Maternità surrogata: il Consiglio d'Europa la boccia

Respinta oggi in Commissione Affari Sociali del Consiglio d'Europa il testo del rapporto della deputata belga Petra De Sutter per legittimare l'utero in affitto in Europa. Decisivi i voti delle deputate italiane del Pd

Anche l’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa dice no alla maternità surrogata. Oggi, infatti, la Commissione Affari sociali del Consiglio d’Europa ha discusso l’adozione di un testo, presentato dalla deputata belga Petra De Sutter, volto a legittimare la pratica della maternità surrogata su tutto il continente europeo. Pratica vietata nel nostro Paese dalla legge 40 del 2004 e al centro del dibattito negli ultimi mesi relativamente alla discussione sul ddl Unioni Civili in Senato, ora in esame alla Camera.

Il tema della maternità surrogata ha trovato in Italia un’opposizione trasversale da parte delle correnti politiche ed ideologiche più disparate. Non è un caso, quindi, che quella che è stata già ribattezzata la “risoluzione sull’utero in affitto”, sia stata respinta grazie ai voti delle due deputate del Pd, Eleonora Cimbro e Teresa Bertuzzi. I due voti delle deputate Dem, appoggiate dalle femministe di “Se non ora quando”, sono stati, infatti, decisivi per il respingimento del testo presentato dalla collega belga. “L'Italia non ritiene di dover legittimare in Europa una pratica che utilizza il corpo delle donne, violandone i diritti", ha dichiarato la senatrice Bertuzzi, membro della Commissione Affari Sociali del Consiglio d'Europa. “Il fenomeno esiste ma non va regolamentato, bensì contrastato, apprezzo il lavoro fatto dalla relatrice nell'affrontare una tematica così delicata e complessa, ma la via maestra deve essere quella del contrasto culturale", ha rilanciato la collega Cimbro, il cui voto è stato determinante nel rigettare il rapporto De Sutter.

L’utero in affitto è l’“istituzione dell'abbandono dei minori il cui legame con la madre viene irrevocabilmente spezzato", aveva ammonito stamane alla vigilia del voto europeo in Commissione, la deputata di Area Popolare, Paola Binetti. Plauso al rigetto del testo che voleva legittimare la pratica della maternità surrogata in Europa è arrivato anche dalla deputata di Forza Italia, Elena Centemero, che presiede la Commissione sull’Eguaglianza e la non discriminazione del Consiglio d'Europa, la quale ha ricordato che Forza Italia ha già depositato alla Camera una mozione per impegnare il governo ad agire per la messa al bando internazionale della pratica dell’utero in affitto.

La decisione del Consiglio d’Europa è stata accolta positivamente anche dal mondo pro-family italiano. Ed ora si moltiplicano gli appelli per chiedere una legge che vieti a livello internazionale questa pratica, come aveva ribadito lo scorso 8 marzo, lo stesso ministro della salute, Beatrice Lorenzin. “Ora l’Italia guidi la comunità internazionale verso il riconoscimento della pratica come reato universale”, ha chiesto infatti, commentando il respingimento del rapporto Sutter, il portavoce di Generazione Famiglia, Filippo Savarese. A favore della promulgazione di una legge che sanzioni l’utero in affitto come reato universale si erano espresse anche le femministe di “Se non ora quando”, la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, e nella giornata di oggi, ha rinnovato lo stesso appello anche la deputata di Ap, Paola Binetti.

Annunci

Commenti

Massimo Bocci

Mar, 15/03/2016 - 17:30

Si troppo stres Gay, molto meglio passare direttamente alla distribuzione....sui banchi....coop,si ma su appositi scaffali ( refrigerati) non vorrete che si deteriorino prima di portaseli a casa, si visionato e acquistano pronta consegna, logicamente con il diritto di recesso, non volete mica che truffino anche con i bambini,ache se pensandoci bene sarebbe un altra opportunità.... La coop sei tu chi ti frega di ....più.

Pinozzo

Mar, 15/03/2016 - 17:31

E' solo questione di tempo, per fortuna. Come per il divorzio e l'aborto, non potete fermare il progresso.

acam

Mar, 15/03/2016 - 18:07

finalmente una cosa sensata dall' EU

Ritratto di geco

geco

Mar, 15/03/2016 - 18:09

Ho capito perchè alcuni tengono tanto alla maternità surrogata; sperano così di preservare, clonando i posteri, quella specie in via d'estinzione che tanto cara è alla sinistra italiana.

carpa1

Mar, 15/03/2016 - 18:20

E' perfettamente inutile aggiungere un altro commento del c...o. E' più che sufficiente il tuo per sottolineare in quale società merd.sa siamo precipitati.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

milope.47

Mar, 15/03/2016 - 18:25

LA VENDOLAMANIA E LA REALTA' Tutto ciò che verrà dalla madre sarà vero, non ci sarà nulla di falso se non quello che voi avrete mescolato secondo le qualità depravate. Malcontento del vostro stato presente ?. Lo spavento di coloro che avranno la disgrazia di vivere con voi sarà ancora peggiore.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

bjelka68

Mar, 15/03/2016 - 18:30

in Slovakia dove abito per utero in affitto e step child da madre surrogata vai in galera diretto, alla faccia dei PDioti e Sel

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 15/03/2016 - 18:36

Ma dai? persino i cazz...oni dell'europilramento se ne sono accorti?

ziobeppe1951

Mar, 15/03/2016 - 19:39

Pinozzo...tutto ciò che è un regresso x voi sinistardi cavernicoli, sarà sempre un progresso

Ritratto di Catone_il_Censore

Catone_il_Censore

Mar, 15/03/2016 - 19:51

@ Pinozzo il "progresso" era addotto come motivazione dei suoi esperimenti dal Dr. Mengele e dai nazisti..poi hanno perso la guerra..memoria storica, per favore, mie cari sinistri progressisti, meditate prima di aprire bocca e dare fiato!

Iacobellig

Mar, 15/03/2016 - 20:23

IL PORCO DI VENDOLA E ALTRI COME LUI, RESTITUISCA IL FIGLIO ALLA MADRE NATURALE LASCIANDO CHE QUEL BAMBINO, CHE NON HA POTUTO SCEGLIERE, POSSA VIVERE UNA VITA NATURALE E NORMALE.

Ritratto di Mary_22

Mary_22

Mer, 16/03/2016 - 07:05

Pinozzo, è progresso secondo lei sfruttare un utero di una donna povera solo perchè lei è ricco e smanioso di avere un bebè tra le mani? Allora un giorno dichiariamo progresso anche la compravedita di reni e fegati. "Io sono ricco e ho bisogno del tuo fegato: me lo vendi?" O del tuo occhio...tanto ne hai 2. Nessuna donna "affitterebbe" il suo utero se non per denaro, mi dimostri il contrario. Quindi il suo "progresso" è solo una sporca compravendita non solo di organi ma anche di una vita umana. E' immorale, riesce a capirlo?