di centinaia di migliaia di Euro , ecco che essere un magnate che usa il suo denaro per guadagnare "l'amicizia" degli eletti del popolo non va assolutamente bene. Cosa che anche Lerner dovrebbe capire.

Duka

Mar, 18/06/2019 - 08:00

E' chiaro un Komunista con il rolex al polso difende chi lo mantiene nel lusso non ostante valga un fico secco.

routier

Mar, 18/06/2019 - 09:01

Lerner difende Soros? Dalle cronache: Soros (nome palindromo) ha "rimediato" una condanna a morte in Malesia per speculazioni illecite sulla moneta locale; una condanna all'ergastolo in Indonesia con la medesima accusa; in Francia, al pagamento di una penale di oltre due milioni di dollari per insider trading; negli Usa è stato interrogato dall'FBI per dare spiegazioni su affari di dubbia liceità; in Italia, nel 1992 approfittando della debolezza della Lira, speculò (con acquisti allo scoperto) contro la nostra moneta lucrando miliardi a nostre spese, (ed altre malefatte che sarebbe troppo lungo elencare). Una breve ricerca su internet può confermare tutto quanto.

Holmert

Mar, 18/06/2019 - 10:18

Lerner non sa nemmeno lui quello che vuole, sin da quando giovinotto, faceva parte di lotta continua. Un bel garofano a mazzetti, si direbbe.