Macron nomina il Pd Gozi responsabile francese agli affari europei: "Inquietante"

L'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio del governo Renzi, Sandro Gozi, sarà nominato a breve responsabile francese agli affari europei. Delmastro (Fdi): "Perché questa riconoscenza di Macron?". Cabras (M5S): "Inquietante"

Un italiano responsabile degli affari europei per conto della Francia. Avete letto bene. Il piddino Sandro Gozi, ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio del governo Renzi con delega agli affari europei, sarà nominato a breve responsabile delle politiche europee del governo francese. Una nomina, quella di Gozi, che sarà ratificata nei prossimi giorni dal primo ministro francese, Edouard Philippe. Gozi resterà nell'esecutivo di Parigi fino al 31 ottobre, giorno in cui gli eurodeputati britannici lasceranno Strasburgo a causa della Brexit. Sarà proprio l'ex sottosegretario renziano a entrare nell'Europarlamento come deputato.

Per l'Italia? No, per la Francia, visto che alle elezioni di maggio si era candidato nelle liste di En Marche, il partito del presidente Emmanuel Macron. Secondo il quotidiano francese Le Figaro - che per primo ha dato la notizia dell'imminente ingresso di Gozi al governo transalpino - Gozi dovrà "monitorare la creazione delle nuove istituzioni europee e le relazioni con il Parlamento europeo in stretta collaborazione con il Segretariato generale per gli affari europei di palazzo Matignon", sede del primo ministro francese.

Le reazioni del mondo politico

La notizia della nomina di Gozi ha scatenato molte polemiche. In un tweet l'europarlamentare della Lega, Danilo Oscar Lancini, si chiede: "Quali interessi concretamente tutelava questo signore mentre affrontava questioni scottanti come, ad esempio, la sede EMA, o gli accordi di Caen o la trattativa commerciale sulla fusione Fincantieri-STX?".

Durissima la reazione di Andrea Delmastro, deputato e capogruppo FdI in commissione Esteri: "La vicenda ha tratti inquietanti. Perchè tutta questa riconoscenza francese?", si chiede il parlamentare. "Ho già depositato interrogazione per sapere tutti i dossier trattati in Europa da Gozi in nome e per conto dell'Italia con controparte o cointeressato il governo francese. L'arrendevolezza del governo Pd nei confronti dell'Europa a traino franco-tedesco - conclude - inizia ad avere interessanti chiavi di lettura".

Sulla stessa falsariga il commento del capogruppo del Movimento 5 Stelle Camera in commissione Affari Esteri, Pino Cabras: "Dopo le schiere di tredici esponenti Pd da Fassino a Franceschini, passando per Letta e Sala che negli ultimi sedici anni hanno ricevuto la Legion d'Onore francese, non potendo ricevere una seconda onorificenza per Sandro Gozi è scattata direttamente la nomina a responsabile degli Affari Europei del governo Macron. È una nomina che desta politicamente più di un sospetto e che inquieta".

Ironica la deputata di Forza Italia, Elvira Savino: "Il passaggio di Sandro Gozi dal governo italiano al governo francese fa più male della testata di Zidane a Materazzi. Come si fa a indossare la maglia dell'Italia e dopo qualche anno quella della Francia? A questo punto - scrive in una nota - viene il sospetto che Gozi abbia fatto gli interessi francesi anche quando era sottosegretario del governo a guida Pd. Non credo sia giusto che, semmai la abbia ancora, continui ad avere la cittadinanza italiana".

Il suo curriculum e l'indagine a San Marino

Gozi, che parla un francese impeccabile, ha lavorato per 10 anni alla Commissione europea e dal 2018 presiede l'Unione dei federalisti europei. Renziano di ferro e deputato Pd per tre legislature, di recente ha avuto uno screzio con Dario Franceschini sull'ipotesi di un'alleanza tra Pd e Movimento 5 Stelle, invitandolo a indossare il "gilet giallo". Inoltre, risulta indagato a San Marino per una presunta consulenza fantasma da 220.000 euro.

Commenti
Ritratto di malatesta

malatesta

Lun, 29/07/2019 - 15:46

Se conosce bene la lingua...

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 29/07/2019 - 15:57

qual è la sorpresa? il PD è un partito anti-italiano

Mborsa

Lun, 29/07/2019 - 16:18

La UE dovrebbe essere un organismo transnazionale, ma è anomalo che i francesi nominino un cittadino di un altro paese a Bruxelles. In Francia un cittadino italiano non può visitare i cantieri navali militari, aperti ai cittadini francesi!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 29/07/2019 - 16:30

l'importante e' che non torni mai piu'

Hoffman

Lun, 29/07/2019 - 17:31

non c'è da meravigliarsi, andate a vedere quanti italiani, che hanno fatto gli interessi francesi, invece di quelli Italiani, hanno la medaglia della légion d'honneur, e questo gozzi è uno di quelli.Trombato alle ultime votazioni europe gli si trova subito un posto di lavoro, come riconoscenza ai servigi resi

Vigar

Lun, 29/07/2019 - 17:37

Speriamo che si trovi bene e si stabilisca definitivamente lì. Perchè tutti i soloni del pd non fanno altrettanto?

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 29/07/2019 - 18:07

non lo direi mai che è un'infamia ed alto tradimento dello Stato Italiano!!

Cheyenne

Lun, 29/07/2019 - 18:42

PDIOTI PURI TRADITORI, CRIMINALI E LESTOFANTI

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 29/07/2019 - 19:42

Sarebbe il caso di approfondire questa faccenda, specie dopo nomine in quel di Bruxelles a seguito delle ultime elezioni europee. L' "inexprimable" galletto d'oltralpe fa di tutto per rendersi "haineux et arrogant" con l'Italia e il nostro governo quale che sia.

Ritratto di drazen

drazen

Lun, 29/07/2019 - 19:42

In altri tempi sarebbe stato condannato per alto tradimento e fucilato alla schiena!

Luigi Farinelli

Lun, 29/07/2019 - 20:00

Il regalo di un pezzo di Mediterrane alla Francia tentato dal PD per chiudere un occhio non è andato fortunatamente a buon fine. Il nostro eroe risulta per caso implicato in questa faccenda? In questa faccenda di prostituzione politica?

GiovannixGiornale

Lun, 29/07/2019 - 20:27

Beh, non c'era bisogno di sapere di queste onorificenze e di questa nomina per constatare che la sinistra italiana, e segnatamente il PD, operano contro il popolo italiano. Vicende immigrazioni docent, altroché se docent.

Michele Calò

Lun, 29/07/2019 - 20:39

Da oltre due secoli in forma organica la turpe massoneria francese annovera tra i traditori italiani molti dei suoi servi, quindi non mi meraviglio. Cio' che è insopportabile è la spocchia cattocomunista dei PDioti che ancora osano esibire mentre la vile magistratura rossa ideologizzata non intravvede minimamente l'illeicita' anticostituzionale di chi da decenni favorisce interessi stranieri anti italiani.

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Lun, 29/07/2019 - 20:47

Se c'è un traditore, quello è quasi sempre un italiano o di origini italiane. Però non è sempre stato così...

Riccardo111

Lun, 29/07/2019 - 20:50

Si sente ancora il profumo di colonia...

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Lun, 29/07/2019 - 21:02

Godi e Macron fanno una bella coppia! Auguri e figli maschi!

bernardo47

Lun, 29/07/2019 - 21:09

un renziano e quindi un macroniano!tutto regolare direi!

Lotus49

Lun, 29/07/2019 - 21:10

A vederlo, così azzimato, con quel viso vagamente pasoliniano, bleso e con accento francese, si potrebbe pensare che l'interesse di Macron per lui possa essere sentimentale. Ma non è così: pare che Gozi abbia moglie e figli. A meno che la moglie non sia come quella di Macron, cioè di rappresentanza.

zen39

Lun, 29/07/2019 - 21:14

Va a trattare la vendita di qualche altro pezzo di paese ? Anche lui appartiene ai soci del Bildeberg?. Di solito sono loro che prendono accordi per metterlo il quel....... all'Italia