«Certo è splendida, ma troppo trafficata»

«Ecco, il problema della strada statale 163». Il sindaco di Amalfi Antonio De Luca è felice che la costiera amalfitana sia stata eletta come una delle 50 strade più affascinanti della Terra dal “National Geographic Traveler”, ma non nasconde il “suo” problema: «Vorrei sgomberare dalle auto, dai bus e dallo smog due chilometri e ottocento metri di strada per renderli area pedonale». Creata nel 1880, la cosiddetta «via dei limoni» (ma il sindaco De Luca cade dalle nuvole: «Mai saputo che si chiamasse così»), si snoda lungo 35 chilometri di curve mozzafiato, con vista a strapiombo sul mare, attraversa una decina di comuni, tra i quali, Maiori, Minori, Ravello, fino alla bellissima Vietri sul mare, alle porte di Salerno. De Luca, professione cardiologo, da uomo di centrosinistra, si rivolge al premier Berlusconi, «amante delle cose belle»: «C’è l’autorizzazione del ministero dei Beni culturali per realizzare una strada alternativa tra le rocce. Servono 150 milioni per realizzare questa opera, comprensiva di parcheggi. Vorrei inviare a Berlusconi lo studio di fattibilità: perché il presidente non prende a cuore Amalfi?».

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.