Il Papa apre le porte di casa a quattro profughi cristiani

La prima famiglia di profughi accolta dalla Santa Sede non è una famiglia musulmana o dall'identità religiosa incerta, ma una famiglia di cristiani siriani devoti e praticanti

Non sarà nel nome di Avvenire. E questo l'abbiamo capito. L'ha spiegato giovedì il direttore Marco Tarquinio prendendo le distanze - con l'editoriale intitolato «Non nel nostro nome» - dalla campagna lanciata da questo quotidiano per l'apertura di corsie preferenziale per i profughi cristiani. Nei fatti l'idea lanciata da il Giornale sembra però in piena sintonia con le affinità elettive del Vaticano. Stando a quanto rivelano a il Giornale fonti vaticane la prima famiglia di profughi accolta dalla Santa Sede dopo l'invito di Papa Francesco ad aprire le porte delle parrocchie ai migranti non è una famiglia musulmana o dall'identità religiosa incerta, ma una famiglia di cristiani siriani devoti e praticanti provenienti da Damasco.

L'incredibile storia di questa famiglia - a cui Papa Francesco ha voluto ieri dare il benvenuto prima d'imbarcarsi sul volo per Cuba - inizia a fine primavera. Non possiamo rivelarvi chi siano il padre di famiglia, sua moglie e i due figli di 17 e 13 anni che per primi hanno beneficiato dell'invito papale. Possiamo però raccontarvi che lui, 45 anni e sua moglie, 46, incominciano a preoccuparsi per la propria sorte e per quella dei figli a metà maggio quando le bombe dei ribelli, avanzati dalla periferia di Jobar, cominciano a cadere con sempre maggiore intensità sul quartiere cristiano di Kassa. Fino a quel momento moglie e marito hanno sempre rifiutato l'idea di abbandonare la Siria e i luoghi in cui sono nati e cresciuti. Ma a quel punto dopo la caduta di Palmira, dopo il rapimento di decine di cristiani intorno al monastero di Qaritayn, incominciano a guardarsi attorno.

Il padre parla italiano e in gioventù ha studiato a Milano. La prima idea è quella di prendere un visto turistico per l'Italia rivolgendosi all'ambasciata di Beirut. Ma anche così non è facile. La nostra ambasciata in Libano non ha alcuna disposizione particolare in merito ai cristiani. Per la nostra diplomazia sono siriani come gli altri, non meritevoli di alcuna particolare agevolazione. Solo l'attenzione e la sensibilità di un alto funzionario della Farnesina rendono possibile il primo piccolo miracolo. E così a metà agosto la famigliola si ritrova tra le mani quattro visti turistici di tre settimane. Non è una soluzione, ma è abbastanza per poter sperare di rilassarsi in Italia ospitati da alcuni amici e cercar di capire come tornarvi in maniera stabile e prolungata in un eventuale futuro.

Qui, però, interviene il secondo grande miracolo. Il 6 settembre, mentre la famiglia è in volo da Beirut a Malpensa, Papa Francesco lancia un accorato appello a parrocchie, comunità e santuari d'Europa. «Ognuno - esorta durante l'Angelus - accolga una famiglia di profughi». Un'esortazione seguita dall'annuncio che «le due parrocchie del Vaticano accoglieranno in questi giorni due famiglie di profughi». Due giorni dopo, mentre la famigliola sta disfando le valigie in una città del nord Italia, una telefonata del Vaticano invita il capofamiglia a presentarsi alla parrocchia di Sant'Anna a Roma. Lì, tra la sorpresa dell'invitato, tutto è già pronto.

Quella famiglia cristiana e praticante, con due figli in giovane età, costretta ad abbandonare la propria casa sotto la spinta degli assalti jihadisti, evidentemente soddisfa i canoni di accoglienza con cui la Santa Sede intende dare seguito all'esortazione papale. A quel punto basta un sì dell'invitato. Un minuto dopo l'Elemosineria Apostolica gli mette tra le mani le chiavi di un'abitazione a pochi passi da Sant'Anna organizzandogli un trasloco immediato.

E così inaspettatamente quel padre di famiglia, quella moglie e quei due ragazzini cristiani atterrati in Italia confidando solo in una breve vacanza si trasformano nella prima famiglia di migranti sotto tutela del Vaticano. Una scelta semplice quanto comprensibile. La scelta di quattro cristiani perseguitati nel nome della naturale carità cristiana. E di una naturale affinità religiosa e spirituale.

Commenti

venco

Dom, 20/09/2015 - 11:49

Lui li ha scelti bene, noi dobbiamo prendere e mantenere tutti, senza guardarli in faccia.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 20/09/2015 - 11:51

Ma no, ci sarà lo spazio in Vaticano per accogliere questa famiglia? Questo lacerante dubbio attanaglia coloro che vivono in 50-60 metri quadrati e che dovrebbero far posto agli 'ospiti'.

Anonimo (non verificato)

killkoms

Dom, 20/09/2015 - 11:58

miracolo!!!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Dom, 20/09/2015 - 12:06

Ma come ? Nessun barcone ? Nessun musulmano ? Nessun poveraccio con le piaghe ai piedi ? Nessun abbronzato ? Ma guarda cosa ti combina la Divina Provvidenza: la figuraccia del giornale dei cattolici, troppo frettoloso nel salire sul pulpito a predicare agli altri quel che il suo "capo" non ha messo in pratica.

Ritratto di ...MissPiggott.

...MissPiggott.

Dom, 20/09/2015 - 12:08

è tutto uno show mediatico, è tutta una FARSA

Felice48

Dom, 20/09/2015 - 12:08

Naturalmente ben scelti ed educati così avere l'alibi che si interessa fattivamente al problema. Che idiozia tipo la merkel.

gcf48

Dom, 20/09/2015 - 12:09

tutti scelgono, merkel, il papa tutti. Noi prendiamo gli scarti !!!!

accanove

Dom, 20/09/2015 - 12:14

è in corso una azione composita per farci sentire il colpa," non accetti gli immigrati sei un associale", dimenticano per strada le basilari ragioni reali che ci impediscono di accettare tutti a priori per una indiscutibile impossibilità economica e sociale di prenderci carico dei problemi africano/asiatici

gisto

Dom, 20/09/2015 - 12:17

Non avevo dubbi.Perchè non si è preso qualche negro (parola italiana) mussulmano a cui da fastidio e offesa la presenza di una croce? Un bell'esempio avrebbe dato,non so se poi avrebbe tolto tutti i crocifissi in vaticano.

rossini

Dom, 20/09/2015 - 12:22

Caro Francesco, mi dispiace ma non abbocco. La toppa è peggiore del buco. Te li sei scelti bene i tuoi ospiti extracomunitari. Cristiani devoti e praticanti Il padre parla bene italiano e ha studiato a Milano. Magari è addirittura laureato. Troppo facile così. E noi? Noi dovremmo prenderci in casa dei selvaggi islamici che si considerano insultati se gli si offrono costolette di maiale e prosciutto o se le nostre mogli e figlie non indossano lo chador. Io la tua la chiamo carità pelosa, mooolto pelosa.

emmea

Dom, 20/09/2015 - 12:26

Anche questo è un indicatore del “papato” di Bergoglio. Predica l’accoglienza indiscriminata, si permette pure di alzare la voce con reprimende a questo o a quel governo, ma di fatto lui pratica un surrogato di accoglienza e per giunta mirata. Dopo aver blandito, apprezzato e incoraggiato la religione islamica dandogli dignità divina, tacendo invece sui martiri cristiani trucidati in Siria, in Nigeria e molti altri paesi musulmani salvo occuparsi di loro solo dopo che qualcuno ha rimproverato pubblicamente tale comportamento, ora lui sceglie la strada pragmatica e di convenienza. Mi lascia indifferente questa sua accoglienza pelosa. Sarebbe stato meglio occuparsi subito dei martiri cristiani, enfatizzare meno la tentazione di un ecumenismo (impossibile) con l’islam e magari accogliere famiglie di entrambi i credo. Ma la prudenza non alberga da Bergoglio e nemmeno lo Spirito di Dio, ahimè, credo che lo assista.

handy13

Dom, 20/09/2015 - 12:27

...ah..!!!..ecco,...a Roma hanno scelto,..(e bene credo)...invece noi al nord..?

ziobeppe1951

Dom, 20/09/2015 - 12:32

Gli piace vincere facile

michetta

Dom, 20/09/2015 - 12:33

E' chiaro il titolo che si unisce agli altri del Giornale,al solo scopo di provocare risentimenti e lamentele continue: ne va' della riuscita dello scoop servito in continuazione! Noi,pero' non abbocchiamo e rispediamo al mittente il tutto ben affardellato. I soli quattro cristiani (diconsi 4),vogliono significare,che il Vaticano,non puo' prenderne altri! Che abbia preso questi, e' solamente per la montagna di riprovazioni giunte alle loro orecchie! Che continueranno,nelle parrocchie di tutto il continente europeo - a similitudine vaticanense - il Vaticano, se lo puo' scordare! Amen. Noi,comunque,NON LI VOGLIAMO,anche perche',lo spazio rimasto,mio e della mia famiglia, e' gia' misero. GO SALVINI, GO !

agosvac

Dom, 20/09/2015 - 12:37

Speriamo che questi "quattro" profughi non intacchino troppo il bilancio della Santa Sede!!!!!

MEFEL68

Dom, 20/09/2015 - 12:40

Santità, cosa direbbe se quella porta, che Lei ha generosamente aperto a ben 4 (quattro) profughi cristianin ed educati, venisse sfondata da un'orda inarrestabile di non identificati migranti?

xgerico

Dom, 20/09/2015 - 12:44

Ma Salvini chi ospita ora?

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 20/09/2015 - 12:46

scassa domenica 20 settembre 2015 Ehttp://www.ilgiornale.it/news/politica/che-dir-ora-travaglio-sua-paladina-merkel-1170911.html è proprio vero che la pubblicità pelosa è ingannevole,delizia gli stupidi e diventa l'anima del commercio ! In sintesi " fa vetrina solo chi vuol vendere !!!!!!!!!!scassa.

Nonlisopporto

Dom, 20/09/2015 - 12:46

musulmani non deve fare distinzioni

Gianni11

Dom, 20/09/2015 - 12:49

Posso sceglierli anch'io? Questi quattro mi piacciono....sono carucci, li prendo. Questi altri a millioni, no. Teneteli voi. E se non li fate entrare e non li tenete bene non siete Cristiani. Che ipocrisia! Siamo al massimo! E non scordatevi di mandarci l'otto per mille e tutti gli altri soldi per gli aiuti. Se no questi quattro chi li paga? Pace e bene.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 20/09/2015 - 12:59

Sono rimasto esterrefatto da tanta nobiltà d'animo.Li hanno cercati,li hanno scelti..............................anche noi scegliamo?????????????????Grazie francesco,mi vengono le lacrime agli occhi,e mi sento veramente una nullità per non essermi portato a casa qualche risorsa magari islamica.Provvederò subito.................

piardasarda

Dom, 20/09/2015 - 13:08

l'immigrazione CONTROLLATA ha in genere dato benessere a chi era accolto e a chi accoglieva; l'immigrazione INCONTROLLATA ha SEMPRE portato guerra e distruzione; storia docet,nei Balcani sta cominciando.

ammazzalupi

Dom, 20/09/2015 - 13:14

Ehhh, no, caro Franceschiello!!! Così non va!!! Quattro cristiani credenti e praticanti? Perché NON quattro tagliagole dell'ISIS? Non dice, il Vangelo, che sono le pecorelle smarrite che hanno bisogno di essere riportate all'ovile??? O che mi sia sbagliato leggendo un Vangelo diverso dal tuo?

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 20/09/2015 - 13:15

Caspita che botta di cxxo! Sono solo 4, sono cristiani e parlano pure l'italiano. Diciamo la creme de la creme per essere dei profughi. Chissà poi perché da noi arrivano centinaia di migliaia di negri, straccioni e analfabeti, che non conoscono una sola parola di italiano, in pratica "la feccia nera". Facciamo cambio?

ziobeppe1951

Dom, 20/09/2015 - 13:16

@xgerico.....ma xgerico chi ospita ora?

Ritratto di gino5730

gino5730

Dom, 20/09/2015 - 13:16

E si è spracato !!! Quanto è (ipocritamente ) buono qusto Papa.Perchè non ospitarli nelle decine di conventi con centinaia di stanze e uasi vuoti ? Forse perchè i suddetti conventi sono hotel a 5 stelle e franceschiello incassa? Non perde occasione per esaltare la sua fede di estrama sinistra,quella Messa davanti al megaritratto di Che Guevara lo dimostra.Tra l'altro con qugl ospiti ha fatto una scelta discriminante. E i gonzi ad applaudire per il suo buonismo da strapazzo.

igiulp

Dom, 20/09/2015 - 13:29

Ora ci aspettiamo che televisioni e stampa enfatizzino a dovere l'avvenimento per ammansire il popolo bue.

Un idealista

Dom, 20/09/2015 - 13:30

Mi sembra la scelta giusta e mi compiaccio per quella famiglia. Lo dico quasi tra le lacrime.

Anonimo (non verificato)

freeride

Dom, 20/09/2015 - 13:37

Facile fare il busone con il sedere degli altri

Lorenzo-

Dom, 20/09/2015 - 13:38

Bellissima mossa mediatica degna dei più grandi attori.Perchè in fin dei conti Franceschiello non è altro che un attore,un pupazzo dei poteri forti,assunto per distruggere quel poco che resta della religione Cattolica Romana e della moralità cristiana,e con essa la popolazione degli Stati Europei e quindi la loro Sovranità. Non ricordo Gesù fare distinzione su chi poteva seguirlo,ma evidentemente i tempi sono cambiati e l'ipocrisia la fa da padrona nella Santa Sede. A questo punto non c'è ragione di credere nelle parole di questo finto Papa.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Dom, 20/09/2015 - 13:38

papocchio, vattenne e prima possibile, sei un falso furbo e pure stupido. apri bocca egli dai fiato e...non sei proprio degno di portare il nome di francesco. Pussa via!

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 20/09/2015 - 13:43

DON FRANCESCO D'ARGENTINA HA SAPUTO SCEGLIERE A CASA PROPRIA, MA NON DOBBIAMO DIMENTICARCI CHE HA DETTO CHE DOVEVAMO ACCOGLIERE ANCHE I CATTIVI. SCRIVO E SOTTOSCRIVO CIO' CHE HO DETTO E SONO CATTOLICO

kayak65

Dom, 20/09/2015 - 13:44

4 e cristiani. ma non aveva detto buoni e cattivi. solo per gli italiani!

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 20/09/2015 - 13:46

xgerico: Il Papa è a capo di uno Stato ed ospita 4 (diconsi quattro) profughi selezionatissimi. E' improponibile il confronto con qualsiasi privato. A proposito lei quanti ne ha a casa sua?

piedilucy

Dom, 20/09/2015 - 14:10

ah ah ques è il peggior ipocrita sulla faccia della terra, 4 profughi? francesco sei ridicolo come i politici che abbiamo

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Dom, 20/09/2015 - 14:13

Hanno dato il contentino al popolo bue. Quattro cristiani su centinaia di migliaia di martiri cristiani inseguiti perseguitati, martirizzati nei modi più crudeli, da fanatici religiosi sottomessi ad un Dio despota e per niente misericordioso. Il Vangelo dice: “Andate e predicate il Vangelo in tutto il mondo ad ogni creatura”. Non dice: venite, dice di andare. Nel mio ultimo post scrivevo che il potere spirituale dovrebbe essere la mente che guida il braccio del potere temporale in caso di necessità. Purtroppo sta succedendo il contrario. Dovremmo ricordarci che il Vangelo va letto senza il paraocchi delle ideologie che hanno squassato il secolo scorso. Se non si fa qualcosa di concreto ora, Eurabia che ha già messo le radici in Europa diverrà un albero forte, ma che darà frutti amarissimi. La Chiesa ha scelto il potere temporale, la comoda strada in discesa che porta verso l’abisso. Sugli altari si incensa Caino, Abele continua ad essere ucciso.

xgerico

Dom, 20/09/2015 - 14:29

@Giovanni da Udine- Lo stesso di quanti ne ospita lei, ne più ne meno!

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 20/09/2015 - 17:04

Xxgerico: io non ne ospito nessuno e nemmeno ne voglio né a casa mia né nel mio Stato ma visto che è lei, con evidente tono polemico, a chiedere quanti ne ospita Salvini le chiedo: ma a lei cosa gliene frega di quanti clandestini abbiamo in casa Salvini ed io? Se lei ci tiene tanto se li prenda pure in casa lei i clandestini. A me, e credo nemmeno a Salvini, non fa né caldo né freddo.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 20/09/2015 - 17:12

X xgerico: Io non voglio ospitare immigrati né a casa mia né nel mio Stato e credo di essere libero di decidere nel merito. Francamente non capisco cosa gliene frega a lei di quanti clandestini potremmo avere in casa Salvini ed io. Se ci tiene tanto se li prenda pure in casa lei e se li mantenga. E non si preoccupi di quello che fanno gli altri.

xgerico

Dom, 20/09/2015 - 17:53

@Giovanni da Udine- Prima mi fa una domanda e poi si "offende" se le rispondo!?

killkoms

Dom, 20/09/2015 - 17:54

@xgerico,calcola quanti ne potrebbe ospitare un chiacchierato cardinale nel suo super attico..!

Ritratto di rosario.francalanza

Anonimo (non verificato)

antiom

Lun, 21/09/2015 - 10:14

Accogliere in buone abitazioni di chiese e conventi famiglie di profughi, completamente spesati, è una discriminazione nei confronti di chi, egualmente bisognoso, non è capitato questa fortuna: senza contare che l'ho è anche per molti italiani. Alla stessa maniera l'ho è quello di chi si sollazza in amene località e hotel dotati di piscina, sauna, e impianti sportivi. Infine come per ogni discussione, anche qui non poteva mancare l'ixxxxxxxe di turno...