Manovra, al Senato è il caos: ​passa la fiducia tra urla e risse

Il Senato approva il maxi emendamento alla manovra: De Falco si astiene. Forza Italia: "Il Paese ora è più povero". E il Pd: "Ricorso alla Consulta"

Risse, urla, pianti e scontri durissimi. Alla fine di una maratona notturna, che sembrava non aver più fine, l'Aula del Senato ha dato il via libera con 163 voti favorevoli, 68 contrari e due astenuti alla manovra economica che ora dovrà tornare alla Camera dei Deputati per l'approvazione definitiva. Il testo di 270 pagine stravolge totalmente la legge di Bilancio, inserendo i dettagli scaturiti dall'accordo con la Commissione europea e le misure su cui la Lega e il Movimento 5 Stelle si sono accordati all'ultimo. Le opposizioni, Forza Italia e Partito democratico in testa, attaccano non solo il merito ma anche il metodo, con il maxi emendamento arrivato in zona Cesarini, per poi essere ancora limato direttamente nella commissione Bilancio a Palazzo Madama, senza alcun voto, ma solo una sostanziale ratifica, quasi alla cieca.

Lo scontro in commissione Bilancio

Quella di ieri è stata l'ennesima giornata al cardiopalma. Il governo incassa sì la fiducia sul maxi emendamento che recepisce l'intesa con Bruxelles, ma strappa con le opposizioni che denunciano, senza troppi giri di parole, un comportamento incostituzionale da parte della maggioranza. Tanto che, dopo aver abbandonato la commissione Bilancio e aver manifestato il proprio dissenso in Aula, si è arrivati a parlare di ricorso alla Corte costituzionale. Ai senatori delle opposizioni, infatti, non è stato consentito di procedere a un solo voto sul testo. L'ultimo miglio è stato anche il più lungo. L'avvio della discussione generale, prevista per le 14, è slittato alle 20,30. La tensione è salita in commissione Bilancio quando il governo ha annunciato la necessità di modificare il testo presentato per correggere degli errori formali e per stralciare alcune norme per motivi di copertura. Una decisione che ha scatenato l'ira dell'opposizione. Forza Italia ha lasciato la commissione prima del voto sulla modifica del testo, il Partito democratico ha chiesto le dimissioni del presidente della commissione, Daniele Pesco, e Fratelli d'Italia non hanno partecipato al voto. Più tardi, quando dopo l'ennesima capigruppo il testo è finalmente giunto in Aula, si è sfiorata la rissa quando i senatori dem si sono avvicinati ai banchi del governo (guarda il video). Sono volate alcune copie del maxiemendamento e la piddì Simona Malpezzi ha accusato la senatrice questore Laura Bottici (M5s) di averle "messo le mani addosso". Per calmare gli animi il presidente Maria Elisabetta Casellati ha sospeso per alcuni minuti la seduta.

Le opposizioni sul piede di guerra

Durante la discussione in Aula, le opposizioni hanno dato del filo da torcere alla maggioranza gialloverde. Il Partito democratico ha denunciato la violazione del regolamento di Palazzo Madama e quindi dell'articolo 72 della Costituzione. Tanto che solleverà un ricorso diretto alla Consulta. "Affinché - come hanno spiegato i dem - si pronunci sulla enormità che si sono compiute, sotto i nostri occhi e sotto quelli del Paese, da parte di questo governo violento che se ne frega dei diritti del Parlamento". Anche l'ex premier Matteo Renzi li ha attaccati a testa bassa dicendoche la legge di Bilancio ridimensiona le misure annunciate dal governo giallo-verde: "È la retromarcia dei populisti... alla fine la realtà ti presenta sempre il conto". Poi, chitando Abramo Lincoln, ha chiosato: "Potete ingannare tutti per qualche tempo, e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre". Durissima anche la protesta di Forza Italia che ha esposto i cartelli "Più povertà per tutti: fatto" (guarda il video). Anna Maria Bernini, poi, ha ironizzato sulla "manovra del popolo" da votare "alle 2 di notte", quando "si aggira solo la Befana". "Avete paura di mostrare le opposizioni? Dateci voce!", ha attaccato la presidente dei senatori azzurri, per poi sbeffeggiare i pentastellati, che promettevano di aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno. "Ma vi è scappato il tonno - ha tuonato - e anziché una scatoletta aperta, volete farci approvare una manovra a scatola chiusa".

Le tensioni nella maggioranza

Tra i cambiamenti last minute c'è lo stralcio di due novità. Una tocca alcune graduatorie della Pubblica amministrazione, prorogate ma con alcuni paletti. L'altra, più sostanziale, toglie la misura che imponeva una stretta agli autisti con conducente, gli Ncc. L'esecutivo prima parla di "una valutazione tecnica" delle nuove linee guida che "potrebbero comportare una scopertura", quindi decide di far rientrare la norma sotto forma di decreto. Il ministro per i Trasporti Danilo Toninelli cerca di rassicurare i tassisti che a Roma hanno subito inscenato nuovi blocchi accusando i concorrenti Ncc di essere favoriti dalla mancanza di regolamentazione. Di fronte ad altri rilievi secondo cui erano diminuiti gli investimenti a bilancio, fonti di Palazzo Chigi hanno invece sottolineato che "le risorse destinate nel prossimo triennio restano invariate, per un valore complessivo di circa 15 miliardi". Certo, a seguito dell'interlocuzione con l'Unione europea è stato ridotto di 2,1 miliardi l'ammontare trienniale a carico del bilancio dello Stato. "Ma - spiegano le fonti all'agenzia LaPresse - tali risorse saranno pienamente compensate con i fondi strutturali". Per il caos e gli slittamenti, la maggioranza respinge l'idea di un suk con trattative estenuanti tra Lega e M5S. C'è, invece, chi incolpa di tutto il ragioniere generale dello Stato, Daniele Franco, già finito sotto accusa da parte dei pentastellati nelle settimane passate. "È comunque vicino alla scadenza...", sussurrano i gialloverdi all'agenzia Adnkronos. Nel frattempo, però, c'è da portare a casa la manovra che non vedrà il via libera definitivo la prossima settimana. La commissione della Camera per la terza lettura è stata convocata il 27 dicembre, l'Aula il 28 e 29. Il tutto a poche ore dall'incubo dell'esercizio provvisorio.

Commenti

diesonne

Dom, 23/12/2018 - 08:38

diesonne un governo che ricorre sempre alla fiducia non è democratico,ma dittatoriale e non può durare-offende i cittadini

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 23/12/2018 - 08:40

chi ha votato per il m5s e lega, non ha votato per il bene del paese ma per il male di questa gente !! nauseante ! paghiamo noi le incapacità di questi politicanti allo sbaraglio ! ma agli italiani vi sta bene! alla prossima elezione sarete piu concentrati su CHI votare !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 23/12/2018 - 09:05

Signori del Pd alla Merkel, signora della DDR, la democrazia al suo tempo nella DDR, la democrazia non piaceva affatto. Abolito il Parlamento stabilirete anche in italia quel comunismo cui avete sempre aspirato! Ma ... il Parlamento, ahivoi, è sovrano! Così come è tornata ad essere quasi sovrana quell'Italia che avevate prosyituita allo straniero! Vero presidente emerito Gentiloni? Chiediamo a Soros suo ospite a palazzo Chigi! Vero senatore Monti? Solito ricevere compiti a Berlino?

Lorenzi

Dom, 23/12/2018 - 09:07

Fatemi un po' capire, indipendentemente dai contenuti. Favorevoli 163 voti (Ms5 e Lega ne hanno in totale 167 - 166 se De Falco si è astenuto); contrari 68 ( le opposizioni ne hanno 155 ). Se io fossi un elettore delle opposizioni vorrei sapere perchè gli 87 contrari che mancano non sono stati lì fino in fondo: non sono stati eletti soltanto per sbraitare !

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Dom, 23/12/2018 - 09:07

ma guardateli come starnazzano i radical chic di destra turbo capitalista siete veramente pietosi quando c'era monti pd tutti ziti ma sopratutto chini all'europa pronti a firmare tutte le richieste aberranti come fiscal compact più fornero l'unica che non ha votato queste leggi criminogene e stata la Lega

elpaso21

Dom, 23/12/2018 - 09:08

"Ricorso alla Consulta": che fa parte del PD, e che misteriosamente non è mai cambiata anche quando governava Berlusconi.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 23/12/2018 - 09:13

Mentre prima ... prima lo straniero!!! Lo dice la ragazza di Macerata, lo dice Desiré, lo dicono le tante donne violate nel fisico e nella psiche! Lo dicono i derubati, lo dicono gli italiani tutti stanti il vostro essere contro gli italiani. Vero stante l'appannaggio di Fabio Fazio!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 23/12/2018 - 09:13

È da quando governa il pd con i voti di fi che siamo molto più poveri. Ormai fi si è ridotta a fare opposizione peggio del pd, e ce ne vuole.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Dom, 23/12/2018 - 09:15

LA SOLITA RIUNIONE CONDOMINIALE,INVECE DI UNA CHIAMATA DI ESPRESSIONE DI VOTO "W L'ITALIA REPUBBLICANA"

flip

Dom, 23/12/2018 - 09:21

Salvini attento. cominci a starmi su quel "posto" non ti voterò oiù!

FrancoM

Dom, 23/12/2018 - 09:21

Ma che bella sceneggiata! Ecco a cosa serve il parlamento. La botulinata che parla di spartizione di potere, altri che si prendono a insulti, spintoni, facce arrabbiate. Perbacco, questi sì che si guadagnano la pagnotta, lavorano fino a tarda notte senza straordinario. Il loro esempio convincerà a desistere i tanti che hanno deciso di emigrare. La loro finta litigiosità (dopo una pausa in trattoria a mangiare la coda alla vaccinara innaffiata dal vino dei castelli) è veramente ammirevole. Bravi, bravi, bravi!!!!

jaguar

Dom, 23/12/2018 - 09:29

Fi è ridotta molto male, alla prossima tornata elettorale si presenterà insieme al PD.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 23/12/2018 - 09:34

x mortimermouse - gentile signore lei vorrà condividere con me l'espressione costituzionale "popolo sovrano"! La grande bolgia organizzata ad arte al Senato a vilipendere la istituzione democratica altro scopo non ha che continuare pa sottomissione coloniale italiana alla "crucca" della ex DDR. Non le dice nulla Soros ospite a palazzo Chigi! Non le dice nulla le case assegnate prima allo straniero? Parrebbe coltivi un astio profondo verso gli italiani! Perché mai? Vede quelli sono comunisti e con le case han mostrato il loro sentire! Sereno anno ... Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 23/12/2018 - 09:35

Gravissimo insulto comunista alle istituzioni democratiche!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Dom, 23/12/2018 - 09:38

In Italia si è creato un confuse clima di insicurezza e violenza che non si respirava dai tempi delle brigate rosse ; non ci sono più certezze su lavoro, pensioni , risparmi,diritti e doveri .La responsabilità dei "vecchi politici" è gravissima perchè sono stati talmente inefficenti e corrotti da favorire la salita al potere di dilettanti . Si salva Salvini che almeno ha capito il pericolo dell'invasione selvaggia e difende i confini.La gente del Lombardo Veneto ,escluso Milano che ha identità Europea, comincia seriamente a pensare ad una maggiore indipendenza da Roma.

roberto zanella

Dom, 23/12/2018 - 10:22

SCENE DA FASCISTI SUI BANCHI DELL'OPPOSIZIONE....IL VECCHIO POTERE NATO DALLA DC E IL PCI E PSI TRASFORMATISI IN PD E FI, FA FATICA A MOLLARE IL SISTEMA DI POTERE ALL'INTERNO DEL QUALE AVEVANO OBBLIGATO GLI ITALIANI A RIMANERE E MANGIARE LA STESSA MINESTRA. ORA IL POPOLO HA DECISO DI COMANDARE.

Duka

Dom, 23/12/2018 - 10:32

Questi buffoni, frutto della truffa e dell'imbroglio, stanno al governo non per il volere democratico del popolo ma per un loro privato contratto, oltretutto di nessun valore. Se fossimo in Francia sarebbero già tutti a bagno nella Senna. Ma In questo paese " Tout va très bien Madame la Marquise" . Non importa a nessuno se la Sanità pubblica è uno sfacelo, se la giustizia esiste solo perchè alcuni palazzi si chiamano Tribunale, se la casta continua a rubare soldi alla gente onesta. I GILET qui non li indossa nessuno, la gioventù è PECORA e preferisce farsi mantenere.

HARIES

Dom, 23/12/2018 - 10:39

Ma avete visto nella foto quanti BUFFONI! Reclamano povertà per tutti? E' esattamente quello che hanno fatto finora, ma loro sono belli grassi e pasciuti. Se questo Governo risolve la questione Italia (ed ha le carte in regola per farlo), tutte quelle persone in foto, una per una, FUORI dal Parlamento. Che vadano a zappare il ghiaccio in Siberia dall'amico Putin.

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Dom, 23/12/2018 - 10:43

Volete sapere cos'è che fortemente "ierode", atrocemente, all'Opposizione tutta? E' che gli viene sottratto il "terreno" sotto i piedi, la "materia prima" per cui "rivendicare" qualsiasi appartenenza Politica. Al PD tutta la "classe operaia" (e dintorni), su cui aveva truffaldinamente costruito tutta la sua Storia fin dalle origini. Cotti lessati: F I N I T I! A Forza Italia, l'"identità" e...il "futuro". Riposino entrambi in pace. E così sia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 23/12/2018 - 10:51

I viscidi del PD hanno messo il cartello giusto. Povertà per tutti, FATTO, ma da loro negli ultimi 7 anni. Manica di rimbamba. Ma chi pensano di prendere in giro? Loro sono stati i peggiori di sempre.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 23/12/2018 - 10:51

"Faccia di gomma" è sicuramente una delle più scalmanate. Proporrei la sua iscrizione "ad honorem" al PD.

Mobius

Dom, 23/12/2018 - 10:54

Però, diciamolo chiaro, i primi responsabili di tutto questo sono gli scellerati elettori sudisti, che il 4 marzo scorso votarono in massa per il reddito di cittadinanza promesso dal M5S. Contenti, babbei?

contravento

Dom, 23/12/2018 - 10:55

LA VERITA' E' CHE SI E' FATTA LA SOLITA FINANZIARIA, SENZA INVESTIMENTI. SE NON SI ATTUA UN CAMBIAMENTO L'ITALIA E L'EUROPA SONO DESTINATI A FALLIRE. IL COMPORTAMENTO DELL'OPPOSIZIONE E' DELETERIO E DA IDIOTA.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 23/12/2018 - 10:56

Ma quanta ipocrisia tipica di delinquenti che vogliono far passare per buone azioni nefande. E' il caso di FI e PD. Questi emeriti incapaci dalle mani lunghe hanno governato e portato il Paese e gli italiani nella miseria più nera, oltre ad averci fatto invadere da energumeni incivili che per di più fingiamo di mantenere ma che servono solo per convogliare una mare di soldi nelle tasche del PD e di franceschiello. Ora fanno i verginelli. Ma che schifo che vergognosi......

erica65

Dom, 23/12/2018 - 10:58

Speriamo di sbarazzarci presto anche di "certa" magistratura. Quella è veramente una piaga.

do77

Dom, 23/12/2018 - 10:58

Sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta, cioè essere scappato dall’Italia. Adesso le tasse che pago finalmente le ho indietro con i servizi, mentre prima contribuivo a pagare gli stipendi d’oro a questi miserabili e incapaci parlamentari. Gente che dorme, sbadiglia e gioca al solitario e che campa sulle spalle dei poveri cittadini. Che vergogna.

Duka

Dom, 23/12/2018 - 11:02

@ Lorenzi- pure Io non ho ben capito ma nessuno si azzarda a dare spiegazioni . Falsi, Bugiardi, e truffatori gli astenuti ? E' molto molto probabile. Dire di rivolgersi alla consulta è una stupidaggine che non porta a nessun risultato serve solo per dare in pasto al popolo comunista una scusa-Di norma abboccano sempre.

erica65

Dom, 23/12/2018 - 11:03

Prima invece eravamo tutti ricchi

edoardo11

Dom, 23/12/2018 - 11:26

Oramai il parlamento sembra un girone,infernale,dantesco.C'è di tutto tra bugiardi,lussuriosi,avidi,corrotti,vanagloriosi ed altro.

lawless

Dom, 23/12/2018 - 11:29

manovra: FATTA. De falco: fottuto. Chi sbraita lo fa fuori luogo, loro è stato accertato che hanno fallito i nuovi forse falliranno, se non si cambia non avremo mai la possibilità di giudicare!

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Dom, 23/12/2018 - 11:43

Bando alle chiacchiere, la storia ci insegna,non certo io, che ci vuole coraggio per cambiare il sistema bisogna ghigliottinare teste e fare colare sangue. Anche se io personalmente ritengo questa scelta nell'epoca attuale è inattuabile. Il vero PPPotere, è così!! così potente, malvagio, etc... Da creare un vero e proprio esecutivo politico con obiettiv di comando e sovranità globale. Si contano sulle dita delle mani, le persone che optano per le sorti e l'avvenire delle Nazioni. l’assassinio del commissario Luigi Calabresi, Aldo Moro presidente del consiglio nazionale della Democrazia Cristiana, etc... (vi ricorda qualcosa?) Ab uno disce omnis.

unosolo

Dom, 23/12/2018 - 12:02

di governi che su tutto hanno messo la fiducia ce ne sono solo uno , quello del governo Renzi , la cosa strana è sentire l'odio che i stessi politici silenti mentre il loro governo ( anche come responsabili ) rubava soldi ai risparmiatori e alle imprese oggi urlano al ladro ? correi sono tutti correi anche avendo lasciato quel governo legiferare per salvare i loro genitori e non solo , piangere ? una tragicomica .

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 23/12/2018 - 12:31

@lawless - hai ragione. ma è inutile spiegarlo ai beduini sinistri.

Mogambo

Dom, 23/12/2018 - 12:38

I gruppi riuniti del PD e di FI, schiumano rabbia e hanno travasi di bile?Ottimo segnale; significa che il governo sta operando bene e sta facendo gli interessi del popolo...Avanti cosi'!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 23/12/2018 - 12:43

Quando posso seguo le discussioni i parlamento. Ieri, costretto in casa da un forte raffreddore, ho seguito gli avvenimenti de senato dall’inizio fin quasi alla chiama per la fiducia. La seduta è cominciata poco dopo le 14:00: lettura e approvazione del verbale della precedete e sospensione della seduta. I testi del maxi emendamento non erano ancora disponibili. Si riprende a tarda sera. Il ministro per le relazioni col parlamento pone la fiducia. Sospensione per la riunione dei capi gruppo. Ore di sospensione. Evidentemente il problema è nella maggioranza; diversamente, sentite le minoranze, si vota e si fa come vuole la maggioranza.

Gianni11

Dom, 23/12/2018 - 12:43

Avanti cosi'. E altri pianti e scenate dai sinistroidi. Piu' maalox, anche per Brussels? Soros e i globalisti sono in crisi. L'Italia si sta' liberando dalla trappola che l'ue aveva fatto con tanta cura per tanti anni. Pensavano che le nazioni d'Europa erano finite per sempre. E invece l'Italia s'e' desta! Adesso ancge i francesi si svegliano. Quanto maalox! Solo i crucchi mancano all'appello ma ci arriveranno; sono sempre un po' lenti.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 23/12/2018 - 12:44

(SEGUE) La discussione inizia a notte inoltrata. Qualcosa di surreale: tutte le minoranze pigliano più e più volte la parola con dovizia di tempo. La maggioranza, a parte qualche boato nei confronti degli oratori di minoranza, tace. Non replica a nessuna critica. La classica tattica del: parlate, parlate; sfogatevi. Tanto alla fine votiamo e decidiamo noi cosa fare... Tutte le minoranze, con argomentazioni precise, hanno smascherato la totale resa del governo, dopo tante petulanti affermazioni, alla UE. Ha fatto i conti, numeri alla mano, di cosa è costato e di quanto costerà ancora agli italiani, negli anni prossimi, la cosiddetta «manovra espansiva». Infine ha mostrato come delle tante promesse grilline e salviniane restano solo briciole con fondi sottratti, non certo ai ricchi.. Ho spento la TV, nauseato, quando un senatore della lega ha preso, finalmente, la parola e a cominciato a dire ciò che avevano ottenuto e a fare propaganda per le europee.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 23/12/2018 - 12:45

(SEGUE) Leggendo ora i commenti in questa pagina, scopro un altro salto in avanti del «nuovo che avanza»: I comunistissimi, in forze in questo governo grazie anche alla stampella del fondatore di comunismo padano, emuli dei fascisti rossi che chiamano fascista chi non è dei loro, chiamano «comunisti» tutti quelli che si oppongono al rossissimo governo gialloverde. La realtà per loro è un’opzione.

seran

Dom, 23/12/2018 - 13:17

Mi accorgo sempre più spesso che FI sta diventando un partito di sinistra. I commenti al Senato seno identici a quelli di Renzi. Complimenti. Non voterò più FI ne leggerò questo giornale schierato e finanziato da FI

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 23/12/2018 - 13:35

certo le banche piangono e i galoppini devono darsi da fare se vogliono rimanere lì.

frabelli1

Dom, 23/12/2018 - 13:35

Ma se tutti i governi precedenti PD e non sono sempre andati avant a colpi di fiducia perché solo ora si scatena la bagarre? Anche io non sono d'accordo sulle porcherie di questi grillini, ma non scandalizziamoci se mettono la fiducia. È sempre stata usata.

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 23/12/2018 - 13:41

Mi è piaciuto il commento di renzi che ha detto che il tempo per i populisti è finito .... ma ha fatto i conti senza "il popolo". Loro PDFIFdDIBoldrini varie sono abituati così , una volta seduti lì fanno i xxxxi che vogliono tanto sono le banche a proteggerli e il popolo a pagare. oggi starnazzano perché sono le banche che stanno perdendo il potere grazie a questo governo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 23/12/2018 - 14:19

@Duka - perchè cosa hann ofatto i comunisti negli ultimi 7 anni. La stesa cosa, anzi di molto peggio. Se ne era accorto? Mi sa di no. parlate come dei farfalloni, ma non fate mai i dovuti confronti, dichiarandovi così solo dei faziosi, non certo intelligenti.

Malacappa

Dom, 23/12/2018 - 14:23

Silenzio traditori siete ridicoli

Antonio Chichierchia

Dom, 23/12/2018 - 14:33

Gilet Gialli, 5 Stelle,Banlieu, populisti: questi non sono altro che l'altra faccia dell'Euro. Non si può pensare che la gente non esista.Il colpetto di stato del governo al senato è la naturale conseguenza.Purtroppo la corsa all'acquisto monetario del consenso passa per provvedimenti che offendono la maggior parte degli italiani (ma ancora non lo possono dimostrare). Miliardi per mandare in pensione anticipata un gruppetto di persone. Da pensionato mi permetto di consigliare: lavorate finchè potete, del doman non c'è certezza.

Happy1937

Dom, 23/12/2018 - 14:42

E questo sarebbe il governo dei democratici e puliti. MASCALZONI!

cespugliando

Dom, 23/12/2018 - 14:55

Secondo me, siamo solo agli inizi. Voglio vedere cosa succederà quando i 5 milioni, che stanno aspettando il reddito di cittadinanza, incasseranno 7 miliardi! Una bella sommetta, ma......per ognuno quanto? Intanto i pensionati si vedranno negati l'adeguamento ISTAT...e parlo di pensioni medie, no quelle d'oro!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 23/12/2018 - 15:22

@seran (Dom, 23/12/2018 - 13:17 – Ecco un altro che «votava» FI e non la voterà più. Se fossero sinceri tutti quelli che hanno scritto la stessa cosa in questo forum, FI alle elezioni avrebbe avuto la maggioranza assoluta. La sua coda di paglia in quel che afferma appare nel motivo che adduce. Nei cibi c’è chi ama il pesce e chi non lo sopporta. Se il pesce è avariato, entrambi possono far notare che ha i vermi, senza che con questo la pensino allo stesso modo quanto al pesce come cibo. Questo cosiddetto maxi emendamento è pieno di vermi per la tenuta dell’Italia. Sia FI o PD o Renzi o chiunque altro lo faccia notare, in termini politici non significa che la pensino alla stesso modo. I galoppini ormai galoppano su internet. Grillini in testa. Se lei non leggerà più “il Giornale”, un galoppino in meno che confonde le carte.

Duka

Dom, 23/12/2018 - 15:36

@Leonida55- Non difendo i governi precedenti ma Lega+M5S ( il nuovo partito di fatto Giallo/Verde) hanno da sempre fatto il diavolo a 4 per le FIDUCIE e ora?.......Rispondi a questo se ne sei capace.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 23/12/2018 - 15:54

Ricordate il gran parlare delle pensioni d’oro? Ad un certo punto sono sparite dalla propaganda dei grillini, quelli che son arrivati al governo al grido «noi le promesse le manteniamo». Devo chiedere scusa ai tanti galoppini salviniano-grillini di questo forum. Per un momento ho pensato al detto, «come san Pantaleo, promettere e non dare anch’o lo so fare». Non avevo idea di quali fossero le «pensioni d’oro». Ora lo so: una pensione di 1.200, 1.300 € al mese, lavorata fino a quando la collocazione a riposo è avvenuta d’ufficio, è una pensione d’oro. Il blocco degli aggiornamenti al costo della vita ha fatto giustizia. Tanti soldi risparmiati per il reddito di cittadinanza...

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 23/12/2018 - 16:05

Il governo dei 5Stelle, il peggiore di sempre. Se ci fosse anche la Lega sarebbe tutt'altra cosa. Invece la Lega guarda a Silvio

FrancoS73

Dom, 23/12/2018 - 16:10

CLIMA SOVRANISTA... perfettamente in Linea con la realizzazione del "PIANO DI RINASCITA NAZIONALE" dell'accoppiata Berlusconi-Renzi !!!!!!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 23/12/2018 - 17:04

@pipporm (Dom, 23/12/2018 - 16:05 – «Se ci fosse anche la Lega sarebbe tutt'altra cosa. Invece la Lega guarda a Silvio»? Intende la Lega nord, suppongo. Quella, l’onnivoro Salvini, è la prima cosa che s’è mangiato in un sol boccone. Forse lei è appena tornato da un lungo viaggio extra terrestre e non lo sa, ma la Lega che esiste è la Lega Salvini-premier e il suo leader è l’altra gamba del governo dei 5stelle. È uno dei due mezzi vice premier ed il ministro degli interni di quel governo. Dove guardi veramente lo sa solo lui: è il classico pokerista baro: «piatto ricco mi ci fico».

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Dom, 23/12/2018 - 17:37

Tutto fa spettacolo.

forzanoi

Dom, 23/12/2018 - 17:38

quando dicevano che Silvio si faceva le leggi ad Hoc! Mai a questi livelli.Mai è stata calpestata la democrazia in modo così brutale, volgare e incompetente! Vedremo alle Europee se inneggeranno ancora o si rinchiuderanno per non farsi vedere arrossiti dalla vergogna, Salvini per primo che ha tradito il cdx e quell'altro compare che chissà quali altre fandonie saprà raccontare al suo popolino !

Maver

Dom, 23/12/2018 - 17:42

Serve un po di sana rassegnazione democratica, ora è il turno dei Sovranisti (o presunti tali, si vedrà), dopo decenni di strapotere delle due apparenti opposizioni e dei tecnici che tanto piacevano a Bruxelles.

papik40

Dom, 23/12/2018 - 18:00

Plastica raffigurazione dei maggiorenti del nostro attuale governo che esultano per una manovra del cambiamento IN PEGGIO! Salvini si abbiglia come un sensale: sponsor ufficiale di felpe che predilige alle alle giacche tutte di una taglia inferiore e camicie dozzinali a collo aperto con colletti pietosi indegni di rappresentare il paese dell’alta moda Di Maio un carciofo sempe vestito a festa per nascondere la sua pochezza che sfocia sempre piu’ nella totale ignoranza Tria bistrattato piu’ di Calimero sia in Italia e sia in Europa senza la dignita’ di dimettersi e, dulcis in fundo Conte la riedizione di Ambra Angiolini senza microfono che l’unica volta che ha preso posizione ha dovuto rimangiarsela IO SONO SCAPPATO ALL’ESTERO DOVE PAGO IL 5.30% SU UN REDDITO ANNUO DI 31MILA EURO BUON NATALE ITALIANI

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 23/12/2018 - 18:48

avete sbagliato cartello, non esiste povertà per tutti, perché voi da questa, siete risparmiati e questo mi dispiace. Un politico deve essere pagato come un operaio non un centesimo in più, perché questa strada non ve l'ha obbligata il dottore, l'avete scelta. Perché l'avete scelta?. Per proteggervi da quella che oggi con i vostri manifesti inneggiate, POVERTA' per tutti, sapendo che la poltrona cui siete seduti vi PROTEGGE.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 23/12/2018 - 18:49

@Duka - principiante. I tuoi amici comunisti negli anni scorsi ne hanno messe 257 di fiducie. Ora cosa mi rispondi tu? O se inato ieri e non c'eri, o non vedevi, o non sentivi. Classico dei comunisti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 23/12/2018 - 18:51

@etaducsum - l'ultimo "segue" mi pare lo scritto di un ubriaco. Attento che non ti ritirino la patente. Se non ti vanno i commenti qui scritti, puoi anche andartene. Nessuno piange per te, anzi...

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 24/12/2018 - 13:24

@Leonida55 (Dom, 23/12/2018 - 18:51 – Ciò che da maggiormente alla testa non è l’alcool e nemmeno la droga, ma l’ideologia. Quella rossa. Questo spiega la sua totale dedizione al fondatore di comunismo padano. Come lui tende a considerare suo ciò che suo non è, compreso questo luogo di discussione. Peggio: per lei discutere è dare sempre ragione al capo, come nella Russia di Stalin. Il suo idolo con altri ideologizzati cronici, alla guida del governo, è molto più pericoloso di un ubriaco al volante. Spiacente, il suo sfratto non mi intimorisce. Continuerò a DISCUTERE.