Sicurezza, ingressi e ius soli: il piano pro migranti del Pd

Anche Martina evoca la fine della Bossi-Fini e dei decreti voluti da Salvini, ma quella del Pd ha tutta l'aria di una strategia che rischia di portare ad un autentico suicidio politico

Sulla graticola dello stesso Pd oggi è finito Nicola Zingaretti, da cui ha preso le distanze per il tempismo con il quale ha parlato a Bologna di Ius Soli, l’attuale presidente della Regione Emilia Stefano Bonaccini.

Ma in realtà a rilanciare i temi riguardanti l’immigrazione e lo stesso Ius Soli sono stati diversi esponenti del partito. Per alcuni di loro, rimasti al momento in minoranza a giudicare dalla reazione di altri dem e degli alleati di governo del Movimento Cinque Stelle, era forse questo il momento per premere sull’acceleratore su tutto ciò che potrebbe, da qui ai prossimi mesi, soppiantare l’impostazione salviniana.

Forse spinti dalle manifestazioni contro il segretario leghista viste a Bologna, alcuni dirigenti del Pd hanno provato a cavalcare nuovamente le questione dei diritti e dello Ius Soli per mostrare vicinanza a quella piazza bolognese che, in prima battuta, ha sorpreso gli stessi dem.

Ed infatti proprio ieri Maurizio Martina, non proprio uno qualsiasi all’interno del partito, ha puntato sulla cancellazione della Bossi–Fini e dei decreti sicurezza. Lui, che è stato segretario del partito e ministro dell’agricoltura nel governo Renzi, era tra chi ha scommesso sull’azzardo su queste tematiche.

“Vanno superati i decreti sicurezza, che non sono decreti sicurezza ma insicurezza – ha tuonato Martina – Aboliamo la Bossi-Fini e i decreti Salvini e costruiamo una nuova, moderna legislazione per la cittadinanza con il coraggio di dire che la prima norma per rendere sicura l'Iitalia è regolarizzare quelle persone”.

Un attacco a tutto tondo, che ha tirato in ballo anche la legge Bossi – Fini, non nominata nemmeno dalla sinistra del Pd nelle ultime settimane. Per rimarcare ancora il concetto, Martina ha poi concluso: “È una battaglia culturale prima che politica, non solo una questione di accordi di governo ma identitaria per questo partito”.

Si è rivendicata dunque quella discontinuità da Salvini e dal centro – destra di cui si è parlato a fine agosto, in sede di consultazioni per la formazione del Conte II. Una discontinuità che aveva invocato anche la sinistra del Pd, con Orfini in primis, nei giorni scorsi quando tema principale in agenda era il rinnovo del memorandum con la Libia.

Sia in quell’occasione che nelle ultime ore, la spinta del Pd è andata netta verso questa direzione: superare le leggi volute da Salvini, smontare “pezzo dopo pezzo” i decreti sicurezza, come ha dichiarato nei giorni scorsi lo stesso Orfini. Dichiarazioni a cui ha fatto seguito la promesso di un vero e proprio piano a suon di emendamenti. Nelle prossime settimane infatti, potrebbero approdare in parlamento alcune proposte volte a snaturare od a cancellare del tutto i due decreti sicurezza voluti fortemente da Matteo Salvini durante i 14 mesi di governo gialloverde.

Se a questo si aggiunge che alla Camera è iniziato anche l'iter dello Ius Culturae, che è un modo più "soft" di chiamare lo Ius Soli nelle proposte presentate da Laura Boldrini, allora ben si capisce che quello del Pd non è solo un auspicio ma anche un preciso programma da attuare nei prossimi mesi. Sondaggi permettendo: il campanello d'allarme suonato oggi dal presidente della Regione Emilia, potrebbe non essere l'unico.

L'obiettivo dell'offesiva mediatica di queste ore, era forse volto a mettere il proprio cappello su quella piazza dove non sventolava alcuna bandiera del Pd. Ed invece, chi all’interno del partito vive i territori, ha fatto ben capire che al momento non ci sono i presupposti per parlare di Ius Soli ed immigrazione.

A riportare il Pd alla realtà, anche le stizzite reazioni del Movimento Cinque Stelle, che con in testa Luigi Di Maio ha già chiuso ad ogni possibilità di mettere in agenda adesso lo Ius Soli. Dirigenti più attenti all’andazzo mediatico del momento che agli umori reali dell’elettorato hanno provato, senza riuscirci, a riportare le discussione sui decreti voluti da Salvini.

Un azzardo già parzialmente fallito e che, è il timore di molti dirigenti locali del partito, potrebbe costare caro in termini elettorali nei prossimi mesi.

Commenti
Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 18/11/2019 - 17:56

Volete smontare i decreti sicurezza voluti da Salvini,male per voi perché è il popolo invece sta smontando, pezzo per pezzo,le vostre dabbenaggini verso gli italiani che non vogliono i clandestini che mangiano e pernottano a sbafo.

venco

Lun, 18/11/2019 - 18:34

Normale, i sinistri piddini sono eredi degli anarchici prima che del comunismo, sono antistato, sono antipatrioti da sempre

trasparente

Lun, 18/11/2019 - 21:10

Agli stranieri tutto gratis e agli italiani a tutte tasse.

Renadan

Lun, 18/11/2019 - 21:19

Non e' il pd che rispolvera gli ex comunisti.....ma e' questo giornale.

Ritratto di .repvbbliQetta..

.repvbbliQetta..

Mar, 19/11/2019 - 19:23

un piano da veri TRADITORI ANTI ITALIANI

ginobernard

Mar, 19/11/2019 - 19:27

vivono su un altro pianeta che fenomeni

frank173

Mar, 19/11/2019 - 19:28

Del suicidio politico del PD mi preoccupa solo una cosa: che non riescano a fare nemmeno quello. Speriamo bene.

aldoroma

Mar, 19/11/2019 - 19:28

Gente che perde il lavoro,città distrutte dal brutto tempo... Nuove tasse e il PD....... Che fa??? Si preoccupa SOLO dei migranti... Mah!!!!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 19/11/2019 - 19:34

Un noto proverbio recita "Chi è causa del suo mal pianga se stesso." Liberi di farlo i pidini, naturalmente, senza accampare poi scuse addossando la responsabilità ad altri se questa mossa politica gli si ritorcerà contro (come appare molto probabile).

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Mar, 19/11/2019 - 19:37

Robe da matti! Proprio loro, quelli della sinistra, che tanto chiedevano democrazia e rispetto del popolo e sua difesa, se ne strafottono di operai, proletariato, piccoli borghesi proletarizzati, vecchine e vecchietti italiani che non li vogliono più votare, e allora cercano di ammazzarli tutti quanti mediante una invasione mostruosa che aprirebbe le porte al medioevo. E per di più li disprezzano e li insultano e invocano la propria dittatura perché tanto non meritiamo più né di votare, né di giudicarli perché loro hanno la scienza infusa (soprattutto da quando si sono messi al soldo dei venti o trenta finanzieri più ricchi del pianeta). Piangiamo o ridiamo?

vocepopolare

Mar, 19/11/2019 - 19:39

avete detto "strategia"? perchè questi sanno di strategia? questi hanno solo un verbo: contrastare in ogni modo ed in ogni occasione salvini ed hanno messo in campo una associazione brancaleonesca per demonizzare il leghista . Le conseguenze ? salvini aumenta i consensi e loro fanno sempre più la figura dei polli. Fortunatamente la maggioranza degli italiani ha iniziato a capire.

salmodiante

Mar, 19/11/2019 - 19:41

Dalla disamina degli articoli recenti sul movimento delle sardine, si evince che una certa sinistra è composta da seconde generazioni di immigrati che costituiscono un bacino di voti a cui attingere. Una certa disattenzione del popolo italiano la cui Patria, comunanza di costumi, usi, peraltro citata solo DUE volte nella "Costituzione più bella del mondo", è stata emarginata nella sostanza per oltre trent' anni, ha reso possibile la disintegrazione del tessuto unitario italiano. Non mi meraviglio che in nome di CONVENIENZE economiche (manodopera per le coop e le industrie che versano "contributi"), nonché per rimpiazzare votanti, si pensa di MANTENERE POLTRONE con ricongiungimenti e inciuci vari. NON ESISTE comunanza di Patria con chi viene da fuori, anche dalla vicina Svizzera, men che meno da stati nord africani.

Maura S.

Mar, 19/11/2019 - 19:41

Avanti pure con questa storia dello Ius Soli, in questo modo perderete anche l'Emilia Romagna. Più sparlare più voti al Salvini.

Surfer67

Mar, 19/11/2019 - 19:54

Il pd si sta già suicidando da solo con queste proposte vuole solo darsi il colpo di grazia.

Tommy40

Mar, 19/11/2019 - 19:57

I clandestini saranno caricati sempre sulle spalle della povera gente.Nei quartieri di lusso non ci sono, ecco perché i vip non sono razzisti. Al mio paese di 7000 abitanti ce ne sono 300 e non è che stiamo bene, ci sono molti disoccupati e vige molta povertà. Questi neri non fanno niente e chiedono continuamente elemosina a chi sta peggio di loro.

ValdoValdese

Mar, 19/11/2019 - 20:22

Si capisce facilmente perché Zingaretti torna a chiedere lo Jus soli, perché, come al solito, il PD si fa porta-voce degli interessi non della Repubblica Italiana bensì di uno stato straniero e cioè dello Stato Vaticano... si tratta infatti di un partito 'quinta-colonna' di quello Stato estero in Italia, in quanto nato da una fusione tra gli ex-democristiani (Margherita) ed ex- comunisti (DS)… in qualsiasi altro paese che non fosse l'Italia questo si chiamerebbe alto tradimento… Per annullare queste ingerenze straniere bisognerebbe abolire del tutto i finanziamenti pubblici all'immigrazione clandestina, perché solo così il Vaticano e la Chiesa smetterebbero di interessarsene... Il Papa parla contro la legittima difesa perché giustamente, se in Italia si incomincia a sparare a clandestini africani, la Chiesa perde rendite giornaliere, visto che l'unica ragione di esistenza dello Stato Vaticano è palesemente rimasta quella aziendale, cioè di realizzare un utile...

Ettore41

Mar, 19/11/2019 - 20:24

Stanno rialzando la testa perche' la magistratura sta dando loro un assist indagando Salvini per sequestro di persona ed abuso di ufficio. Sono dei poveri illusi. Potranno anche riuscire, con l'aiuto di procuratori d'assalto a eliminarlo dalla competizione politica; quello che pero' non riusciranno mai a fare e' distruggere il suo pensiero. Morto un papa se ne fa un altro. Con Salvini o senza Salvini sono destinati all'estinzione, come i dinosauri

cesare caini

Mar, 19/11/2019 - 20:36

Il PD verrà annientato !

bernardo47

Mar, 19/11/2019 - 20:49

pd abbia coraggio e cambi verso su immigrazione......e' li' su quel punto che si batte salvini, che altro non ha di serio da offrire che vendere quella quella cosa....

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 19/11/2019 - 20:59

Sicurezza (di essere mantenuti), ingressi (e ricongiungimenti) a valanga, e Ius Soli (per ricostruire la nostra base elettorale). Ecco il titolo.

Francesco2244

Mar, 19/11/2019 - 22:22

snontare decreti sicurezza e schedare forze dell'ordine

ilrompiballe

Mar, 19/11/2019 - 23:05

Renadan : ha ragione. I comunisti che ho conosciuto non erano buffi come questi piddini. Erano gente seria, anche se non ne condividevo le opinioni.

bremen600

Mer, 20/11/2019 - 02:31

in effetti questo è il vero problema dell'Italia...

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Mer, 20/11/2019 - 02:42

Patetici traditori. Unica ragione che ha impedito all'italia di primeggiare fra le economie mondiali. Che tristezza

apostrofo

Mer, 20/11/2019 - 03:06

Dichiarazioni aberranti

Ritratto di sachiel333

sachiel333

Mer, 20/11/2019 - 06:44

Si suicideranno con le loro stesse mani!!

MEFEL68

Mer, 20/11/2019 - 10:45

ius soli, che male accompagnati (dal PD). Ius soli targato PD diventa ius SOLA. Potrei continuare, ma il PD, con questo Segretario, non è in grado di recepire.