Migranti, la sfida della Trenta: "Premio Nobel alla Marina"

Il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, candida la Marina al Nobel: "Siamo orgogliosi di come la Marina abbia messo in pratica ideali di solidarietà"

Il bastone e la carota. Sembra questa la manovra che la Lega e il M5S intendono portare avanti nella gestione dei flussi migratori. Se da una parte Salvini e Toninelli chiudono i porti alla Aquarius e danno il via ad un confronto con Malta, dall'altra il neo ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, candida la Marina Militare al premio nobel per la pace per aver salvato i migranti in mare.

Un modo diverso di affrontare la situazione, per dire, rispetto agli affondi di Di Maio contro i "taxi del Mediterraneo" (leggi Ong). "Mi attiverò con ogni mezzo e attraverso ogni canale per avanzare la proposta di candidatura della Marina Militare e di tutte le componenti che hanno partecipato ai salvataggi al premio Nobel per la Pace. Ve lo meritate e ce lo meritiamo - ha detto il ministro durante il suo discorso ad Ancona in occasione della Giornata della Marina - Noi tutti siamo orgogliosi di quello che il Paese ha saputo fare finora per sostenere operativamente l'Europa nella gestione del suo confine meridionale. Siamo orgogliosi di come la Marina abbia saputo tradurre in pratica i valori e gli ideali di solidarietà umana e di salvaguardia dei diritti fondamentali. Voi per primi, avete onorato il nostro Paese".

In queste ore la nave Aquarius di Sos Mediterranée sta navigando in tondo in attesa di ottenere il via libera dall'Italia o da Malta per approdare in chissà quale porto. Salvini ha annunciato che non intende "chinare il capo". E nonostante i sindaci di sinistra facciano pressione sul governo per aprire le porte ai profughi, il governo Conte tiene duro. "Il Mediterraneo - ha spiegato la Trenta - è il mare che per secoli ha costituito il collante geografico, culturale, sociale, religioso ed economico tra il Nord e il Sud del nostro Mondo. In questi anni, anche a seguito degli stravolgimenti che hanno colpito i Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente, si è trasformato, purtroppo, in un luogo di instabilità e insicurezza dove vengono a manifestarsi tematiche che hanno origine al di fuori". Ed è in questo contesto che "la Marina ha svolto e svolge con professionalità, passione e grande senso di responsabilità tutte le missioni che le sono affidate…missioni vitali per l'Italia, per l'Europa e per l'intera comunità internazionale: dall'operazione EUNAVFOR-MED "Sophia, all'attività antipirateria della UE ATALANTA al largo del Corno d'Africa, garantendo la libertà di navigazione e del traffico commerciale nell'area".

Un messaggio all'Europa: il nostro dovere lo abbiamo fatto. Ora tocca all'Ue evitare che l'Italia si trasformi in un grande centro profughi.

Commenti

Altoviti

Lun, 11/06/2018 - 12:58

la Lega doveva prendersi anche il Ministero della Difesa e la Giustizia, questo governo è troppo grillino filo comunista: cioè tutto quello contro cui hanno votato gli italiani.

Altoviti

Lun, 11/06/2018 - 13:00

La nave piuò tornare in Libia o andare in Francia, in Spagna o in Grecia dove comandano i comunisti. NON IN ITALIA!!!!!!!!!!!!

Altoviti

Lun, 11/06/2018 - 13:00

La nave può tornare in Libia o andare in Francia, in Spagna o in Grecia dove comandano i comunisti. NON IN ITALIA!!!!!!!!!!!!

Altoviti

Lun, 11/06/2018 - 13:05

Posso andare in Francia, in Spagna o in Grecia dove c'è TSIPRAS.In Italia non li volgiamo, ce n'abbiamo già 1 milione da rimpatriare !!!

steacanessa

Lun, 11/06/2018 - 13:14

Rotta verso palma o marsiglia.

peter46

Lun, 11/06/2018 - 13:16

Altoviti...hai proprio ragione,infatti stanno a 'sbarcà' tutti i giorni le carrette del mare ed in tutti i porti italiani dopo che TONINELLI,m5s,5stellato,ministro delle infrastrutture allo scopo come 1°(primo)delegato ad 'inchinarsi' ai voleri dell'europa,ha concesso tutti i porti per l'attracco.NB:Per che ca...volo invece di fare il 'saputello' non vai a mangiare che la pasta si raffredda?E magari prima passa a leggerti le 'ULTIME DUE RIGHE DELL'ARTICOLO',vah!?

ESILIATO

Lun, 11/06/2018 - 13:22

La Marina esegue gli ordini che arrivano da Roma. Quindi sino a quando non si "bonifica" Roma non si risolve il problema che e politico e non tattico.

Duka

Lun, 11/06/2018 - 13:25

Salvini ? Altro problema.

ARGO92

Lun, 11/06/2018 - 13:52

LA PERSONA CHE NON HA NESSUN DIRITTO DI PARLARE DELLA MARINA ITALIANA E DI ORGOGLIO LEI OPERATRICE X 21 ANNI IN UNA SOCIETA CHE COME ATTIVITA ERA ASSOLDARE MERCENARI STIA ZITTA MEGERA SI VERGOGNI DI ESISTERE

manfredog

Lun, 11/06/2018 - 13:57

..Trenta nì avrà a settembre, per finir ad ottobre e dicembre, di quarantotto ce n'è già uno, tutti gli altri son qualcuno..!! mg.

paco51

Lun, 11/06/2018 - 13:59

la Maina li doveva fermare al largo!

paco51

Lun, 11/06/2018 - 14:00

la Marina li doveva fermare al largo!

Renee59

Lun, 11/06/2018 - 14:09

Se non li bloccano andremo avanti all'infinito.

Una-mattina-mi-...

Lun, 11/06/2018 - 14:17

LA MARINA MILITARE SERVE A DIFENDERE LA PATRIA, PER IL RESTO CI SONO I TRAGHETTI, LE CRICCHE E LE MAFIE

Gianni11

Lun, 11/06/2018 - 14:32

Quella e' tutta NATO e anti-italiana. La NOSTRA Marina ha agito da scafista CONTRO di noi sotto ordini della NATO e dell'UE. Uno schifo e tradimento. Dobbiamo riprendere il comando delle NOSTRE Forze armate dalla NATO e dall'UE. Le NOSTRE Forze Armate sono per difendere l'Italia dall'invasione, non per favorire l'invasione. Quel ministro va rimossa al piu' presto e rimpiazzata con una persona leale all'Italia. Viva l'Italia!

Blueray

Lun, 11/06/2018 - 14:45

A prescindere dal fatto che non è questo il momento per tirar fuori siffatte proposte, a me peraltro sembra che la Marina Militare italiana sia stata coartata obtorto collo, sotto i governi della sinistra, per svolgere un ruolo di supporto e favoreggiamento degli scafisti e dell'immigrazione clandestina, altro che Nobel. Che poi i nostri militari si dimostrino in ogni frangente all'altezza delle situazioni e degli ordini loro impartiti, questo è vero ma è un altro discorso.

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 11/06/2018 - 14:46

Sempre stati di sinistra i Nobel.

Tobi

Lun, 11/06/2018 - 15:36

Mi chiedo se il premio Nobel per la pace possa essere assegnato a chi si rende complice dei mercanti di schiavi e deportazioni di massa. Io il Nobel lo darei invece a chi fa di tutto per evitare queste migrazioni di massa, ovvero fermare le guerre ed il saccheggio (apportati da alcune nazioni guerrafondaie ormai note a tutti) in medioriente ed Africa.

pepejose

Lun, 11/06/2018 - 16:22

il premio nobel de kalergui..

venco

Lun, 11/06/2018 - 16:26

Premio nobel? ma come se sono complici degli scafisti e traditori degli italiani in quanto non difendono i confini dalle invasioni.

pierigacinque

Lun, 11/06/2018 - 16:40

La TRENTA, ministro da rimuovere subito e sostituire con uno della Lega

Ritratto di Civis

Civis

Lun, 11/06/2018 - 16:41

Caro Ministro Trenta, quando capirai che la Marina italiana è stata presa in giro dagli avventurieri africani e dall'Europa e con lei tutti gli italiani? Cerca di fare squadra con i tuoi colleghi, dagli Interni alla Giustizia, altrimenti sarai responsabile della continuazione infinita dell'inesistenza dei confini esterni dell'Europa.

Ritratto di Gianluca_Pozzoli

Gianluca_Pozzoli

Lun, 11/06/2018 - 17:01

credo sia giunto il momento di sradicare il pensiero di sinistra che tanto male ha fatto alla coscienza dell'uomo

stefi84

Lun, 11/06/2018 - 21:55

Trenta è un ministro da rimuovere e sostituire.