Cortona, un weekend in stile tra arte, corsi di cucina e dimore di charme

Ha affascinato Frances Mayes, autrice di «Under the tuscan sun» (Sotto il sole della toscana), il libro divenuto poi film che ha sedotto migliaia di americani. E poi Barrett Wissman, impresario, e Nina Kotova, violoncellista, che nel 2003 hanno ideato insieme alla scrittrice il Festival del Sole, evento che ogni agosto anima Cortona con musica, danza, arte, letteratura ed enogastronomia. Ma questa cittadina sorprende anche l'occhio italiano, abituato a posarsi ogni giorno su secoli di storia. In provincia di Arezzo, arroccata al margine orientale della Valdichiana, Cortona è racchiusa dalle antiche mura etrusche. Non è «turisticizzata», nel senso che ha un'anima ancora autentica, dove non ci sono bazar di souvenir ma veri mercati, e i ristoranti sono frequentati indistintamente da abitanti e turisti. I vicoli lastricati, le facciate sporgenti, i palazzi possenti, come il duecentesco palazzo Pretorio in piazza Signorelli, creano un gioco di epoche e stili che si ricompongono con armonia. Con tocchi di delicatezza commovente, come l'Annunciazione del Beato Angelico presso il Museo Diocesano, la grande devozione dei fedeli nel Santuario di Santa Margherita e la pace, palpabile nell'aria, che riempie il cuore nel Convento delle Celle fondato da San Francesco. Autentica a Cortona è anche l'ospitalità. Ci si può trovare in un raffinato Relais et Châteaux e sentirsi a casa; muoversi in giardino in accappatoio e imbattersi in Anthony Hopkins o in qualche altra «stella» come se fosse la cosa più naturale del mondo. E' il caso de Il Falconiere, seicentesca dimora toscana, alla quale i proprietari Silvia e Riccardo Baracchi e il figlio Benedetto hanno saputo trasferire la propria personale simpatia. I corsi di cucina toscana per tutti i livelli tenuti da Silvia, in un ambiente romantico e d'altri tempi, sono un'esperienza del gusto e del migliore stile toscano, quello che sa colorire qualsiasi momento di vita, anche il più semplice. Benedetto si occupa con passione dell'azienda agricola Baracchi, adiacente al Relais, che produce olio e vini di grande personalità, con vitigni internazionali e autoctoni, come il Sangiovese e il Trebbiano. Il ristorante stellato, ricavato in un'antica limonaia, gode di una vista spettacolare sulla Valdichiana, e le camere, tutte arredate in modo differente, sono nidi sospesi nel tempo. Il tema dell'olio e dell'uva ritorna anche nella nuova Thesan Etruscan Spa con massaggi, bagni e peeling a base di olio di vinaccioli, vite rossa e olio d'oliva. Due pernottamenti con prima colazione, degustazione di vini e olio, un massaggio, una cena gourmet: da 330 euro a persona. Info: Relais Il Falconiere, tel. 0575/612679 www.ilfalconiere.it