Pensioni, sforbiciata di Di Maio: M5S taglia (ancora) l'assegno

Prima volevano ridurre quelle oltre i 5mila euro, ora i grillini abbassano la soglia: "Tagli a quelle sopra i 4mila euro"

Prima dovevano essere solo quelle dai 5mila in su. Poi la soglia si è abbassata su un vago 4-5mila euro. E ora la tagliola del M5S arriva fino a quota 4mila euro. L'annuncio è stato dato stamattina da Luigi Di Maio, durante l'intervento a Uno Mattina. La sforbiciata è in arrivo per le pensioni "anche sopra i 4.000 euro, per coloro che non hanno versato i contributi a sufficienza". "L'obiettivo - ha detto il ministro allo sviluppo economico - è quello di tagliare le pensioni d'oro per ridare alle minime".

Era il dicembre del 2017 quando, ancora lontano dal diventare vicepremier, i capo politico dei Pentastellati giurava che "per noi le pensioni d'oro sono quelle che vanno da 5000 euro in su e quelle vogliamo tagliare". Poi, una volta a Palazzo Chigi, era il 23 giugno scorso, ha messo in chiaro che "chi si merita pensioni alte per avere versato i giusti contributi ne ha tutto il diritto, ma quest’estate per i nababbi a spese dello Stato sarà diversa". In che modo? "Vogliamo finalmente abolire le pensioni d’oro che per legge avranno un tetto di 4.000/5.000 euro per tutti quelli che non hanno versato una quota di contributi che dia diritto a un importo così alto". E lo stesso aveva fatto qualche giorno fa, sostenendo che "chi prende una pensione sopra i 4-5mila euro netti e non ha versato i contributi avrà una pensione per quanti contributi ha versato". Oggi, invece, la soglia si è abbassata a 4mila euro. Almeno nell'ideale del grillino.

Intanto, sul fronte del taglio ai vitalizi, Di Maio stamattina si è lasciato andare ad un inarrestabile entusiasmo. "Oggi è giornata storica - ha detto sempre a Unomattina - almeno per il simbolo che rappresenta questa decisione che dopo oltre 30 anni sancisce un principio chiaro, se hai versato i contributi allora il vitalizio ti spetta, se non hai versato no". Il grillino rivendica di essere riuscito in 100 giorni a tagliare quello che "avevano sempre detto che non si poteva fare". Nei giorni scorsi si è parlato di uno "scambio" politico tra Lega e M5S: il taglio ai vitalizi, che il Carroccio stava pensando di frenare, in cambio del via libera grillino alla reintroduzione dei voucher in agricoltura. Il ministro Gianmarco Centinaio smentisce, ma proprio oggi - guarda caso - Di Maio ha detto che i voucher "vanno ripristinati per specifiche mansioni e tempistiche. Quindi per i lavori domestici e per il settore agricolo. Per il turismo si vedrà".

Commenti

DRAGONI

Gio, 12/07/2018 - 10:24

E VAI. TAGLIALE TUTTE CON LO STESSO METODO MA PRIMA LEVA L'ASSISTENZA DALLA PREVIDENZA.

greg

Gio, 12/07/2018 - 10:26

Bravissimo DI MAI, ma lui pensa alla sua pensione e sta già inciuciando per averla già quando cadrà questo governo, e che sia almeno di 10.000 € al mese+ più tredicesina, quattordicesima e benefit vari a vita

Boxster65

Gio, 12/07/2018 - 10:32

Ha ragione quelle dei Parlamentari, salvo pochi casi sono soldi rubati ai veri contribuenti.

abocca55

Gio, 12/07/2018 - 10:33

Glielo ha imposto Boeri.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 12/07/2018 - 10:39

Non sono per le pensioni d'oro. Ritengo però che la pensione rappresnti un contratto tra lo stato ed il lavoratore. Stipulato in un'epoca in cui le regole erano quelle. Ritenete possibile ridiscutere ogni e qualunque contratto stipulato alla luce di nuove direttive non ancora vigenti all'epoca della stipula? Con la motivazione, magari, che allora avevamo scherzato?

Ritratto di mircea69

mircea69

Gio, 12/07/2018 - 10:41

Per coloro che non hanno versato i contributi a sufficienza. Dunque va bene! Scenderei anche al di sotto dei 4'000€ con questo principio.

FaroAlogeno

Gio, 12/07/2018 - 10:52

se retroattiva mi sembra una mossa del tutto illegale, un contratto è un contratto, qualsiasi tribunale invaliderebbe la manovra; e poi: il passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo previde in modo preciso che il passaggio sarebbe stato morbido, a differenza che in altri Paesi del nord Europa; uno Stato non può, eticamente, modificare le proprie leggi sulla base di posizioni ideologiche, qualcuno dovrebbe spiegarlo a questi dilettanti dei Cinque stelle;

Holmert

Gio, 12/07/2018 - 10:53

Ci sono due con una idea fissa in questa nazione italiana. Uno è Bergoglio,che è fissato con l'accoglienza dei migranti,l'altro è Di Maio l'alter ego di Grillo e Casaleggio,che è fissato con il reddito di cittadinanza. Due idee che comportano una spesa senza alcun ritorno,secondo il rapporto spesa /beneficio. Qui si tratta solo di spesa e quindi di travaso di quattrini dalle tasche dei cittadini che producono o hanno prodotto agli scansafatica, mantenuti dallo stato. E siamo solo all'inizio. Tra poco inizierà anche la rapina dei depositi bancari. Savona non non ha tutti i torti quando paventa il "cigno nero".

Alessio2012

Gio, 12/07/2018 - 10:59

NON HO PAROLE. CHIEDIAMO SACRIFICI AGLI ITALIANI, E POI DIAMO 31 MILIONI DI EURO ALL'AFRICANO CRISTIANO RONALDO! ALLORA DITELO CHE PREFERITE GLI AFRICANI!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 12/07/2018 - 11:01

In pratica verranno ricalcolate con il metodo contributivo tutte le pensioni erogate con il metodo retributivo o misto, e, se l'importo supererà i 4.000 € verranno tagliate. Ma non sarà questo il grosso del risparmio, il risparmio vero (ordine di grandezza miliardi)si otterrà con il ricalcolo generalizzato: i veri tagli sono qui. Fino ad oggi questa operazione era impedita in quanto si trattava di "diritti acquisiti", ma, utilizzando come grimaldello i vitalizi (che, a parer mio, non c'entrano o c'entrano poco) diviene socialmente accettabile (o almeno la pensa così il governo). Ma almeno che i miliardi risparmiati siano indirizzati anche agli investimenti ed allo sviluppo e non solo per alzare le pensioni minime.

cangurino

Gio, 12/07/2018 - 11:03

mi secca molto ammetterlo, ma i 5* hanno pienamente ragione. Chi non ha versato contributi veri, deve accontentarsi di una pensione comunque multiplo di una sociale e rinunciare a privilegi che urlano vendetta. Le recenti elezioni nel CSM (correnti di centro e sinistra non elette!), mi fanno anche sperare che la magistratura non annulli più questi provvedimento con interpretazioni allucinanti.

UgoCal

Gio, 12/07/2018 - 11:08

Sig.ri Giornalisti fatemi un favore, cercate di essere precisi, se ne siete in grado. Nei diversi giornali e telegiornali non si fa altro che parlare di tagli ma una volta per tutti siete in grado di precisare se si tratta di importi netti o lordi? Sapete c'è una bella differenza tra i due concetti non vi pare? Un giorno sono netti, il giorno dopo lordi, il terzo giorno "non si sa". Che baraonda.

akamai66

Gio, 12/07/2018 - 11:09

Ha ragione HOLMERT, SOTTOSCRIVO!

venco

Gio, 12/07/2018 - 11:12

Anzi, tagli ancora sopra i 2000 euro.

diesonne

Gio, 12/07/2018 - 11:13

diesonne di maio dichiara la giornata storiaorica:ma conosce qual è la storia? ha letto qualche libro di storia vera?o conosce le avventure di pinocchio burattino o quelle di pulcinella?

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Gio, 12/07/2018 - 11:13

Quando arriveranno anche alle vostre pensioni miserabili, sì, proprio le vostre, di voi che li avete votati... come godrò!

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Gio, 12/07/2018 - 11:15

"chi prende una pensione sopra i 4-5mila euro netti E non ha versato i contributi avrà una pensione per quanti contributi ha versato". Una pensione netta da 4.000 euro al mese corrisponde ad un lordo di circa 70.000 € all'anno, cifra non indifferente! Se il beneficiario di tale pensione non ha versato i contributi relativi, è evidente che usufruisce di un privilegio rispetto a chi, quei contributi li ha versati! Non vedo quindi dov'è lo scandalo se il Governo intende ridurre tali pensioni riportandole alla normalità che vige per tutti gli altri italiani. Una curiosità: questo allarmismo deriva dagli interessi di categoria di chi scrive oppure è solo un pretesto per creare allarmismo e continuare una guerra berlusconiana contro questo Governo?

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 12/07/2018 - 11:23

---ovviamente si parla di importi netti ed il taglio sarà fatto solo sulla parte eccedente il contributivo--chi prende pensioni alte ma frutto dei sudati contributi non dovrebbe temere nulla-come diceva nanni moretti -che supplicava il protagonista di turno di dire qualcosa di sinistra--oltre che manngiare confezioni giganti di nutella---questa è roba finalmente di sinistra--con buona pace anche del direttore di questo giornale--che avversa questa proposta di legge come un mastino---già si comprende che anch'egli è nel calderone delle sforbiciate--swag

FaroAlogeno

Gio, 12/07/2018 - 11:23

vedo che molti lettori ontinuano a non capire il poblema: se si accetta che uno Stato modifichi retroattivamente in senso vessatorio le proprie leggi, si apre la porta a qualsiasi altro tipo di vessazione, anche di un genere meno gradito a chi oggi saltella di contentezza perché il vicino di casa dovrà rinunciare a un paio di giorni in Costa Azzurra; uno Stato deve essere etico, se non lo è allora è uno Stato totalitario e sono dolori per tutti;

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Gio, 12/07/2018 - 11:25

#Alessio2012: definire "africano" Cristiano Ronaldo mi sembra fuori luogo essendo originario dell'isola di Madeira, da secoli appartenente al Portogallo.

Divoll

Gio, 12/07/2018 - 11:26

Se lo avessero detto PRIMA delle elezioni (quando parlavano di pensioni sopra i 5000) avrebbero ricevuto assai meno voti. Ora, tutta la classe media, gia' ridotta al lumicino, andra' a riempire le file dei poveri, mentre i ricchi resteranno ricchi comunque e l'economia NON si riprendera'. Voglio proprio vedere in quanti li voteranno la prossima volta...

ex d.c.

Gio, 12/07/2018 - 11:29

Come l'IMU, ulteriori cifre che escono dall'economia sana per essere sperperati

Boxster65

Gio, 12/07/2018 - 11:31

Memphis35..ore 10.39... condivido il ragionamento peraltro con alcuni piccoli ma macroscopici carveat. E' giusto che nessuno dovrebbe incidere sui diritti acquisiti, però nel caso dei Parlamentari parliamo di soggetti che beneficiano di Leggi che i privilegiano e che loro stessi si sono votati. Insomma è come se contrattassi il contratto di lavoro con l'azienda per cui presto opera decidendo di mia sponte quale stipendio darmi... (sfido chiunque si trovasse nella medesima posizione a darsi uno stipendio da fame). Quindi partendo da questo assunto (di un lievissimo conflitto d'interessi) ritengo che ciò che vada tagliato è tutto ciò che è dato in eccesso rispetto a quanto versato. Non vedo per quale motivo ci debbano essere soggetti che hanno versato 10 e prendono 1 per pagare le pensioni di chi ha versato 1 e prende 10.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 12/07/2018 - 11:34

diessone -11:13 le avventure di pinocchio burattino e quelle di pulcinella, le ha già lette Renzi e per questo lo hanno promosso premier. Inventa qualcosa d`altro!!! Comunque, chi guadagna 4.000 quattro mila euro di pensione e le ha guadagnate lavorando per lo stato, non si merita tanto, perciò una sforbiciata ci vuole proprio!!!

Alessio2012

Gio, 12/07/2018 - 11:34

TAGLIAMO GLI STIPENDI AGLI ITALIANI, COSI' FARANNO MENO FIGLI E DIAMO 31 MILIONI A CRISTIANO RONALDO... POI NON LAMENTATEVI CHE GLI ITALIANI NON FANNO PIU' FIGLI!!

nipotedimubarakk

Gio, 12/07/2018 - 11:37

Quando ho iniziato a lavorare ci volevano 35 anni per andare in pensione, poi strada facendo hanno deciso che dovrò lavorare per 41 anni e avere 68 anni di età per avere un tozzo di pane in cambio. Nel frattempo con i miei contributi devo anche pagare le pensioni dei parassiti che si sono fatti leggi ad hoc per avere pensioni da nababbi. E' giusto che prendano una pensione in base ai contributi che hanno effettivamente versato.

tonipier

Gio, 12/07/2018 - 11:42

" LA DOMANDA DA FARE- QUANTI SONO REALMENTE I PENSIONATI CHE VIVONO SOTTO LA SOGLIA DI EURO 500 bisogna chiedersi come fanno a sopravvivere?... solo in questa maniera notiamo chi si muore di fame...chi fa il nababbo.... altro che dignità.

cangurino

Gio, 12/07/2018 - 11:44

@FaroAlogeno, la vessazione è quella norma di legge che ha concesso un indegno privilegio a pochi, a danni di molti. Ora è doveroso, morale e legittimo eliminare tale indecente privilegio.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 12/07/2018 - 11:46

Purtroppo chi si mette in politica lo fa per soldi ed agevolazioni.non è giusto,una volta terminata l'esperienza continuare a mungere gli italiani.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 12/07/2018 - 11:52

Oh... Ma allora il paninaro sceso in campo, vuole proprio essere portato in trionfo.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Gio, 12/07/2018 - 11:52

Oggi io e te che mi leggi facciamo un accordo, un contratto o come lo vuoi chiamare... passano gli anni e poi, uno di noi due, decide che quell'accordo non gli stà più bene per motivi che, secondo lui, ritiene "ORA" validi... prende quel contratto e se lo rimodula a suo piacimento. Te come la prendi? Pensaci un attimo al netto del tifo che potresti fare per uno dei due.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Gio, 12/07/2018 - 11:57

A parte il fatto che lo stesso tentativo è stato già fatto e che lo stesso è stato giudicato incostituzionale, a parte che la trovo una forzatura di un patto fatto a suo tempo e che la controparte non ha violato nessuna legge, penso una regolata al macchina mostruosa vada data per forza. Io sono un pensionato al minimo e ho le idee ben chiare sull'argomento. Tuttavia posso anche immedesimarmi con quelli interessati dal provvedimento e, in fondo in fondo, mi scasserebbe forte la lallera che il bibitaro mi rosicasse la pensione per darla ai professionisti del divano.

Ritratto di drazen

drazen

Gio, 12/07/2018 - 11:58

Mi pare una grande cretinata, degna di un incapace che non ha mai lavorato e la pensione l'avrà quando cadrà questo Governo. Prima di tagliare e ridistribuire occorre dividere la previdenza dall'assistenza. Quindi se uno ha la pensione da previdenza bassa è perché ha versato pochi contributi: quale merito ha per avere un aumento? Se, invece si vuol beneficiare per prendere voti chi prende poco dall'assistenza i soldi vanno prelevati dalla fiscalità generale. Far affluire alla fiscalità generale i tagli alle pensioni più elevate è un monstrum giuridico e contabile, oltre che la violazione di diritti acquisiti.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 12/07/2018 - 12:00

--c'è una legge in generale che parla del concetto di retroattività ed irretroattività che rappresenta un'antica conquista della civiltà giuridica italiota- ma essa legge non è mai assurta nel nostro ordinamento alla dignità di norma costituzionale--i giudici della corte costituzionale si sono sempre riservati il diritto di decidere caso per caso sulla "retroattività" di una legge a seconda del bene comune--detto in soldoni si può dire che è più difficile che una legge retroattiva passi quando siamo nel campo penale--è più facile che passi quando rimaniamo nel civile...chi si sente tranquillo con la sua "pensionona" perchè è sicuro che la legge di maio sarà bannata dalla corte costituzionale--dorma invece preoccupato --perchè non è scontato che non passi--swag

Ritratto di drazen

drazen

Gio, 12/07/2018 - 12:02

E poi, perché nel sito dell'INPS non ci sono i conteggi - separati e comprensibili - di quanto spetta per la parte contributiva e per quella eventuale retributiva? Almeno così uno sa cosa aspettarsi.

moichiodi

Gio, 12/07/2018 - 12:02

Ricordo solo che in campagna elettorale si diceva nei comizi 5000, nel contratto i due hanno scritto 5000. Per la serie, presi i voti poi si vede....

Ritratto di Stenick

Stenick

Gio, 12/07/2018 - 12:03

1. Una pensione è d’oro quando ad essa non corrisponde un adeguato versamento dei contributi. Questo significa che non dovrebbe esistere una soglia minima. Se così non fosse, Tizio con pensione d’oro di 3900 euro non verrebbe minimamente toccato dalla questione! È così? 2. Una persona che ha ad esempio 42 e più anni di contributi con una pensione derivata di 5000 euro non rientra nella classistica “pensione d’oro” a prescindere dall’importo “sopra soglia” che ne deriva. È così? 3. E il caso delle pensioni multiple?

yorkshire22

Gio, 12/07/2018 - 12:06

Per i sostenitori di"un contratto è un contratto", bisognerebbe ricordare anche l'art.2 della Costituzione, che alla Corte Costituzionale non piace. Non si tratta quindi ne' di illiceità o illegalità, ma di costituzionalità. Ricordiamoci che per sostenere il differenziale tra il retributivo e il contributivo si usano i soldi pubblici dello Stato. Infine il principio avrebbe dovuto valere anche per gli esodati, i giovani precari, ecc. Una volta non votavano, ora sì, quindi ....

titina

Gio, 12/07/2018 - 13:04

Gli stipendi d'oro dei parlamentari non li tagliano mai? 4000 netti, tutto compreso andrebbero bene, senza rimborsi vari. Se sono d'oro le pensioni sono d'oro anche gli stipendi. Invece taglieranno anche le pensioni normali sotto forma di contributo di solidarietà, fanno presto a fare cassa. Con il cavolo che rivoto il centrodestra.

Cheyenne

Gio, 12/07/2018 - 13:13

MA COME LO STATO POTRA' AVERE ANCORA UN MINIMO DI CREDIBILITA' SE VIENE MENO A SOLENNI IMOEGNI? CHE LA LEGA SI DIA DA FARE PER BLOCCARE QUEL MATTO CON CUI HA FATTO UN PATTO SCELLERATO. TUTTI FARANNO RICORSO E LO VINCERANNO, MA LA FIDUCIA IN QUESTO STATO CANAGLIA CHE NON SA MAI ESSERE LIBERALE SARA' PERDUTA PER SEPRE. LA LEGA CONTINUI AD ESSERE UN PARTITO SERIO E RISPETTOSO DELLO STATO.

jonny$xx

Gio, 12/07/2018 - 13:26

Chi ha versato i contributi "deve" prendere per quello che ha versato altrimenti?

fenix1655

Gio, 12/07/2018 - 13:28

Risultato. Premiati evasori e lavoratori in nero che sono la maggior parte dei "poveri " pensionati. Crollo del gettito Irpef a causa dell'abbassamento medio delle pensioni (i pensionati con i lavoratori dipendenti contribuiscono all'80% del gettito Irpef) e fine per la funzione di ammortizzatore sociale delle pensioni verso figli, nipoti e parenti. Per non parlare della diminuzione dei consumi e l'aumento del lavoro nero e degli italiani che risulteranno perennemente disoccupati. Questo perchè si fa sempre finta di non capire come funziona l'Italia da almeno 60 anni se non di più. E la distribuzione del voto nelle ultime elezioni ne sono la conferma. Vedremo chi ha ragione.

Gianni11

Gio, 12/07/2018 - 13:28

Sarei d'accordo se lo stesso Governo non dasse 35 euro al giorno ai clandestini e non mandasse milioni e milioni di euro per "aiuti" a paesi esteri. Se ci sono soldi (levati agli italiani con le tasse) per clandestini e per altri paesi, allora ci devono essere soldi per pagare le pensioni.

fenix1655

Gio, 12/07/2018 - 13:39

Naturalmente niente contro evasione fiscale e lavoro nero perchè bacino di raccolta voti dei 5*. Basta analizzare la distribuzione del voto nelle ultime elezioni. Mi sembra che sia molto più ingiusto il profitto illecito ricavato dall'evasione fiscale e dal lavoro nero. E i 5* sanno bene che gli italiani che se ne avvantaggiano sono in congruo numero. Perchè altrimenti non si sarebbero dati la zappata sui piedi in vista delle prossime elezioni. E vedrete che abbasseranno anche il limite delle pensioni d'oro come sembra abbiano già fatto!!

titina

Gio, 12/07/2018 - 13:39

x Alessio2012. in compenso ne fa di più fa Ronaldo, anche se a sua insaputa. :-). Hai ragione, ma la colpa di chi è? Di chi va a vedere la partita.

MARCO 34

Gio, 12/07/2018 - 14:06

Mi corre l'obbligo di citare due aforismi a proposito del paventato taglio delle pensioni. 1 -Lo stato è come il corpo umano. Non tutte le azioni che compie sono nobili (Anatole France) 2 -In politica la stupidità non è un handicap (Napoleone I)

APPARENZINGANNA

Gio, 12/07/2018 - 14:26

Prima 5000 netti, ora 4000 (netti?). Bugiardi! Ma il problema è che si crea il precedente per il ricalcolo di TUTTE le pensioni già in corso di erogazione. 5stelle e Lega vogliono far cassa coi soldi dei pensionati: VERGOGNA!

gedeone@libero.it

Gio, 12/07/2018 - 14:32

In linea di principio potrebbe essere giusto, ma ci sono dei MA grossi come una casa, 1. chiunque abbia studiato un minimo di diritto, sa che la legge non dispone che per l-avvenire, 2. i parrucconi della Corte Costituzionale non la faranno passare mai non essendo avvezzi a darsi la zappa sui piedi.

Italiano_medio

Gio, 12/07/2018 - 14:46

VAI DI MAIO TAGLIA, TAGLIA.

CarlSchmidt

Gio, 12/07/2018 - 14:50

Non ho alcuna stima e fiducia in un personaggio come Di Maio. Chissà se ha pensato che i "pensionati d'oro" (sopra i 4000 euro)sono anche "consumatori d'oro" ? Visto il numero di quanti appartengono a questa condizione, credo che colpire le loro pensioni, vista l'età di chi le gode, procurerà una riduzione di posti di lavoro (colf, badanti). Oggi però governano populisti dilettanti, incapaci di creare o stimolare il lavoro ma soltanto di soddisfare l'invidia sociale. La "giustizia sociale" non c'entra niente con i provvedimenti di Di Maio & C. è solo "invidia sociale".

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 12/07/2018 - 15:01

Saranno fieri quegli inutili idioti che lo hanno votato! Tagliare le pensioni di 4000€ a coloro che hanno sempre lavorato, pagato le tasse e versati i contributi per regalare le pensioni ai lazzaroni, ai profittatori, a coloro che hanno sempre truffato lo Stato e la Previdenza, ossia tutta l'Italia! Solo i lazzaroni potevano eleggere questo schifo d'uomo!

Antonio43

Gio, 12/07/2018 - 15:12

Eugenio Scalfari, sì, quello lì, negli anni ottanta fu eletto deputato per non rischiare di andare in galera. Non fu rieletto perché il pericolo era scampato e da allora prende il vitalizio. Quello che prende è proporzionato a quanto versato? Se sì sono tutti soldi suoi, se no, sono trenta anni che prende più del dovuto. Oltretutto è straricco. Ed è su queste pensioni che si deve agire, non ci sono diritti acquisiti in questi casi.

MARCO 34

Gio, 12/07/2018 - 15:17

Perfettamente d'accordo con CarlSchmidt.

alpino1946

Gio, 12/07/2018 - 15:29

e, dimenticavo… Otre alle vostre responsabilità penali per i guai che combinate, ci vorrebbero anche le responsabilità civili per i vostri atti in politica, così pagate di tasca i danni che fate agli italiani

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 12/07/2018 - 15:50

Perché la truffa della Fornero aveva forse qualcosa di legale? E il funzionario Inps che blocca una pratica a tempo indeterminato, accampando pretesti cavillosi da azzeccagarbugli verace, quando invece avrebbe dovuto solo verificare l'esistenza o meno di una pensione estera e verificato che non c'è dare luce verde alla pratica, quanto è legale? Chi controlla il suo lavoro? In questo modo la sua vittima, non essendo arrivato con il barcone, deve stare buono e bestemmiare in silenzio, perché a reddito zero da anni, mentre gli abbronzati dei barconi scorrazzano mantenuti con i suoi soldi.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 12/07/2018 - 15:54

Non fate sempre il solito casino, interpretando secondo il vostro sentimento le parole di Di Maio! Saranno tagliate le parti di pensioni non coperte da versamenti. Leggi: si applicherà retroattivamente il sistema contributivo, ma solo qulle pensioni più ricche. Più che giusto! Mi chiedo solo cosa intendano fare per chi, come me e molte altre migliaia di persone, non ha raggiunto gli anni minimi di contribuzione e, oggi come oggi, non ha diritto, non dico a una pensione, ma neanche alla restituzione di quanto ha versato. Perché, vi informo, è così che funziona: se hai versato per 19 anni, 11 mesi e 29 giorni, si tengono TUTTO, e tu devi morire. Questo è il nostro "welfare".

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 12/07/2018 - 15:58

@Memphis35 Caro amico, se così fosse, all'epoca in cui io ho iniziato a lavorare, e fino a poco prima che arrivassi alla soglia dell'età pensionabile, il "contratto" diceva che con 15 anni di versamenti avrei avuto diritto a una pensione, non certo "d'oro", ma comunque qualcosa. Poi è arrivata "lei" e di colpo siamo passati a 20. Dunque, le chiedo, il mio era un diritto acquisito... o no? A quanto pare i diritti acquisiti funzionano solo per qualcuno.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 12/07/2018 - 16:01

@Legione musulmana - paura eh, prendi la pensione senza mai aver versato se non poco o nulla? Ricordati che tu pagherai prima di noi. noi non siamo parassiti.

GioZ

Gio, 12/07/2018 - 16:02

Mi sembra che con quattromila euro al mese si viva più che bene, si può anche tagliare. Figuriamoci poi quando non hai nemmeno versato i contributi necessari per calcolare quella somma. Io andrò in pensione a 70 anni con 550 euro al mese e 41 anni di contributi (tanto per precisare).

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 12/07/2018 - 16:26

Certo che è il colmo che in Economia, Finanze e Lavoro in Italia debba dettar legge un ignorante come questo Di Miao che a scuola era uno zuccone di prima scelta e che come lavoro ha svolto solo l'attività sporadica di venditore di gazzose e pop-corn allo Stadio San Paolo di Napoli durante le partite di Calcio. Robe da chiodi.

sbrigati

Gio, 12/07/2018 - 16:46

Non saprei se il taglio delle pensioni e vitalizi sia legale o meno, ma una cosa si potrebbe fare immediatamente :eliminare i privilegi dei parlamentari. Niente più sanità, trasporti, cure termali ecc. gratuiti, niente vitalizi che passano a moglie figli e parenti vari. Seguire le regole che sono in vigore per i normali cittadini sarebbe più che giusto. Come sarebbe giusto retribuire i dipendenti pubblici alla stregua dei privati con un tetto limite per le alte cariche dirigenziali. Niente più barbieri od uscieri da 10000 mensili. Se poi le regioni, in special modo quelle a statuto speciale, che nel 2018 non hanno più ragione di esistere, sforano i conti per pagare assessori od assumere personale inutile, si penalizzino pesantemente eliminando i conferimenti statali. Questa sarebbe una vera rivoluzione culturale.

roberto zanella

Gio, 12/07/2018 - 17:01

...per chi non ha versato i contributi......e sarebbe utile che Il Giornale faccia una corretta informazione ..." è per chi non ha versato i contributi .."

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 12/07/2018 - 17:02

Vedo già "decinaia" e "decinaia" di sinistri su roulotte rosse con su scritto "ridateci i soldi" , e gli emigrati con le magliette rosse con su scritto "ridategli i sodi " a consolarli servendogli coppe di champagne e ostriche con un bel inchino, riconoscendo che fin che cerano loro ..... ;-]

giovanni235

Gio, 12/07/2018 - 17:04

Se le facce di tolla ricorreranno alla corte costituzionale la cosa è semplice.Se la corte dirà che è anticostituzionale correggete subito la legge aggiungendo 50 cent.alla pensione.Loro faranno ancora ricorso e in caso diano loro ragione aggiuntete altri 50 cent.e cosi via.L'unico errore che non dovete commettere è quello di togliere un solo centesimo ai magistrati,altrimenti siete fregati.

antonmessina

Gio, 12/07/2018 - 17:44

OCCORRE CHE NEL TITOLO SCRIVIATE ANCHE IN CHIARO CHE TAGLIANO CHI NON HA VERSATO I CONTRIBUTI ALTRIMENTI FATE TERRORISMO PSICOLOGICO COSI COME VUOLE IL VOSTRO PADRONE

Antonio Chichierchia

Gio, 12/07/2018 - 18:14

UNA BARBARIE, applicare un criterio venuto fuori da pochi anni a situazioni maturate per legge nel passato. Con tutto l'odio per i percettori furbetti di queste pensioni il metodo è una barbarie, la fine di ogni certezza.

Antonio Chichierchia

Gio, 12/07/2018 - 18:15

Leviamo a questi per dare a quelli che prendono poco perchè non hanno versato una mazza ! Lenin era un democratico cristiano in confronto !

sparviero51

Gio, 12/07/2018 - 18:19

MI SEMBRA DI RICORDARE CHE LA FORNERO,DICASI LA FORNERO,DISSE CHE IL RICALCOLO DEI CONTRIBUTI ERA TECNICAMENTE IMPOSSIBILE . VOGLIO VEDERE CHE BORDELLO COMBINERANNO BOERI E GRILLINI . L'INPS,FINO ALL'ERA BERLUSCONI ,ERA UN CARROZZONE DOVE ANCORA SI USAVA LA MATITA E IL PALLOTTOLIERE. SONO CURIOSO DI VEDERE COME RECUPERERANNO I DATIDAGLI ANNI 30/40 DEL SECOLO SCORSO !!!

Holmert

Gio, 12/07/2018 - 18:32

Ma dico io, che cxzzx c'entra Cristiano Ronaldo con la contabilità dello stato. Io sono il primo a criticare le mattane calcistiche,per cui si spendono milioni per un semplice calciopedatore(G.Brera). Ma lo fanno le società calcistiche , non il governo. E' in altri termini una operazione finanziaria con un grosso ritorno economico.La Juventus alla sola notizia dell'acquisto di Ronaldo ha guadagnato in borsa in una sola seduta il 7%. E poi gli abbonamenti che vanno a ruba, le magliette di CR7 che sono vendute a tonnellate, la FCA che ne vuole fare il testimonial dell'alfa e via discorrendo. Il reddito di cittadinanza, di cui la maggior parte andrà agli africani residenti,che ritorno comporta? Lo stato non è un convento dove un piatto di minestra non si nega a nessuno.Non sanno più cosa inventarsi per sperperare danaro darlo ad alcuni a danno di altri. La teoria dei vasi comunicanti,fallita ovunque.

aredo

Gio, 12/07/2018 - 18:46

@GioZ: l'invidia sociale degli schiavetti zombie della sinistra per chi ha di più.... Ma chi siete voi per decidere a chi, come dove e quando tagliare i soldi alle persone ? Chi siete per espropriare ? Degli schiavetti del regime comunista ecco chi siete. Gli stessi che in Grecia, Venezuela, Argentina ed altri paesi aiutano i baroni della sinistra ad affamare il popolo tutto. Grazie a chi vota per i fantocci della sinistra Internazionale Socialista come 5 Stelle , Lega Comunisti Padani di Salvini, Tsipras, Podemos, Renzi, Macron e così via si assicura il crollo economico delle nazioni con povertà per tutti.

alpino1946

Gio, 12/07/2018 - 19:12

pensate a quei militari che hanno rischiato la vita nelle varie missioni all'estero di cui questi imbelli politici si riempiono la bocca. Hanno servito L'Italia ed ora che con un po' di agiatezza forse aiutano i figli che questi politici da operetta hanno privato del lavoro. I padri hanno dovuto maneggiare i proiettili di uranio impoverito e i politici mettono le mani nelle tasche di questi onesti

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Gio, 12/07/2018 - 19:16

AZZ... ma questa è roba da farli diventare tutti idrofobi... e poi chi ci combatte!? Lor tapini, per un piatto di minestra gli toccherà andare alla Caritas. Poracci!

Ritratto di Attila51

Attila51

Gio, 12/07/2018 - 19:38

Se sono vitalizi tipo Enpas, allora son cetrioli, ma se sono INPS ovvero calcolate per legge e non a caso non potra fare nulla in quanto all'atto del contratto di lavoro e previdenza lo Stato ha sottoscritto un contratto che non puo essere modificato a posteriori. Se uno inizia a lavorare nel 1971 e termina nel 2011 non gli possono ricalcolare nel 2018 le competenze. Nessuna Corte darebbe ragione al legislatore e sarebbero vani i tagli. Si creerebbe un principio che neanche la Russia di Stalin ha apllicato

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 12/07/2018 - 20:28

Le pensioni dei magistrati sul state calcolate con il 'retributivo' o con il 'contributivo'?

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 12/07/2018 - 20:34

Se uno aveva la pensione minima vuol dire che non ha lavorato un katzo in vita sua e certamente non meritava di più. Prendiamo per es. i Baby pensionati. Questi non avrebbero diritto ad avere pensione alcuna dato che sono andati in pensione quando avevano ancora i calzoni corti. E ora quest'idiota vuole integrare le pensioni a questi gran lavoratori. Ma questo Di Miao perchè non torna a vendere le gazzose allo stadio e a finir di colorare il libro di economia che gli hanno regalato alla fine della scuola dell'obbligo…….finita da ripetente?

Blueray

Gio, 12/07/2018 - 23:26

Le pensioni non sono un contratto ma una clausola obbligatoria del contratto di lavoro. Quest’ultimo è un patto sinallagmatico in cui per quanto attiene la clausola pensionistica il sinallagma si ha direttamente con lo Stato essendo il datore un mero intermediario. La rottura del sinallagma incardina il vizio di inadempienza contrattuale. I diritti acquisiti sono le regole pro tempore vigenti dei patti sinallagmatici che il dipendente ha stipulato nel tempo coi contratti di lavoro succedutisi. Andare ad infrangere questi patti ora per allora è giuridicamente del tutto illeggittimo, e per questo si parla di contributo di solidarietà e non di regola di ricalcolo, per non incorrere nell’inadempienza contrattuale. Peccato che il contributo di solidarietà a spese di una categoria sia del tutto incostituzionale.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 13/07/2018 - 00:31

Anch'io avevo fatto un contratto con lo stato per andare dopo 35 anni lavorativi in pensione, invece andrò con 44 anni con qualche centinaio di € in meno. Ai miei diritti acquisiti e a tutto il popolo, invece , voi komunsiti ci avete sputato sopra. E continuate a farlo. Poi date del razzista agl ialrti. Vergognosi.

miu67

Ven, 13/07/2018 - 00:37

Ci stanno buttando del fumo negli occhi, adesso tagliano le pensioni oltre i 5.000 euro e sono tutti contenti, certo toccano le pensioni d'oro, ma tra un po' arriveranno anche alle pensioni dei nostri genitori, molte delle quali anche se ben al di sotto dei 5.000 euro, sono comunque retributive e non contributive, e allora si che sarete tutti contenti, e molte persone che ora gioiscono vivono con le pensioni dei loro genitori (retributive) perché disoccupate…….

rise

Ven, 13/07/2018 - 07:34

Intervento giustissimo che rende giustizia al popolo italiano. Basta con questi privilegi da corte del Re Sole. Adesso occorre mettere mano ai vari cerimoniali e appannaggi invisibili (sconti, affitti di comodo, case fronte Colosseo a prezzi stracciati, convenzioni con ristoranti di lusso). I parlamentari prendono un lauto stipendio costituzionalmente intoccabile, ma solo fino a quando lavorano come parlamentari, a fine mandato se sono stati bravi saranno rieletti, altrimenti si cerchivno un altro lavoro...come tutti gli italiani!