Coppola Accordo tombale col Fisco da 200 milioni

L’immobiliarista Danilo Coppola chiude un accordo tombale da quasi 200 milioni di euro con il Fisco per estinguere i debiti delle sue società. Lo rendono noto i suoi legali, spiegando che all’Agenzia delle entrate è stato firmato «un accordo complessivo di estinzione dei debiti fiscali di tutte le società riconducibili a Coppola e al suo gruppo». Si tratta di una «soluzione unitaria, uniforme e condivisa, che porterà alla copertura dei debiti e alla chiusura delle posizioni aperte dell’immobiliarista romano nei confronti del Fisco, a oggi suo unico creditore». Per sanare il debito, il gruppo Coppola opererà una serie di dismissioni e un piano di ristrutturazione industriale in continuità finanziato dalle banche. «Sono soddisfatto per gli esiti dell’accordo - ha dichiarato Coppola - Abbiamo dimostrato di essere in grado di assumere quegli impegni con il Fisco che abbiamo da sempre, negli ultimi anni, dichiarato di voler onorare e di poter adempiere. Possiamo finalmente chiudere una parentesi troppo lunga, durante la quale non siamo riusciti a svolgere al meglio il nostro lavoro e a chiudere vicende come quella che oggi volge al termine».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti